Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



AIN - Enzo Gatta nuovo presidente

16 Giugno 2010 di Amministratore

Ieri 15 giugno il nuovo consiglio direttivo dell’ AIN (Associazione Italiana Nucleare) ha eletto come nuovo presidente Enzo Gatta.

Enzo Gatta (già presidente di Assoelettrica e con anni di esperienza lavorativa in Enel ed in Edison) prende il posto di Renato Angelo Ricci (il quale è stato nominato presidente onorario).

Inoltre consigliere tesoriere è stato nominato Giancarlo Bolognini, mentre segretario generale è stato confermato Ugo Spezia.



Articoli approssimativamente correlati

  • Giornata di studio AIN 2010 - Verso il nuovo programma nucleare
  • Roma - La gestione dei rifiuti radioattivi
  • Giornata di studio AIN 2012
  • Paganetto - continuare ricerca su nucleare
  • Viterbo - Gli scienziati per l’ UnitĂ  e il progresso dell’ Italia
  • 5 Commenti a “ AIN - Enzo Gatta nuovo presidente”

    1. luisa scrive:

      sto seguendo la puntata di AgorĂ  Rai Tre sul catastrofico terremoto e conseguente tsunami che ha sconvolto il Giappone e il rischio di eventuali fuoriuscite radioattive….. il professor Gatta, secondo me, sottovaluta il problema!!!!!!! Meno male che in Italia, zona altamente sismicam non ESISTONO CENTRALI NUCLEARI

    2. Cher scrive:

      ………Puntuali come i sciacalli .…. Questi anti-nuclearisti buoni solo a dimostrare quanto sono INCAPACI di guardare la realtĂ  ma molto perspicaci nell’affermare ciò che non sanno e che l’unica cosa che gli preme è dimostrare con cinismo loro FOBIA anti-nucleare!
      @ Luisa: lei è una esperta nel campo nucleare?
      Esprima le sue motivazioni del perchè il Prof Gatta sottovaluta il problema!
      Se non è esperta ma solo imbottita di idiozie pre concette….allora EVITI perchè è morta della gente per un cataclisma di potenza inaudita!

      Solo quando si avrà la situazione sotto controlo si potrà fare una valutazione, prima è solo SCIACALAGGIO, in fondo sapete fare solo questo!

    3. Cher scrive:

      Oltre al termine Sciacalli va aggiunto il termine Pagliacci
      Gli Anti-Nuclearisti si stanno crogiolando nella tragedia del popolo Giapponese, ma sapete di esistere solo quando gl’altri soffrono?

      Un uso di terminologia da INCOMPETENTI vi eccita al punto di non saper distinguere una PREVENZIONE ( allontanamento dalla centrale) da un fatto certo ( crollo della diga)?

    4. Cher scrive:

      Per porre un pò di ordine nella realtĂ  dell’informazione:http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201103121427-ipp-rt10044-giappone_10_000_dispersi_costa_est_reattore_nucleare_intatto
      14:27 12 MAR 2011
      “………….l governo giapponese ha reso noto che l’esplosione all’impianto di Fukushima non ha coinvolto il reattore e che il livello di radiazione dopo la deflagrazione e’ sceso. Lo ha detto il ministro portavoce Yukio Edano sottolineando che l’esplosione non causera’ una fuga di sostanze radioattive. In particolare Edano ha spiegato che l’esplosione e’ avvenuta nella struttura di contenimento esterna del reattore ed e’ stata causata da una reazione chimica tra l’idrogeno e l’ossigeno. Il portavoce del governo ha poi spiegato che l’estensione delle operazioni di evacuazione non sono state ordinate per un pericolo reale ma solo a titolo precauzionale.
      I tentativi di depressurizzare il modulo di contenimento del reattore 1 a Fukshima hanno avuto successo. Lo scrive su Twitter Noriyuki Shikata, capo della comunicazione dell’ufficio del primo ministro del Giappone. A breve, aggiunge, saranno prese misure aggiuntive, come l’utilizzo di acqua di mare e acido borico. Le autorita’ giapponesi distribuiranno al piu’ presto iodio alla popolazione che vive nei pressi delle centrali nucleari di Fukushima. Lo iodio, che fu distribuito anche a Chernobyl, protegge dalle radiazioni. La decisione e’ stata riferita dal governo giapponese all’Aiea.

    5. MENO NEUTRONI E PIU' NEURONI scrive:

      Caro Cher avevi proprio ragione questi antinuclearisti esagerano sempre, la tua previsione era corretta non c’era nessun problema. AH AH AH AH
      E dovremmo affidare ai NUCLEAROMANI il nostro destino? oggi doèo Fukushima nonpossono piĂą esistere i nuclearisti (quelli che sposano l’ideologia del nucleare che è razionalmente morta) ma solo NUCLEAROMANI ovveri persone affette da forme patologiche e maniacali di attaccamento all’atomo.

      Anche tremonti che sta cominciando a fare 4 conti ha detto oggi dall’Annuziata, che il nucleare andrĂ  verificato perchè i conti non sono chiari, chi paga i costi di decommisionig e scorie? ci votrrĂ  un po’ di tempo per esaminare i costi. Addirittura ha parlato di inserire nei criteri di valutazione del debito degli stati oltre all’ormai famoso debito privato anche il debito nucleare, penso comincia a capire di che entitĂ  si tratta. si parla per il mantenuimento per 20.000 anni di un deposito in sicurezza io ho messo 10 milioni di euro / anno per 20.000 al 2% di inflazione ha prodotto 15.000 MILIARDI escluso l’interesse composto del costo del denaro. Se hai una buona calcolatrice calcola tu l’interesse composto del costo del denaro, metti un tasso di interesse annuo del 3 %. AH AH AH EVVIVA I NUCLEAROMANI!!!!

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    men casual jackets ha scritto per ultimo un intervento in:
    Sogin e IFIN - collaborazione per l' innovazione nella gestione rifiuti radioattivi

    essay writing uk ha scritto per ultimo un intervento in:
    Impianto Plutonio (IPU) di Casaccia - smantellamento scatole a guanti contaminate da plutonio

    do my assignment ha scritto per ultimo un intervento in:
    Pubblicato decreto di autorizzazione per la realizzazione del complesso Cemex

    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali