Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Bersani - energia nucleare, scorie, costi e quarta generazione

8 Febbraio 2007 di Amministratore

Il Ministro per lo Sviluppo Economico Pierluigi Bersani ha fatto ieri 7 febbraio alcune dichiarazioni sul nucleare durante l’audizione congiunta delle commissioni Attivit√† produttive e Ambiente della Camera.

Pierluigi Bersani ha dichiarato che ci sono delle priorit√† per l’ Italia nel settore dell’ energia:
- mettere in un atto una politica di efficienza energetica
- puntare sullo sviluppo delle fonti rinnovabili
- valutare per il futuro il nucleare di quarta generazione (caratterizzato da sicurezza intrinseca) e nel frattempo cercare comunque una soluzione per i rifiuti radioattivi.

Bersani ha detto che il problema delle scorie è un problema da risolvere quanto prima e che comunque andrà risolto innazitutto prendendo in considerazione eventuali nuovi accordi con la Francia e poi cercando di individuare (attraverso un iter democratico) un idoneo sito di superficie in attesa che si trovi una soluzione per un sito geologico.

Inoltre Bersani non crede che ci siano possibilit√† comunque di tornare in tempi brevi in Italia al nucleare per ridurre la dipendenza energetica dall’ estero. Le perplessit√† in Bersani sono date non solo dal fatto che ci sarebbero problemi in termini di sicurezza non facili da risolvere in tempi brevi ma anche dal fatto che sarebbero da sostenere altissimi costi che ricadrebbero come oneri sulle bollette dei cittadini.



Articoli approssimativamente correlati

  • Ma Bersani punta ad un sito di superficie o un sito geologico?
  • Pierluigi Bersani - l’ Italia nella ricerca del nucleare di nuova generazione
  • Bersani - localizzazione deposito di superficie e ricerca sul nucleare di nuova generazione
  • Bersani - nessuna scelta di fare un piano per il nucleare
  • Francia - reattore nucleare di quarta generazione
  • 34 Commenti a “ Bersani - energia nucleare, scorie, costi e quarta generazione”

    1. edoardo scrive:

      A dire il vero gli oneri salati del nucleare gi√É li paghiamo senza avere benefici: la voce “attivit√É nucleari residue” si riferiscono in buona allo smantellamento forsennato delle ex - centrali nucleari. In particolare quella di Montalto di Castro che, quasi terminata, fu “riconvertita” in una centrale a gas. In pratica fu costruita una nuova centrale su quella gi√É esistente. Se vi recate in sudetta localit√É vedrete torreggiare l’attuale centrale Alessandro Volte e, un po’ pi√ɬĻ in l√É i resti di quella che doveva essere una centrale nucleare da 2000 MW. Bersani parla solo per preconcetti: per ripartire col nucleare basta solo la volont√É politica cos√ɬ¨ come l’individuazione del sito geologico per le scorie.
      Queste possono essere messe in sicurezza senza pericoli ed i fondi non si devono addebitare in bolletta ma sono gi√É compresi nella Kw nucleare. nel prezzo dell’uranio che incide solo del 20% sul costo dell’elettrict√É prodotta sono comprese anche le spese di smaltimento dei rifiuti radioattivi ed il decommissioning dell’impianto giunto a “fine vita”. Negli artcili e bnei documenti tecnici, scientifi e nei vari inetrventi sono riportati, qui nel sito, tutti i chiarimenti necessari per far comprendere a chiunque la criminalizzazione becera e sciocca del nucleare che si fa in Italia da pi√ɬĻ di vent’anni.

      Invito tutte le persone prive di preconcetti ed ideologie ad approfondire, tramite questo forum, l’argomento.

    2. alessio scrive:

      Bersani √ɬ® un’idiota

    3. Maffyo Snuclea Rdirisult scrive:

      A dire il vero gli oneri salati del nucleare gia’ li paghiamo senza avere benefici: la voce ‚Äúattivita’ nucleari residue‚ÄĚ si riferiscono in buona allo smantellamento forsennato delle ex - centrali nucleari.

      ——–

      Vero, non abbiamo avuto benefici: dopo un paio di decenni ancora ci ritroviamo i criminali falliti del nucleare sul groppone.

      Non hanno trovato il sito geologico per smaltirli insieme alle scorie? Si potrebbero murare nel sarcofago di Chernobyl.

    4. Edoardo scrive:

      Invito tutte le persone prive di preconcetti ed ideologie (idioti esclusi) ad approfondire, tramite questo forum, l’argomento.

    5. alessandro scrive:

      Si dice che il nucleare non produce CO2.
      Pero’ le fasi di estrazione e arricchimento dell’uranio comportano una spesa di energia e se deriva da idrocarburi allora dovremmo dire che in realt√† di CO2 se ne produce anche col nucleare.
      E’ vero ? se s√¨, quanta CO2 si produce col nucleare in rapporto ad una pari quantit√† di energia prodotta con idrocarburi ?
      spero di essere stato chiaro
      grazie

    6. corrado scrive:

      C’√® poco da dire, comunque i fattori da valutare sono due

      economico: -le centrali nucleari funzionano a uranio, si stima una scorta di uranio a livello mondiale di circa 80 anni… decisamente poco
      -il tempo di costruzione di una centrale nucleare si aggira attorno ai 7 anni, pi√Ļ altri 7 di progetto, e altri 7 anni di funzionamento per arrivare a coprire i costi per la costruzione della stessa…e la vita media di una centrale √® di circa 30 anni
      -attualmente le centrali nucleari coprono il 20% del bisogno energetico(stime molto generose), la costruzione di altre centrali implicherebbe innalzamento dei costi dell’uranio (come accade ora per il petrolio)

      ambientale: -i progetti delle ‘moderne’ centrali sembrano sicuri, per evitare disastri ambientali,ma questo sulla carta. Ammesso che una centrale sia ’sicura’ : √® impossibile stabilire terremoti,attacchi militari,alluvioni ecc, sia per le centrali che per i depositi delle scorie.Neanche nei prossimi anni, figuriamoci per tutto il tempo di attivita radioattiva delle scorie
      -qualsiasi problema affrontato fin’ora puo’ essere considerato secondario se andiamo a paragonarlo a ci√≤ che la centrale nucleare ‘emette’: scorie radioattive,e qui la storia ci ha gi√† detto molto, e attualmente ne stiamo pagando le conseguenze, basta pensare alla forte incidenza di casi di tumore nelle zone nucleari (deposito e non)

      Ognuno deve dare il proprio contributo vicino casa sua, cosi che in ogni parte del mondo ci sia informazione.
      Questo perche le scorie nucleari sono dannose ovunque si trovino, non vanno pi√Ļ prodotte.
      Quali sono le necessit√† dell’uomo? L’energia? A quale prezzo?
      Basta omissioni, basta emissioni

      Basterebbe l’efficenza energetica (lampadine a basso consumo, elettrodomestici concepiti per il risparmio energetico ecc…) a far risparmiare quanto 8 centrali nucleari in Italia.

      Ciao!

    7. mario scrive:

      Per√≤… sembra la sagra delle leggende metropolitane….

      -”si stima una scorta di uranio a livello mondiale di circa 80 anni”

      Come saprai, ci sono altre stime che parlano invece di scorte per almeno un millennio… forse bisognerebbe vedere su che basi sono state fatte queste stime, da quali dati sono estratte, e soprattutto a quale mulino portano acqua.

      -”il tempo di costruzione… (etc etc)”

      Come si evince da tutti i dati delle società coinvolte, il progetto è già stato fatto (deve esserlo, altrimenti come avrebbero fatto a scegliere una tipologia adatta per il mercato?)
      Quindi, progetto = anni zero.
      Costruzione in 4,5 anni, secondo i costruttori. Mettiamo 5, lascio?
      Tempo di rientro dell’investimento di sette anni? Bene! pI√Ļ o meno come le altre centrali, in molti casi anche meno.
      Durata 30 anni? Ma se in tutti i casi si parla di 60 anni!

      -”attualmente le centrali nucleari coprono il 20% del bisogno energetico(stime molto generose)”
      Non è una stima, sono i dati ufficiali delle società elettriche. Se guardi la Germania, ad esempio, è il 23,3%

      “implicherebbe innalzamento dei costi dell‚Äôuranio”
      beh, se √® per quello pu√≤ aumentare quanto vuole, l’incidenza del costo del combustbile in una centrale √® piccolissimo. Perch√® di combustibile ce ne vuole proprio poco…. e proprio per questo motivo, se la domanda di uranio aumentasse anche del doppio, l’offerta √® cos√¨ grande che comunque difficilmente aumenterebbero i prezzi.

      -”√® impossibile stabilire terremoti,attacchi militari,alluvioni ecc”
      Peccato che invece nelle centrali vengano utilizzati costosi sistemi costruttivi proprio per resistere a questi eventi ( e resistono benissimo, pare..)

      -”qualsiasi problema affrontato fin‚Äôora puo‚Äô essere considerato secondario se andiamo a paragonarlo a ci√≤ che la centrale nucleare ‚Äėemette‚Äô: scorie radioattive”
      Gi√†… peccato che le scorie nucleari siano una quantit√† molto piccola rispetto ad esempio di quelle emesse senza nessun controllo dalle centrali a carbone, ad esempio… e respirate dai felici abitanti della Germania.

      -”basta pensare alla forte incidenza di casi di tumore nelle zone nucleari (deposito e non)”
      Naturalmente, saprai che non esiste riscontro alcuno a quanto affermi.

    8. corrado scrive:

      Sull’ultimo punto devo farti i complimenti, il fatto che non sia l’asl o altro a verificare i ‘riscontri’ non significa che i morti non ci sono, che riscontro cerchi? Sei mai stato a Sessa Aurunca?

      -chi non vuole le centrali non credo abbia un mulino a cui portare acqua
      -ok per la durata di 60 anni… e allora? ci sono ancora centrali da smattellare di 50 anni f√†!
      -il costo dell’uranio se volete √® irrilevante,ma avete uno strano punto di vista, anche perche si parla di come generare energia, quindi trovare soluzioni efficenti
      -terremoti ecc..: ok le centrali sono corazzate (e ci mancherebbe pure!) ma per quali eventi? e i presidi contenenti scorie?

    9. Renzo Riva scrive:

      AMVEDI!
      Dobbiamo riscrivere tutta la storia?

    10. mario scrive:

      corrado:
      il fatto che non sia l‚Äôasl o altro a verificare i ‚Äėriscontri‚Äô non significa che i morti non ci sono, che riscontro cerchi? Sei mai stato a Sessa Aurunca?
      Quindi, nessun riscontro? N√® de ll’ASl, n√® dell’ARPA, e neanche dell’ENEA o del CNR….
      Sei sicuro che sia colpa del nucleare, anche senza alcuna evidenza? Mai trovato traccia di radioattività? Mei trovato tracia di uranio o di un qualunque composto che provenga dalle centrali?
      Insomma, non c’√® niente ma sei sicuro di sapere di chi sia la colpa….

      -chi non vuole le centrali non credo abbia un mulino a cui portare acqua
      Beh, le stime false sono storicamente uno dei sistemi utilizzati per la propaganda. Quindi, qualcuno evidentemente pensa di trarne un vantaggio

      -ok per la durata di 60 anni‚Ķ e allora? ci sono ancora centrali da smattellare di 50 anni f√†!Ce ne sono tante, di cose da smantellare vecchie di cinquant’anni… Ma cosa c’entra con le cose di oggi?

      ok le centrali sono corazzate (e ci mancherebbe pure!) ma per quali eventi? e i presidi contenenti scorie?
      Dopo uno scossone del settimo grado della scala Richter, le centrali effettuano i doverosi controlli e poi ripartono… perch√® sono dimensionate per scosse superiori.. e sono costruite in modo da resistere all’impatto di un Jumbo carico di carburante… naturalmente, parlandi di eventi improvvisi, perch√® altrimenti basta mettere in sicurezza in combustile e la centrale puoi farla anche a pezzi senza grissi rischi. E i depositi definitivi? Invece pure.
      Ovviamente, tutto dipende dalle scelte dei governi: se qualcuno NON vuole adottare misure di sicurezza decenti, rischia il disastro (chernobyl docet)

    11. corrado scrive:

      ‘Insomma, non c‚Äô√® niente ma sei sicuro di sapere di chi sia la colpa‚Ķ.’
      c’√® una centrale dismessa che due volte si √® inondata, chi se ne frega dell’arpa se ci sono i morti

      Sono con te quando parli di propaganda, ma di che vantaggio parli? come si puo’ fare propaganda conto il nucleare? casomai a favore, spiegati…

      Le vecchie centrali sono vecchi problemi, non credi siano da sistemare prima di farne di nuovi.

      La sicurezza: Come si puo’ pretendere di prevedere il futuro? e aggiungi giustamente che dipende dai governi, dobbiamo fidarci visto il passato o forse √® il caso di puntare su altro?

      Non capisco da dove nasce la polemica, visto che alternative ce ne sono.
      Questa è la centrale del garigliano
      http://www.youtube.com/watch?v=DhVhJ2GzFrI
      ciao!

    12. mario scrive:

      E io ti ripeto che non hai riscontro alcuno di quello che sembrano soltanto tue impressioni. Ci sono dei morti? Per quale motivo? C’√® un solo caso in Italia che puoi definire come “colpa delle centrali nucleari”, con un documento o un accertamento qualsiasi?

      come si puo’ fare propaganda conto il nucleare? Molto semplice, basta sparare delle sciocchezze che non hanno fondamento, e che hanno tutti i connotati delle superstizioni.

      Sistemare i vecchi problemi prima di fare nuove centrali? Che senso ha? Se si ha bisogno di energia le centrali bisogna farle e basta, oppure rimanere senza energia.
      E poi, non si √® mai sentito di qualcuno che non compra la macchina nuova finche non √® sicuro che la vecchia sia stata demolita, tritata e completamente riciclata…
      Oppure, che non mangi pi√Ļ fin quando non √® sicuro che il guscio delle uova che ha mangiato il giorno prima non √® diventato compost..
      L’errore logico √® ovviamente pensare che ci sia una dipendenza fra le due cose.
      però, è anche vero che molti portano il lutto per qualche anno, prima di risposarsi.

      Prevedere il futuro? Lo facciamo tutti i giorni, da quando diciamo “compro una macchina e mi deve durare dieci anni”, a quando facciamo un mutuo trentennale senza nemmeno sapre se domani ciene il terremoto, a quando ci iscriviamo al liceo perch√® “poi voglio fare medicina, cos√¨ a quarant’anni sar√≤ uno stimato professionista”.
      L’errore in questo caso √® pensare che “prevedere il futuro” sia la stessa cosa che “fare un buon progetto”
      Con un progetto adeguato, sono stati costruiti bunker che resistono ad una bomba atomica, perchè non si dovrebbe riuscire a proteggere una centrale da rischi e sollecitazioni molto minori?
      Le piramidi egiziane, secondo te, sono ancora l√¨ perch√® “prevedevano il futuro”, oppure perch√® le hanno costruite bene?

    13. corrado scrive:

      mie impressioni? ok ora la mia impressione è questa:
      sei un politico, o un industriale o entrambe le cose.
      se parli cosi non sei diverso da un assassino, vienilo a dire in faccia agli abitanti dei paesi che hanno una centrale vicino, che i loro parenti non sono morti per la centrale

    14. mario scrive:

      Non sono un politico.
      Non sono un industriale.
      E non sono nemmeno un assassino.

      E quelli che tu dici che sono morti a causa della centrale, sono morti per altre cause.

      Non puoi sognarti cose simili ed accusare tutti sulla base delle tue superstizioni, renditene conto. Non ti ho chiesto la Luna, e menno una tesi in fisica nucleare, ho solo chiesto una prova qualsiasi che porti alla conclusione che in Italia ci sia stato un solo morto per quella causa.
      Eviedentemente, non esiste una prova qualunque, nemmeno di striscio, vero?
      O forse qualcuno sta cercando di convincere le persone ignoranti che il motivo sia quello?

    15. corrado scrive:

      ripeto: i morti non bastano? non sono morti di vecchiaia, sono bambini e animali malformati dalla nascita e giovani morti di tumore attorno alla zona, vuoi un dannato foglio con scritto Arpa ecc.ecc.? questo è il ragionare di chi ha interessi. Le ricerce non vengono fatte proprio per evitare scandali maggiori, che interessi avrei a dire questo? Tu quali hai?

    16. corrado scrive:

      digilander.libero.it/caserta24ore/news/dic02/19-12-nu.htm

      coincidenze? ti invito di nuovo a venire a dirlo in faccia ai parenti delle vittime

    17. Pietruccio scrive:

      Le prove sono semplicissime. Non c’√® niente di pi√Ļ facile da misurare della radioattivit√†, nel senso che ne basta pochissima per essere rilevata. I dosimetri o i contatori geiger ormai costano poche centinaia di euro e sicuramente le strutture pubbliche li hanno. Quindi basta andare nelle zone “sospette” e girare facendo misure: se non c’√® una radioattivit√† diciamo diverse cetinaia di volte maggiore di quella che c’√® nel resto d’Italia allora la radioattivit√†, la centrale del garigliano e il nucleare non centrano nulla.

      Oltrestutto come si concilia il fatto che l’incidenza di tumori nella campania era sensibilmente inferiore a quella media italiana all’epoca del nucleare campano (solo adesso la campania ha raggiunto la media nazionale)?

      E poi come si spiega in termini di inquinamento radioattivo il fatto che l’incidenza di tumori in campania √® sensibilmente inferiore per le donne?
      Garigliano emetteva un tipo particolare di radiazione che schivava il gentil sesso e colpiva solo i maschi?

      http://www.tumori.net/it/banca_dati/query.php

      Ha senso immaginare che tutti i medici della zona e tutti gli ospedali mentono per coprire il nucleare?

      E perch√®, se il nucleare √® tanto pericoloso, a Caorso non c’√® stata questa strage di persone? E neanche a Trino? E come mai i Francesi con tutte le loro centrali nucleari non sono tutti morti? Anzi mi pare che stiano meglio di noi, e anche gli Svizzeri e gli Svedesi che col nucleare fanno met√† dell’energia elettrica e hanno certo uno stato e un sistema dei controlli pi√Ļ efficiente del nostro.

    18. Renzo Riva scrive:

      Mario,
      Lascia perdere!
      Di bambini nati malformati ne sono nati sempre e dovunque.
      Lo stesso dicasi di giovani che muoiono di forme tumorali.
      Ognuno vede con il suo cervello prima che con gli occhi.
      Il cervello poi di certuni…

    19. corrado scrive:

      sapete contare? parliamo 230 casi su una popolazione di poco pi√Ļ di 20 mila abitanti, che cervello avete? anzi che interessi avete?

    20. corrado scrive:

      lasciate perdere voi, non avete scampo
      oh, guarda chi c’√® nel Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare, sig. Riva, neanche a lei bastano i morti?
      strano che chi ha interessi parli cosi, grazie per i vostri tentativi di rovinare il paese

    21. corrado scrive:

      e il nostro di sistema politico? o √® un’aspetto secondario?
      repubblica.it/online/mondo/allarmeitalia/diecichili/diecichi...
      e le scorie?
      ripeto la domanda, che interessi avete?

    22. Enrico D'Urso scrive:

      calma anche qui…….

      la domanda sugli interessi può anche essere rivolta al contrario
      buonanotte

    23. Pietruccio scrive:

      Corrado… sveglia!!! non siamo noi quelli che raccontano le balle…

      So bene che qualsiasi cosa ti dico non sposta di un millimetro quello che pensi, ma ti stai agitando per niente: comprati o procurati un dosimetro e fatti le misure da solo… solo cos√¨ puoi rendierti conto e capire bene chi ti sta prendendo per il naso…

      Sottolineo che non sto dicendo che nella tua zona non ci siano tumori o malformazioni genetiche (anche se vorrei vedere i dati storici di persona prima di gridare all’allarme perch√® non hai citato la fonte e quindi non si capisce dove hai preso quei dati ne a cosa si riferiscono, ne si possono confrontare con altre situazioni simili per poter fare dei paragoni ecc…).

      Sto solo tentando di dirti che di cause di tumore e malformazioni ce ne sono chissà quante: perchè dare la colpa proprio al nucleare? E le altre?

      Guarda che se sbagli mira e scagioni le vere cause di quei tumori, dando la colpa al nucleare anche se non è vero, contribuisci a mantenere alto il tasso di tumori nella tua zona: un comportamento superficiale, figlio dei pregiudizi e non della razionalità, produce danni reali e impedisce la soluzione dei problemi.

    24. corrado scrive:

      vi invito a leggere l’aricolo nel link se non l’avete fatto, o a rileggerlo se non l’avete capito…
      i dati a me non iteressano, io ci abito, c’√® la centrale e ci sono troppi casi, altro che coincidenze, altro che cercare le cause altrove.non √® difficile da capire, o non volete capire? vi invito ancora a venire di persona e dire ai parenti delle vittime di cercare altrove le cause.

      io non ho interesse, voglio solo che non ci siano pi√Ļ morti, se questo per voi √® difficile da capire mi dispiace

    25. mario scrive:

      Guarda che abbiamo capito benissimo.

      Non hai Nemmeno uno straccetto che parli di un qualsivoglia collegamento, anzi… ci sono tanto di rapporti che negano la presenza di radioattivit√† di cui parli.
      Tuttavia, cerchi di convincerci girando intorno all’argomento, e parlando di ipotetici interessi che avremmo….

      Strano, perchè di solito sono quelli che non hanno niente in mano (eppure vogliono avere ragione/avere soldi/ avere potere) che raccontano storie fantastiche per i loro interessi, magari anche qualche risarcimento non dovuto..
      Gli altri non hanno bisogno di storielle poco credibili, hanno dati, documenti, risultati.

      Hai detto che non vengono fatti i rilevamenti, per paura che si scopra chissà cosa? Bene, non è vero.
      A forza di sparate come queste , sono stati fatti diversi monitoraggi della zona, della centrale e del territorio, e non si è mai trovata la minima traccia di niente, meno che mai di incrementi della leucemia.

      http://www.nature.com/bjc/journal/v94/n9/full/6603111a.html
      meno tumori che nel resto del territorio

      radioprotection.org/index.php?option=article&access=stan...
      Nessuna traccia di cobalto, e solo qualcosa al limite del misurabile di cesio… dai tempi di dimezzamento, dovrebbe essercene un ‘enormit√†, e invece.. solo quello arrivato da Chernobyl.

      http://campania.peacelink.net/rifiuti/articles/art_4188.html
      nessuna traccia di radoattività

      Pensavi che non si conoscessero i risultati di queste inchieste che secondo te NON ci sono state?

      Se vuoi credere alle bufale fai pure, ma non venire qui a dare dell’assassino a chi non ci crede, ed a mettere in testa a qualcuno che tu “non vuoi i morti” e noi invece s√¨.
      Dimostra qualcosa, fai denuncia alla magistratura, rivolgiti alla corte europea… qualcosa di concreto. Dopo tutti questi morti nessuno ha mai fatto niente? Fallo tu.
      E se i risultati poi non sono quelli che vorresti, cosa fai… ti inventi qualche altro complotto internazionale?

      P.S.: smettila di coinvolgere sempre le vittime in una discussione che è solo tua. Hanno già avuto abbastanza dolore.

    26. corrado scrive:

      personalmente non mi viene in tasca nulla, altro che risarcimenti, io abito due paesi ‘pi√Ļ in l√†‘, fortunatamente
      Non mi frega niente di quello che linkate, i morti ci sono ed è inutile che cercate di girare la storia, visto che siete voi a volere altre scorie.
      Cercate ‘uno straccetto’ che parli di collegamento, √® vero, nessuno fin ora lo ha fatto, ma cosa cambia?
      Il problema è che si tratta di malattie riscontrate in 40 anni, voi pensate che è diffcile ricondurre alla causa, su questo giocate, ancora complimenti
      Ammesso che io mi stia accanendo contro il nucleare, ed è cosi, voi perche voltete difenderlo? Alternative ce ne sono e si è capito chi frequenta questo sito.

    27. mario scrive:

      Quindi, ripeto ancora, dobbiamo fidarci esclusivamente della tua parola, anche se le varie inchieste dicono il contrario… mai sentito parlare del vocabolo “accertamenti”?

      Guarda che sei tu che devi dimostrare la tua tesi, non noi.

      Forse non hai cpito, o forse fai finta, ma non sto difendendo il nucleare …
      come gi√† detto, ce l’ho proprio con te personalmente, perch√® sono convinto che ci stai prendendo in giro e diffondendo notizie false.

      Se sei cos√¨ convinto, denuncia tutta la faccenda… poi vediamo.

    28. corrado scrive:

      non della mia parola, ma dei fatti e degli eventi accaduti, non mi interessa se c’√® la carta che lo dichiara, non serve per decidere, √® strano che non ci arrivate…

      youtube.com/watch?v=MX0dNn9fXhE&feature=related
      http://www.youtube.com/watch?v=DhVhJ2GzFrI

      io non devo dimostrare proprio niente,e qui che vi sbagliate, sul vostro bisogni di ‘carte’, conta pi√Ļ una carta che i morti,ancora complimenti.
      quando si fa una cosa devono esserci dei motivi, voi quali avete? sono etici?
      perche dovrei diffondere notizie false?
      non sembra che non stai difendendo il nucleare,anzi.

    29. davide scrive:

      In effetti, come è stato detto, è difficile stabilire le cause di tutte quelle malattie e coincidenze nei pressi delle centrali, almeno per ora, ma quello che conta sono i fatti, altro che carte, è li che bisogna stare attenti, aldilà delle necessità energetiche.
      La prospettiva, a cui ci chiama l’europa, di un grande sviluppo di fonti energetiche pulite e rinnovabili, con una prospettiva che ci puo’ dare molta occupazione e grandi risultati dal punto di vista dell’energia,
      Per contro ci troviamo una decisione del governo di ritorno al nucleare. Un ritorno nel momento in cui in tutto il mondo questa tecnologia vede una sua diminuzione, perche non si è stati capaci di risolvere i principali problemi.

    30. mario scrive:

      Ho visto pure i filmeti, complimenti a te. Ora sono proprio SICURO che o non sai cosa dici o lo fai apposta. E ti appoggi pure su altre persone che hanno lutti in famiglia per diffondere le tue false e deliranti tesi!!!
      E vedo che sai anche ricorrere a tutti i soliti trucchetti per non rispondere e girarci intorno…

      Ripeto e ripeter√≤ all’infinito: hai trovato la radioattivit√†? L’ha trovata qualcun’altro? NO.

      Hai solo detto che si sono dei morti ed √® SICURAMENTE colpa della centrale… eccerto, per forza… strano che poi i morti di tumore siano in aumento ounque, e che si scopra che l’incidenza tumorale nella tua zona sia “stranamente inferiore ” alla media, invece che superiore… vero?

      Impressioni, superstizione, disinformazione, false affermazioni: hai usato tutto il catalogo o dobbiamo aspettarci di sprofondare ancora?

    31. Renzo Riva scrive:

      Notizia di oggi

      Rosatom vende 16 reattori nucleari all’India.

      Alla faccia dei fichi!

      (AGI) - New Delhi, 12 mar. - La Russia ha siglato un accordo per costruire almeno 16 reattori nucleari in India. Lo ha annunciato il vicepremier Sergei Ivanov. “L’intesa prevede la costruzione di 16 reattori in tre impianti”, ha spiegato. Oggi a New Delhi il premier Vladimir Putin ha incontrato il collega indiano Manmohan Singh e prima del colloquio Sergei Kiriyenko, il capo dell’Agenzia atomica statale, aveva annunciato che sei dei reattori saranno costruiti nel 2017. La Russia sta anche costruendo due centrali nucleari nello stato meridionale indiano del Tamil Nadu.

    32. corrado scrive:

      mario, esatto!

    33. corrado scrive:

      peccato che l’informazione non basta, √®? ancora complimenti

    34. mario scrive:

      Eheheheh… devo ammettere che chiamarla “informazione” ha un certo effetto comico…

      Giornalista: “Buongiorno, Lei √® un pescatore?”
      Pescatore: “Si…” (√® evidente, visto che sta pescando)
      Giornalista: “E non ha paura a pescare qui?”
      Pescatore: “No”

      Una grande inchiesta giornalistica, senza dubbio…

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    ‚ÄúStriscia la Notizia‚ÄĚ - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali