Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Il fabbisogno energetico nel settore dell’ agricoltura

26 Gennaio 2006 di Amministratore

I dati storici del fabbisogno energetico relativi al √Ę‚ā¨Ňďsettore civile√Ę‚ā¨¬Ě relativamente al periodo 1980-2004 per il settore dell’ agricoltura evidenziano:

- un grande consumo di prodotti petroliferi sopprattutto per il sempre maggior uso di macchine agricole
- una crescita soprattutto negli ultimi anni di una fonte rinnovabile in particolare: le biomasse usate per il riscaldamento

fabbisogno energetico settore agricoltura

(fonte: Ministero delle Attività Produttive)



Articoli approssimativamente correlati

  • Il fabbisogno energetico nel settore dei trasporti
  • Il fabbisogno energetico nel settore civile
  • Il fabbisogno energetico nel settore industriale
  • Previsioni per l’ evoluzione del fabbisogno energetico nazionale
  • USA - Bush rilacia il nucleare
  • 2 Commenti a “ Il fabbisogno energetico nel settore dell’ agricoltura”

    1. frenk scrive:

      viviamo nel medioevo della informazione ?
      mi hanno dato delle informazioni gli organi di Stato
      che in sicilia si consumano due milioni e mezzo di tonnellate
      tra benzina e gasolio : io ho calcolato che 5 milioni
      di siciliani dovrebbero consumare mezza tonnellata annui
      di benzina e gasolio sarebbero due litri cioe’ 200 km
      al giorno ?????””’ secondo i miei calcoli hanno
      messo uno zero in pi√Ļ .
      e sempre secondo i miei calcoli 250 mila tonn. se
      consideriamo che un ettero produce dieci tonn. di olio
      di arachidi basterebbero 250 km2 cio√® l’uno per cento
      del territorio siciliano per non importare la materia prima
      e per dare occupazione e richezza ai poveri siciliani .
      le arachidi non producono solo olio ma dalle buccia possiamo
      ricavare pellet cioè legna per camini , possiamo vendere
      le arachidi di migliore qualità ai suèrmercati mentre
      il resto lo trasformiamo in olio , possiamo coltivare nello
      stesso anno arachidi e poi lattuga risparmiando concimi azotati
      e soprattutto risparmiando acqua dato che l’acqua cade in inverno
      nel momento propizio per la crescita della lattuga , e primavera per
      l’inizio della crescita delle arachidi .
      diminuiamo l’inquinamento delle industrie di fertilizzanti azotati
      diminuiamo lo smog delle auto diminuiamo le spese sanitarie
      sulle malattie e decessi .
      per coltivare le arachidi è necessario un gruppo di
      agricoltori una macchina scavatrice insomma ci vorrebbe
      una forza di inventiva alla disastrosa coltivazuone delle arance
      che bisognano molta acqua che durante la durata del caldo fino ottobre
      se non piove sono guai .
      insomma a voi il giudizio su cosa fare .

    2. Amministratore scrive:
      Commento ufficiale dello Staff

      Salve frenk

      per favore evita di postare lo stesso commento con copia\incolla in diverse discussioni.
      Se ritieni invece di voler condividere tue considerazioni, è sempre possibile usare il Forum http://www.nuclearmeeting.com/forum/

      grazie

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.


    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali