Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Reattore ITER - accordo firmato

22 Novembre 2006 di Amministratore

Ieri 21 novembre √ɬ® stato firmato il definitivo accordo per la realizzazione del reattore sperimentale ITER (”International Thermonuclear Experimental Reactor”) per la produzione di energia attraverso la fusione nucleare.

L’ accordo internazionale √ɬ® stato firmato dai ministri di: Unione Europea, Stati Uniti d’America, Russia, Cina, India, Giappone e Corea del Sud (l’ India √ɬ® stasto l’ ultimo paese ad agiungersi, circa un anno fa).
Il reattore sarà costruito a partire dal 2007 a Cadarache (vicino Marsiglia, in Francia).
Al progetto parteciperanno tre enti di ricerca italiani: Enea, Cnr e Infn.



Articoli approssimativamente correlati

  • Reattore ITER - accordo preliminare firmato
  • Progetto reattore ITER - accumulati gi√† 3 anni di ritardo
  • Accordo tra Enel e Edf - √® quasi fatto
  • Reattore ITER - oggi si firma intesa preliminare
  • USA - bloccato accordo di cooperazione per il nucleare civile
  • 4 Commenti a “ Reattore ITER - accordo firmato”

    1. fornaciari scrive:

      Positiva la ampia partecipazione al progetto da parte di Paesi industriali e in via di sviluppo. Si dice che l’energia da fusione nucleare sia “inesauribile e pulita”. Nessun dubbio sulla inesauribilit√É , qualche perplessit√É sul “pulita”, dato che le radiazioni presenti attivano i materiali strutturali. Sui tempi (alcuni decenni) e sui costi (decine di miliardi) si dovrebbe riflettere : 10 Mld di Euro per l’ITER di Cadarache (500 MWe) rapresentano il doppio del costo di un moderno EPR, BWR o PWR. Ne vale la pena?

    2. fornaciari scrive:

      Vorrei correggere un errore nel mio post. Anzich√ɬ® ” 10 Mld di Euro per l√Ę‚ā¨‚ĄĘITER di Cadarache (500 MWe) rapresentano il doppio del costo di un moderno EPR, BWR o PWR”, si deve sostituire con : ” 10 Mld di Euro per l√Ę‚ā¨‚ĄĘITER di Cadarache (500 MWe) rapresentano dieci volte tanto il costo di un moderno EPR, BWR o PWR”.

    3. domenico scrive:

      questa signori miei e ricerca di ultra avanguardia dalla quale dipender√É il futuro dell’umanit√É .

      scorie: sostenzialmente non ne produce ( non c’√ɬ® uranio o qualche suo figlio)

      è vero il contenimento sarà bombardato da molti neutroni ed acquisetrà una certa radioattività artificiale, ma per fortuna e poca cosa e di breve durata grosso modo 80 anni, problema neutroni questo problema non esiste in quanto i neutroni hanno vita molto breve, qualche minuto, per cui ok.

      distintamente

    4. Edoardo scrive:

      Un caro benvenuto al Dott. Ing. Fornaciari, presidente del CIRN (comitato Rilancio Nucleare, di cui sono membro) che ho avuto il piacere di conoscere e con il quale sono in contatto tramite e-mail.
      Anch’io plaudo e spero vivamente nell’utilizzo della fusione in futuro anche se penso che, purtroppo, quando la si potra’ utilizzare commercilamente sar√É un vecchietto di pi√ɬĻ di 80 anni (oggi ne ho 34)
      Ad un incontro con il Prof. Zichichi, egli raccont√ɬ≤ che, agli inizi degli anni ‘50 quando era un giovane fisico da poco laureato, gi√É si prevedeva che a fine millenio od al massimo nei primi anni del 2000, la fusione nucleare avrebbe sostituito qualsiasi altra forma di energia (fossile, rinnovabile, ecc.)
      Ebbene oggi, A.D. 2006, si è appena cominciato a studiare un possibile prototipo di reattore che, se tutto va bene, fra 40/50 anni potrà diventare una realtà commerciale per la produzione di energia.
      Nella speranza che questo percorso sia il pi√ɬĻ breve possibile, rimango convinto che, nel mix energetico italiano, il nucleare sia una necessit√É (senza nulla togliere al carbone, ai rigassificatori ed alle fonti rinnovabili)

      Grazie per l’attenzione

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.


    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali