Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Report di Rai Tre - Il gas naturale come fonte di energia e questioni politico-economiche collegate

24 Maggio 2007 di Amministratore

Segnaliamo un interessante appuntamento in TV che, sebbene non sia direttamente attinente al nucleare, è tuttavia legato alla questione dell’ approvvigionamento energetico italiano (ed anche più in generale europeo) ed della dipendenza dalle importazioni di gas da fonti esterne all’ Unione Europea. Infatti su Rai Tre questa domenica 27 maggio 2007 ci sarà nella trasmissione “Report” un approndito dossier sull’ uso del gas naturale come fonte di energia. L’ inchiesta dal titolo “La via del gas” è di Giorgio Fornoni e sarà in onda alle 21.30.

Si discuterà di diverse questioni, come quelle legate allo stoccaggio e al trasporto del gas dalla Russia fin in Italia, l’ impatto economico ed ambientale del gas naturale e i risvolti politici internazionali.

Non dimentichiamo che per l’ importazione del gas l’ Italia (per mezzo dell’ Eni) dipende per il 70% da due stati: Russia e Algeria attraverso le società Gazprom e Sonatrach, le quali hanno stipulato nell’ agosto del 2006 un accordo che a detta di molti potrebbe nel lungo termine danneggiarci soprattutto sul fronte del prezzo. Tanto che l’ Italia si è rivolta anche in sede europea per discutere la vicenda.

Segue presentazione dell’ inchiesta “La via del gas” di Giorgio Fornoni:

Il gas presto diventerà la principale fonte energetica mondiale (anche a causa del suo minor impatto ambientale).
Un terzo del gas del mondo giace nel sottosuolo dell’ Ex Unione Sovietica e con lo sfruttamento di questa ricchezza, Putin (con la Gazprom, società di stato russo che detiene il monopolio del gas) conta di restituire alla Russia un ruolo di superpotenza mondiale.
Già lo esercita: ricattando le Ex Repubbliche Sovietiche, può anche domare un’ Europa sempre più affamata di gas ed incapace di unione.
Per l’ Italia, l’ interlocutore principale è l’ Eni, che ha rapporti con la Russia già dai tempi di Mattei.
La liberalizzazione del mercato del gas ha portato vantaggi al cittadino? Vedremo, di inconvenienti però ne trascina tanti.
La ”Via del gas” è il percorso dal giacimento al rubinetto di casa nostra; tanti stati diversi attraversati, una ragnatela di tubi sotterranei che si sviluppa attraverso migliaia di chilometri, fino ad arrivare a San Donato Milanese, dove c’è la centrale operativa della SnamReteGas. La rete di distribuzione poi prosegue nelle mani delle municipalizzate.
Un prodotto troppo prezioso e un mercato troppo grande per pretendere che sia anche trasparente.

fonte: Report - Rai Tre



Articoli approssimativamente correlati

  • Report di Rai Tre - Sogin e lo smantellamento del vecchio arsenale russo
  • L’inganno mediatico e le panzane nucleari
  • 21st Century - report sui “Modular High-Temperature Reactors”
  • Report - Rai Tre - Il grande inganno
  • Il fabbisogno energetico nel settore dell’ agricoltura
  • 1 Commento a “ Report di Rai Tre - Il gas naturale come fonte di energia e questioni politico-economiche collegate”

    1. silvio scrive:

      Complimenti per il vostro servizio

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.


    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali