Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Brasile - inaugurazione centro per l’arricchimento dell’ uranio con centrifughe di nuova tecnologia brasiliana

8 Maggio 2006 di Amministratore

Su il “Corriere della Sera” di oggi √ɬ® presente un articolo di Rocco Cotroneo riportante la notizia che il governo del Brasile ha annunciato venerdi l’ inaugurazione di un centro per l’arricchimento dell’ uranio, non lontano da Rio de Janeiro. La notizia non ha avuto molto clamore n√ɬ© in Brasile n√ɬ© all’ estero.

Il Brasile ha gi√É oggi due centrali nucleari in attivit√É (nei pressi di Angra dos Reis) e vuole costruirne una terza. Attualmente l’ energia elettrica ricavata dalle due centrali nucleari soddisfa solo l’ 1-2 per cento del fabbisogno energetico del Brasile, ma il governo Lula punta molto a rafforzare la presenza del nucleare per creare una maggiore indipendeza dall’ estero.
Il Brasile √ɬ® un paese molto ricco di uranio, il quale uranio fino ad oggi √ɬ® stato spedito via nave in Europa e qui √ɬ® stato effettuato l’ arricchimento dell’ uranio a cura della Urenco.
Ma il Brasile punta adesso a raggiungere la totale autonomia volendo completare sul proprio territorio tutto il ciclo integrale di produzione di energia atomica.
Le intenzioni del Brasile sono dichiaratamente a fini esclusivamente pacifici e il Brasile stesso nega che l’ arricchimento dell’ uranio sia la strada per raggiungere la costruzione di armi nucleari, sostenendo che i propri impianti sarebbero in grado di arricchire l’ uranio-235 a meno del 5%, ben lontano dal 95% necessario per costruire una testata nucleare.
Il Brasile ha dichiarato da tempo di essere in possesso di una tecnologia molto avanzata e sosteniene che le centrifughe sviluppate in Brasile sono le pi√ɬĻ moderne ed efficienti in ciroclazione: 25 volte pi√ɬĻ efficienti di quelle in uso negli Stati Uniti e in Europa.
Questo ha creato anche un fatto interessante da ricordare: il Brasile (pur essendo firmatario dei trattati di non proliferazione) ha a lungo opposto resistenza alle ispezioni dell’ Iaea, giustificando tale condotta per tutelare il segreto industriale della propria tecnologia. Alla fine l’ Iaea ha potuto effettuare le ispezioni solo nel 2005 e solo dopo che i macchinari in questione fossero stati coperti con schermi opachi e limitando i controlli al processo.



Articoli approssimativamente correlati

  • Iran - Giornata nazionale della tecnologia nucleare
  • Areva e Urenco insieme per l’ arricchimento dell’ uranio
  • Nuovo impianto di arricchimento dell’uranio negli Stati Uniti
  • USA - Areva annuncia un nuovo impianto di arricchimento uranio
  • Stima dell’ arricchimento isotopico di un campione di biglie all’ uranio (+ copia integrale rivista 21mo Secolo Scienza e Tecnologia)
  • Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    ‚ÄúStriscia la Notizia‚ÄĚ - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali