Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



La questione energetica nel programma dell’ Unione

15 Febbraio 2006 di Amministratore

Sul quotidiano “Il Mattino” di oggi c’√ɬ® un articolo di Emiliano Fittipaldi relativo al programma presentato dall’ Unione. Il programma dell’Unione √ɬ® in totale composta da 280 pagine e, di queste, circa 4 pagine riassumono la direzione che l’Italia seguir√É nel settore energetico nei prossimi anni qualcora il centro-sinistra vincer√É le prossime elezioni politiche di aprile.

Ecco una sintesi:
- nucleare: non ci sono rifrimenti diretti alla possibilit√É di ritornare all’energia nucleare
- fonti rinnovabili: si punta a raddoppiare in 5 anni la produzione elettrica da fonti rinnovabili (eolico, biomasse, fotovoltaico, solare e idroelettrico)
- mercato: interventi legislativi al fine di aumentare la concorrenza e far terminare il monopolio di Eni e Enel
- coordinamento: il governo nazionale mirer√É a trovare accordi con gli enti locali nel programmare gli interventi sul territorio (nuove centrali elettriche, rigassificatori…) mediante un programma energetico-ambientale coordinato da un “Consiglio Superiore per l’Energia”



Articoli approssimativamente correlati

  • Milano - La visione di Edison sulla questione energetica e sul nucleare
  • La Commissione europea lascia la porta aperta al nucleare
  • FP7 Euratom - Invito a presentare proposte di attivit√† di ricerca e formazione nel settore nucleare
  • Reattore ITER - accordo preliminare firmato
  • Settimo Programma Quadro per Ricerca e Sviluppo Tecnologico (2007-2013)
  • 1 Commento a “ La questione energetica nel programma dell’ Unione”

    1. Giuseppe Vatinno scrive:

      Vorrei fare un breve intervento sul Programma, essendo io uno dei coautori.
      Il discorso del nucleare √ɬ® molto complesso perch√ɬ® evoca sentimenti “forti” in tante persone.
      Un ritorno al nucleare in Italia, come detto anche da Romano Prodi, non è attualmente proponibile per i tempi, i costi, la sicurezza.
      Tuttavia, nel programma, abbiamo messo un riferimento specifico al mantenimento del know -how in ricerche sul nucleare, specificatamente sulla partecipazione italiana a programmi sul “nucleare pulito” di nuova generazione (p. 143).
      Cordiali saluti,

      Gisueppe Vatinno
      Responsabile Nazionale Energia di Italia dei Valori
      Gruppo programmatico Energia dell’Unione

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.


    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali