Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Progetto reattore ITER - “Fusion for Energy” firma con il “consorzio europeo AMW” per la camera da vuoto

21 Ottobre 2010 di Amministratore

Il 13 ottobre “Fusion for Energy” (”F4E”, l’ organizzazione dell’ Unione Europea che gestisce il contributo europeo ad ITER), ha firmato il contratto per la fornitura di sette settori (su un totale di nove) della “camera da vuoto” di ITER con il “consorzio europeo AMW” (Ansaldo Nucleare S.p.A, Mangiarotti S.p.A, Walter Tosto S.p.A).

Il “progetto ITER” rappresenta una collaborazione a livello mondiale: darĂ  vita al piĂą grande impianto sperimentale a fusione nucleare del mondo ed è stato progettato per dimostrare la fattibilitĂ  scientifica e tecnologica dell’energia da fusione (la fusione è il processo che alimenta il sole e le stelle).
Il sito del progetto ITER si trova a Cadarache, nel sud della Francia.

L’ Europa contribuirà per quasi la metà alle spese della sua costruzione, mentre gli altri sei Membri di questa joint venture internazionale (Cina, Giappone, India, Repubblica di Corea, Federazione russa e Stati Uniti), contribuiranno in parti uguali alla quota restante.
La “F4E” è stato creato per volontĂ  del Consiglio dell’ Unione Europea come entitĂ  giuridica indipendente ed è stato fondato nell’ aprile 2007 per un periodo di 35 anni (i suoi uffici sono a Barcellona, in Spagna).

Il contratto firmato tra “Fusion for Energy” e il “consorzio europeo AMW” avrĂ  una durata di 6 anni ed un valore quasi 300 milioni di euro (sarĂ  il contratto di maggior valore unitario del contributo europeo a ITER).
La camera da vuoto è il componente più importante della macchina di ITER: la sua complessità, le dimensioni, la quantità di saldatura e il grado di precisione necessari per fabbricarla, rendono il presente contratto uno dei più importanti e tecnologicamente impegnativi del progetto ITER.

I pannelli schermanti contenuti nella doppia parete della camera saranno forniti dall’ India, i “ports” da saldare sui settori a forma di D dalla Russia e dalla Corea, mentre gli altri due settori della camera da vuoto saranno forniti dalla Corea.

La camera da vuoto di ITER si trova all’ interno del criostato di ITER e la sua funzione di base è quella di operare come la camera che ospita la reazione di fusione. All’ interno di questa camera a formatoroidale, le particelle di plasma collidono e rilasciano energia senza toccare nessuna delle sue pareti grazie al processo di confinamento magnetico.
La camera da vuoto è composta in totale da nove settori realizzati con un tipo speciale di acciaio inossidabile, di grosso spessore e ogni settore misura circa 13 metri di altezza, 6,5 di larghezza e 6,3 metri di profondità. Tutti i settori sono simili e sono costruiti a doppia parete e contengono pannelli di schermaggio neutronico che hanno il compito di attenuare il flusso termonucleare sulle bobine superconduttrici.
Il peso di ciascun settore è di circa 500 tonnellate e quello dell’intero componente, una volta saldato, raggiungerà un totale di 5000 tonnellate, che equivale a quello della Torre Eiffel.

La camera da vuoto di ITER sarĂ  due volte piĂą grande e sedici volte piĂą pesante di qualsiasi altra precedentemente costruita.
La camera da vuoto opererà ad una temperatura prossima ai 100°C e ad una pressione nominale dell’ acqua all’ interno della doppia parete di 11 Atmosfere, equivalente alla pressione idrostatica di 110 metri d’ acqua.

La complessa struttura a ciambella della camera sarà fabbricata in segmenti e quindi integrata, utilizzando una notevole quantità di saldatura sia con metodi tradizionali sia a fascio di elettroni. I “ports” ed i segmenti devono essere uniti con una precisione senza precedenti date le dimensioni della camera.
Si stima che la quantitĂ  totale di giunti saldati raggiungerĂ  14 km.

PiĂą in dettaglio in merito al contratto firmato tra “Fusion for Energy” e il “consorzio europeo AMW”:

- Ansaldo Nucleare SpA sarà responsabile del project management, dell’ ingegneria, del controllo e della qualità dei prodotti.
SarĂ  quindi responsabile della definizione dei programmi di Garanzia di QualitĂ (QA) e del controllo qualitĂ  (QC).
CoordinerĂ  anche le attivitĂ  di ingegneria, approverĂ  tutta la documentazione che verrĂ  inviata a F4E e revisionerĂ  la documentazione che verrĂ  prodotta dal consorzio.

- Mangiarotti SpA condividerĂ  con Walter Tosto SpA la fabbricazione della camera da vuoto, provvedendo all’ ingegneria, alla progettazione di dettaglio, alla qualifica dei processi speciali e alle lavorazioni dei settori per l’ assemblaggio finale.

- Walter Tosto S.p.A condividerà con Mangiarotti S.p.A la fabbricazione della camera da vuoto, provvedendo ai disegni di dettaglio, all’ ingegneria e alla qualifica dei processi speciali.

Sotto si può vedere un’ immagine del componente che il “consorzio europeo AMW” fornirĂ  a “Fusion for Energy” (clicca per ingrandire):
Progetto reattore ITER - camera da vuoto



Articoli approssimativamente correlati

  • Reattore ITER - accordo preliminare firmato
  • Il consorzio capitanato da Atomstroyexport costruirĂ  i due reattori di Belene in Bulgaria
  • Fusione nucleare - una panoramica sull’ argomento
  • Progetto reattore ITER - accumulati giĂ  3 anni di ritardo
  • Gran Bretagna - la Nuclear Decommissioning Authority sceglie il consorzio UKNWM
  • Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali