Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Reattore ITER - oggi si firma intesa preliminare

24 Maggio 2006 di Amministratore

Su “Il Sole 24 Ore” di oggi c’√ɬ® un articolo di Lara Ricci sull’ intesa preliminare che oggi sar√É siglata a Bruxelles per il reattore sperimentale ITER attraverso cui si punta ad ottenere energia mendiate fusione nucleare.

L’accordo sar√É firmato da una grande quantit√É di paesi. I primi protagonisti politici di questo ambizioso progetto furono Gorbaciov, Reagan e Mitterrand. Poi gli USA uscirono dal progetto e ne sono rientrati successivamente al momento dell’ adesione della Cina e della Corea del Sud tre anni fa; da giugno 2005 assieme a Unione europea, Russia, Giappone, Stati Uniti, Corea del Sud e Cina si √ɬ® unita anche l’ India. Il 50% dei finanziamenti saranno a carico dell’ Unione Europea.

Attualmente la fusione nucleare √ɬ® un processo in perdita poich√ɬ® per realizzarla serve pi√ɬĻ energia di quanta se ne produca, tuttavia il reattore ITER grazie a particolari accorgimenti (grandi dimensioni del reattore e uso di materiali superconduttivi) dovrebbe invece permettere di produrre circa dieci volte l’ energia consumata. Successivamente si punter√É di produrre circa 50 volte l’energia immessa.
Il progetto del reattore Iter avr√É ovviamente alti costi: circa dieci miliardi di euro e durer√É 35 anni. L’obiettivo √ɬ® giungere successivamente anche a mostrare che √ɬ® economicamente vantaggioso in modo da poter avere le prime applicazioni commerciali (centrali elettriche a fusione nucleare) tra circa 40-50 anni. Il reattore sperimentale Iter verr√É costruito a Cadarache (nei pressi di Marsiglia, Francia) accanto al “Centre de recherche de Cadarache” della CEA (”Commissariat √É l’Energie Atomique” - Commissariato per l’ Energia Atomica della Francia)

Come detto questa √ɬ® sola un’ intesa preliminare: l’ accordo definitivo dovrebbe essere firmato entro la fine dell’ anno e solo dopo seguiranno i bandi di gara per la costruzione di vari componenti e alcune industrie italiane avranno le competenze giuste per poter partecipare. Tra i vari componenti da costruire va menzionato il grande toroide di ben 12 metri di diametro. Molti componenti avranno dimensioni senza precedenti.



Articoli approssimativamente correlati

  • Reattore ITER - accordo preliminare firmato
  • Progetto reattore ITER - accumulati gi√† 3 anni di ritardo
  • Reattore ITER - accordo firmato
  • Edison e Universit√† di Bologna - Protocollo di Intesa nel settore del nucleare energetico
  • Fusione nucleare - una panoramica sull’ argomento
  • Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.


    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali