Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Fusione nucleare - una panoramica sull’ argomento

1 Giugno 2006 di Amministratore

Sul “Corriere della Sera Magazine” di oggi c’√ɬ® un articolo di Giovanni Caprara (responsabile della redazione scientifica del “Corriere della Sera”) in cui si fa una breve panoramica sulla fusione nucleare e del progetto per il reattore “ITER” (International Thermonuclear Experimental Reactor).

Giovanni Caprara in modo chiaro e semplice spiega il funzionamento di un reattore a fusione nucleare: esso usa come combustibile il deuterio e il trizio (isotopi dell’ idrogeno), aventi un periodo di decadimento decisamente inferiore alle migliaia di anni dei prodotti dei reattori nucleari a fissione.

Per riuscire a ottenere una fusione nucleare controllata tale da poter produrre energia elettrica sono stati portati avanti diversi progetti.
A livello internazionale i centri pi√ɬĻ impegnati nella ricerca per la fusione nucleare sono stati finora:
- l’ universit√É di Princeton negli USA (ma attualmente il “Princeton Large Torus” √ɬ® staro smantellato)
- il “Culham Science Center” di Culham in Gran Bretagna (dove √ɬ® attivo ancora oggi il pi√ɬĻ grande reattore sperimentale a fusione esistente al mondo chiamato “Jet - Joint European Torus”)

Ma al momento pi√ɬĻ importante progetto di ricerca √ɬ® quello per il reattore “ITER” che ha avuto nuovo vigore nel 2003. Dopo l’ esclusione del Canada quale paese idoneo ad ospitare il reattore (sebbene lo stessso Canada si fosse offerto a ospitare tale reattore sperimentale) c’√ɬ® stato un periodo di contesa tra il Giappone e la Francia. Alla fine ha prevalso il sito francese di Cadarache. Il direttore generale dell’ impianto del progetto √ɬ® il giapponese Kaname Ikeda (ex ambasciatore giapponese in Croazia) mentre il direttore scientifico √ɬ® il tedesco Norbert Holtkamp.

Inoltre Giovanni Caprara ha intervistato Giorgio Rostagni che √ɬ® presidente del “Consorzio Rfx” di Padova. Il “Consorzio Rfx” √ɬ® composto da CNR, ENEA, Universit√É di Padova e Acciaierie Venete e conduce esperimenti all’interno del progetto “ITER”. Giorgio Rostagni (presidente del “Consorzio Rfx”) spiega che il consorzio ha sperimentato una tecnologia denominata “fusione a campo inverso” che tuttavia prevederebbe campi magnetici pi√ɬĻ piccoli anche se ci√ɬ≤ sarebbe pi√ɬĻ utile per avere una maggiore gestione dell’energie prodotta.

Diversamente nei laboratori dell’ ENEA a Frascati si sperimenta dal 1989 un reattore con una forma toroidale di tipo Tokamak (TFTR - Tokamak Fusion Test Reactor) denominato “FTU - Frascati Tokamak Upgrade” e che √ɬ® il risultato di ricerche iniziate nel 1976.



Articoli approssimativamente correlati

  • Fusione nucleare - impianti solo a fini di ricerca?
  • Progetto reattore ITER - accumulati gi√† 3 anni di ritardo
  • Fusione fredda - realizzato con successo un esperimento pubblico
  • Possibilit√† di realizzazione di un reattore ibrido fissione-fusione?
  • Milano - Prospettive della fusione termonucleare controllata: il progetto ITER
  • Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    ‚ÄúStriscia la Notizia‚ÄĚ - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali