Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



USA - via libera ai primi due nuovi reattori nucleari dal 1978

10 Febbraio 2012 di Amministratore

La “NRC - Nuclear Regulatory Commission” (Commissione per la regolamentazione del settore nucleare - USA) ha dato il via libera alla costruzione di due nuovi reattori nucleari negli USA: saranno i primi nuovi reattori ad essere costruiti negli Stati Uniti dal lontano 1978. Infatti dopo l’ incidente di “Three Mile Island” (nel 1979) negli USA non si sono più realizzati nuovi reattori.

La richiesta è stata avanzata dalla società “Southern Company” ed è stata accettata (nonostante l’opposizione di Gregory Jaczko, presidente della Commissione NRC).
I due nuovi reattori andranno a costituire il “reattore tre” e “reattore quattro” della centrale nucleare “Alvin Vogtle” (presso la città di Augusta, in Georgia). Il “reattore tre” dovrebbe diventare operativo nel 2016, mentre il “reattore quattro” nel 2017.

Entrambi saranno dei reattori ad acqua pressurizzata PWR “AP1000″ (reattore di III+ generazione prodotta dalla Toshiba-Westinghouse), reattore che ha avuto l’approvazione da parte dell’ NRC recentemente (dicembre 2011).

E’ previsto un investimento finanziato in parte dalla società costruttrice (14 miliardi di dollari) e in parte pubblico (8,3 miliardi di dollari; in realtà è un prestito agevolato, così come previsto dall’ “Energy Policy Act” del 16 febbraio 2010).



Articoli approssimativamente correlati

  • Obama rilancia il nucleare civile negli USA
  • Russia - costruzione nuovi reattori nucleari entro il 2012
  • La Cina e il nucleare - alcuni numeri
  • USA - in preparazione le domande da presentare alla Nuclear Regulatory Commission
  • L’ ENEL punta sul nucleare in Repubblica Slovacca
  • 5 Commenti a “ USA - via libera ai primi due nuovi reattori nucleari dal 1978”

    1. Silviuccio Berluschino scrive:

      Un po’ OT (come a qualcuno piace dire), e mi tappo le orecchie per non sentire la solita valanga di insulti che il mio commento scatenerà:
      A proposito della “fisiologica” o “genetica” immunità alle infiltrazioni mafiose del nucleare (italiano e non):

      notizie.tiscali.it/articoli/interviste/12/02/armi-leggere-in...

      Così funzionano le cose in Italia (e nel resto del mondo). In tutti i settori!

    2. Cher scrive:

      nonciclopedia.wikia.com/wiki/File:Ammazzati_e_salva_il_piane...

    3. Ing. Vincenzo Romanello scrive:

      Come volevasi dimostrare: a riprova del fatto che il nucleare fosse obsoleto si diceva che da decenni negli USA non si costruivano impianti (omettendo di dire - consapevolmente (da criminali) o inconsapevolmente (da minchioni) - che in realta’ dato l’aumento del fattore di utilizzazione di impianto e della vita dei reattori - da 40 a 60 anni - c’e’ stato comunque un aumento della produzione elettronucleare, in un Paese che gia di reattori ne avevava 104, e che producevano circa il 20% del fabbisogno!!!). E questo dopo gli incidenti di Fukushima (infatti l’Agenzia per la Sicurezza Nucleare Giapponese ha decretato che non ci saranno vittime fra la popolazione per le fughe radioattive - come ci si poteva attendere peraltro). Decisione improvvida quella italiana (referendum di giugno 2012 sul nucleare)? Ai posteri l’ardua (non tanto invero!) sentenza…

    4. Andrea scrive:

      Questo dimostra solo una cosa,che non è vero che l’incidente di cernobyl abbia influito o meno sul fare nuovi reattori nucleari.Ciò che conta è solo la convenienza economica,ma nell’86 il prezzo del nucleare non era più conveniente del gas e carbone.A mio avviso per avere un grande vantaggio economico dalla fonte nucleare bisogna fare un pò come hanno fatto gli stati uniti o la francia ,cioè di costruire una serie numerosa di reattori,cos’cchè dopo una diecina di anni di funzionamento ne ho benefici sulla bolletta.PErciò che riguarda altre soluzioni ,non vedo un futuro delle rinnovabili,costose ed inutili.E’ vergognoso quello che sta accadendo in italia.

    5. Andrea scrive:

      Per gli utenti guardatevi questo video:
      http://www.youtube.com/watch?v=8VRqdidSlYA

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali