Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Rifiuti radioattivi italiani portati negli USA e la protesta nell’ Utah

7 Marzo 2008 di Amministratore

In questi giorni giornali alcuni quotidiani hanno rilanciato una notizia a firma di Marisa Ingrosso riportata sulla “Gazzetta del Mezzogiorno” del 4 marzo secondo cui nello stato americano dell’ Utah ci sarebbero diverse manifestazioni pubbliche di cittadini contro la ventilata possibilitĂ  che un quantitativo di rifiuti radioattivi italiani sia portato negli USA dalla Energy Solutions.

In merito a tale possibile viaggio di alcune migliaia di tonnellate di rifiuti radioattivi italiani verso gli impianti di trattamento presso Oak Ridge (nel Tennessee) e il deposito di Clive (presso Tooele County, nell’ Utah) già ne facemmo cenno a gennaio.
In pratica l’ americana “Energy Solutions” ha effettuato una richiesta alla NRC (Nuclear Regulatory Commission) per poter essere autorizzata ad importare negli USA 20.000 tonnellate di rifiuti radioattivi italiani e il propagarsi di questa notizia proprio in quelle localitĂ  degli USA in cui sarebbero destinati rifiuti radioattivi italiani ha creato un “effetto Scanzano” facendo temere ai cittadini che si voglia creare il deposito di rifiuti radioattivi italiani …negli USA.

Interessante è leggere nella parte finale dell’articolo tali parole:
“A domanda diretta (è vero che tra le 20 tonnellate di rifiuti radioattivi italiani per le quali la societĂ  Energy Solutions Inc. ha chiesto l’autorizzazione all’importazione in America, c’è una quota parte di rifiuti di pertinenza del Gruppo Sogin?), la societĂ  guidata da Massimo Romano [ovvero la Sogin] ha risposto che il «memorandum of agreement» con Energy Solutions «raccoglie solo le finalitĂ  di una possibile futura collaborazione » e che «al momento al memorandum of agreement non sono seguiti ulteriori accordi».”

Inoltre anche la stessa Energy Solutions cercherebbe di gettare acqua sul fuoco, come si può leggere dalle dichiarazioni del suo vicepresidente Greg Hopkins, il quale afferma che si tratta di rifiuti con basso livello di radioattivitĂ  e che è dal 1996 che nell’ impianto di Oak Ridge sono riciclati rifiuti radioattivi di Paesi stranieri.



Articoli approssimativamente correlati

  • Rifiuti radioattivi italiani portati negli USA dalla Energy Solutions?
  • Rifiuti radioattivi italiani portati negli USA e rifiuti radioattivi di ritorno in Italia - aggiornamenti
  • Terzo anniversario della protesta contro la decisione di realizzare il deposito di rifiuti radioattivi a Scanzano Jonico
  • EnergySolutions - dettagli sulla richiesta per la licenza per importare ed esportare materiale radioattivo
  • Greenpeace - azione di protesta contro Intesa Sanpaolo
  • 1 Commento a “ Rifiuti radioattivi italiani portati negli USA e la protesta nell’ Utah”

    1. Nuke scrive:

      Si esportano i rifiuti in America.
      Si ricicla l’Uranio in Francia.
      Si fa ripartire, con la scusa di solidificare le scorie liquide dell’Eurex, l’impianto di ritrattamento a Saluggia,
      si rallenta il decommissioning per mantenere i presidi nucleari.
      Il piano della lobby nucleare, tutta radunata dell’Aspen Istitute (www.aspeninstitute.it) e assolutamente trasversale, sta andando avanti. Hanno i soldi (le banche), le aziende (gli industriali) e il potere (i politici).
      Ma il progetto è destinato al fallimento perchĂ© l’Italia è un piccolo paese di provincia la cui unica decisione è stata non decidere.
      Malgrado voi e noi.

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2

    alessandro ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima

    Edoardo ha scritto per ultimo un intervento in:
    Le scorie nucleari del passato programma nucleare italiano - una bomba ad orologeria da disinnescare



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali