Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Carlo Rubbia: solare e nucleare per il futuro

23 Settembre 2005 di Amministratore

Una notizia diffusa ieri 22 settembre dall’ ANSA riporta quanto dichiarato dal premio Nobel Carlo Rubbia nella “Conferenza sul Futuro della Scienza” organizzata a Venezia dalle Fondazioni Umberto Veronesi, Giorgio Cini e Silvio Tronchetti Provera.

Carlo Rubbia afferma che l’ energia solare e il nucleare saranno le fonti di energia sulle quali si deve scommettere per riuscire ad affrontare con successo la richiesta sempre maggiore di nuove fonti che viene sia dal progressivo esaurimento delle fonti convenzionali sia dall’ aumento della popolazione mondiale.
Sia per il nucleare sia per il solare tuttavia Rubbia è necessario fare maggiore ricerca. E’ promettente anche l’ idrogeno ma anche in questo caso mancano finanziamenti per la ricerca. E per Rubbia il vero grande problema è proprio la ricerca.



Articoli approssimativamente correlati

  • Consorzio interuniversitario “Nova Universitas” - lezione di Carlo Rubbia
  • Il rilancio del nucleare - la querelle tra Veronesi e Rubbia e l’ intervento di Bersani
  • Giovanni Lelli nuovo Direttore Generale dell’ Enea
  • Luigi Paganetto nominato Presidente ENEA
  • Paolo Togni succede a Carlo Jean?
  • 395 Commenti a “ Carlo Rubbia: solare e nucleare per il futuro”

    1. mauriziodaniello scrive:

      Carlo Rubbia si riferiva solo al nucleare di nuova concezione pronto tra 10 anni, non all’attuale, che secondo Rubbia è inaccettabile.

      Per questo Rubbia mette in evidenza la ricerca !

      Ciao

    2. stella scrive:

      non cantiamo vittoria….la proposta di Carlo Rubbia è eccezionale…una svolta per il futuro…ma fa una pecca!!!nessuno ha mai pensato che l’idrogeno,non si trova semplicemente in natura,ma è il frutto di un processo di scissione delle molecole dei composti che lo contengono?quindi,a mio avviso la proposta di Rubbia è bocciata sul nascere….nel senso che ,economicamente parlando,l’idrogeno non è affatto conveniente,inquanto occorrono ingenti finanziamenti per la costruzione e la gestione di impianti di produzione di H.

    3. domenico scrive:

      stella hai pienamente ragione

      per ottenere l’idrogeno disponibile , in quantita utile , serve tantissima energia che solo l’atomo può dare.

      mia opinione sull’idea del Proff. Rubbia , centrale di archimede, mi sembra un progetto troppo complicato che necessitarà di notevole manutenzione senza contare l’impatto ambientale , si parla di superfici pari a quelle di un areoporto, ma vi rendete conto, e poi col tempo gli specchi parabolici perderanno efficenza vento pulviscolo e polvere del deserto non perdonano , e dulcis in fondo cosa succede se arriva una bella grandinata di quelle toste con chicchi grossi come uova, non voglio nemmeno pensarci,

      resta il fatto ,poi, che senza sole nisba non funziona finito l’accumulo bisogna accendere il gas.

      distintamente

    4. stella scrive:

      Ciao,a tutti…sono una studentessa universitaria e sto per laurearmi.
      Sto facendo la tesi sull’energie rinnovabili…potete consigliarmi qualche sito web o libro riguardante l’argomento?grazie.

    5. michele scrive:

      cerco tutte le pubblicazioni tecniche relative al sistema “archimede”. Chi mi può aiutare?Grazie.

    6. enrico73 scrive:

      Per Stella

      Presso il sito di ENEL, più precisamente a questo link http://www.enel.it/attivita/energia/ troverai (puntando alla sezione “Energia da tante fonti” presente sulla sinistra) una panoramica delle fonti energetiche sfruttate da ENEL tra cui quelle rinnovabili. Le informazioni potrebbero non essere esaustive ma magari aiutano ad orientarsi nella tematica.

      Per Michele

      nella pagina relativa al Sole si danno anche ragguagli circa il progetto Archimede (probabilmente non con il grado approfondimento da te richiesto)

    7. Modesto MANCUSI scrive:

      Seguo con interesse quello che sta accadendo riguardo il dialogo fra scienza e spiritualità . Vale a dire il ruolo della scienza e della religione nella ricerca dell’origine della vita.

      Il Nobel Prof. Rubbia mi sembra abbia affermato studiando atomistica che le particelle e tutto si muove come se fosse stato studiato e organizzato da una intelligenza.

      Esprimo un grande encomio per il Vostro lodevole lavoro.

      Grazie per l’eventuale risposta.

      Cordiali saluti da Modesto MANCUSI.

    8. Luca scrive:

      non cantiamo vittoria….la proposta di Carlo Rubbia è eccezionale…una svolta per il futuro…ma fa una pecca!!!nessuno ha mai pensato che l’idrogeno,non si trova semplicemente in natura,ma è il frutto di un processo di scissione delle molecole dei composti che lo contengono?

      Scusa ma almeno sai in che cosa consiste il progetto Archimede per la produzione dell’idrogeno?
      Sei andata a leggerti il programma disponibile in rete sul sito dell’Enea per la produzione dell’Idrogeno?
      Sai che la scissione dell’acqua in atomi di idrogeno ed ossigeno avviene a temperature superiori agli 800 gradi ?
      Sai che con gli specchi parabolici il limite di temperatura è imposto praticamente dalla resistenza dei materiali? Altrimenti si possono superare i 1.000 gradi senza problemi?

      Per chi ha parlato di grandinate sai che gli specchi ruotano? Sai che in quelle regioni le probalità di grandinate con chicchi come uova son quasi nulle ? sai che si chiamano specchi ma non sono di vetro?

      Certo la modestia non vi manca, bocciare uno che ha scoperto l’antimateria, che ha progettato un reattore, su incarico nasa, per andare su Marte capace di dimezzare i tempi rispetto ai vettori attuali, e comunque sia è un Nobel per la Fisica e scusate se il nucleare che amate tanto sia stato creato Rubbia ed altri scienziati come lui pazienza.

      Saluti

    9. mauriziodaniello scrive:

      L’idrogeno si può estrarre in diversi modi, non solo con il calore.
      L’Archimede non usa specchi di vetro ma d’alluminio superiflettente trattato per non sporcarsi nel tempo.
      L’Archimede è totalmente diverso (anche se segretissimo, varie indiscrezioni sono lampanti) da molti progetti simili, specie da quelli Americani.
      Ma l’uso dell’idrogeno come vettore è “minacciato” dalle nuove batterie che entreranno in produzione.

      Ciao

    10. domenico scrive:

      io non boccio nessuno, semmai esprimo dei dubbi mi pare che le bocciature siano già arrivate da altri.

      che fine ha fatto la centrale solare di Odeillo nei pirenei francesi, bo non se ne sente più parlare?

      e gli esperimenti fatti nel deserto del Mojave, mi pare c’era un coso tipo quello di rubbia , direte ma era antiquato , io vi dico certo ma era nel deserto del Mojave e non in sicilia.

      del resto le leggi fisiche non concedono sconti a nessuno.

      distintamnete

    11. ermanno scrive:

      non è proprio un commento…è un invito….ma perchè non vi leggete un pò LA TEORIA DELLE APPARENZE di MARCO TODESCHINI? Vi assicuro che si sarebbe risparmiato un sacco di tempo…circa 50 anni di sprogresso….vi saluto con simpatia..ciao

    12. Pietruccio scrive:

      x Ermanno

      Ti riferisci al motore a forza propulsiva centrifuga?

    13. ermanno scrive:

      mi riferisco non solo al motore a forza propulsiva centrifuga,ma sopratutto,alla possibilità di dare e di AVER già dato risposta a innumerevoli quesiti ancora(?) irrisolti per la scienza ufficiale! Io sono letteralmente sconcerctato per l’assoluta miopia che dilaga nel campo scientifico e già per il passato ho dovuto mettere a tacere il prof Roberto Monti del CNR,che ad un Maurizio Costanzo show ,cercò di passare per lo scopritore di alcune teorie sulla gravita’ ,che già erano state ampiamente dimostrate dal Todeschini nel lontano 1947 nella sua Teoria delle Apparenze!Molti di questi concetti sono legati alla Matematica Binaria in maniera davvero insospettabile e dai risvolti a dir poco straordinari..ma non e’ questa la sede per parlare di ciò..non così e non adesso….beh ci ritorneremo comunque!….un caro saluto..ciao

    14. roberto scrive:

      Pienamente daccordo con il Nostro premio Nobel. E’ chiaro che il nucleare ha ancora degli aspetti negativi (scorie , sicurezza ect) come del resto solare eolico e idrogeno (costi, rendimento, stoccaggio del gas) ma Rubbia parlava di energie per il FUTURO e non per il presente, ora purtroppo non possiamo far altro che bruciare combustibili fossili come gli uomini della preistoria perche’ la Termodinamica e la Logica del profitto cosi’ ci impongono. Per il futuro pero’ possiamo e dobbiamo ambire a ricavare l’energia in modo piu’ semplice “economico” e soprattutto pulito, credo fosse questo il messaggio che un grande scienziato ha voluto darci.La tecnica puo’ essere migliorata e i costi abbattuti con la produzione su larga scala, “errori” sperimentali come quelli citati da domenico servono solo ad imparare e migliorare..un saluto a tutti

    15. Ing. Vincenzo Romanello scrive:

      Forse non capite cos’è il picco di Hubbert e le sue conseguenze, e continuate a giocare su quest’argomento come se potessimo ‘prendercela comoda’, molto comoda, ma leggete qui:

      mondoelettrico.blogspot.com/2007/07/resa-dei-conti-per-il-pe...

      Lo capite o no che fra 5 anni potremmo starcene con ‘una mano davanti e una di dietro’ (e non lo dico io!)? E il nostro ‘grande scienziato’ parla di energie per il futuro? Ma Rubbia ce lo siamo ripreso o ce l’hanno rispedito?

    16. roberto scrive:

      Prima di tutto sciacquamoci la bocca quando parliamo di un grande scienziato che ha contribuito a ridurre le interazioni fondamentali grazie alla scoperta dei Bosoni. Proprio perche’ le riserve di petrolio stanno finendo(direi quasi per fortuna!!) ci si interroga sulle energie alternative secondo un dialogo costruttivo e con metodi scientifici, non con proclami allarmistici che nascondono solo piccole verità. Almeno noi caro ingegnere stiamo provando a ragionarci sopra e visto che le tue conoscenze potrebbero essere d’aiuto sfruttale per proporre e non per “spaventare”.

    17. Ing. Vincenzo Romanello scrive:

      Col dovuto rispetto, sciaquatela tu la bocca quando parli del ‘grande scienziato’, che sarà anche un luminare in fisica delle particelle, ma di scenari energetici non mi pare ne capisca molto (come è ovvio!), e bada che non è un’opinione solo mia.
      Sei hai vinto il Nobel in fisica delle particelle parla di quello, non di altri argomenti: sarai un nobel ma non sei un tuttologo! E infatti non ci vuole molto a provare quello che dico.

      “Proprio perche’ le riserve di petrolio stanno finendo(direi quasi per fortuna!!)”
      Fra qualche anno ti rimangerai amaramente questa dichiarazione, ne sono convinto (e non certo perchè i petrolieri mi siano simpatici!)…

      “ci si interroga sulle energie alternative secondo un dialogo costruttivo e con metodi scientifici, non con proclami allarmistici che nascondono solo piccole verità.”
      Ma davvero? Quando? Dove? Io ho sentito solo chiacchere finora, nonostante ho richiesto ripetutamente i numeri…

      “Almeno noi caro ingegnere stiamo provando a ragionarci sopra”
      Voi, eh? Proponendo un’Italia a gas, che produce una piccola quota di energia per via alternativa, incidendo pochissimo sulla produzione ed a costi esorbitanti, in un mondo che per il controllo delle fonti combatte guerre sanguinosissime…

      “visto che le tue conoscenze potrebbero essere d’aiuto sfruttale per proporre e non per “spaventare”.”
      Ah, perchè io quando racconto la semplice verità ’spavento’? Cioè dovrei raccontare (tanto per fare un parallelo medico) ad un malato di cancro che non ha niente, un’aspirinetta e domani mattina tutto andrà bene? No, mi dispiace, esiste una deontologia professionale (ebbene si, anche per gli ingegneri nucleari!)…

      E poi, non ho mai posto le mie conoscenze al servizio della comunità per proporre un Piano Energetico Nazionale? Non ho mai fatto delle proposte chiare e concrete in campo energetico? Hai mai letto i miei interventi su questo sito NEGLI ULTIMI ANNI?

    18. Enrico B. scrive:

      “ci si interroga sulle energie alternative secondo un dialogo costruttivo e con metodi scientifici, non con proclami allarmistici che nascondono solo piccole verità.”

      1) Ma ben venga il dialogo costruttivo con metodi scientifici. C’e solo un piccolo neo: davvero, e senza polemica, non ho ancora visto questi metodi applicati all’Energetica da chi vuol parlare delle “rinnovabili”. Molte aspettative e molti sogni, ma sempre si glissa sui dati scientifici.
      Ad esempio una cosa che continuo a chiedere senza avere mai risposta e’ come e quanta energia si vuole produrre con le alternative, e in quale modo sia possibile finanziarla. Mi pare che questo sia il primo passo per un piano energetico, e sarei ben felice di poter discutere di questi argomenti invece che di sterili questioni ideologiche.
      2) Onestamente i proclami allarmistici, ad oggi, vengono soprattutto dai “terroristi” del riscaldamento globale colpa certa dell’uomo, e dai sedicenti ambientalisti alla Pecoraro Scanio che demonizzano ogni forma di tecnologia diversa dal fotovoltaico, compreso l’eolico!

      “Almeno noi caro ingegnere stiamo provando a ragionarci sopra e visto che le tue conoscenze potrebbero essere d’aiuto sfruttale per proporre e non per “spaventare”. “

      Vorrei sottolineare di nuovo che il terrorismo dei Verdi, che propagandano catastrofi assolutamente inventate (tra cui nucleare=chernobyl=hiroshima), e’ molto piu’ “spaventevole” delle nostre tesi, le quali a loro volta non hanno grande diffusione perche’ boicottate dalla stampa.
      O forse ti stai riferendo a frasi come “in un mondo che per il controllo delle fonti combatte guerre sanguinosissime” scritta da Romanello? Allora si, ti do pienamente ragione, queste sono cose spaventose…ma sono maledettamente reali!!! La realta’ e’ davvero molto brutta, se vogliamo guardarla bene e non tramite gli occhi di Maurizio Costanzo o Paolo Mieli. Ci stiamo infilando (forse ormai ci siamo dentro) nel tunnel della III guerra mondiale (che sara’ dovuta soprattutto al controllo delle fonti energetiche), ma a tutti i costi lo vogliamo negare.
      Chi come la Francia puo’ produrre energia per almeno 3 anni (tempo di ricarica di un reattore nucleare, estendibile se si hanno delle scorte di combustibile come sicuramente la Francia avra’) sara’ molto avvantaggiato rispetto a chi acquista oltre l’80% della sua “energia primaria” all’estero (Italia) e che immediatamente dall’oggi al domani potrebbe non poter acquistare piu’.

      Poi hai voglia a parlare di fotovoltaico…

    19. garrotto francesco scrive:

      Caro Rubbia ti consiglio di indirizzare le ricerce per
      un pannello solare termico da utilizzare a livello familiare o di
      famiglie su complessi di decine di famiglie .
      Lo sai perchè ti dico questo per la ragione che lo Stato è mafioso
      e sai meglio di me che mafia significa il contrario di ragione
      cioè autodistruzione perchè la mafia non capisce che i dinosauri
      a causa di un pezzo di Luna che cadde sulla Terra contrassero
      malattie mortali che li uccisero , la mafia dell’ignoranza si
      crede un Dio e tutti noi uomini siamo in pericolo soprattutto
      in questo decennio con ifrarossi e pistole a nebbia e diossina si deve stare attenti ad avere occhi anche dietro le spalle insomma

      attenti

    20. Pietruccio scrive:

      Caro Francesco

      Non ti arrabbiare ma mi sa che ti devi aggiornare un po’ sia sui disnosauri che sulle posizioni di Rubbia in termini di politica energetica. A ovvho e croce direi che non ti farebbe male neanche un po’ di cultura sul significato di “scienza” e di “metodo scientifico”.

      Direi che hai capito che non bisogna credere troppo ai gionali ma mi sa che quelli che prendi come riferimento sono proprio i peggiori di tutti.

      Cordialmente

    21. stefano scrive:

      capperi tutti sti ingegneri…..invece di chiacchierare inventate qualcosa…fate qualcosa voi!!!!

    22. Stefano scrive:

      Buonasera, io da perfetto ignorante in materia, posso solo chiedermi una cosa,
      ok, le centrali le usano tutti, ma non e’ rischioso, visti i danni creati da una sola
      centrale (chernobyl) in un futuro che sembra sepre piu’ governato dalle catastrofi
      ambientali, piazzare ste bombe ambulanti ?
      Se salta una diga, vabe’, fara anche 2-3000 morti, ma finisce li, se salta una centrale
      elettrica idem, se crolla una miniera di carbone idem, se salta una centrale nucleare
      invece ? Oltre ai danni immediati, mi sembra che ci vogliano migliaia di anni prima
      che svaniscano gli effetti radioattivi o sbaglio ?
      Allora mi piacerebbe sapere, che danni ipotizzabili ci sarebbero piazzando una centrale in una qualsiasi posizione in Italia, se facesse la fine di chernobyl ?
      Ho letto dei disastri che stanno facendo con lo smantellamento delle nostre centrali nucleari, hanno fatto infiltrare radiazioni in falde acquifere (non trovo piu’ il video purtroppo), non sanno dove metterle ecc… che diavolo pensate succederebbe con le scorie radioattive di varie centrali attive ? (siamo in Italia ricordiamocelo BENE… vedi Campania…)
      Altra cosa, che dite delle ipotesi che ho sentito in questo video:

      http://www.youtube.com/watch?v=nxIRC0ukTIE

      fatte dal prof. Stefano Montanari ?
      Grazie e scusate se ho detto un sacco di fregnacce, ma queste solo le mie paure…

    23. Enrico B. scrive:

      Senza offesa ma hai detto una sola cosa giusta in tutto il discorso: “io da perfetto ignorante in materia”.
      Ovviamente intendo dire “colui che ignora”, e non insultare, ci mancherebbe altro.

      Quel che hai scritto è totalmente errato, e non ti spiego il perchè altrimenti sto qui fino a domani. Se ti documenti, esistono centinaia di studi vari con cui fugare ogni dubbio.

      Quanto a Montanari: sono arrivato si e no a 1 minuto e mezzo…ideologia e basta.

    24. Pietruccio scrive:

      Stefano Montanari esperto di nucleare????
      Ma ho ascoltato il video e ha detto che l’U235 è lo 0.3%… e fa l’esperto!!!!!
      Ma che mestiere fa?

    25. Stefano scrive:

      @Enrico
      Non mi offendo infatti, ho anticipato la mia piena ignoranza, non ho ne
      titolo di studio ne conoscienze adeguate in materia, ma cerchero’ di
      informarmi meglio grazie.

      @Pietruccio
      Non penso si definisca esperto nucleare, e’ specializzato in nanoparticelle da che so io, su wikipedia leggo:
      Laureato in Farmacia nel 1972 presso l’Università di Modena con una tesi di microchimica.
      Non ho idea del perche’ spazi sul nucleare :)
      Cmq, mi puoi dare piu’ info sulla percentuale ?
      Almeno posto sul blog di di quel video per contestare il valore dichiarato… grazie :)

    26. Pietruccio scrive:

      E’ lo 0.7%.

      Ma è tutta l’impostazione del discorso che secondo me non funziona. Il vero problema è capirci perchè è stata lanciata una cortina di fumo e falsità tali, sul nucleare, che chiunque si sente in diritto di dire qualsiasi cosa pur di parlarne male. Un esempio? Di recente a una mia amica che ha il gatto col tumore il veterinario ha detto che è colpa di Chernobyl! Al mio paese questo si chiama “clima di caccia alle streghe”.

      Tornando a bomba, sono convinto che lo scienziato Montanari non si sarebbe mai permesso di dire quello che dice se ci fosse stato un clima corretto su questo argomento perchè uno scienziato, normalmente, quando parla, ci mette la faccia e quindi deve stare attento a quello che dice e parlare solo di cose che conosce altrimente ci perde in credibilità.

      Col nucleare no. Col nucleare si sentono le spalle coperte: basta parlarne male. Quanto durerà? Sta veramente cambiando il vento? Mah! Io personalmente vorrei che la sinistra radicale riuscisse a rifare il referndum, come hanno detto oggi, perchè sono convinto che questa volta vincerebbero i favorevoli e si potrebbe cominciare a parlarne in modo più sereno e meno ideologizzato (io direi sclerotizzato).

    27. Stefano scrive:

      sinceramente con le mie conoscienze attuali sarei portato ancora per il no….
      E’ ora che si cominci a fare vera informazione a sto punto, con numeri e dati vari anche se noiosi per i piu’.
      Ad es. ho letto spesso che i problemi di tiroide che sono scoppiati di numero in sti anni, erano stati ‘pronosticati’ all’epoca di chernobyl, vero ? falso ? boh ?
      Cmq ripeto, servono dati REALI alla mano, tempi , rischi, dove mettere le scorie, i rischi che corrono i siti con le scorie, ecc…
      Insomma la gente deve essere informata per decidere, altrimenti saremo in balia delle TV, ed ho detto tutto…
      Altra cosa, ha senso ADESSO partire col nucleare ?
      Leggo da piu’ parti che costerebbe comunque troppo, il prezzo dell’uranio e’ salito molto, non sembra essere cosi disponibile in natura e quindi la tendenza del prezzo e’ al rialzo, quindi mi chiedo, da qui a 20 anni quando la prima centrale partira’(ipotesi del corrente governo quanto meno OTTIMISTICA) avra’ un senso il nucleare o saranno le solite cattedrali nel deserto ?!?

      grazie.

    28. Edoardo scrive:

      Caro Stefano,
      prima di farti fregare da tante “sentenze” antinucleari ti propongo, se hai tempo e voglia, di dare un’occhiata a questi documenti:

      L’uranio è poco disponibile e presto finirà? Leggere
      nea.fr/html/pub/newsletter/2002/20-2-Nuclear_fuel_resources....

      Non si sa come gestire le scorie? Leggere
      www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/La%20sistemazione%20in%20sicur...

      Il prezzo dell’uranio aumenta sempre più? Leggere
      http://www.uxc.com/review/uxc_g_2yr-price.html

      questo per saperne di più sul vero costo della Kwh nucleare:
      http://www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/Costi.pdf

    29. Amministratore scrive:
      Commento ufficiale dello Staff

      Edoardo ho corretto il link nel tuo ultimo intervento ed inserito tutto in un unico intervento.
      saluti.

    30. mauriziod scrive:

      Prima di postare dei link caro Edoardo dovresti leggerli e compararli con quelli che diconpo il contrario, noterai parecchie omissioni per ragioni propagandistiche.

      Di certo, sapendo la levatura di certa gente perderai la fiducia nella scienza Italiana.

      Ciao

    31. Enrico B. scrive:

      Mauriziod, posso chiederti a quali ti riferisci?
      Se intendi i due documenti dell’Universita’ di Pisa, allora posso garantirti che il secondo e’ assolutamente in linea con altri 4 documenti (MIT, due dell’University of Chicago, Sandia NL).
      I valori ottenuti coi metodi proposti sono sostanzialmente simili, e quello di Pisa non e’ affatto il piu’ “economico”.

      L’unica controversia rimane il tasso d’interesse: loro utilizzano il 5%, che secondo alcuni non e’ realistico (secondo me si invece, e lo dice la Finlandia, che proprio sul 5% ha basato gli studi di fattibilita’). Vogliamo fare 8%? Abbiamo ancora risultati piu’ che soddisfacenti.

      Poi, sul tema scorie non ho approfondito cosi’ tanto le ricerche da poter dire che non ci sono forzature, anche se non vedo perche’ dovrei essere in malafede, essendo il secondo documento, sempre degli stessi autori, perfettamente argomentato e attendibile.

    32. Edoardo scrive:

      Caro Maurizio,

      io, i links che propongo li ho letti e riletti altrimenti non li proporrei.
      Se poi tu o non ci vuoi capire o non ci hai capito nulla, il problema è tutto
      tuo.

    33. giulio bettanin scrive:

      Sul discorso sicurezza del nucleare: ci piacerebbe una benzina che non brucia od un’elettricità che non dia la scossa. Però purtroppo l’energia in ogni sua forma è in qualche modo pericolosa… anche il sole e l’acqua lo sono (si pensi ai 2000 morti del Vajont).
      Aiutiamoci con una metafora…. la terra è come un organismo….. se una persona la avveleni costantemente muore o accorcia la sua vita…. La terra è inquinata in maniera sempre maggiore dal consumo di combustibili fossili. Se per ipotesi avessimo solo centrali nucleari statisticamente una volta ogni 100 anni circa ci sarebbe un rilascio di materiale radioattivo in giro per il mondo fuoriuscito o dalle centrali o dai siti di stoccaggio… Ritornando alla metafora è come se un essere umano subisse una brutta ustione su una parte limitata del corpo che comunque in qualche tempo verrebbe guarita… Hiroshima è stata subito ricostruita non è una città fantasma…. nei boschi nelle vicinanze di Chernobyl non si aggirano orrendi animali mutanti e parecchie persone sono tornate a vivere nelle campagne…. Diciamo che in un centinaio di anni gli effetti di una, anche spaventosa, sciagura nucleare vengono assorbiti…… Quelli di un continuo avvelenamento del nostro pianeta pare di no… quindi cosa converrebbe scegliere?
      Secondo me nel nostro futuro ci sono centrali nucleari a go-go e ci rimane solo di sperare che non salti quella vicino a casa nostra…. Cinico? Si tantissimo…ma anche realista non è forse quello che facciamo tutte le mattine? Sappiamo che sulle strade moriranno 10 persone e 50 rimarranno ferite…. Cosa facciamo tutte le mattine? Ci tocchiamo e speriamo che tocchi ad un altro!
      Ciaociao
      Giulio

    34. mauriziod scrive:

      Che dire caro giulio bettanin, se per te (gustibus) il danno di queste cose è stato accertabile e non un danno superiore.

      Comunque Hiroshima non è stata subito ricostruita perchè si è dovuto intervenire con una pesante bonifica “pagata” dagli Americani.
      Chernobyl che causò da solo un danno ambientale superiore all’inquinamento tradizionale in 50anni e un danno economico spaventoso, attualmente (servizio su RAI 3 e altre TV) è zona vietata alle persone e il governo nega qualsiasi aiuto alle persone che ci vivono illegalmente, perchè non hanno il tempo materiale (vita) per protestare ! L’unico servizio è uccidere prontamente gli animali “strani” (è zona top secret sotto controllo militare) e bruciarne subito in silenzio la carcassa presso un apposito centro. Attualmente sono ancora segretati le statistiche sanitarie di quei anni negli Stati Europei.

      Io mi inca…. proprio per questa mentalità di minimizzare le cose (e guardare solo al soldo), non per le centrali atomiche (in un mondo diverso le potrebbero costruirne migliaia per me), ma perchè per questo che avvengo gli incidenti !!!

      Gli incidenti di qualsiasi tipo sono dovuti proprio alla leggerezza di condurre le cose senza responsabilità ! Per gestire e costruire una Centrale Atomica ci vuole moltissima responsabilità. Facciamole fare/gestire/ecc. in Francia, dove hanno le P… vere.

      Ciao

    35. Mimo Natta scrive:

      09/03/2009 ore21

      So che vi sono tante fonti per ottenere energia per il nostro futuro (sonora, luminosa, solare, elettrica, elettromagnetica, meccanica, nucleare…), e per queste scelte confido nella doverosa e responsabile prudenza degli scienziati.
      Nel mentre mi compiaccio nel constatare che il Prof. Carlo Rubbia, come già Antonino Zichichi e molti altri scienziati, abbia affermato che il tutto, microcosmo e macrocosmo, si muove e si organizza in modo non casuale,
      ma seguendo un progetto intelligente. “Nulla accade per caso”. Certamente molti fatti non riusciamo a spiegarli. Ma “Non vi è nulla di nascosto che non diventi alfine manifesto, e di segreto che non sia conosciuto e non venga in chiaro (Lc 8,17).
      Già si può arrivare a Dio contemplando le meraviglie del creato. Ma poichè
      ci sono molti che, non soddisfatti dalle sacre scritture e carenti di fede,dicono e sostengono che Dio non esista, si può confermare diversamente la Sua esistenza. E’ infatti evidente che il codice genetico degli esseri viventi non può assolutamente essersi autoprogrammato, per cui non vi è alcun dubbio che tutto ciò che esiste proceda da un Principio Ordinatore e Coordinatore dell’universo, estremamente intelligente.
      Osservando le leggi della natura e la successione dei fenomeni, e confrontando anche l’ordine delle cose con le sacre scritture, emerge con tutta evidenza la “Legge delle Rispondenze” che conferma la “Teoria degli Insiemi”, la “Teoria del Tutto”, la “Teoria del Disegno Intelligente”, della “Sintropia-Entropia” e dei “Simili e Contrari”.
      Ogni cosa o realtà esistente, sia materiale che spirituale, è collegata per affinità armonica ad altre cose attraverso punti-momento spazio-temporali
      corrispondenti, secondo il progetto divino della creazione!
      Buona Pasqua a tutti. Mimo Natta

    36. Ermanno de Vivo scrive:

      Quando si parla di energia tutti sembrano dimenticare una cosa essenziale che pervade la funzionalità dell’intero universo : perseguire il MASSIMO con il MINIMO:
      Tutto obbedisce a questa legge: Quindi se gli iter energetici obbediscono alla legge inversa e cioè il MINIMO con il MASSIMO, vanno abbandonati, anche perchè forieri di ogni processo degenerativo…e ciò cade sotto gli occhi di tutti !
      Le Scritture sono Sacre se ti insegnano con modalità descrittive precise a scandagliare l’ Infinito. Se questo principio viene disatteso possiamo dire a buon diritto che sono opera dell’inconsapevolezza umana. Se in origine era il silenzio dovremmo avere delle dritte per ricontattare il silenzio da cui proveniamo…gli “scienziati” identificano questo silenzio con il vuoto…ma il vuoto non esiste e il Silenzio è oltre…l’etere esiste ..se ne può dimostrare l’esistenza e si può misurare….così come si può misurare l’ignoranza della “scienza”…ecco il primo passo per accedere alle incommensurabili e innocue risorse disponibili nell’uniiverso….energie costruttive non distruttive…i dettagli in seguito e in contesti adeguati…ciao a tutti

    37. Renzo Riva scrive:

      Mimo Natta scrive:
      So che vi sono tante fonti per ottenere energia per il nostro futuro (sonora, luminosa, solare, elettrica, elettromagnetica, meccanica, nucleare…),

      Ermanno de Vivo scrive:
      Tutto obbedisce a questa legge: Quindi se gli iter energetici obbediscono alla legge inversa e cioè il MINIMO con il MASSIMO, vanno abbandonati,

      Al Signor Natta dico che fa un po’ di confusione.
      Al Sig. de Vivo dico: e allora!

      A entrambi dico: Lasciate il mio corregionale prof. Rubbia alle sue contraddizioni.

    38. ermanno de vivo scrive:

      L’unico ad essere confuso sei tu Riva(scusa il tu, ma io lo do pure a Dio). Il tempo delle contraddizioni é FINITO, soprattutto per quelli che gestiscono un immeritato potere ….e allora! Studiati la Teoria( e pratica) delle Apparenze di Marco Todeschini e finalmente saprai come stanno le cose, e se non sai di matematica fatti aiutare.
      Finalmente per la prima volta nella tua vita ti verrà svelato e chiarito nei minimi dettagli il mistero della gravità , l’enigma di qualsiasi campo gravitazionale e non solo !!!
      CHI CERCA VERAMENTE..TROVA !! E abbandona l’insulso campanilismo del regionalismo. Si tratta di verità(dimostrate da rigorosi iter matematici) che appartengono all’universo intero e non agli angusti limiti della miopia intellettuale.
      Ciao e buona Pasqua

      Ermanno de Vivo

    39. Renzo Riva scrive:

      Caro de Vivo,
      qual’è la tua ricetta per produrre energia in maniera abbondante ed economica’
      Ho detto: “abbondante ed economica” e non cara e centellinata.

    40. ermanno de vivo scrive:

      Caro Renzo, la fusione fredda, realizzata e operante….quelli che l’hanno messa a punto sono a rischio della vita e sono rifugiati in Francia…per ottenerla devi saper come manipolare l’etere, le cui caratteristiche universali sono racchiuse nella Teoria delle Apparenze di Marco Todeschini… tutto qui Renzo …tutto qui

    41. Bellaz89 scrive:

      E dove sono gli esperimenti che dimostrano l’esistenza di tale etere , senza contraddire le altre evidenze sperimentali e senza essere ridondante alle teorie già esistenti (ecco , questo è il caso in cui va applicato il rasoio di occam che qualcuno aveva tirato fuori a sproposito in un altro topic)? Un libro non basta di certo a provare l’esistenza di qualche cosa, se esistesse davvero questo etere e il sig. Todeschini lo sapesse pure manipolare non farebbe fatica a produrre evidenze sperimentali per la comunità internazionale.

    42. ermanno de vivo scrive:

      Dalle risposte mi accorgo che sei a digiuno di molte cose , per cui continuo a dirti di procurarti il libro e studiarlo…vengono dimostrate dal supposto teorico-pratico, tutte le formule della fisica, della chimica,della matematica , si dimostrano i postulati e perfino le equazioni di maxell, e non ultimo la formula della gravità( la più importante di tutte)..e altro…con oltre 900 scoperte,tutte testate sui severi banchi dell’universo…!!! Io conosco ciò di cui tu parli ma tu non conosci le cose di cui parlo io…studia e poi ne riparleremo ..e ciò senza arroganza alcuna nei tuoi confronti….la scienza di oggi è piena dei famosi K di proporzionalità che servono ad “aggiustare ” le cose…
      Todeschini e ormai morto..ma non le dimostrazioni dei famosi K per mezzo della sua Teoria…che è PRATICA….ciao e a presto

    43. Bellaz scrive:

      Ripeto la domanda: queste teorie sono verificabili sperimentalmente ? sono accettate dalla comunità internazionale? non sono in contraddizione con il metodo scientifico e con il rasoio di Occam? Non mi importa se IN TEORIA il libro dimostra i principi dell’ universo, voglio sapere se questi sono dimostrabili in PRATICA con gli esperimenti Sennò si sta parlando di fuffa ….

      (ps : un libro non è una evidenza sperimentale ed è questo uno dei passi più importanti della scienza moderna)

    44. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive:
      12 aprile 2009 ore 22
      Chiedo venia a Renzo Riva se ho fatto un po di confusione sulle fonti di energia. Non sono un fisico nè un matematico, ma un medico credente
      alla ricerca della Verità. Popper dice: “Io posso aver torto e tu puoi aver ragione, ma attraverso uno sforzo comune possiamo avvicinarci alla Verità“.
      Anch’io mi leggerò volentieri la “Teoria delle apparenze” di Marco Todeschini, consigliato da Ermanno de Vivo, che arricchirà certamente il mio bagaglio di conoscenza. Se comunque vuoi conoscere i miei modesti studi e le mie riflessioni, leggi il mio libro “La Ruota dell’Esistenza”, che tratta di scienza e religione, ove cerco di dimostrare che ragione, scienza e fede sono complementari: l’una ha bisogno dell’altra.
      L’ho appena finito di scrivere ed è inedito, ma è su un sito internet, di
      cui ti do il Link per scaricarlo gratuitamente:

      http://www.lulu.com/content/6071885

      Il Link alla “Ruota” è: http://www.lulu.com/content/6128883

      Spero sia di tuo gradimento.
      Se vorrai un poster della “Ruota” te lo spedirò all’indirizzo che mi darai.

      Ti auguro Buona Pasquetta e felicità. Mimo Natta

    45. ermanno de vivo scrive:

      Visto che non capisci non posso farci niente…ti posso solo dire STUDIA,,questa è la prima SPERIMENTAZIONE! Inizia proprio dai famosi “K” che fin quando non vengono dimostrati sono K di IGNORANZA e la CSI é sommersa da questi K. Zichichi potrebbe darti una mano,visto che è molto critico sulla famosa CSI !! E come lo era pure Oppenheimer..molto amico del suddetto Todeschini…e qui termina il mio dire su questa questione …per sempre!!! Ciao Renzo Riva e fai attenzione al rasoio di Occam..in mani inesperte si rivela una micidiale arma di autoffesa

      Ermanno de Vivo
      Docente di PsicoBioFisica dal 1974

    46. Bellaz89 scrive:

      Lei può essere chiunque, a me non importa nulla, io le ho solo chiesto di trattare un argomento scientifico in maniera scientifica, e lei si è sottratto al confronto insultandomi in modo gratuito,insulso e privo di senso(per cosa poi non lo so) . Si risparmi le prediche sull’ ignoranza e sul dover studiare, visto che lo studio della fisica è quello che ho deciso di fare nella vita, piuttosto lei, se è quello che dice di essere veramente, si ristudi bene il metodo scientifico

      (PS : il rasoio di Occam ci stava eccome!)

    47. ermanno de vivo scrive:

      no comment

    48. Edoardo scrive:

      Egr. Prof. De Vivo, un domanda:

      aldilà della lettura del libro da Lei citato “Teorie delle apparenze”, sicuramente opera interessante che cercherò di procurarmi, lei sarebbe favorevole (o meno) al ritorno del nucleare, inteso come la costruzione di centrali di potenza per scopi civili, nel nostro paese?

      C’interesserebbe una sua opinione al riguardo.

      Cordialmente

    49. Ermanno de Vivo scrive:

      Il libro in questione non è in commercio per cui potrebbe richiederlo contrassegno, entrando in contatto con la figlia di Todeschini, unica erede di tutto! No , non sono favorevole al nucleare nemmeno quello ottenuto dal torio. Quello che non dicono è che comunque la falde profonde della terra vengono inquinate e irradiate, senza parlare delle scorie. Come già ho avuto modo di dire, il principio funzionale dell’universo soggiace alla legge del Massimo con il Minimo, che resta inaccessibile fino a quando non si riuscirà a manipolare l’etere,che esiste , è misurabile sperimentalmente, ed è onnipervadente,e le cui caratteristiche e innumerevoli implicazioni e applicazioni, sono dettagliatamente descritte nel succitato libro. Ora la manipolazione dell’etere è una prerogativa di nicchia, perché le incommensurabili energie sviluppate , in mano a questi folli che reggono le sorti del mondo, accelererebbero la fine della nostra già precaria esistenza! La STORIA insegna!!! In più con la fusione fredda la radioattività , mediante processi particolari ,potrebbe essere riconvertita e annullata. Lo so, son parole grosse ,ma è cosi che stanno i fatti!! E poi per favore ,chiunque voi siate ,datemi del tu. Trovo veramente il Voi o il Lei, estremamente, ma estremamente volgare e inappropriato. Una dritta….il famoso esperimento di Newton riguardante l’esistenza o meno dell’etere, non poteva dare risultati perché, tutto il sistema era solidale con il primo anello d’etere che si estende per 36 km. Il secondo anello ,di altri 36 km e con velocità di rotazione inferiore , ospita molti satelliti e MOLTO BENE ATTREZZATI.
      L’esperimento , fatto inviando un raggio di luce particolare ,ha dato esito POSITIVO !!. Ma la cosa non è stata divulgata. Molti anni fa, Zichichi a Uno Mattina(programma Rai molto seguito) disse testualmente che seguire le teorie di Einstein aveva ritardato il progresso dell’umanità di almeno 50 anni. Ciò è conservato negli archivi Rai. Da allora Zichichi è scomparso dai clamori della ribalta. Spero di non essere stato logorroico e in qualche modo abbastanza esaustivo. Un ultima cosa ….quando una Teoria sviluppata in maniera appropriata, ti permette di risalire a tutte le formule che la Scienza Ufficiale ha ricavato SPERIMENTALMENTE decriptando i famosi e sconosciuti K di “proporzionalità“, e in più trovandone altre, approdando a ben oltre 900 scoperte, mi sapete dire di cosa altro si ha bisogno? LA TEORIA STESSA DIVIENE LA SPERIMENTAZIONE !! Vi saluto caramente e alla prossima…

    50. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive:
      17 aprile 2009 ore 21

      Caro Ermanno, non ho ancora avuto modo di leggere il libro “Teoria delle apparenze” di Marco Todeschini da te segnalato, che un amico mi impresterà prossimamente, ma ho letto su internet, tra le tante, alcune documentazioni su di lui molto interessanti (che cito per altri lettori interessati):
      Marco Todeschini visse gli ultimi anni della sua vita… ;
      Chi era Marco Todeschini- Circolo Psicobiofisica;
      Intervista ad Antonella T. fatta da Massimo Teodorani;
      Il Campo rotante Todeschini;
      E- School di Arrigo Amadori: risposta forum…
      Ho riscontrato un perfetto parallelismo su quanto ho scritto sul mio libro,
      in particolare nei capitoli: “L’anima o spirito” e “Il nostro spirito alloggia nel cervello”. Ti ringrazio per avermelo segnalato e quando troverò una
      Casa editice per il mio libro, vi inserirò i tratti essenziali della sua teoria.
      Se non lo conosci ti segnalo un altro personaggio interessante, con riferimenti scritti però in inglese.
      Si tratta di Walter Russel - Phisics Cosmogeny…
      www.geocities.com/CapeCanaveal/898/
      Ciao e a presto risentirci. Mimo

    51. Ermanno de Vivo scrive:

      Caro Mimo, conosco Walter Russel e la sua cosmogonia…ti voglio solo dire che nel mondo ci sono molti scopiazzamenti e molti cercano di far passare come proprie scoperte, contemplate nel libro succitato, senza rivelarne la provenienza. Vano tentativo perchè tutto è coperto da copyright sin dal 1947…per cui non possono appropiarsi proprio di nulla.Quindi ,se tu citi sempre i riferimenti, non incorri in alcun pericolo..anzi diventi un beneamato divulgatore di verità da troppo tempo occultate per precisi scopi di latrocinio e di opportunismo su scala mondiale…a presto..ciao

    52. Pietruccio scrive:

      per Ermanno de Vivo
      “Docente di PsicoBioFisica dal 1974″

      Siccome a me non risulta che esista una materia d’insegnamento quale quella qui sopra riportata, potresti essere così gentile da dire dove insegni?

    53. Ermanno De Vivo scrive:

      Sono laureato in Ingegneria Elettronica che rispetto alla PsicoBioFisica è ben poca cosa. Dal momento che la materia d’insegnamento succitata relega la scienza ordinaria nelle pallide retrovie dell’oscurantismo medioevale, io insegno tale materia a chiunque voglia rischiarare il proprio cammino. E’ ovvio che non sono solo in questo percorso, anche perchè moltissimi ricercatori noti e non ,si sono ormai inoltrati in sentieri diversi da quelli calpestati dall’ordinarietà.Si sta costituendo ,in sotituzione della vecchia Accademia Internzionale di PsicoBioFisica, una nuova associazione di adepti,blasonati e non, amanti della verità e della chiarezza ad oltranza. In effetti io non insegno nulla,limitandomi come altri,(per esempio Fiorenzo Zampieri), a indirizzare i dubbiosi sulle chiare pagine della Teoria delle Apparenze,dove tutto viene rischiarato dalla luce dell’evidenza.Non ho bisogno che qualcuno mi dica cosa io posso o non posso fare o dire, dal momento che tutte le cose di cui si parla, sono testate, documentate e sperimentate sui severi banchi dell’Universo, tutto nero su bianco, con tanto di formule e teoremi che partoriscono i risultati della più rigorosa SPERIMENTAZIONE. E questo lo perseguo dal ben lontano 1974. Io insegno su questa Terra col beneplacito dell’Universo, e sinceramente non mi pare poco! E comunque c’è un libro coperto da Copyright dove tutte le cose di cui si parla sono ampiamente documentate, senza tema di smentita, in oltre 1000 pagine di disarmanti dimostrazioni.Questa è la VERA SCUOLA, non quella che mi ha insignito del titolo di Ing. Elettronico e Fisico Quantistico.A me non risulta che esistano scuole che possano sostenere l’enorme leggerezza e peso della PsicoBioFisica !

    54. Renzo Riva scrive:

      Ricevo via e-mail dal

      Prof. Orazio Mainieri
      Presidente Commissione Energia FareAmbiente
      Movimento Ecologista Europeo

      il seguente testo che desidero condividere con gli amici e gli oppositori del nucleare in Italia.

      Rischio sismico e centrali nucleari

      L’Italia è uno dei Paesi a maggiore rischio sismico del Mediterraneo.
      Però paesi, come la California(5 reattori nucleari) o il Giappone( 55 reattori nucleari), hanno pericolosità anche maggiore.
      Per valutare l’evento sismico si usano: la scala Mercalli(misura l’effetto) o la scala Richter(misura l’energia liberata).
      C’è corrispondenza: esempio, il sesto grado Mercalli coincide con 5.4 Richter.
      Secondo il provvedimento legislativo del 2003 i comuni italiani sono stati classificati in 4 categorie principali, in base al loro rischio sismico, calcolato sia per frequenza che per intensità degli eventi. Zona 1: sismicità alta. Zona 2: sismicità media. Zona 3: sismicità bassa. Zona 4: sismicità molto bassa. Il nostro Paese si è dotato di una legge che detta indicazioni precise per le costruzioni in zone sismiche solo nel 1974. Il 4 febbraio 2008 è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il DM 14 gennaio 2008 contenente le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni(NTC) elaborate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, la cui entrata in vigore era prevista per il 5 marzo 2008(poi prorogata ad altra data).
      L’ 8 aprile scorso la Commissione Ambiente della Camera ha impegnato il Governo a rendere, nel più breve tempo possibile, obbligatoria l’ applicazione del DM 14 gennaio 2008, abrogando la proroga al 30 giugno 2010.
      L’ ingegneria sismica è una branca dell’ingegneria civile che studia la risposta delle strutture ai sismi e le metodologie per progettare le strutture degli edifici con criteri antisismici, oppure per adeguare ad un grado di sicurezza maggiore le strutture già realizzate e non più conformi alle nuove normative antisismiche (più severe) elaborate successivamente alla costruzione. In termini molto semplificati, si tratta di comprendere come le onde sismiche si propagano attraverso il terreno e come vengono trasmesse alle strutture.
      Gli edifici normali, infatti, poggiano sulle loro fondazioni, cioè direttamente sul terreno. Mentre, per esempio, con l’isolamento avviene che idonei apparecchi chiamati appunto isolatori sismici, generalmente realizzati in neoprene armato, vengono frapposti tra le fondazioni e la soprastruttura e che risolvono, alla radice, il problema sismico. Il costo aumenta poco: dal 3% al 10%.
      In un palazzo provvisto di isolamento sismico, allora, l’intera energia del terremoto e la deformazione che provoca, vanno a scaricarsi sugli isolatori.
      Poi ci sono gli smorzatori sismici che sono dispositivi realizzati con materiali di “sacrificio” che vengono posti in posizioni soggette ad elevate deformazioni, ad esempio nei giunti strutturali, attenuando i movimenti ed eventualmente arrivando a rottura, pur di preservare l’integrità strutturale.
      Essi possono essere successivamente sostituiti. Diciamo quindi che con questa filosofia si mira a impedire che l’energia del sisma entri nella struttura dell’edificio, oppure a neutralizzarla almeno in parte, salvaguardando la vita delle persone.
      Particolare cura viene posta alla progettazione antisismica delle centrali nucleari.
      Il progettista prende in considerazione due diversi tipi di eventi sismici: - il primo, detto terremoto di esercizio(OBE = Operating Base Earthquake), è quel terremoto che si ritiene potrebbe verificarsi una volta nell’arco della vita operativa dell’impianto. In questo caso l’impianto viene progettato e costruito in modo che possa continuare il suo regolare esercizio in presenza di questo sisma.
      Tutte le strutture, sistemi e componenti, resisteranno pertanto senza danno alcuno alle sollecitazioni indotte dal terremoto base di esercizio.
      Il secondo evento sismico di riferimento è detto terremoto di spegnimento sicuro(SSE = Safe-Shut down Earthquake).
      E’ di intensità superiore al precedente ed è definito in base allo studio delle caratteristiche geologiche della zona quali: esistenza di faglie, loro orientamento, distanza , dimensioni, ecc. Da questa analisi delle caratteristiche della zona è possibile stabilire l’intensità di un sisma che, pur non essendosi mai verificato nel passato, in certe particolari condizioni potrebbe verificarsi in futuro.
      L’impianto è progettato e costruito in modo che, al verificarsi di tale improbabile sisma, le sue strutture, i suoi sistemi di sicurezza siano in grado di svolgere e portare regolarmente a termine la funzione loro affidata.
      Concludo dicendo che le accelerazioni usate nei calcoli sono in genere, 0,12 g verticale e 0,08 orizzontale per l’ O.B.E., e 0,24 g verticale e 0,16 orizzontale g per l’ S.S.E. E’ chiaro che ci sono zone sismiche dove questi valori possono essere maggiori di quelli citati. L’ impiantistica nucleare prevede, anche, tutta una serie di dissipatori passivi allo scopo di prevenire rotture nelle tubazioni.
      Questi smorzatori sono previsti anche su impianti convenzionali, perciò è una prassi molto comune.
      Vorrei solo ricordare che, in caso di evento sismico eccezionale futuro, la migliore speranza per chi scrive è quella di trovarsi nell’edificio di un impianto nucleare, sicuro che se ne uscirebbe illesi.
      Dirò di più se il terremoto che si è verificato in Abruzzo(5.8 scala Richter) avesse investito un impianto nucleare in funzione questo avrebbe tranquillamente continuato a funzionare nella fase OBE.
      Bisogna prenderne atto. La progettazione antisismica nucleare è un altro mondo.
      Ci tengo a sottolineare che l’evento sismico non è assolutamente prevedibile. Comunque i sismologhi sono convinti che non è lontano il giorno in cui la popolazione potrà essere avvertita per tempo dell’imminenza di un terremoto. Per il momento è una speranza.
      Prof. Orazio Mainieri

    55. mauriziodaniello scrive:

      Rischio sismico e centrali nucleari

      Caro
      Prof. Orazio Mainieri
      Presidente Commissione Energia FareAmbiente
      Movimento Ecologista Europeo

      Purtroppo è molto peggio di quanto creda, le consiglio di consultare un esperto Architetto in materia, in caso di rischio sismico strutture pesanti e articolate ma soprattutto rigide come le centrali Nucleari possono aumentare anche del 300% il proprio costo.

      Le soluzioni da lei indicate non sono per quel tipo di struttura.

      Il costo è anche dovuto principalmente alla sua dislocazione sul territorio rispetto la direzione dell’onda tellurica. ecco il perché posti come il Giappone e Romania che sono ad alto rischio sismico, possono permettersi tranquillamente le Centrali Nucleari, loro sanno con precisione da DOVE arriva l’onda sismica.

      La mia è la classica preoccupazione che facciamo le cose alla carlona, prendendo sottogamba il problema.

      Distinti Saluti.

    56. Pietruccio scrive:

      Concordo sostanzialmente con quanto dice il prof Orazio Manieri anche sebisogna tener presente che è solo un discorso generale (ci sarebbero ancora moltissime cosa da dire). Dalla descrizione che ha fatto, soprattutto in relazione ai sistemi antisismici, non credo che chi non è del ramo possa davvero farsi una idea di cosa significhi la progettazione antisismica di una struttura (è un po’ come se uno avesse detto che i mezzi di locomozione hanno 4 ruote… sì, per le automobili è vero, ma ci sono anche le bici, le moto, le navi, i treni, i camion, gli aerei ecc…). Nel caso di una centrale atomica, e in particolate per l’EPR, i costi indicati tengono già conto della progettazione antisismica (per una accelerazione di 0.25g, parlando “a spanne”), che corrisponde a circa un X-XI della Mercalli ed è correlato con eventi di magnitudo Richter che dipendono dalle caratteristiche della zona.

      In pratica il rischio sismico viene valutato in base allo scuotimento atteso al bedrock in funzione delle caratteristiche sismotettoniche a scala regionale che vengono poi corrette con opportuni coefficienti dipendenti da aspetti locali. Per una descrizione teorica si veda ad esempio l’articolo

      Giornale di Geologia Applicata 6 (2007) 65-80,
      doi: 10.1474/GGA.2007-06.0-07.0188
      Le azioni sismiche e le categorie di sottosuolo
      Roberto W. Romeo
      (di cui non riesco a trovare un link che funzioni, ma basta fare ricerca con google)

      Tanto per intenderci, come ho già detto in altri post, le NTC del 14/01/2008, che sono fatte abbastanza bene dal punto di vista sismico, per definire le possibili azioni sulle costruzioni hanno dovuto mappare il territorio italiano in 10751 punti, associando ben tre parametri per ogni punto, che variano anche al variare del periodo di ritorno e dai quali si deducono gli spettri di risposta in funzione di altri parametri che dipendono da condizioni locali quali la stratigrafia, la topografia locale, la tipologia strutturale e il terreno di fondazione. Dopo di che si procede all’analisi modale (considerando i possibili modi di vibrazione) Sempre che non si tratti di terreni o strutture particolari nel qual caso si devono fare analisi ad hoc e/o descrivere l’azione sismica per mezzo di “accelerogrammi”, il che complica ulteriormente le cose.

      Un discorso “dedicato” al nucleare si può trovare, da pag. 31, su

      www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/Note%20sulla%20Sicurezza%20Nuc...

      _______________

      Posso garantire, invece, che l’intervento di mauriziodaniello

      “Il costo è anche dovuto principalmente alla sua dislocazione sul territorio rispetto la direzione dell’onda tellurica. ecco il perché posti come il Giappone e Romania che sono ad alto rischio sismico, possono permettersi tranquillamente le Centrali Nucleari, loro sanno con precisione da DOVE arriva l’onda sismica…”

      non solo è sbagliato ma è proprio privo di senso, visto che lavoro per l’appunto come strutturista in collaborazione con esperti architetti (oltre che con esperti ingegneri).

    57. Renzo Riva scrive:

      È duro dover smontare ogni falsità ma non c’è altro verso.
      Per chi le propale dico: braccia tolte all’agricoltura: mi perdonino gli agricoltori.
      Dainelli va ricoperto di guano per le falsità che propala.

    58. Renzo Riva scrive:

      La seguente è una striscia pubblicitaria su gmail

      Impianti Fotovoltaici - kitfotovoltaici.com - Kit impianti fotovoltaici 3 KWP 13.000 €uro

      Parbleu!
      Economicissimi!

      Ecco il testo di una mail pervenutami dall’amico lombardo.

      Sto resistendo alla tentazione di comperare una valigetta piatta e larga che ho visto in vendita nell’ Auchan di Merate
      negozi-italiani.it/centri-commerciali/auchan/auchan-merate.h...
      (in cui ho acquistato pochi giorni fa, una lampada di emergenza fatta da 60 led, con accumulatore incluso da tener sempre attaccata alla rete: quando salta la corrente si accende e ha una autonomia di 5 ore. Bel giochino poco costoso…9 euro….. Ma l’ho restituita perché cinque led non si accendevano … urka non verificano neppure se la roba che vendono funziona…).
      Comunque la valigetta piatta e larga come quelle che contengono i fogli da disegno di architetti e progettisti, verrebbe a costare 100 euro e consentirebbe di portarsi in giro un bel pannello per ricaricare le batterie di accumulatori vari (sulle auto, sui camper, in barca etc…) producendo, se c’e’ il sole, una tensione di 12 V. Non ho guardato ad altre caratteristiche (i W di picco) ma se vuoi mi informo….
      Vendono anche a prezzo “infinitesimo”, sui 100 euro se ben ricordo, generatori a benzina capaci di produrre oltre mezzo kW! Se la benzina non fosse cosi’ mostruosamente tassata (i 2/3 sono tasse) ci sarebbe da farci un pensierino …. per giocare all’eremita… e se il rendimento di un pannello è del 10% e il flusso massimo è di 1 kW/m^2 ci vorrebbero 5 m^2 per avere la stessa potenza coi pannelli… quando il sole è allo zenit e non ci sono nuvole.
      Comunque vedi? Come giochetto o per esigenze particolari il fotovoltaico va benissimo! In effetti nessuno fa il conto se i cibi sfiziosi che mangia hanno un prezzo ragionevole confrontando quello che spende per mangiare (almeno triplicato se va in trattoria) con quanto spenderebbe a vivere comperandosi riso della qualità più economica (1 euro al kg e ci guadagnano anche a venderlo a quel prezzo e chissà quante tasse avra’ su…) e qualche salsiccia … acquistata rarissimamente.
      Ovviamente i sindaci hanno i soldi del comune e… giocano anche loro con i soldi estorti con le tasse …
      E’ cosi’ divertente e politicamente utile …

      Cosa ne dite?

    59. Renzo Riva scrive:

      ilgiornale.it/lp_n.pic1?PAGE=103193&PDF_NUM=1486
      http://www.ilgiornale.it/pag_pdf.php?ID=103193
      carta.ilgazzettino.it/LeggiGiornale.php?TipoVisualizzazione=...
      carta.ilgazzettino.it/MostraOggetto.php?TokenOggetto=515861&...
      carta.ilgazzettino.it/MostraOggetto.php?TokenOggetto=515859&...

      Che il fotovoltaico sia inutile e non sposti neanche di un fetmomillimetro l’indipendenza energetica del Paese lo stanno comprendendo in molti: in primis chi, credendo di fare una cosa intelligente, li ha installati cinque anni fa; gli ultimi se ne accorgeranno fra qualche anno.

      Purtroppo non avevo scritto la chiusura

      ; gli ultimi se ne accorgeranno fra qualche anno
      … quando dovranno smaltirli come Rifiuti che non sono Solidi Urbani.

    60. Ermanno de Vivo scrive:

      Potrà sembrare che questo non commenti per nulla le indicazioni di Renzo Riva (sulle cui riflessioni sono d’accordo) , ma il mio è solo un suggerimento sullo spulciare a 360° gradi qualunque cosa abbia a che fare con le risorse energetiche e le enormi difficoltà a reperirne di nuove e non destabilizzanti…. una sbirciatina al sito www.DISINFORMAZIONE.IT cercare l’articolo IL SEGRETO OCCULTO DEGLI ILLUMINATI…non è solo storia…credo sia molto di più e soprattutto non molto piacevole…ciao Renzo

    61. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive
      - 10/05/09
      Caro Ermanno, ho finalmente potuto leggere con molto imteresse il libro di
      Marco Todeschini “Psicobiofisica”(da te consigliato), imprestatomi da un amico. E’ stato sorprendente constatare quanta affinità ha avuto il pensiero di questo scienziato con antiche teorie, come quella aristotelica della “quintessenza” che considerava l’etere come “spirito del mondo” e con la “Teoria dell’Entropia-Sintropia” di Luigi Fantappiè e successive teorie unitarie (Teoria degli “Insiemi” e del “Disegno intelligente”) che riprendono e rientrano perfettamente nel suo concetto di “Psicobiofisica”,
      col quale anche si accorda quanto nella “Ruota dell’esistenza” ho potuto mettere in evidenza: che “tutte le cose hanno punti-momento di somiglianza spazio-temporali”(pag.38) i quali si seguono rispettando le diverse fasi della creazione(”Intelligent Design”).
      Todeschini ha poi ampiamente dimostrato le sue teorie con esperimenti fisici e formule matematiche stranamente messe nel dimenticatoio. Ho poi sbirciato sul sito: www.disinformazione.it per quanto riguarda l’utilità del fotovoltaico; tra l’altro ho visto quanto la “Nuova medicina” del dott.Hamer dimostri che tutto in natura è “simbiosi” collegando l’insorgenza di molte malattie organiche ad un conflitto psicologico più o meno prolungato, che dimostra il legame anima-corpo, di cui ho trattato nei capitoli: “Il nostro spirito alloggia nel cervello” e “Malattie del corpo e dell’anima”.
      Grazie per avermi dato questi suggerimenti e a presto risentirci. Mimo

    62. Ermanno De Vivo scrive:

      Caro Mimo ,non ho ben capito quale libro hai letto..quello divulgativo intitolato Psicobiofisica, scienza unitaria del creato, oppure il testo Teoria delle Apparenze! Io penso che sia il primo proprio perché il secondo si studia,non si legge.Sono contento che hai trovato delle chiare corrispondenze..d’altronde non poteva essere diversamente visto che l’Etere é il fluido nel quale è immerso l’intero universo che si allinea quindi con le leggi della fluidodinamica(allargata)! In un altro momento potremo affrontare le problematiche spazio temporali,visto che in stati avanzati di coscienza non esiste nè lo spazio ,nè il tempo. Credo che per il futuro faresti bene a parlare sempre del trinomio spirito-anima-corpo perchè nell’universo intero impera la legge del TRE. Se riesci a trovare il libro ” La Formula Segreta dell’Universo” di Peter Plichta ,edizioni PIEMME, vedrai che un chiaro sorriso rischiarerà il tempo che ti rimane da vivere su questa terra. A presto risentirci. Ermanno

    63. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive.
      12/ 05/09 ore 20,15
      Caro Ermanno, il libro di Todeschini che mi hanno imprestato è “Psicobiofisica, scienza unitaria del creato”, che per me, che non sono un
      fisico-matematico, è più che sufficiente per chiarire le idee, anche con dimostrazioni accessibili ad un medico. Per quanto riguarda la legge del TRE hai fatto bene a puntualizzare e sono pienamente d’accordo con te.
      Ma bisogna fare una netta distinzione tra anima e spirito, che, come ho scritto a pag. 12 e 182 del mio libro, sono due termini erroneamente resi ormai sinonimi nel gergo religioso.
      Infatti per anima( da “anemos”, “vento”, “movimento”) si dorebbe intendere quel complesso di funzioni sensitive, istintive, vegetative e motorie, che sono attributi comuni agli animali e all’uomo, che i cinesi chiamano “energia vitale”. Da non confondersi col termine “spirito”, che invece deve esclusivamente riferirsi al termine greco “psichè”,”nous” di Aristotele e Plotino e “res cogitans” di Cartesio, energia immortale di”altro ordine” come dice Pascal, trasmessa da Dio ad ogni persona, dotata di coscienza, autocoscienza, capacità ideativa, libero arbitrio e potere di scelta, in questo senso “fatta a immagine di Dio”. Questo anche se lo spirito, senza farne parte, “alloggia nel cervello”, che lo ospita e gli trasmette le sensazioni e lo aiuta a pensare durante la vita terrena. Perciò bisogna usare, come tu hai precisato, il trinomio “Spirito-anima-corpo”, dando a ciascuno dei termini il proprio reale significato. Ho visto su internet il sito di Peter Plichta e ho già ordinato ad una libreria il suo libro.
      Grazie per i consigli e un caro saluto da Mimo.

    64. Ermanno De Vivo scrive:

      Si, Mimo sono d’accordo con te…solo che si fa molta confusione tra spirito e anima,perchè non si sa che sono la stessa cosa ,ma differenziate solo dal processo di consapevolezza…mi spiego meglio…. La mente nella sua incarnazione dimora nel cervello e precisamente nel TALAMO,che è la “stanza dei bottoni”. La mente, attraverso i sensi e la materia fa esperienza e impara(con i suoi tempi e le caratteristiche karmiche dell’individuo) a discernere secondo le proprie modalità interattive e cognitive. Quando la mente ha imparato ad attivare , usare , dispiegare e CONSOLIDARE a 360° gradi, le piene potenzialità del sistema nervoso(cervello-spina dorsale),si svincola dai legami karmici ,e da mente individuale(ANIMA),diventa anima universale(SPIRITO),cioè si passa dall’IO SONO QUESTO O QUELLO all’ IO SONO…!! In questo stato, tutte le diatribe interiori svaniscono, rinunciando ai modelli distruttivi e facendo posto a quelli che operano secondo il PRINCIPIO DEL MASSIMO CON IL MINIMO (Fusione Fredda tanto per restare in argomento!).Con questo voglio CHIARAMENTE dire che la FUSIONE FREDDA è appannaggio di menti SUPERIORI in consapevolezza,ben al di sopra dei ristretti confini di rigide formule matematiche!! Ti saluto caramente Mimo e visto che sei un medico ,ti consiglio caldamente di approfondire le interazioni radioniche del livello atomico K! Avrai molte ,ma molte sorprese!!! un abbraccio ..Ermanno

    65. Ermanno De Vivo scrive:

      P.S. per Mimo
      Se vuoi un mio consiglio, ti suggerisco di lasciar perdere sia Aristotele che Cartesio…hanno arrecato un gran danno all’umanità,anche se apparentemente non sembra…un Eraclito ,per esempio, e non solo lui, è in linea con i principi universali, anche se apparentemente non sembra !!…ti risaluto..Ermanno

    66. Ermanno De Vivo scrive:

      P.S. Bis per Mimo
      In tutto questo mi son dimenticato di dirti che quando la mente diviene la MENTE, dal TALAMO discende nel CUORE ( centro sottile energetico) ed è da lì che interagisce con il mondo. Nel CUORE energetico dimora l’ESSENZA dell SPIRITO…beh l’ora è tarda ma per quel che è possibile in poche righe, mi pare di aver detto lo strettissirmo necessario…ora vado a nanna sul serio…a tri riciao ..Ermanno

    67. Renzo Riva scrive:

      Alle menti fredde reazioni superiori.
      Alle menti superiori reazioni fredde.
      Ai comuni mortali solo erezioni a caldo.

    68. Ermanno De Vivo scrive:

      Stamattina ,che son libero dai tentacoli di Morfeo,mi sono accorto di non aver sottolineato un aspetto importantissimo con Mimo …NON è il cervello che pensa..è la MENTE che PENSA e usa il computer “cervello” per muoversi nel mondo e fare esperienza dei sensi…solo in tal senso è giustificato dire che anima e spirito sono la stessa cosa ,ma con stati di coscienza diversi. E’ come l’essere umano davanti al computer..c’è chi conosce solamente la tastiera ,oppure altri che addirittura progettano l’intero sistema, ma che comunque utilizzano ELEMENTI che sono preesistenti alla realizzazione della intera archittettura ,nel senso che, essi, sono stati manipolati ma NON CREATI!! Al teologo, questa impostazione , non piace, perché mina alla base la sua stessa(inutile) esistenza! Con questa visione(REALE) è la MENTE ad essere il ponte energetico tra il mondo e Dio,avendo il libero arbitrio di decidere in quale direzione muoversi, nel senso dell’io(il piccolo io) o nel senso di Dio…Quando lasciamo il corpo, è la MENTE/ANIMA che riprogrammerà un nuovo ciclo per raggiungere( si spera ) lo stato di MENTE/DIO. Alla MENTE vanno dunque SVELATE le modalità operative per dispiegare il suo PIENO POTENZIALE. CIO’ viene IMPEDITO in tutti i modi possibili perchè una MENTE/ANIMA è MANIPOLABILE, una MENTE/DIO invece NON PUO’ esserlo perchè PROMUOVE e REALIZZA COSTANTEMENTE IL CAMBIAMENTO IN DIREZIONE DELL’ESSENZA DELLO SPIRITO CHE PERVADE L’INTERO UNIVERSO !! In un simile contesto non c’è posto per la MENZOGNA!! Sarebbe impossibile ,dunque, promuovere AZIONI che vanno in SENSO CONTRARIO alla naturale evoluzione delle coscienze o anima-individualità. Beh ..ciao Mimo…certo che la mattinata l’ abbiamo iniziata proprio bene..una ottima colazione…ciao.. a presto…Ermanno

    69. Ermanno De Vivo scrive:

      Renzo ti sei dimenticato di quelli che hanno:

      menti calde (entropia massima)

      erezioni fredde( la condizione ottimale per innescare la trisomia del 21)

    70. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive:
      14/05/09
      Caro Ermanno, non vorrei inquietare gli studiosi di questo forum per volerlo io trasformare momentaneamente in un forum filosofico-teologico.
      Debbo ringraziarti per avermi istigato a rettificare e perfezionare riflessioni che avevo già scritto nel mio libro ancora inedito, fin’ora oggetto di continue trasformazioni (”panta rei”).
      A proposito dell’anima e dello spirito riporto quanto ho appena scritto nel mio libro. Cito prima quanto ho scritto sull”energia vitale”(pag12): L’ENERGIA VITALE
      La cosiddetta “ Energia Vitale” è un’energia termica e nutritizia, che dà e mantiene calore e vita al corpo umano ed animale; essa deriva dall’ossigeno e da sostanze nutritive (in particolare il glucosio), che, prima della nascita, sono trasmesse dal sangue materno all’embrione, e dopo la nascita, nutrono direttamente il corpo veicolate dalla respirazione, dall’alimentazione e dalla circolazione del sangue.
      Come ho scritto a pag.20, abbiamo nel corpo una riserva di quest’energia che, trasformandosi in energia bioelettrica a basso voltaggio, provvede alle altre funzioni vitali, come il movimento, la contrazione del cuore (visibile e registrabile con l’elettrocardiogramma) ed anche le funzioni cerebrali (elettroencefalogramma). Il carattere fondamentale della vita consiste nelle due funzioni antitetiche di espansione e contrazione, tensione e distensione, carica e scarica, anabolismo e catabolismo…
      Secondo la “Teoria unitaria del mondo fisico e biologico”di Luigi Fantappiè, con l’apparente casualità dei fenomeni meccanici, fisici e chimici che in natura possono determinare un disordine energetico nell’ambiente (“entropia”), interagisce il finalismo dei sistemi viventi che, secondo un “progetto divino d’amore”, instaura l’ ordine (“sintropia”) evidente nei processi biochimici e biofisici (vedi pag. 37).
      Abbiamo infatti appurato che è stato il Principio Ordinatore, Dio, ad aver programmato il codice genetico degli esseri viventi (trasmesso dai genitori ai figli) per l’utilizzo di quest’energia, atta alla nutrizione e aggregazione delle cellule, alla formazione, sviluppo, funzione e relazione degli organi, sesso compreso, preparando e completando l’essere vivente che, al momento della nascita, ha acquisito quel complesso di funzioni vegetative, motorie, sensitive ed istintive, che dovremmo e dobbiamo chiamare “anima”(da“anemos”-vento-animazione- animale) e che deve distinguersi dallo “spirito”.
      L’animale pensa, ma il suo pensiero è elementare, istintivo (istinto di maternità, di riproduzione, di difesa) e privo di autocoscienza.
      Alcuni animali, diventati adulti, riescono ad acquisire un certo livello di memoria e di intelligenza (es. scimmia, cane, cavallo, bue, elefante, delfino…), per cui può nascere tra loro e l’uomo un rapporto di lavoro o addirittura un legame affettivo.
      Ora rporto quanto ho scritto a pag.182-186:
      L’ANIMA e lo SPIRITO
      Gli esseri umani, oltre all’energia vitale e le funzioni vegetative, sensitive ed istintive, che dobbiamo chiamare “anima” (vedi pag.12) perchè comuni con gli animali, ricevono da Dio lo “spirito”, che li differenzia nettamente dagli animali. Infatti, dopo alcuni mesi dalla nascita, vediamo emergere nel bimbo la coscienza, dotata di pensiero intelligente, che dobbiamo chiamare “spirito”. Bisogna infatti distinguere i termini anima e spirito, che, considerati come componente immateriale dell’essere umano in antitesi a corpo e materia, vengono abitualmente ritenuti sinonimi, ma non lo sono, in quanto, anche se la loro radice è comune, hanno(come hai detto tu) due diversi livelli di coscienza: “coscienza elementare” e “autocoscienza”.
      “Anima”, deriva dalla parola greca “anemos”, che significa vento, da cui proviene il termine “animale”, in quanto l’animale è dotato di movimento come il vento.
      Ha pure significato di anima il termine greco “psiche”, che equivale quasi a quello ebraico “nepés”(soffio di vita).
      Anche il termine “spirito”, dal latino “spiritus”, equivale in lingua greca a “pneuma”(soffio-vento) e in lingua ebraica a “ruah”(alito-vento).
      Ma lo spirito (chiamato “logos” da Eraclito, “nus” da Aristotele e da Plotino, “res cogitans” da Cartesio) è trasmesso da Dio ad ogni persona, è immortale, dotato di intelligenza, di ragionamento, di capacità ideativa, di coscienza, di autocoscienza (coscienza dell’io), e di potere di scelta; però la sua comunicazione con l’esterno e con altre persone, può avvenire soltanto attraverso i sensi: parola-udito, vista, tatto, olfatto, gusto.
      Quando pensa, l’io parla silenziosamente a se stesso; attinge all’attività mnemonica, con l’evocazione di nomi ripetutamente ascoltati, abbinati ad oggetti e registrati nel cervello (vedi La Memoria e il Pensiero pag.82), coi quali pian piano ha composto e memorizzato il vocabolario della lingua insegnatagli dai genitori sotto forma di informazioni visive, sonore, tattili, gustative ed olfattive. L’informazione avviene dal patrimonio genetico e dall’ambiente. Con il concepimento vengono trasmesse dai genitori tendenze morali, caratteriali e artistiche, per cui normalmente un figlio assomiglia, oltre che nel fisico, anche psichicamente al padre o alla madre o a tutti e due. Acquisisce inoltre nozioni di livello superiore: le idee e i concetti di entità astratte (Vedi pag. 98).
      Come è vergine il corpo del bimbo, altrettanto vergine è il suo spirito, ospite in una parte pregiata del cervello, ove alloggia , si matura e si completa durante l’iter della vita terrena. Il bambino avrà la coscienza che si sarà dato e che gli avranno dato; se la costruisce nei primi cinque anni di vita, età in cui non può ancora essere responsabile.
      Soggetto e ambiente sono da intendersi come parti integranti di un unico sistema; tra essi vi è uno scambio di informazioni dirette a trovare nell’individuo sano un orientamento e un adattamento per garantire equilibrio, stabilità e armonia, benché immersi nel processo dinamico di un mutamento continuo.
      Può crescere in un ambiente familiare e locale talmente alterato da false dottrine da indurlo a considerare il male come normalità; se il vizio rientra nel costume e nell’abitudine familiare, egli non può avere coscienza del bene e del male. Molte tendenze si considerano ereditarie, ma in effetti si sono formate nella giovane età.
      E’ il peccato di ignoranza quello che tende oggi ad essere la colpa maggiore. Ecco perché i genitori sono molto responsabili del futuro dei loro figli!“Intimità personale e infinito celeste si incrociano, ed è solo il peccato che infrange questo intreccio, impedendo l’ascesa. In questa avventura gloriosa, il corpo ci è più di impaccio che d’aiuto”.(S.Agostino).“E’ lo spirito che si costruisce il corpo”(Schiller).
      Se invece il giovane cresce in un ambiente sano, viene istruito dai genitori, dai parenti e a scuola, oltre che su materie culturali e scientifiche, sul concetto di Dio, di Religione, di Amore, di relazione, di fratellanza, di bene e male, di giustizia, di ordine e disordine, di libertà e di libero arbitrio. Inoltre il suo spirito, arricchito dal battesimo, coltivando con perseveranza questi pensieri e agendo di conseguenza, può ricevere per grazia divina un supplemento d’istruzione: essere alimentato direttamente dallo Spirito Santo, con i suoi Doni e Virtù.
      La buona volontà e lo sforzo nel presente, determinerà l’effetto desiderato: un futuro migliore. Ecco come il spirito acquisisce la coscienza cristica ed entra in contatto, non più attraverso i sensi ma telepaticamente, con lo Spirito, col “Logos cristiano”, che è il “Cristo, il Verbo di Dio”: rifiutando il male e professando la religione amando il prossimo con le buone azioni quotidiane, con la preghiera e adorazione a Dio. In questo modo Dio entra e resta in noi e diventiamo figli di Dio
      ( vedi pag.203).
      Il Battesimo è come una “vaccinazione” contro il peccato originale che, da quando Adamo ed Eva (oppure l’umanità allora esistente) disubbidirono a Dio (mangiare la mela è esempio simbolico), è rimasto nell’uomo fino ad ora, trasmesso di generazione in generazione, come una “mela guasta” contamina quelle sane! Il nostro spirito si evolve continuamente, ma è molto influenzabile dalle tentazioni del mondo e dalle cattive compagnie, per cui la nostra libertà di potere decisionale, benché normalmente controllati da chi ci ama (genitori e parenti), ci può permettere (libero arbitrio) di prendere anche cattive strade e di cadere nel disordine e nel peccato. Perciò il Battesimo non è sufficiente a salvarti: dopo esser stato battezzato, puoi ancora andare all’inferno.
      Le passioni che lo spirito coltiva finché è collegato al corpo sono, per così dire, miste:
      da una parte stanno le passioni virtuose, dall’altra quelle viziose.
      E’ l’individuo in quanto anima e spirito che, attraverso i sensi, prova piacere, nel contatto e nell’amplesso coniugale, ascoltando la musica, guardando un tramonto o gustando cibi e bevande, come purtroppo può anche soffrire e può abbassarsi, degradandosi fino a raggiungere il disgusto!
      Perciò, a seconda di come ha agito attraverso quel corpo, lo spirito acquisisce un grado più o meno elevato di purezza o di impurità.
      La vita terrena può essere un inferno, un purgatorio o già un paradiso.
      Molte persone hanno un bel corpo e conducono una vita agiata, ma nel contempo sono sottoposte a molte tentazioni, per cui debbono continuamente vigilare, come un buon auriga che governa i cavalli con le redini e i freni del carro nella discesa e nelle curve per non cadere in un precipizio; tante altre persone sono brutte di aspetto ed hanno in sorte una vita disagiata, per cui invidiano coloro che se la godono e sono tentate di procurarsi ciò che non hanno.
      Vi sono dei ricchi mostruosi, altri poveri ma belli; alcuni belli fuori e brutti dentro, altri brutti fuori e belli dentro. Molti sono quelli brutti fuori e brutti dentro; pochi sono quelli belli fuori e belli dentro. Le malattie possono colpire belli e brutti, ricchi e poveri.

      IL NOSTRO SPIRITO“ALLOGGIA” NEL CERVELLO
      I Neurofisiologi, malgrado i loro sforzi, non hanno mai potuto localizzare anatomicamente la sede della coscienza, a parte gli automatismi che regolano la maggior parte dei nostri atti. D’altra parte si è appurato che una formica, un’ape o anche una singola cellula hanno una loro intelligenza elementare, una biocoscienza fisiologica, in stretta relazione con una coscienza collettiva. Sono come dei microscopici computer, che eseguono i loro compiti come da istruzioni ricevute.
      Ma di ben altra natura e sostanza è l’intelligenza di Colui che le ha programmate! (vedi pagg. 11 e 37).
      Il Talamo, che fa parte del sistema Limbico, è situato nel centro del cervello, ed è il “giunto chiave” per le comunicazioni tra i sensi e il Lobo Frontale della Corteccia Cerebrale, nella quale sono contenuti oltre cento miliardi di cellule (neuroni), collegati tra di loro da filamenti.
      Secondo il neurofisiologo australiano John Carew Eccles, Nobel per la Medicina nel 1963, lo spirito, immateriale, ha contatto in quest’area specifica del cervello, costituita da una serie di “sinapsi”(collegamenti neuronali), che lui chiama “psiconi”( da:”L’io e il suo cervello”).
      Questa complessa organizzazione cerebrale è come un accumulatore che riceve, trattiene ed usa l’energia vitale messa a disposizione dello spirito per raccogliere informazioni dai sensi, per poi scambiarle, elaborarle e programmare mediante il ragionamento e la scelta. Infine per trasmettere ordini dalla Corteccia Motoria, attraverso impulsi elettro-chimici, inviati attraverso i nervi ai muscoli del corpo scelti per il movimento e l’azione. Tutte queste funzioni sono registrabili visibilmente con l’elettroencefalogramma e l’elettroneuro-mio-grafia.
      “Lo spirito e il cervello sono intimamente congiunti, ma non sono della stessa natura: appartengono a ordini diversi. Da tutti i corpi insieme non si potrebbe far scaturire un piccolo pensiero: ciò è impossibile, è di un altro ordine”(da“Pensieri” di Pascal).
      Lo spirito infatti, per sua natura trascende lo spazio e la materia, pur incidendo in essi.
      Contro il Riduzionismo, che asseriva esser reale soltanto ciò che è verificabile, si profila, oltre a Eccles, la figura autorevole di Karl Raimund Popper (1902-1994), il quale, nella sua “Logica dellascoperta scientifica”, dimostra che lo spirito, immateriale, può agire sul corpo allo stesso modo che l’attrazione gravitazionale (energia immateriale) muove i corpi materiali. Con l’avvento delle “Neuroscienze” alcuni neurobiologi affermavano che l’anima e la coscienza hanno una genesi esclusivamente a livello neuronale, verificabile materialmente, escludendo pertanto la sua natura spirituale.
      Contro questi si oppose il filosofo del Colorado John Roger Searle, dimostrando con l’esempio della “camera cinese”, che, a differenza di un computer, il quale obbedisce velocemente ad una impostazione senza aver potere decisionale, la mente umana agisce secondo un potere d’interpretazione, di decisione, scelta e comando, che è di “altro ordine”. (estratto da: “Breve Storia dell’Anima”- Gianfranco Ravasi).
      Anche il fisico Marco Todeschini nel suo libro ”Psicobiofisica” ha dimostrato l’esistenza di Dio, dello spirito e dell’anima, legati al corpo.
      Io aggiungo un mio ragionamento: Chi crede nell’esistenza di Dio e delle creature celesti, sia mediante la Fede, sia mediante la ragione (osservando il Creato), automaticamente ha la certezza che, una volta morto, continua a pensare e ad esistere. Infatti, dato che Dio e gli Angeli che non hanno corpo pensano, ragionano e decidono meglio di noi che abbiamo il corpo, non dobbiamo aver alcun dubbio di poter continuare a pensare e ad esistere dopo esser rimasti senza corpo e senza cervello. Significa che è il nostro spirito che pensa, quando dice a se stesso: io penso, dunque io sono (“cogito, ergo sum”), indipendentemente dal cervello che lo ospita e lo aiuta a pensare durante la vita terrena. Perciò il nostro spirito “alloggia” nel cervello, senza far parte di esso!

      Spero ti sia di gradimento e, se trovi qualche difetto, ti sarei grato di farmelo sapere. Sono in attesa di un giudizio tuo od anche di altri.
      Popper dice:
      “Io posso aver torto e tu puoi aver ragione, ma attraverso uno sforzo comune, possiamo avvicinarci alla verità“. Pace e bene da Mimo

    71. Ermanno De Vivo scrive:

      Caro Mimo stiamo andando fuori dal seminato. Tutto questo potrebbe risultare tedioso per chi è interessato soltanto all’argomento del Forum, per cui, autorizzo i moderatori a darti il mio indirizzo e-mail, in modo da poter continuare il discorso in privato .Ovviamente ,siccome tutto è connesso ,anche queste argomentazioni ,in modi insospettati , hanno a che fare col nucleare e la fusione fredda. Ma non è questa la sede.Solo una cosa credo che valga la pena di essere condivisa nel forum, e riguarda la mente.Poichè le scelte operate dalla mente possono essere duali , e quindi soggette alla legge della contrapposizione, ANCHE la mente è intrinsecamente DUALE. Quindi cosa sarà la NON-MENTE? Potremo evincere che se una caratteristica della mente è pensare ,l’altra sua qualità contrapposta sarà NON-PENSARE. Si può NON-PENSARE? Certamente, ed è una verità che appartiene all’universo intero. Senza addentrarci nella questione, ti dico che se Cartesio invece di Cogito ergo sum ,avesse detto, NON PENSO, DUNQUE SONO, di sicuro sarebbe stato annoverato tra i miei preferiti !! Il vero volto delle cose è nascosto dietro la NonMente. Il brusio della mente è come il mare agitato..non ti permette MAI di vederne il fondo. E se il mare è sempre agitato? Beh , per vederne il fondo devi tuffarti e sprofondare negli abissi!! NON C’E’ ALTRO MODO Ciao Mimo..Ermanno

    72. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive:
      15 maggio 2009 ore 13,45
      Caro Ermanno hai ragione. E’ necessario anche il non pensare, inteso come riposo della mente. Purtroppo esistono le menti non pensanti in quanto superficiali: gli “stolti-dormienti” di Eraclito e i “ciechi-sordi” di Ezechiele e di Isaia. “Svegliati tu che dormi, risorgi dai morti e Cristo ti illuminerà“!(Ef.5,13-14)
      Ora chiedo scusa ai solari-nucleari e ai moderatori e continueremo i nostri discorsi in privato, perciò mi fermo perchè anch’io devo riposare!
      Ciao… Mimo

    73. Mimo Natta scrive:

      Caro Ermanno, dove posso documentarmi sulle interazioni radioniche
      del livello atomico k ? Fammi sapere. Ciao Mimo

    74. Mimo Natta scrive:

      Caro Ermanno, ho dimenticato di darti la mia E-mail, che è:

      mimonattayahooit

      Ciao Mimo.

    75. Ermanno De Vivo scrive:

      La tua mail è forse mimonatta(chiocciola)yahoo.it !

      Per la radionica livello k puoi collegarti al sito www.radionicacallegari.com
      Purtroppo le pubblicazion per la costruzione di apparati non solo da 1/2 w ma addirittura da 1w (costosissima e potentissima) non sono più in circolazione. Io le posseggo ma ho promesso di non darle a nessuno , perchè oggi ,alcune caratteristiche costruttive e circuitali sono state modificate , per restringere un campo di azione che in mani e menti inappropriate può causare danni. io ho conosciuto e frequentato Giambattista Callegari, ormai trapassato da un pò, e l’ing. Troise (anche lui trapassato), che si dedicava alla costruzione degli apparati. Ora c’è il figlio che io non conosco, ma che ha ereditato e continua l’opera del padre. Puoi metterti in contatto con lui, e se qualcosa non ti è chiaro puoi contattarmi via mail. ti saluto caramete e alla prossima..
      Ermanno

    76. mike morgan scrive:

      guarda qui non parlo benne li taliano, me a quiamato troppo la atenzioni, cuesto foro, per que? io penso que siamo svagliato molto tiempo fa, per fare energia co il petroleo, benzina o derivati, una equivocacione troppo grandi, allora, penso da Rubbia sha razzone, solari e nucleare energia, sera il futuro, pero la mia participazione qui e per cuesto(senza sere fisico io) (senza faltare respeti nesum qui)(senza desvirli li senso)(e psicobiofisico pensare gli menti)(un po di mente esvelate, un po di cuore vivo) io ho visto a YOUTUBE al Dr. Rubbia, in a forum apriamo la mente, y voglio, non ridire da me, qui io penso que existe, che tempo negativo, e per tanto distancia negativa, e per tanto velocitate negativa, ante de ridere, facimo un ejercicio mentale per piachere y apriamo in cuesti modo la mente cincue secundi, please, e per cuello posso dire io, sono securo, come lo he una axioma ” il futuro, sera passato” allora la riquiesca, la pregunta, the quiestion “il passato, sera il futuro???” credo da si, que credi te, perpiachere, fami tua opinione, per que credo potere demostrarchi, mio email mikemike2020@hotmail.com

    77. Renzo Riva scrive:

      Inviato alla stampa locale dopo alcune risposte critiche a quanto da me scritto sugli elettrodotti e sull’eolico.

      A proposito
      di pa(l)le eoliche

      Segnalo dal Financial Post:

      network.nationalpost.com/np/blogs/fpcomment/archive/tags/Mic...

      la risposta di Michael Trebilcock - The myth of the Danish green energy ‘miracle’ - in merito alla “junk science” (scienza spazzatura) ”.

      Il fatto che si costruisca off-shore risponde al detto “lontano dagli occhi ecc. …” con quel che ne consegue in termini di spesa pubblica improduttiva tanto cara al contribuente che la paga con le tasse ma ancora più “cara” a chi la gestisce e ne intasca i proventi ma la pacchia sta per finire.

      A buon intenditor poche parole.

      I piloni che sorreggono gli aerogeneratori con le relative pale che raggiungono l’altezza di metri 150 hanno reso afono Edi Maurigh da Udine? Ha niente da dire?

      Tanto dovevo al Signor Salomomi di Gorizia.

      Mandi,
      Renzo Riva
      Buja

    78. Mimo Natta scrive:

      Mimo Natta scrive
      30 maggio 2009 ore 13,10

      Segnalo agli amici del forum un certo Pinko e tant altri, che ho trovato nel “forum
      religiosi cattolici romani” - sezione: “Libertà cristiana - nucleare”,
      ove Pinko parla di biomassa e biodiesel.
      Lo trovate anche cliccando “pinko nucleare”
      alla prima voce: Re:energia nucleare- Krol.it
      Cari saluti a tutti da Mimo Natta

    79. Unoqualunque scrive:

      “Se i matematici facessero i matematici, i fisici facessero i fisici e gli ingegneri si facessero i cazzi loro, il mondo sarebbe un posto migliore”

    80. Edoardo scrive:

      “Se i matematici facessero i matematici, i fisici facessero i fisici e gli ingegneri si facessero i cazzi loro, il mondo sarebbe un posto migliore”

      se fosse successo veramente così, a quest’ora saremmo ancora tutti poveri cavernicoli selvaggi che a malapena conosco l’uso del fuoco.
      Ognuno la pensi come vuole ma queste sentenze qualunquiste lasciano il tempo che trovano.

    81. Renzo Riva scrive:

      Unoqualunque o nessuno?

      Keith Duckworth once said:
      “An engineer is someone who can do for one dollar
      what any idiot can do for a hundred dollars”.

    82. Renzo Riva scrive:

      Mio intervento pubblicato ieri 24 Giugno sul “Messaggero Veneto” nel fascicolo di Udine a pagina XVI.

      ENERGIA
      Dal fotovoltaico a costì proibitivi

      Oggi dico ad alta voce che la politica delle energie rinnova­bili e in particolare per le cen­traline idroelettriche assete­rà la montagna e le valli italia­ne. Non c’è fine allo scempio perpetrato contro la monta­gna italiana e friulana in parti­colare da quando la regione Fvg è stata designata dal mini­stero dell’ambiente “regione pilota” per raggiungere il tra­guardo del 25% del suo fabbi­sogno elettrico prodotto da fonti rinnovabili.
      Non riuscendo lo Stato a ri­spettare nemmeno l’insensa­to 20-20-20 deciso a Bruxelles qui vogliamo raggiungere il 25%? Insensati coloro che hanno sottoscritto qualcosa in tal senso. In Fvg, dallo scor­so anno, sono richieste dai pri­vati, e dalla Regione date, con­cessioni al prelievo di acque ai fini idroelettrici per locali­tà poste ad altitudini anche su­periori ai 2.000 metri. Ormai tutte le acque sotto tale quota sono già state intubate e non ci sono più i ruscelli, i rii e i corsi d’acqua da sempre pre­senti e pertanto tutto l’ecosi­stema risulta alterato.
      Fino agli anni 50 c’era una potenza installata di centrali­ne idroelettriche pari a circa 100 Mw. Oggi con tutti i prelie­vi concessi da allora la poten­za totale installata è pari a 150 Mw.
      Per la differenza di 50 Mw si mette a repentaglio la vita in montagna delle specie ittiche, faunistiche e vegetali au­toctone, storicamente presen­ti a memoria d’uomo.
      Come si può uscire da questo “cul-de-sac” per assicurare l’energia necessaria alle attività civili e industriali?
      Si sente solo par­lare di risparmi, equivalente di privazioni, mai di soluzioni quale potrebbe essere il nu­cleare civile; voglio sottolinea­re che in Europa è la prima fonte per la produzione d’energia elettrica.
      È necessa­rio smascherare la disinfor­mazione sull’effetto serra del­la CO2, propalata in ogni dove e che fu data in pasto agli am­bientalisti inglesi dalla “Da­ma di ferro” signora Thatcher per poter chiudere le miniere di carbone nel Regno Unito e sviluppare il nucleare.
      Barack Obama è oggi il nuo­vo paladino delle energie rin­novabili, per quella insensata politica di spesa dirigistica che molti dicono serva a “sal­vare il mondo” mentre invece, tale politica di spesa, vuo­le solo salvare il privilegio di creare un flusso di miliardi di dollari diretto a destinatari già decisi; un po’ come sta suc­cedendo in Europa e in Italia. In parallelo lo stesso discorso vale per il fotovoltaico.
      Da noi anche l’ultimo sinda­co del più piccolo Comune è favorevole agli inutili impian­ti fotovoltaici ed è chiaro il perché: può accedere a un ca­pitolo di spesa pubblica che gli permetterà di ingraziarsi per prime le banche, poi i pro­gettisti, infine i commercianti e gli installatori (una forma di Cig alle libere professioni). Che il fotovoltaico sia inutile e non sposti neanche di un millimetro l’indipendenza energetica del Paese lo stan­no comprendendo in molti: per primi coloro che, creden­do di fare una cosa intelligente, li hanno installati anni fa e si accorgeranno fra qualche anno, quando dovranno smal­tirli, che non sono semplici Rsu (rifiuti solidi urbani).
      Per meglio comprendere l’insensatezza di tutto ciò de­vo ricorrere alla scienza e a quanto il professore di chimi­ca dell’ambiente Franco Bat­taglia ha scritto nel suo libro “L’illusione dell’energia dal Sole”, per dire quando una fonte energetica è utile agli usi che l’uomo ne fa per la pro­duzione di beni e servizi che generano la cosiddetta socie­tà del benessere. Una qualsiasi fonte che possiede anche so­lamente una delle seguenti caratteristiche: 1) diluita nel tempo, 2) diluita nello spazio, 3) intermittente, 4) inaffidabi­le, è inutilizzabile per le esi­genze umane.
      Caso forse uni­co: la fonte fotovoltaica le possiede contemporaneamente tutte; pertanto è squalificato il suo utilizzo per gli usi comu­ni. Ciò non vuole dire che non possa trovare applicazioni marginali nei mercati di nicchia, cioè dove non arriva la cablatura elettrica.
      Come ama dire l’ingegner Romeo La Pietra, uno dei fon­datori di “Fare ambiente”, movimento ecologista euro­peo di area lib-lab, il fotovol­taico va bene solo sulle scuole come esercitazione didattica per le materie di studio che sottende, invece della produ­zione della poca energia elet­trica che può fornire a costi proibitivi.
      Renzo Riva
      Energia e ambiente
      Nuovo Psi-Fvg
      Buja

    83. Ermanno De Vivo scrive:

      Sono pochi quelli che muovono le fila di tutto..te l’avevo detto Riva…
      www.disinformazione.itbisogna leggere le righe e anche fra le righe..comunque sono d’accordo con te…ciao

    84. mike morgan scrive:

      caro Renzo sono di accordo con te, tutti siamo esvagliato con la produccione di energia via petroleo, soma non parlo benne in italiano, pero sono cuasi terminato una conclusione o piu bene hipotesis, di planos dimdensionale, qui io voglio sua opinione, un caro saluto per te

    85. luca scrive:

      vorrei sapere se funziona , si prende un materiale con solo protoni si fa la fusione con un laser si fonde il protone ad alta caloria ,e si alimenta il fuoco con altri protoni, essendo a contatto di un fuoco ad alta caloria .il principio del sole al centro, il nocciolo. si dovrebbe controllare il nocciolo ,in questa maniera, con i protoni, ci vuole molta caloria.in teoria può funzionare, ma sono un teorico.

    86. Pietruccio scrive:

      Purtroppo è tutto molto più complicato di così. I protoni hanno una forza di repulsione che rapportata alle loro dimensioni rendono ogni possibile reazione fra loro quasi irraggiungibile.

      Sul sole, o megio, al centro del sole, sono le pressioni altissime (per dare un’idea sarebbero in grado di ridurre un uomo alle dimensioni di una bottiglia da un paio di litri) combinate con temperature di milioni di gradi che rendono possibile l’incontro di queste particelle, e comunque la reazione è molto complessa e passa per varie fasi (il semplice scontro fra due protoni di energia non ne dà. Bisogna che alla fine di 4 protoni 2 si trasformino in neutroni e il tutto resti unito e dia un nucleo di elio).

      Qui sulla terra si riescono ad indurre reazioni nucleari di questo tipo (cioè di fusione nucleare) facendo incontrare nuclei composti non solo da protoni ma anche da neutroni: è la bomba atomica (quella chiamata “bomba H”).

      Altri tentativi di far avvenire quella reazione in maniera controllata non hanno per ora portato a risultati interessanti dal punto di vista di un possibile sfruttamento energetico, né si vede una qualche possibilità all’orizzonte, anche se sono convinto che non si debba assolutamente mollare la ricerca su quel fronte.

    87. Renzo Riva scrive:

      telenuovo.it/index.cfm/hurl/contenuto=170890/archivio_dirett...

      Potete seguire la trasmissione alla quale l’ing. Giorgio Prinzi ed io abbiamo partecipato ieri sera a Telenuovo di Padova nella trasmissione condotta dal direttore Mario Zwirner “Rosso e Nero”.

    88. luca scrive:

      caro carlo rubbia molte invenzioni sono state inventate ad esempio il laser a 4000 gradi lo ha inventato in cina batterie a litio con la nanotecnologia si ha molta piu carica ad esempio i telefonini le loro batterie sono fatte così, i pannelli solari con la nanotecnologia fatti a toronto sono 5 volte più potenti ,una centrale che assomiglia una miniera con sassi carbone e altro l’esperimento e stato fatto in una miniera di carbone da una ragazza in polonia ha introdotto ossigeno liquido e venuto fuori sia idrogeno che metano ,io credo che con vapore acqueo con pressione, si ha idrogeno si lascia un po di più si ha metano si e lontani nel nucleare 4°generazione ti ho mandato il mio progetto la scorsa volta si potrebbe lavorarci sopra che diventi concreto anche con modifiche importante e il risultato ,tante fonti di energia tutte importanti.

    89. luca scrive:

      caro carlo rubbia abbiamo molte energie alternative ma abbiamo bisogno della centrale atomica di 4° generazione per il fà bisogno del mondo una scoperta non e di uno ma di tutti per il bisogno del mondo di energia, e mali globali ,siamo tutti chiamati a fare la nostra parte.c’è l’ho nella punta della lingua ma non viene fuori,ci sono atomi con punti di fusione bassa anche meno di 250°c si bruciano facilmente ,spezzare un protone dividerlo in due si ha un’energia grande unire fissione e fusione e difficile solo con protoni non voliamo radiazioni si avrebbe la fusione controllata a bassa temperatura ma qual’è la combinazione ,l’atomo di idrogeno fonde a temperatura troppo elevata se hai un’idea tè? a presto

    90. Renzo Riva scrive:

      IV generazione?

      Proprio ieri ne ho ordinata una alla ditta Vattelapesca s.d.f..

      Il suo amministratore Adamo Manicomiale, a suo tempo scappato da una casa di cura, mi ha garantito la consegnerà funzionante e chiavi in mano non prima di tre mesi.

      Incubi estivi?

      Luca! Svegliati.

    91. luca scrive:

      si diceva che con due sassi e un pò d’acqua avremmo energia per il nostro bisogno ,fantasia, ma con del carburo di calcio ci metti dell’acqua sopra ricavi dell’acetilene che arriva 3300 gradi 1 grammo ricavi 349 ml ma basta 20 gradi si incendia con ossigeno può essere una fonte di energia utilizzabile dove posso trovare la spiegazione fotovoltaica di einstein che vinse premio nobel ?grazie non essere duro con me

    92. luca scrive:

      se si prende una centrale nucleare e si costruisce un abitat per una stella con nocciolo sempre a stessa grandezza e temperatura creata dal microcosmo atomi per scaturire il macrocosmo pianeti si avrebbe energia pulita e sempre ,nelle stelle non dicono mai la loro composizione interna ,penso che lo spazio fa parte di noi e così vicino a noi che non ce ne accorgiamo per il nostro futuro, anche se non potremo spostarci dalla terra, e fuori non c’è niente .

    93. Giacomo scrive:

      @luca

      cominciamo con quello che abbiamo.E’ gia’ una conquista.

    94. Renzo Riva scrive:

      Comunicazione inviata alla redazione del quotidiano “Libero”

      Pregasi partecipare la presente mail anche agli autori degli articoli odierni di pagine 31, 32 e 33: Alessandro Giorgiutti, Beatrice Corradi, Giulia Cazzaniga.
      Vorrei inoltre sapere se gli autori hanno una qualche dimestichezza e se conoscono la differenza fra kW e kWh.
      Inoltre pregasi dare uno sguardo agli istogrammi in una pagina dell’allegato sui costi dell’energia elettrica per i vari Paesi della CE.
      1.bp.blogspot.com/_agtF-qaio1s/TDg14hnEmnI/AAAAAAAAAKw/8kvXS...
      3.bp.blogspot.com/_agtF-qaio1s/TDg2DHFUuMI/AAAAAAAAAK4/8wbaB...
      Riuscite a comprendere perché in Danimarca a fronte di un costo industriale minimo ci sono accise a dismisura?
      Se non arrivate a comprenderlo da soli fatemelo sapere che ve lo spiego.
      Distinti saluti

      Renzo Riva
      Via Avilla, 12/2
      33030 Buja - UD

      +39.349.3464656

      Fotovoltaico
      e altro

      Resoconto della serata del 8 Luglio 2010 sulla riunione svoltasi nella sala del consiglio comunale di Reana del Rojale dedicata al fotovoltaico con la massiccia presenza di operatori bancari del CrediFriuli.
      L’assemblea contava circa 100 partecipanti e fu aperta dal sindaco Collaoni.
      Il mio intervento alla fine ha gelato tutti, chi per un verso chi per l’altro.
      Ho semplicemente ricordato come criminale la spesa di 20 miliardi di Euri del conto energia dal 2008 al 2027 grazie ai proventi della tariffa A3 delle rinnovabili e assimilate.

      Dati dell’AEEG (autorità energia elettrica e del gas): dal 2008 al 2027 le tariffe A3 origineranno una cassa di 100 miliardi di Euri così suddivisi:

      € 20 MLD al parco fotovoltaico di 1′200 MW;
      € 70 MLD alle assimilite dei petrolieri per bruciare/termovalirizzare i rifiuti petroliferi;
      € 10 MLD alla centrale termodinamica di Priolo (progetto Rubbia).

      Ricordo che 1′200 MWp del fotovoltaico corrispondono ad una centrale tradizionale di 200 MW di potenza che lavora 8760 ore all’anno.
      Una centrale a carbone di 1′100 MW costa € 1 MLD, una CGCC (gas a ciclo combinato) costa € 2 MLD, una centrale con reattore elettronucleare AP 1000 costa € 3,5 MLD.
      Il lettore faccia i suoi conti poi capirà perché abbiamo le bollette più care d’Europa e siamo dipendenti dal nucleare importato per il 13% dei nostri consumi e per 85% dagli idrocarburi esteri.
      Dico che tutte le amministrazioni comunali che hanno promosso tali “incontri” ed in particolare quelle del PdL sono di una meschinità inaudita.
      Studi condotti in diversi Paesi convergono sul fatto che le rinnovabili sono un cancro economico che distrugge più posti di lavoro di quelli che creano ed esistono solo grazie alle generose regalie loro profuse. Si tratta di “posti di lavoro” parassiti, come i famosi lavoratori forestali di una certa Regione. Il Protocollo di Kyoto è stato stilato su un colossale abbaglio pseudoscientifico che assume come verità di fede una teoria del 1824.
      Se non vogliamo distruggere l’economia mondiale, esso va cancellato al più presto.
      Noi del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare siamo impegnati in una campagna di corretta informazione al riguardo, veniamo invitati al dibattito dalla parte avversa, ma la stampa nella sua generalità ci ignora (solo le lettere ci sono permesse), non comprendiamo bene se per talebane posizioni preconcette, per incapacità culturale della maggioranza dei giornalisti a trattare il problema o per reconditi condizionamenti o interessi.
      Ultima considerazione che può essere una massima, tratta dalla lettura dei libri del prof. Franco Battaglia: Non è la produzione d’energia che crea lavoro bensì il suo consumo.

      Renzo Riva
      C.I.R.N. F-VG
      e
      P.L.I. F-VG
      Energia e Ambiente

    95. luca scrive:

      quando scrivo vorrei l’annonimato ,la ringrazio per aver scritto almeno sò dove siamo arrivati con la scenza ,che se ne parla così poco ,a fusione fredda si ha poca energia ma con la fissione dell’uraneo quello canadese che si ha poco scarto tutto puro si ha un’energia che alimenta molta gente e in più se ne vende, quì in veneto a presto.

    96. Renzo Riva scrive:

      Vi ricordate l’inaugurazione fatta anni fa dal governatore Formigoni della pompa distributrice di carburante IDROGENO?

      Poco dopo l’inaugurazione con tanto di gazebo e sorrisi di LegAmbiente fu smantellata e furono appositamente trasportateda Monaco di Baviera a Milano le bombole d’idrogeno che furono necessarie per fare quel giorno il pieno ad un’automobile “politically correct”.

      Oggi il Corriere riporta la “strabiliate” e “stupefancente” (ecché, alla redazione s’erano fatti?) notizia della centrale elettrica ad idrogeno che dovrebbe essere alimentata a idrogeno risultato di altri processi chimici di tre ditte a Marghera (VE).

      Ora veniamo alla notizia che la chiusura della ditta Zincar, maggiore produttrice e fornitrice d’idrogeno per la suddetta centrale porta come conseguenza a dover alimentare la stessa con METANO.

      ECCO SVELATA L’ULTIMA GRANDE BUFALA ENERGETICA ITALIANA.

      Mandi,

      Renzo Riva

      renzoslabar@yahoo.it

      +39.349.3464656

      gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it/2010/02/20/al-peg...

      Vincenzio Giudice, consigliere comunale PdL di Milano, fino al 2008 presidente della Zincar, azienda pubblica specializzata in energie alternative, fallita con un buco di 18 milioni. E’ sospettato di avere rapporti con uomini della ‘Ndrangheta.

      Sono solo tre esempi di quanto sta accadendo a Milano, per non parlare della bufera giudiziaria che si è abbattuta nei mesi scorsi sulla giunta regionale lombarda guidata da Formigoni. Ci sarebbero quindi da parte del governo tutte le premesse per andare con i piedi di piombo e per avere un occhio molto attento e prudente sulle vicende lombarde. Ed invece, zitto zitto, Berlusconi, senza che neanche l’opposizione si sia accorta di niente (forse dormivano come al solito) ne ha fatto una davvero grossa, che, alla luce degli ultimi avvenimenti che ruotano intorno al capo supremo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, e ad alcuni dirigenti amici troppo intimi di imprenditori con relative massaggiatrici particolari al seguito, la dice lunga sul modus operandi di questo governo. Rendiamo pertanto merito al giornalista Gianni Barbacetto del Fatto Quotidiano che qualche giorno fa ha scoperto la magagna, e che magagna!

    97. Renzo Riva scrive:

      Ricevo dal prof. Franco Battaglia e pubblico.

      Mandi,
      Renzo Riva
      renzoslabar@yahoo.it
      +39.349.3464656

      AUTO ELETTRICA

      Se mi si chiede come vedo il futuro dell’autotrazione, rispondo che lo vedo elettrico. Ciò precisato, credo sia importante essere coscienti dei limiti di questo futuro. Non mi riferisco a limiti economici che potrebbero essere superati con la diffusione della tecnologia, né a limiti della stessa tecnologia che potrebbero essere superati con un avanzamento, ragionevolmente prevedibile, della stessa, attraverso la ricerca. Mi riferisco, piuttosto, ai limiti insormontabili, o per lo meno che ci appaiono tali, visto che nessuno ha la sfera di cristallo. Credo sia necessario esserne consapevoli per evitare di cullarsi in illusioni che potrebbero farci imboccare una strada sbagliata con rischi di conseguenze dolorose.

      Innanzitutto: perché l’auto elettrica non si è sviluppata? Forse perché l’hanno inibita i petrolieri cattivi? No; semplicemente perché noi non sappiamo come immagazzinare energia elettrica in un contenitore trasportabile da una automobile con le caratteristiche delle automobili che usiamo. Non fatevi ammaliare da chi vi mostra un’auto apparentemente simile alla vostra, che sarebbe elettrica e con costo che dovrebbe abbattersi con la produzione su larga scala. Non vi stanno raccontando tutta la storia. Perché quell’auto, sostanzialmente priva di bagagliaio, è in realtà una batteria di accumulatori elettrici in movimento. L’energia da essi accumulabile dipende da quel che si chiama potenziale elettrochimico della sostanza attiva ed è inversamente proporzionale alla massa atomica della stessa. La tavola periodica degli elementi è nota, e noto è il potenziale elettrochimico di tutte le possibili sostanze attive, che è dell’ordine di grandezza di 1-10 volt, un valore, questo, che ha una ragione teorica consolidata per essere tale. Detto diversamente, questo valore è un limite naturale, che nessuna ricerca e nessun avanzamento tecnologico potrà superare.

      Inversamente proporzionale alla massa atomica della sostanza attiva, abbiamo detto. Se si scorre la tavola periodica degli elementi, i primi in ordine di massa sono idrogeno, elio e litio. Ecco perché sono così appetibili le batterie al litio. L’idrogeno è ancora più leggero, ma ha quattro difetti cruciali: non esiste sulla Terra, è gassoso, è la molecola più piccola che c’è, è esplosivo; circostanze, tutte, che rendono utopica l’autotrazione a idrogeno, elettrica o a combustione che sia. Lo scrivevamo 7 anni fa, quando perfino il presidente Bush era ubriacato dalle prospettive che vendeva tale Jeremy Rifkin, tuttologo, dalle idee poche ma sicuramente fisse e confuse sui temi ove si è autonominato esperto. Comunque sia, a distanza di 7 anni Obama ha dovuto prendere atto che l’idrogeno era nato morto, e lo ha seppellito.

      Una nostra utilitaria richiede una potenza di 50 kW e quindi ha bisogno un accumulo di 200 kWh per avere una autonomia di 4 ore. Il potenziale elettrochimico dell’elettrodo al litio è di 3 volt, cioè, facendo l’aritmetica, per garantire quella autonomia ci vogliono 20 kg di litio attivo, cioè 1000 kg di batterie al litio. Che occupano, appunto, l’intero bagagliaio. Scadute le 4 ore, bisogna fare il pieno, e per questo vi invito solo a riflettere al tempo necessario che impiega il vostro telefonino per ricaricarsi.

      Insomma, se oggi la macchina elettrica costasse la metà di quella a benzina, tutti noi preferiremmo questa a quella. Ma il futuro dell’auto è molto probabilmente elettrico, dicevo. Per necessità: il carburante convenzionale non è infinito. Dovremo quindi convivere, ci piaccia o no perché non avremo scelta, con la trazione elettrica e con tutti i suoi fastidiosi limiti.

      Come programmare questo futuro? Chi, non avendo capito tutto quanto sopra, ritenga che la ragione del mancato sviluppo della trazione elettrica sia l’assenza di una rete di infrastrutture, è portato a volerne avviare la realizzazione. Nulla di più sbagliato. Dobbiamo essere consapevoli che se il nostro parco auto fosse elettrico, sarebbe necessaria l’energia di 50 reattori nucleari, dedicati, per alimentarlo. Allora, o ci si impegna, tutti insieme, a sviluppare una potente industria elettronucleare o l’auto elettrica rimarrà, anch’essa, un’utopia. Per completezza: per alimentare quelle auto, anziché impegnare € 150 miliardi nei 50 reattori nucleari, avremmo la scelta di impegnare € 300 miliardi in 300.000 turbine eoliche (fatemelo ripetere: 300.000) o € 3000 miliardi in impianti fotovoltaici (fatemelo ripetere: € 3000 miliardi).

      Franco Battaglia

    98. luca scrive:

      batterie a litio, quando si và al distributore come idrogeno ti cambiano la batteria scarica con una carica ,il tempo di cambiarla per la ricarica, non più 8 ore ,ma caricata, molto prima . l’idrogeno h2, viene ricavato dal metano h4, il metano dal petrolio ,il meno costoso , l’ammoniaca nh3 una polacca ricavava dalle miniere di carbone con vapore di ossigeno liquido idrogeno e metano tanti anni fà con il carbone si creava l’ammoniaca,si potrebbe usare l’ammoniaca per l’idrogeno ma un tedesco in guerra per uccidere usava il gass dell’amoniaca per fare le bombe chimiche ,bisogna valutare tutto ,la pila a idrogeno funziona, protone e elettrone passa, elettrone fà energia ,ci metti ossigeno dallo scarico esce h2O acqua, va a velocità 50 h.per motorini ,veicoli da città, carozzine ,va molto bene una bomboletta grande come una bottiglia 150 km un generatore di corrente, con benzina, idrogeno, gass ,è da scartare . tanta fatica per niente perche la resa è minima i pannelli solari funzionano: nell’aria ci sono gli elettroni a contatto del metallo si trasforma il elettricità ma poca, poi ci vuole un trasformatore da bassa elettricita a 220 v ma la grandezza non conta ,tanti pannelli ma anche se la luce e forte non conta niente, quello che ci vuole,ne tanta luce ne grandezza non conta per avere elettroni = elettricità. intorno al sole c’è molto idrogeno ma nello spazio no, accendiamo una stella? ma per governarla come facciamo? esiste anche pianeti con fiumi di metano, magari produrne uno.

    99. Renzo Riva scrive:

      Luca,
      il sognatore.

    100. luca scrive:

      mi dici che sono un sognatore, è vero chi ha mai sognato un mondo più pulito, se una mia idea aiuta a qualcosa, sono contento ,ma non mi aspetto niente perchè quello che studio mi diverte e mi entusiasma anche se non servirà a niente non perdo niente perche ho conosciuto cose che altri non ci arrivono perche non sono portati .einstein studiava cose che 50 anni dopo le capirono ,un suo libro mi ha aiutato a sognare .dicevano che non esisteva l’atomo perchè nessuno l’ha visto, lui pensò un’attimo prese una macchina fotografica aprì il buco un’attimo, più velocemente possibile ,e venne fuori una specie di atomo e sapeva che nello stesso tempo cambiava posto, anche fuori dalla macchina fotografica ,un genio, per pensare una cosa simile ,c’è chi vive sopra alle idee degli altri e chi le creano .vorrei essere di aiuto per quello che so fare ma voglio la mia praivasi il mondo non acetta cose nuove o ci vuole decenni la prima cosa che si fà e sputare sopra per abitudine senza sapere il motivo .mi piace vedere cosa inventono negli altri paesi.sei simpatico,

    101. luca scrive:

      caro signore hai detto che le macchine elettriche sarà il futuro le dirò che ho una bici elettrica la batteria e al piombo vorrei più avanti quella a litio, si vedrà ,consumo di elettricità 1 kg di elettricità per caricarla pari a 1 euro una riccarica e faccio 20 km con un pieno .non si consuma molta elettricità come dicevi, se il governo ne vuole guadagnare che metti il super bollo come una volta con il disel, sai quanta aria pulita, le batterie si possono caricare 10.000 volte e dovrebbe essere reciclabile quando saranno consumate e nei distributori un pieno viene sostituite , non serve più le 8 ore .

    102. luca scrive:

      caro signore vorrei sapere perchè un libro su fotovoltaico di einstein che vinto il premio nobel non si trova, forse c’è i diritti d’autore? comunque ho letto che si prende una lastra di metallo diciamo rame, la luce si apoggia e lascia elettrone quello che fa energia elettrica ,diciamo che sono positivi + ci vuole un convertitore che trasforma la metà in negativo - si avrà una elettricità 12 vat. circa un convertitore che trasforma da 12 vat. in 220 vat. tipo nelle macchine la grandezza non conta e più luce non conta si ha sempre la stessa potenza nella luce, nell’atomo il protone e in mezzo, neutrone gira nell’orbita del protone, anche l’ elettrone gira ma se c’è luce per contenerla cambia orbita di poco . tutto questo non costa molto, perchè costa tanto quando ne compri uno?.

    103. luca scrive:

      in un libro di antonino zichichi diceva che un protone alla velocità della luce contro un’altro protone esce un’ antiprotone che se và conro un protone alla velocità della luce si ha un’energia enorme ,ma è difficile gestire queste cose ci vogliono arnesi adatti e antimateria bisogna crearla non si trova in natura

    104. luca scrive:

      avrei un’idea ricavare idrogeno dall’ammoniaca NH3 l’idrogeno c’è ! un tedesco ha inventato come produrre ammoniaca a costo basso per fertilizzanti per la terra ma poi l’ha usata per la guerra mi sembra abbia vinto il premio nobel sulle notizie non dicono come viene creata a basso costo . chissa se funziona la mia idea ?

    105. Renzo Riva scrive:

      Perché non scrivi a qualche chimico-fisico e gli sottoponi la “ponzata”?

    106. Renzo Riva scrive:

      http://www.movisol.org/10news153.htm

      COMUNICATO STAMPA
      La Spagna pensa di estirpare il cancro delle rinnovabili,
      ma l’oncologo Veronesi in Italia le tiene in “brodo di coltura”

      Se la proposta di Miguel Sebastián, ministro spagnolo per l’Energia,
      verrà attuata, seicento aziende di predazione fotovoltaica
      sarebbero costrette a chiudere, con fallimento di quelle malandate banche
      che le hanno finanziate con concessione di crediti sino all’85%.
      In Italia, l’oncologo Umberto Veronesi indulge invece al politicamente corretto.

      (Roma 6 agosto 2010 ) - Il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare
      esulta nell’apprendere che, nella Spagna portata ad emblematico esempio dai talebani ambientalisti nostrani, il ministro per l’Industria Miguel Sebastián intende ridurre (“El recorte será de un 45% en las primas para las nuevas plantas fotovoltaicas de suelo -los llamados huertos solares-, un 25% para las instalaciones de techo de mayores dimensiones, y un 5% para las pequeñas”, scrive il quotidiano El País del 2 agosto in un articolo a firma di Santiago Carcar) del 45% i premi ai nuovi impianti al suolo, del 25% a quelli di maggiori dimensioni installati sui tetti, del solo 5% agli omologhi di ridotte dimensioni.
      Questi tagli andrebbero a sommarsi ad altri già attuati (peraltro non solo in Spagna, ma anche in Germania altro Paese simbolo per i nostri oscurantisti talebani dell’Energia) che portano gli operatori spagnoli della predazione energetica a paventare l’inedia di circa 600 parassitarie aziende di settore e il fallimento di quei malandati istituti bancari che hanno creduto di sanare i loro bilanci finanziando questi sistemi succhiasoldi a carico del cittadino, utente o contribuente.
      Riportiamo per la “distratta”, ma soprattutto fortemente ideologizzata stampa nazionale di regime, il collegamento ad una specifica ricerca sull’argomento effettuata con Google News Spagna: news.google.it/news/story?cf=all&ned=es&cf=all&n...
      Per verificare basta un click.
      In Italia al contrario prevale il cosiddetto politicamente corretto, una forma perniciosa di adeguarsi alle opinioni correnti per evitare polemiche alle quali ci si intende per vari motivi sottrarre. È un atteggiamento che abbiamo rimproverato anche all’oncologo Umberto Veronesi, il quale come aspirante Presidente dell’Agenzia per la Sicurezza Nucleare non dovrebbe ignorare quanto le rinnovabili siano una emerita “bufala”, un mero strumento di predazione in bolletta a vantaggio di chi le gestisce e delle banche “tossiche” che le finanziano, ma, probabilmente per addolcire la “pillola” allo schieramento politico di suo attuale riferimento, si è mostrato al riguardo accondiscendente in una lettera inviata a Chicco Testa in occasione della presentazione del neo costituito Forum Nucleare Italiano. Dal candidato alla Presidenza di un così delicato organismo vorremmo inequivocabile chiarezza e non “diplomazia” politica, escludendo naturalmente nel nostro giudizio che la fiducia in tali fonti sia dovuta ad incompetenza in materia. Veronesi è uno scienziato, sia pure in campi lontani dall’ingegneria.
      «Enormi sono le responsabilità della stampa nazionale di regime - lamenta l’ingegner Giorgio Prinzi, Segretario del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare ed esponente del gruppo Pubblicisti di Stampa Romana di cui è leader carismatico Gino Falleri - che opera forme di talebana censura, ignorando ogni forma di completezza e pluralismo dell’informazione, tradendo quella rivendicata libertà di stampa e di informazione sbandierata solo in chiave meramente anti Berlusconi. A parte alcune testate non correttamente definite “minori”, quelle di “prestigio” non riportano le nostre argomentate prese di posizione, mentre propalano a iosa informazione spazzatura. Vecchia di qualche giorno la notizia del recupero energetico dal rilascio dello sciacquone. Evito la fin troppo facile battuta su questo modo di fare informazione».
      Infine, in un lancio Ansa delle ore 19:37 di ieri 5 agosto 2010, Ivan Malavasi, Presidente della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, scopre quello che il Cirn dice da sempre, nel passato con le ignorate denunce del suo compianto Presidente Paolo Fornaciari, oggi con le nostre altrettanto ignorate prese di posizione con le quali ci sforziamo di continuarne l’azione e l’ammaestramento.
      «Bolletta elettrica più salata per le imprese italiane - scopre l’Ansa di fronte alla verità rilevata dal Presidente Cna - che hanno pagato nel 2009 prezzi superiori fino a 32 punti percentuali rispetto agli paesi europei. E per le piccole imprese il sovrapprezzo sale del 36%. Lo rileva il Centro studi della Cna che individua nel caro-energia ‘’uno dei principali fattori di svantaggio competitivo del nostro sistema produttivo'’» Grande scoperta, se non fosse che le redazioni e molti giornalisti vengono da anni tempestati dal Cirn che pone con insistenza il problema.
      Con approccio giornalistico da sciacquone, la stampa nazionale dà risalto, spacciandole per ricerca avanzata, a notizie di “reflui solidi urbani” sia pure energifori, ma ignora (a parte le ricordate eccezioni di qualche testata non correttamente definita “minore”) le inequivocabili e argomentatissime prese di posizione del Cirn che, ad esempio, aveva lo scorso 4 giugno 2010 inviato una lettera aperta, al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Onorevole Giulio Tremonti, invitandolo a non cedere al “fuoco di interdizione”, con cui i Signori dell’Energia rinnovabile, il regime mediatico talebano ottusamente schierato su posizioni ritenute ecoambientaliste, esponenti di una Opposizione miope e gretta, a cui si erano irresponsabilmente affiancati esponenti della Maggioranza, alcuni persino con incarichi di Governo, lo avevano fatto segno, nel tentativo di costringerlo a fare marcia indietro e cancellare dalla manovra finanziaria l’articolo 45 che, abolendo il “profitto finanziario politico garantito” avrebbe costretto a chiudere quanti hanno speculato e purtroppo continueranno a speculare, vista la soluzione flessibile adottata per esso, grazie alle regalie predate in bolletta dalle tasche del cittadino utente, al di fuori delle regole di mercato, peraltro strumentalmente invocate per continuare ad avere ingiustificati e gratuiti profitti, in contrasto con esse e con danno platealmente evidente proprio del libero mercato. Vedasi crisi Alcoa e altre industrie energifaghe in Sardegna; il caso dello stabilimento Fiat di Termini Imerese in Sicilia. Il costo elevato dell’energia prodotta dalle rinnovabili distrugge molti più posti sani e produttivi di quanti ne vengano fittiziamente creati, alla stregua dei lavoratori forestali della Calabria, dalla “economia che lascia tutti al verde” nostra appropriata traduzione di “green economy”.
      Le rinnovabili sono un cancro da estirpare al più presto. Continuare a sostenerle, per mantenere in vita le metastasi dei fittizi posti di lavoro ha come unico effetto quello di mettere in crisi la sopravvivenza del sistema economico e produttivo sano a scapito proprio dell’occupazione sana e produttiva. La Spagna insegna, anzi dovrebbe insegnare.
      Non accettiamo pertanto lamentazioni per il crescente costo dell’energia. Se si vogliono le pale, poi non si vengano anche a rompere le assonanti. Altrimenti si dica, estirpiamo le rinnovabili e rilanciamo al più presto il Nucleare.

      RECAPITI CIRN
      Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare
      06.7049.6222 - 339.12.67.704
      com-nuc.segreteria@libero.it

    107. luca scrive:

      per l’ammoniaca il Nh3 c’è ne stà il 2% in una bottiglia, poi diluita con acqua . il nucleare si dice per la fusione ,dipende da cosa vuoi fondere, per fondere l’aria che ha N il 75 % poi ossigeno ,c’è ne vuole, per fondere, l’acqua H2O poi diluita con acqua c’è ne vuole 1000000 di gradi dovrebbe bastare, ma per altri atomi composti basta molto meno ,con la fissione, l’atomo spezzato in due in questa maniera abbiamo una energia forte ,invece la fusione fondendo l’atomo”l’atomo si fonde con un’altro atomo”einstein”si sprigiona un’energia grande ,è il contrario della fissione in base a cosa fondi hai il punto di fusione ,così hai la fusione nucleare creata dall’atomo ,chissà se arriviamo alla fusione controllata .a presto

    108. metello scrive:

      non ho ne titoli ne competenze per dare giudizi, ma la mia opinione è che ritenere il trasporto elettrico un’utopia è un’idea assolutamente tendenziosa, visto che il mercato è già pieno di piccole utilitarie (ibridi a parte) che hanno autonomie di 6/8 ore, e dire che l’idrogeno nasce morto dopo che si è visto che auto fuel cell hanno girato mari e monti di tutta europa e hanno un’autonomia di 600erotti Km (vabbè vanno solo a 160/170 all’ora ma visto che gran parte dell’energia i comuni la usano per gli autovelox). In germania si dice che l’idrogeno ha portato 700mila nuovi impieghi e si produca con l’energia nucleare, che buttala via, ma che non sarà di certo il futuro dell’energia. sicuramente l’indipendenza energetica per il paese è auspicabile e indispensabile e il nucleare sarà utile, ma se si aspetta ancora un pò, sarà come al solito per buttare soldi.
      le rinnovabili possono essere perfezionate e saranno un buon supporto se viste in un’ottica limitata, con relativi e adeguati investimenti (sempre se in un paese non corrotto naturalmente).
      ma come ho già detto parlo per sentito dire e non per convinzioni personali.

    109. luca scrive:

      per fare il wiski usano del luppolo il fondi dei distillati creano un alcool che va bene alle macchine che ci sono in commercio adesso, non serve modifiche ,ci vorrà una decina di anni per vederle in strada, quì sarebbe l’autonomia dal petrolio, su quark dicono che protone sbattendo con protone genera una grande energia pulita ne scorie radiattive ne CO2 nell’aria , ci stanno lavorando perchè ci vogliono delle atrezzature speciali ,per l’energia elettrica e oro ! più idee si hanno e meglio è poi sarà come un puzzle ,hanno mandato su marte due robot per esplorare il pianeta hanno fatto dei pannelli solari per le batterie ma hanno fatto un errore la sabbia ha coperto i pannelli solari non c’è più elettricità sono fermi .non potevano mettere dei tergi cristalli nei pannelli solari ?grazie di aver scritto a presto.

    110. Renzo Riva scrive:

      Metello per certi sfoghi ci sono dei luoghi dedicati:
      lacocotte.at/villach_maedchen.php?sprache=it&kat=Villach

    111. Renzo Riva scrive:

      Per Luca vale quanto detto a Metello.

    112. luca scrive:

      per arricchire l’uranio si mette nel ciclotrone che va a velocità della luce lo si arricchisce di neutroni e poi è pronto però è pericoloso potrebbe esplodere

    113. Renzo Riva scrive:

      Luca!
      Quanto whisky ti sei bevuto?

    114. Renzo Riva scrive:

      Comunico che l’ing, Guglielmo Lomonaco,
      Con la partecipazione ordinaria della moglie,
      è diventato papà di un marmocchio a cui è stato imposto il nome di ETTORE.

      ingegneriastrutturale.it/Autori/Guglielmo_Lomonaco/Guglielmo...

      Alla mamma ed al papà vanno gli auguri del C.I.R.N.
      e mio personale.
      Adesso, caro Ettore, stai attento alla sorellina che non è senz’altro bendisposta a condividere le coccole di mamma e papà.
      Renzo Riva

    115. luca scrive:

      prendi raggi x oppure sali di uranio ,in teoria ,ci metti un gass che passa i raggi, sotto ci metti una specie di pannello di tipo fotovoltaico e dovrebbe avere energia elettrica ,per vedere l’energia prendi una bottiglia di vetro ci metti vapore d’acqua ,quando passa elettricità dovrebbe fare goccioline all’interno quello è particelle di elettricità che passa per la bottiglia ,in teoria dovrebbe funzionare ,ma non ho mai provato ,i teorici sanno che funziona ma non provano.

    116. Renzo Riva scrive:

      Sarebbe come dire o funziona o TSO!

    117. luca scrive:

      i più lontani pianeti del sistema solare sono: dei sassi che potrebbe entrare in collisione con la terra ,però non vengono fino quì perchè, come gli altri sassi, o stelle comete, vengono catturati dalle altre orbite degli altri pianeti se vedi gli altri pianeti ,non la terra, hanno crateri e difficile che arrivano alla terra ma nò impossibile però prima della terra ha altre 9 orbite o vengono catturate o prendono velocità ,gli altri pianeti ci diffendono però sono pieni di crateri.

    118. Cher scrive:

      Un piacevole articolo, datato , ma, dai contenuti tratti direttamente dalla serie ” Ai confini della realtà” ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavor...

      La cosa ALLUCINATE che non è un racconto di fantascienza!

    119. luca scrive:

      la fusione nucleare si forma con del grande calore fino a fondere l’atomo ,l’atomo di idrogeno va benissimo ma per abassare il punto di fusione forse mettendo in una camera con una certa pressione ,funziona !a basse temperature e logico che nell’aria o nell’acqua ci vogliono tanti gradi , se la stanza c’è una pressione di solo idrogeno e la porti a una temperatura di innesco ci sarà molta energia ma regolata dalla pressione per avere un tot di gradi ,chissà se funziona.

    120. Cher scrive:

      Un contributo in tema con l’articolo:
      ilsole24ore.com/art/tecnologie/2010-07-14/enel-inaugura-cent...

    121. luca scrive:

      ne ho sentito parlare di queste parabole di specchi puntando un punto tutta la energia solare si arriva a 500 gradi per scaldare dell’acqua in ebollizione la usano dalle parti dell’india per bollitori per cucinare 1 € al pasto questa e una buona idea anche la vostra idea e buona ma non fermiamoci a una sola energia ma diverse cose da fare nelle altre energie buone ma da migliorare.auguroni un buon team da mettersi sempre in discussione questo è maturità.

    122. Renzo Riva scrive:

      Piano con l’entusiasmo fine a sé stesso.
      Il solare termodinamico per produrre energia elettrica sarà un flop.
      Come è già nata flop la centrale a idrogeno di Porto Marghera.
      L’ufficio comunicazione dell’Enel ci dà l’informazione che la maggioranza degli italiani “vuole” leggere e non la “verità” nuda e cruda.
      L’ing. Giorgio Prinzi (Laureatosi a suo tempo in Meccanica e Termodinamica) aveva posto delle domande pertinenti al Nobel Rubbia che mai gli ha risposto.
      Lo stesso dicasi per il confronto dello stesso Rubbia con il prof. Franco Battaglia al programma di Santoro “Anno Zero” al quale Rubbia diede “forfait” all’ultimo istante, privando pertanto gli spettatori del dibattito che poteva apportare alla loro conoscenza informazioni utili.

    123. Cher scrive:

      Sono d’accordo con il Dr Riva , tutte queste “inziative” hanno dei costi da rabbrividire, ma dato che non pagano loro ma “mungono” sempre dalla stessa tasca questo rompe non poco!( eufenismo) Cosa diversa se alla voce della bolletta dove fregano i soldi per sperperarli nelle rinnovabili e altre vergognose spartizioni tra i soliti noti,fosse più chiaramente detto: ” Onere per la ricerca scientifica” o per lo meno ” una scelta (elenco) a cui devolvere l’obolo” con una media di più di tre miliardi all’anno stanziati in modo leggermente più razzionale………… non vorrei che suonasse come una provocazione, pertanto mi fermo!

    124. Renzo Riva scrive:

      Cara/o Cher,
      Per me sessualmente indfinita/o.
      Sono un perito elettronico diplomato nell’anno 1969 all’I.T.I. “A. Malignani” di Udine.
      Tanto dovevo per dare a Cesare…

      Il prof. Alessandro Ortis, attuale Autorità dell’Energia Elettrica e del Gas A.E.E.G.), insegnava elettrotecnica a noi elettronici nella classe III e IV.
      Lui insegnava alle sezioni B mentre io ero alla sezione C ed avevo un valente professore l’ing. Sairu.
      Al tempo l’ing. Ortis era politicamente nella Gioventù Liberale.

    125. Cher scrive:

      :-D Maschio è l’acronimo del mio nome + hobby +cognome.
      La mia passione per la scienza e fisica è imputabile al mio anziano Prof. di Fisica nei primi anni di ITIS, circa 1975. Il suo modo di insegnare era tale che eri obligato a scoprire il “perchè” con il ragionamento!
      I prof, succesivi, bastava imitare i pappagalli ed eri ok.
      Scuola abbandonata per impellente esigenze lavorative.
      Ma il metodo unito all’affascinante mondo della scoperta era stato svelato! Spesso mi capita di domandare alle persone di mia conoscenza
      “il perchè” su cose banali, e scopro lo stupore sui loro volti e che si riduce al solito …..ma và………da parte loro.
      Tutto questo per rimarcare che l’aspetto tecnico scientifico in ambito della comunicazione, tramite i media, sul nucleare deve essere talmente minimo da rasentare l’aspetto marginale nella comunicazione.
      “Perchè” dal mio punto di vista, i cittadini comuni interpretato gli aspetti tecnici come modo per mascherare quello che vorrebero sentirsi dire e che non gli dici!
      Avrei degli esempi , realmente accaduti , ma non vorrei dilungarmi su questo aspetto in quanto non vorrei dare per scontato casi personali.
      Mi confortano,come semplicità, gli esempi riportati nel thread precedente sulla equivalenza di rischio tra gli impianti nucleari ed esempi di vita comune!

    126. luca scrive:

      di carlo rubbia molta gente possono dire quello che vogliono ma se ha preso un nobel è intelligente non danno nobel al primo che capita, non parlo di scienza o fisica alla gente perche non capiscono a volte non sanno di cosa parli si annoiano .un’altra cosa ,quando leggo scrivono cose vere o cose non vere stà a noi capire la verità la verità sono fatti concreti a volte confondi la verità ma spesso c’è anche quella dentro .una volta ho letto che quei disegni di figure geometriche di animali disegnate per terra vengono dallo spazio ,una spiegazione porebbe esserci anche con uno spago si fanno linee rette e se sono disegni che fanno le stelle dall’alto per questo cosi grandi in scala 1 : 1 ,oppure quei disegni sul grano dicono che sono ufo , una spiegazione c’è , con un aereo e una macchina geometrica a microonde o una cosa radiattiva non ricordo il materiale, fà quei disegni ma la gente preferisce credere agli ufo chissà perchè .scusatemi voi siete presentati , io vorrei l’annonimato

    127. Renzo Riva scrive:

      Luca!
      Soffre della stessa sindrome di chi vuol credere agli ufo.
      Lei vuoi credere che Rubbia sia onnisciente mentre è competente sì nella fisica subatomica delle particelle ma come diceva il mio presedente, pace all’anima sua, l’ing. Paolo Fornaciari ma di reattori nucleari non aveva mai progettato neanche un bullone.

      Poi il prof. Franco Battaglia
      http://fusione.altervista.org/DESERTEC.htm
      oltre a ciò dice che sono solamente i fatti che hanno senso e danno validità scientifica e non le parole, nemmeno se dette da un Nobel.

      Come vede, Luca, non chiacchere ma metodo galileiano.

    128. Cher scrive:

      Il fatto che non abbiano risolto il problema di pulizia degli specchi in automatico ,la dice lunga sull’obbiettivo di produrre energia in modo redditizio. Conferma il mio punto di vista che la realizzazione di un esperimento fine a se stesso, con dirottamento di risorse economiche! Il principio di priorità è talmente sminuito che infastidisce il solo pensiero.
      Sulla premiazione dei Nobel, hanno fatto tante di quelle gaffes nella loro assegnazione, che non ponendogli rimedio, hanno fatto dei “giganti” chi li rifiuta!

    129. Pietruccio scrive:

      Toh, ma guarda…
      Il progetto Desertec!

      Ma non era l’energia del futuro e i problemi erano già stati tutti risolti?

      Non ci dicevano che Desertec aveva fatto diventare inutile (oltre che dannoso) il nucleare?

      ecoblog.it/post/11156/il-nucleare-uccidera-il-progetto-deser...

      E noi cosa dicevamo?

      Che non era realizabile!

      Guarda guarda cosa sta succedendo…

    130. Cher scrive:

      Questa notizia: ecoblog.it/post/11145/nichi-vendola-e-michele-losappio-incaz...
      la dice lunga sulla serietà e professionalità di come si devono affrontare le questioni! Manco fossero “Unti dal Signore” ! Ignoranza rulez!

    131. luca scrive:

      avete detto che il professore insegnava il ragionamento e questo era vangelo per lui , nell’era dell’illuminismo insegnarono a prevalere la ragione, non più la religione, per questo illuminismo nuova era ,io ti dico l’anima c’è l’abbiamo nel petto ,l’anima usa il cervello ,il male per certi è che l’anima è nel cervello ,invece l’anima deve usare il cervello quando serve a volte anche con il ragionamento, quando non lo usa è tutto amore, senza amore siamo spenti, il mondo gira per amore e per amore di dio tutto gira per amore, se non c’è amore le persone sentono freddo . io ho sentito parlare bene di rubbia ,anche per questo ho scritto ,prova a chiedere a qualcuno ti spiego le particelle subatomiche ti dice no un’altra volta perche per loro è arabo ,se senti un arabo a parlare non si capisce ,non spegnetelo ,ogni uno di noi siamo unici e irripetibili .ha usato un’invenzione di archimede, ottimo, non ci avevo pensato e si che quella storia la sapevo anch’io ,la soluzione c’è l’abbiamo davanti agli occhi ma non la vediamo al momento ,sono sicuro , che la soluzione delle centrali della quarta generazione ,ed altre energie c’è l’abbiamo davanti agli occhi ,ma non la vediamo , intanto aspettiamo un’idea buona .le idee se non le leviamo da altri le prendiamo dalla natura le copiamo .

    132. Cher scrive:

      ………………..mi sfugge qualcosa………….. x Luca . mi daresti le cordinate del tuo ragionamemto , perchè mi sono perso! :)

    133. luca scrive:

      non era un ragionamento ma una storia vissuta .

    134. Cher scrive:

      X Luca , non capisco ma mi adeguo! :)

      Di seguito un link dove puoi trovare una dimostrazione di una scoperta scientifica, il primo che la renderà fruibile per il genere umano, il “Nobel” non glielo leva nessuno!
      Come vedi, qui siamo oltre l’idea, perché c’è la dimostrazione che questa “idea” può dare “energia” , basta lavoraci ( inteso spremersi il cervello) e vedere cosa si riesce a concretizzare. ;)

      http://www.youtube.com/watch?v=TDSoAryImjU

    135. luca scrive:

      per fare la fissione ,si prende l’uranio ,si mette nel ciclotrone a velocità della luce, si arrichisce di neutroni bombardandolo con neutroni con un materiale lo può fare ,poi per fare la scintilla, come il plutonio ,ad una certa quantità non so quanto ci voglia , supera la soglia e c’è la scissione spontanea ,che e più potente dell’uranio ,l’uranio ha bisogno di un materiale che lo aiuta alla fissione tipo californio c’è la fissione perchè l’uranio è l’atomo più enorme con molti neutroni bombardandolo si aumenta i neutroni ,si dividono spezzando il protone in due ,spezzandolo si libera una energia enorme .numero atomico uguale metà elettroni metà protoni poi massa atomica levi il numero di protoni fatto prima ed hai i neutroni .fai i calcoli tra ferro e uranio e fai la differenza .gli attinoidi sulla tavola periodica degli elementi comincia con torio ,con una dose di neutroni con il ciclotrone o decade in un altro materiale si trasforma protoattinio ,stesso procedimento si trasforma in uranio ,poi in nettunio poi in plutonio ,anche in americio.l’atomo è lo stesso cambia solo numero atomico e massa come spiegato in alto ,gli ultra suoni fà vibrare l’atomo come in microonde ma il microonde usa le particelle d’acqua ,l’atomo di idrogeno ha un protone un elettrone per quello che non è radioattivo, non ha neutroni, allora ci vuole la fusione del protone, due protoni si fondono in uno e così hai molta energia ,ci vorrebbe la fusione a basso grado ,l’elettrone ha solo elettricita dove la luce viaggia e l’etrere cambia solo orbita intorno al protone ,anche le cellule è formata di atomi .tutta questa è teoria bisogna vedere se funziona .

    136. luca scrive:

      il nucleare usano con ,deuterio e trizio , ma si può farlo funzionare anche chimicamente, ma funziona poca energia ,a me piace vederla così :un uomo si trova in riva al mare dio gli diede due sassi e un pò di acqua di mare e disse con la voce come a mosè ,usa l’intelligenza e fatti l’energia che ti serve.dipende dall’uso che fai se c’è il diavolo . l’oro scarseggia ,perchè tutti investono nell’oro è un deposito di soldi ,piutosto sale ,che scende ,nelle guerre depositavano i soldi così, poi lo vendevano quando la guerra finiva, gli altri paesi lo trovava un buon scambio e nò titoli di stato ,l’oro è più sicuro ,ma lo può comprare per questo scopo solo lo stato e nò i privati .

    137. luca scrive:

      se dovessi prendere il premio nobel chiederei di averlo dopo morto ,nel mondo c’è cattiveria potrebbero far del male a chiunque per questo non parlo di mè .in bocca al lupo, non sò tutto ma quello che sò ve lo dico .

    138. luca scrive:

      tre cose che abbiamo copiato dalla natura 1-i delfini hanno ultra suoni mi sembra così il nome, hanno un sacchetto nella fronte fanno dei suoni aprindo o sciacciando il sacchetto ,usato anche in medicina suoni che non sentiamo con l’orecchio 2-i pipistrelli sanno cosa hanno davanti ma non ci vedono ,con dei suoni , e poi ritornano indietro, in base il ritorno del suono si sà la distanza ,ma se uno è in movimento si vede, ma se è fermo lo si scambia per un sasso ,come funziona per il radar 3-leonardo da vinci guarda un albero e vede cadere dei semi che girano come un’elica ,una vite che và invitata nell’aria ,questo è il principio per l’elicottero usata nell’aria o nell’acqua ,tutto copiato

    139. mike morgan scrive:

      X CHER

      me excusi ma penso que tutti la forme de eneergia que aviamo scoperto son svagliata, anche la nucleare, penso da la mayore energia e la di la mente dil ser humano, e doviamo desarrollar cuesta, ma per far cuesto, doviamo prima, aprire NOSTRA MENTE, y non lo dico a manera filosofica, sono convencito que siamo svagliati, y doviamo prima conocernos noi… saluti a tuti qui

    140. luca scrive:

      un compiuter comunica con 0 - 1 spento acceso =0 - 1 non elettricità o elettricità non luce o luce una serie di 0 1 000 1100 vuole dire una cosa, sui dischi c’è una sequenza di 01 che vuole dire una cosa ,un compiuter usa il softwer per comunicare tra, noi e la macchina, se nò dobbiamo imparare il suo linguaggio ,il compiuter non può dedurre ragionare e la logica, devi dargli dati giusti se no non riconosce la tua volontà ,il futuro sarà la nanotecnologia, agisce sugli atomi e non la quantità di materiale . ad esempio un orologio atomico funziona così: un materiale radioattivo và ad intermitenza quel tempo è sempre compagno serve per dare il tempo all’orologio un orologio atomico è difficile che sbagli e così preciso che và sincronizzato ogni tanto con la terra che è inesatta .forse lo sapete già queste cose .le carte del progetto manhattan si trovano woshinton e non sono aperti a nessuno .

    141. luca scrive:

      c’è stato una riunione mondiale dell’energia pulita ,speriamo una delle molte ,bisognerebbe lavorare tutti assieme ,ma non è così al momento ,hanno fatto il nucleare della quarta generazione pochissima radioattività di scarto,fatto chimicamente ,un materiale che assorbe neutroni è afnio potrebbe servire, osmio a 600.000 atmosfere di pressione diventa più duro del diamante ,potrebbe servire ,penso, il nucleare ,si può ricavare senza radioattività, oppure come il trizio ,mi sembra, un gass delle lampadine a neon ,tiene 10 anni la radioattività poi svanisce se ci lavoriamo sopra c’è la facciamo ,tempo al tempo ,io ci credo forse si chiamerà quinta generazione stà a noi quanto tempo ,la partenza c’è ora camminiamo per arrivare all’idea giusta ,le televisioni di una volta tubi catodici funzionano:si prende l’elettricità si trasforma in raggi beta parte negativa ,dall’altra positiva,(non sò se è alfa)insieme si crea raggi gamma la somma + e - ,con i raggi gamma lo si usa come un pennello su delle terre rare con le radiazioni si illuminano, per quello che è schermato dentro, con il piombo, a cinque centimetri dal schermo le radiazioni fanno male ,delle stelle emanano raggi gamma anche certe radiazioni di un materiale radioattivo ,lo usano anche in medicina per i tumori per bruciarli ,usano i raggi gamma anche per il radar.la mente dobbiamo averla sempre aperta se nò e limitata ,i bambini si insegna a casa, quando fanno domande rispondere giusto, domanda precisa risposta precisa e giusta e non più di quello che domandano in un giorno ,se nò fanno confusione, per i bambini è cosi ,allora crescono con cultura ,a scuola si vede uno di più uno di meno ,stimolare la loro fantasia per studiare ,la fantasia aiuta a vivere, manco io manca la fantasia ,si perde la voglia di studiare perchè l’ho creata io quella fantasia il principio ,(un esempio ),imparare a coltivare quello che siamo migliori a fare ,non essere dei duplicati ,imparare e vedere i posti e pregare nella tomba dei scopritori ,e ricevere esempi di vita e essere utili agli altri .anche nei lavori di testa .se nò la testa pesa .

    142. Cher scrive:

      Luca! Mi interessa quello che vuoi dire! Ma non capisco quello che scrivi!
      Scusa la mia sicerità.
      Sei straniero, inteso difficoltà nella scrittura in Italiano?

    143. luca scrive:

      hai ragione ,ogni virgola un significato,segui il senso del discorso ,grammaticamente è sbagliato ,è come un pò il parlato,se sai di cosa parlo capisci se nò è difficile,scrivo sempre la sostanza, quello che scrivo io l’ho trovato in un libro intero spiegato a voi in poche parole ,mi dispiace se non si capisce però, sono contento che vi interessa quello che scrivo ,capisco un pò il,francese spagnolo inglese ,scusa se non mi presento ma a dei mussulmani non vado a scrivere quello che vi scrivo ho amici mussulmani ma gli racconto quello che voglio e gli altri non capiscono di fisica ,un libro di einstein un film di enrico fermi enciclopedie multimediali e internet e pc che è cresciuta questa passione in germania la insegnano a scuola in italia scuole specifiche .vi interessa concetti di malattie anche genetiche?

    144. luca scrive:

      per le macchine elettriche avrei un’idea :usare batterie a litio polimero ione (polimero vuole dire molte parti, si intende molecolarmente, caricato elettricamente) (ione carica elettrica) si carica 10.000 volte e si ricarica in un’ora .vogliono mettere dei freni a wikipedia penso che sia un patrimonio di tutti in democrazia libertà di pensiero ma devi fare come dicono, se ci levano il pensiero ci tolgono tutto .in una cassetta di musica o in un floppy disk funzionano con un nastro magnetico o disco magnetico dove và scritto dei numeri (scritti o cancellati a piacimento ) si codificano ed hai dei dati memorizzati. le memorie usb o memoria volante viene scritta e cancellata a piacimento ,con molta memoria ,penso che usano lo spin di un atomo perchè può diventare magnetico ora non sò la sua composizione ma in teoria funziona così ,se no sbaglio hanno vinto il premio nobel per la scoperta simile ,può essere che mi sbaglio .l’ultra suoni aiuta ad arrivare allo spin .

    145. luca scrive:

      la fusione fredda è stata studiata ,io la vedo così , l’idrogeno con pressione a contatto dell’ossigeno su una camera a scoppio fatta di platino si incendia ,e sappiamo che l’idrogeno come il sole bruciando diventa elio ,potrebbe servire questo spero di sì ,un tassello per il nucleare pulito ,se siamo ancora lontani ogni uno mette un pò di sè per stimolare l’altro .

    146. luca scrive:

      mi sfugge qualche cosa ,stiamo cercando la fusione nucleare usando idrogeno, il deuterio si chiama acqua pesante perchè è composto anche di neutroni, idrogeno nò ,l’acqua è formata di h2o due idrogeno e uno di ossigeno ,l’idrogeno per bruciare ha bisogno anche di ossigeno ,che problema c’è ? e che diluita con acqua ,questo complica ,se fai idrolisi dell’acqua ricavi come i sommergibili atomici dell’aria per l’equipaggio ,può servire per noi ? mà ,ricavare idrogeno dall’acqua ci vuole molta energia ,come?idrogeno per la fusione risolverebbe qualche cosa spero di sì ,ci giro intorno a questo ,un passo al problema ma manca qualche cosa ,cosa? siamo vicini alla soluzione ,ma non la vediamo ,cosa manca? nella fusione usano il deuterio acqua pesante più facile innescare la scintilla ,ha neutroni, sappiamo tante cose ,tante tecniche ,ma la soluzione dov’è ?quì ma non la vedo ,a se ci fosse einstein avremmo la conferma se c’è o non c’è la soluzione .

    147. mike morgan scrive:

      PER LUCCA

      sono di acordo da te, ma io penso da sin la existenza de la luche (light) tutti leggi di la FISICA sono svagliate, per che in universe exist moments out light, then ===> moments non-físicos

      me excusi ma penso que tutti la forme de eneergia que aviamo scoperto son svagliata, anche la nucleare, penso da la mayore energia e la di la mente dil ser humano, e doviamo desarrollar cuesta, ma per far cuesto, doviamo prima, aprire NOSTRA MENTE, y non lo dico a manera filosofica, sono convencito que siamo svagliati, y doviamo prima conocernos noi… saluti a tuti qui

      http://mikemike202020.blogspot.com/

    148. luca scrive:

      in fisica quello che è infinitamente piccolo è anche infinitamente grande ,nello spazio, ed anche nella natura dell’uomo,einstein per provare che esiste l’atomo ha preso una scatola fatta per fotografare ,ha lasciato un’attimo la luce entrare e venuto fuori l’atomo ,bisogna essere dei genii, studiando una stella ,quando compare sulla terra ,mi sembra plutone,ha visto che girava anche lei sul sole ,ha predetto sbagliando di poco , che a quel tempo voleva dire andare contro tutti ,diceva che le leggi della fisica si trova nella natura ,il pensiero dell’uomo non era mai arrivato così lontano,era arrivato 50 anni prima degli altri,ora lo capiamo ,era difficile che sbagliava quando era convinto che fosse così ,i buchi neri penso che siano delle stelle di antimateria ,intorno viaggi alla velocità della luce ma poi arrivi in centro c’è una pressione che stritola tutto ,una stella che al centro annienta quello che cade dentro .per formare gass sotto terra ,si prende del petrolio o benzina ,sopra di esso formano dei gass , lo si estrae , è come quello che usiamo noi .per fare del vino ci vuole un ecosistema intorno con api fiori alberi ecc. il vino viene buonissimo ,sembra impossibile ma è così ,noi facciamo parte dell’ecosistema, per questo abbiamo bisogno dei parchi nazionali ,perchè fanno parte dell’ecosistema, anche venezia intorno deve avere un’equilibrio di ecosistema se nò muore da sola, nel pò stanno ristruturando l’ecosistema intorno con uccelli mai visti prima d’ora ed è patrimonio dell’umanità ,noi facciamo parte di quel ecosistema altro che andare nei pianeti vicini lì c’è solo la morte dopo un pò di tempo. dove ci sono delle farfalle e libellule ora anche api l’ecosistema è buono ,non vanno mai dove c’è inquinamento .non si era mai arrivati a costruire qualche cosa con atomi la nanotecnologia ,per me il pensiero è arrivato all’appice, ed anche altro si arriverà,penso che aprire la mente è aprire ad altri, che non conosci il sapere ,dialogare e rispettare altre culture ma sentirsi cittadini del mondo con la propia cultura ,l’europa unita molto bene ma porta molti problemi anche, la scuola è europea ,forse porterà la storia di: non solo del nostro paese,vedo l’ora del mondo globale ,quanti problemi nuovi,peggio ancora e chiusi in se stessi :se torniamo indietro.grazie di tutto.grazie morgan mike

    149. luca scrive:

      la leggenda dice che un ermellino,animale puro, se entra nella tomba dei faraoni il demone entra nell’animale e poi muore ,così puoi vedere le scritte sui muri che dicono :gli dei quelli non mancano mai ,il faraone e la sessualità marcata delle donne anche le faraone , dicono che la cosa più sessuale per l’uomo di quei posti sia vedere una donna dell’egitto che esce dal nilo tuta bagnata con i vestiti di lino aderenti al corpo paragonata a una dea, e tutto gira nella sessualita tra un uomo e una donna ,come esistono le stelle binarie nel cielo come esiste il polo negativo e positivo ,solo :l’uomo non ha vita,oppure si offre a dio ,si fà dono a lui ,curioso nò!

    150. luca scrive:

      al tempo di giotto non si dipingeva tredimensionale 3 dimensioni altezza lunghezza profondita einstein disse che erano 4 dimensioni il tempo ,quando vai a vedere un quadro di giotto ti sembra di essere dentro il quadro ,ai tempi nostri una telecamera tredimensionale ha due obiettivi come gli occhi ,un occhio vede diversamente dall’altro ,basta chiudere un’occhio e aprire l’altro poi viceversa vedi due immagini metti a fuoco tutti due occhi ne vedi una (si ha due colori rosso e blù )è come un microscopio ,si mette a fuoco tra lo schermo e l’occhio ;viene messo a fuoco come un microscopio:si focalizza fuori dallo schermo ,ti sembra di vedere la figura che esce dallo schermo scherzo ottico ,non credo molto al televisore senza occhialini è limitato. nelle stelle è lo stesso, per mettere a fuoco una stella si deve, con la lente focalizare, come un microscopio ,se non focalizzi nel punto giusto non vedi bene ,ci vuole il telescopio che è nello spazio ,come lente .nella telecamera, riprende come due occhi poi per unire le due immagini per avere lo scherzo ottico ci vuole un compiuter per assimilare l’immagine nella maniera giusta ,tra schermo e occhio mette a fuoco come una X l’immagine si vede a metà strada .scusa se scrivo non bene è difficile spiegare una cosa pratica .

    151. mike morgan scrive:

      LUCA

      di acorde tatalemente con te… e molte GRAZIE

      … “solo :l’uomo non ha vita,oppure si offre a dio ,si fà dono a lui ,curioso nò!”

      saluti a tutti qui

    152. luca scrive:

      l’universo è formato per amore di dio e dio lo governa per amore dell’uomo ,ci gioca? no! lo governa ,contro di lui è contro la natura ,dio ha un disegno per ogni uno di noi ,un uomo solo !può essere, se è il disegno di dio per lui ,oppure lo avverte in qualche modo .nei militari caduti quanta acqua è caduta dal cielo ?anche il cielo piange .abbiamo detto che l’elica di un’aereo si avvita nell’aria per funzionare, anche nell’acqua ,l’elica si avvita nell’acqua ,invece gli aerei jet ,hai presente una pompa di biciclette la gonfi, la sgonfi il tubicino và di quà e di là, l’aria e pressione fà correre il tubicino, un aereo jet assomiglia a questo, aspira aria davanti dentro c’è una camera a scoppio con lo scoppio fà funzionare l’aereo ( vedere motore jet rolls royce ) sono i primi a inventare il motore a jet inventato nel 1946 un anno prima! gli aerei tedeschi avrebbero bombardato l’america ,facendo andata e ritorno, che a quel tempo non si riusciva ,cercavano di conquistare irlanda ma non riuscivano. spero di essere interessante in quello che scrivo

    153. Renzo Riva scrive:

      http://www.agoravox.it/e-qua-ci-girano-le-pale.html

      youtube.com/user/CIRNenergieyoutube.com/watch?v=AYIvl74bq5sy...
      vimeo.com/6064249giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/...

      Con explorer pulsante destro e “Salva oggetto con nome …”
      renzoslabar@yahoo.it
      +39.349.3464656
      http://renzoslabar.blogspot.com/

      Impianti fot(t)ovoltaici,
      pa(l)le eoliche
      e ruberie ambientaliste
      con conflitto d’interessi
      inganno-ambientalista.it/index.php?option=com_content&ta...

    154. Renzo Riva scrive:

      http://www.youtube.com/watch?v=AYIvl74bq5s
      http://www.youtube.com/watch?v=9TX5YUb7DmY

    155. luca scrive:

      quando inventeremo un pannello solare che da raggi gamma neutroni si trasforma in elettroni elettricita avremo molta più energia dal sole. l’energia dal vento ,vicino alla terra non c’è vento ma più alto si và più vento troviamo ,un esempio: un aereo trova difficolta quando si alza o atterra perche c’è poco vento i vuoti d’aria li trovi anche molto alti ed è pericolosissimo può cadere l’aereo ,a una certa altezza trovi molto vento anche dove si pensa che non c’è nè,in mare c’è sempre o quasi sempre vento anche a bassa quota .il laser funziona :prendi un rubino o cosa simile penso ,proietti un fascio di luce e un fascio di neutroni penso radioattivo questo fascio mescolato ,i neutoni non devono superare il numero di luce elettroni con orbita cambiata ,cosi hai il laser per molti usi .tutto quello che scrivo quì lo tengo in testa scrivo solo nomi parole che senza la testa non hanno significato il resto lo trovo nelle enciclopedie ,a volte mettendo le tre cose viene un’idea buona ,einstein con le formule e la matematica aveva la certezza di quello che diceva, io cerco di esserlo con esperienze di altri .un saluto a tutti anche a carlo rubbia.

    156. Pietruccio scrive:

      x Renzo Riva

      Quei links rimandano a ottimi lavori. Credo proprio che li farò vedere al mio corso di aggiornamento.

    157. luca scrive:

      ho visto i filmati ,interessanti ,ho imparato qualcosina, per esempio che se prendiamo la macchina a litio polimero e ci introduciamo il lavoro di nikolas teslar il motorino elettro magnetico per caricare la macchina in corsa possiamo fare una carica 500 km circa con un euro o tre euro .grazie dell’incoraggiamento .il nucleare spero che lo usate per il bene di tutti, in iran meglio che non lo sappiano e neanche i talebani. in afganistan c’è gente che perde la vita per noi anche dei nostri .

    158. luca scrive:

      renzo riva ,io ho scritto quello che sapevo delle eoliche, ho fatto solo che questo .per la giustizia ne morirei, il nucleare, le costruiscono fuori dell’italia, ma le usiamo noi ,c’è ancora troppa paura. mettiamo il composto in un ciclotrone lo bombardiamo con neutroni oppure afnio che assorbe neutroni trasformi in un altro materiale privo di radiazioni ,da provare ,e vedere tavola periodica degli elementi ununtrio o altro. spero nell’annominato mio.a presto un saluto a tutti.

    159. luca scrive:

      i frigoriferi sono inquinanti ,si porebbe provare a farli con elio liquido con pressione di atmosfere si arriva anche a -180° un frigo normale non fà freddo ,assorbe il caldo ,se bruci idrogeno si trasforma in elio come nel sole .spero di essere utile .è il lavoro di squadra è quello che conta .

    160. Edoardo scrive:

      Leggendo Repubblica ho trovato quest’articolo che mi ha sorpreso:

      repubblica.it/ambiente/2010/10/20/news/il_vento_soffia_sempr...

      Ora gli ambientalisti che dicono che il nucleare è vecchio (l’eolico è modernissimo: risale al IV secolo a. C.) si trovano davanti anche questo interrogativo: oltre alla discontiniutà i venti saranno sempre meno intensi?
      Per l’Italia la faccenda si complica: abbiamo appena 2500 ore vento all’anno e stiamo aumentando l’installazione di impianti eolici. Credo che staimo costruendo enormi cattedrali nel deserto sovvenzionandole con enormi incentivi… Meno male che solo il nucleare è costoso.

    161. luca scrive:

      penso che sia così : E= M c2 einstein diceva per produrre energia dall’atomo ci vuole (massa = la somma di protoni neutroni) alla velocità della luce al quadrato . un atomo in un campo magnetico l’elettrone cambia velocita e posizione ,la terra in un certo senso si comporta nel sistema solare quindi cambiando polarità a una legge della fisica di una struttura piccola ,interessante .si prende del deuterio lo si porta a una temperatura critica bombardando con neutroni ,una pasticca di deuterio lo si porta con un laser a 100 kevin arriva anche a 500 abbiamo la fusione ,come controllarla ?con un campo magnetico? ,come la terra? non ci credo. ci si ferma sempre a qualche cosa .spero che sia utile per un’idea geniale .no distruttivo

    162. luca scrive:

      quello che ho scritto sopra è un progetto mondiale ma non risolto progetto demo ,il problema si trova a confinare una energia enorme ,noi conosciamo il piombo bismuto arriva a 1750 C° 600 k oppure graffite coperta da ceramica ,per mè il problema è mollecolare una mollecola che resiste a quella temperatura ,con la fissione è resistito ,nei video ,il ferro cemento ,se avete una buona ideà voi? dai vostri video ho visto che l’idrogeno è ricavato :un vaso di marmellata ci metti acqua, sette cucchiaini colmi di cloruro di sodio, il tappo, con due lamelle separate per elettrolisi ,una batteria di dodici watt. collegata,al centro un tubicino per far uscire l’idrogeno .costa poco ,la merchel ha detto quando dai pannelli solari si ricava idrogeno avremo l’energia per le macchine ,ma questo non è stato. una curiosità: si prende un vaso, sul tappo ci metti un tubo fino 20 cm. d’acciaio lo copri con un tubo di rame, nel vaso ci metti aceto, risulta 1 watt. di elettricità ,la prima batteria della storia inventata 250 anni avanti cristo o 250 Dopo Cristo,scoperta a bagdad .

    163. luca scrive:

      ho letto nelle scoperte fatte recentemente che vogliono studiare il volo dei pippistrelli per fare aerei moderni ,io non ci credo, il volo che assomiglia di più al pippistrello è il deltaplano ,inventato nel fine 1800, la base di un aereo deve essere un aliante inventato da leonardo da vinci, preso come modello: gli uccelli, tutti e due hanno come principio, rimanere in equilibrio in aria ,un pò come se una barca dovesse muoversi con la vela a cavallo del vento, chiamato anche aliante libratori o veleggiatori ,il motore di un aereo fà il resto ,oppure costruire aerei che fanno fatica alzarsi dal peso enorme che hanno ,oppure tutto proporzionato per un buon volo ,se non è proporzionato l’aliante non vola .hanno scoperto al cern una energia paragonata ,più ,di una stella, se l’hanno contenuta vuole dire che i magneti funzionano, per far funzionare il progetto ITER poi DEMO vedere energia nucleare .un saluto a tutti

    164. luca scrive:

      come si fà alzare ,discendere ,destra o sinistra ,un aereo? un esempio, un deltaplano ,il peso in giù con il muso in giù, si và giù, per salire ,il muso in sù ,quindi il peso indietro,ci si sposta in alto .ci si sposta a destra ,con il corpo ,per andare a destra ,verso sinista con il corpo, per andare a sinistra, facile nò .in teoria funziona così ,penso ,mi manca la pratica ,che in pratica non funziono bene ,pensare mi diverte molto .a volte per essere nella pratica sono il riassunto di qualch’uno più bravo di mè vedo quello che ho in mano e poi assemblo le cose (nè creo, nè astratto) ma aggiornato nei cambiamenti di quello che ci circonda .mi piace anche medicina ,le ultime scoperte ,hanno inventato un cotone che depura l’acqua dai batteri ,si prende la nanotecnologia si fà un reticolo con atomi di argento (l’argento distrugge i batteri in antichità nell’acqua,)lo si avvolge al cotone e si fà passare una corrente, non molti watt. questo distrugge i batteri ,all’acqua si aggiunge del cloro ,che disinfetta l’acqua, non troppo cloro potrebbe far male, che bene ,si fà passare l’acqua dal cotone in un imbuto, così diviene potabile ,il tifo lo mettiamo da parte ,bisogna provare per sapere se funziona ,dicevano che ci vuole il carbonio con nanotecnologia ma non credo ,non è conduttore di corrente ,non ha propietà curative come l’argento.a presto .

    165. luca scrive:

      i neutrini :hanno sparato neutrini dal cern al gran sasso ,passano anche la terra perchè non hanno massa ,un telegrafo spara spazzi e soni un codificatore trasforma in parole gli spazzi e suoni ,se si spara dei neutrini che sono tre tipi o più ci vuole un codificatore per interpretarli alla fine del viaggio al dilà della terra ,un pò come un modem analogico per compiuter arrivano suoni ,fisci poi vengono interpretati decodificati e diventano digitali ( 0110001 ecc.)c’è anche antineutrino forse è artificiale quindi utile per lo (010100010 ecc.) per non avere interferenze .siete molto bravi nel vostro lavoro ,bravi.

    166. luca scrive:

      hanno inventato un materiale forte come l’acciaio e legerissimo ,credo? che hanno usato questa tecnica : resina poliestere insatura di vetro ,fatta diventare :polimerazione delle resine ,si prende questo materiale lo si adagia a una forma ,si mette un tessuto in fibra al carbonio ,poi altro materiale polimero detto prima ,si mette in un sacco di plastica resistente al calore ,si fà sotto vuoto così aderisce alle pareti e si cuoce in forno ,buono anche per aerei . ultimamente c’è la guerra dei scambi commerciali soprattutto tra cina e america ,io credo che i soldi del paese, e i soldi dei scambi commerciali ,sono due cose diverse ,le loro velocità sono ben diverse una dall’altra ,esiste anche il baratto quando non si trova accordo .se non si usa questa teoria, non ci sarebbe mai accordo uno con l’altro.saluti, mi raccomando l’annonimato. per carlo rubbia ,nel propio paese non si è mai profeta .è solo una verità.

    167. luca scrive:

      ho sentito che obama diceva che non riescono nella guerra in afganistan, un’altro vietnam ,io credo che ci siamo riusciti ,quello che potevamo l’abbiamo fatto ,una volta ho visto in televisione che da quelle parti producono droga per vendere negli altri paesi quelli che la coltivavano venivano ricompensati con droga ,con quella erano felicissimi ,propio sciavi !se hanno droga ,la usano ,quindi imprevedibili,senza quella sono senza forze ,così si giocano tutto quello che hanno ,per quello fanno terrorismo anche ai civili del propio paese ,per fortuna siamo governati con un esercito sano se nò saremo in balia del caso e un governo così deve stare anche lì per governarsi ,se nò prima o poi scoppia il loro problema così prende tutti ,anche in vietnam ,è cambiato tante cose anche se hanno perso (non dico perso)conquistato dei diritti. si dice della praivasi in realtà non esiste fingiamo che ci sia ,meglio così, la giustizia faccia il suo dovere ,se c’è bisogno si fà indagini ,se nò ci troviamo con la mafia, per queste cose si lavora in silenzio .ogni uno di noi dovremmo dire non ho niente da nascondere .non ho detto a nessuno che vi scrivo a me va bene così intanto non capiscono di scienza e fisica .grazie di tutto

    168. luca scrive:

      una volta ,ho messo della benzina su della paglia poi ho acceso con un fiammifero ,ho fatto un volo per terra dalla reazione della benzina , questo ci fà capire il motore jet ci sono due tipi di motore ,uno la camera a scoppio si trova in centro senza pistone ,l’altro modo le camere a scoppio si trovano intorno al centro senza pistone,il motore funziona con scoppi ripetuti come detto sopra, credo che se il motore jet fosse fatto con il tungsteno, credo che le camere a scoppio non si rompono ,neanche con anomalie come successo tempo fà ad un aereo, il tungsteno può arrivare a 2000 C° circa lo si usa nelle lampadine come filamento un materiale durissimo ,invece quelle con la elica ci sono dei motori a scoppio con pistone, intorno al motore per far girare le eliche ,avendo un motore jet sotto mano lo si capisce meglio il meccanismo , tagliandolo a metà, facile nò .

    169. luca scrive:

      una volta si usava oro come fondo per scambi dopo una guerra ,si usavano titoli di stato ma nessuno li volevano valevano poco ,era come un deposito monetario l’oro che tutti gli altri stati gradivano ,e tenevano sempre lo stesso valore monetario ,che ai privati non era concesso ,nel 1700 circa dopo la scoperta dell’america avevano scoperto i gioielli aztechi maya erano in platino non oro ,eldorado città d’oro ,era di platino che nel 1700 circa la regina d’inghilterra dette il via al commercio del platino un pò di valore in più dell’oro perchè l’oro scarseggiava ,in realtà non tenevano lo stesso valore credo. il commerco di prodotti ,và una velocita monetario diverso da quello del sistema monetario,di una città ,c’è anche il baratto quando non si arriva al prezzo ,deve andare da sotto a sopra nò al contrario quindi dall’operaio al dirigente, quindi il lavoro più duro dell’operaio và dato in base alle sue esigenze di vita per vivere dignitosamente è il dirigente occupa già un posto privileggiato quindi non più di quello alle sue esigenze perche li spenderebbe per cose poco bene illecite ,non avendone non li spende .se nò ci troviamo ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri, il paese che c’è ora .mille persone per un posto di lavoro e gli altri sotto un ponte? non hanno dignità anche loro ?.le persone sono per il lavoro ,nò prima il lavoro e poi le persone se nò siamo sciavi del lavoro ,tutti hanno diritto di lavoro, se nò cosa si mangia ?siamo solo in un caos .sai cosa fanno i pensionati ?con quello che prendono vivono appena al propio paese ,così con gli stessi soldi vanno all’estero che vivono da ricchi .è difficile vivere nel propio paese ,prima c’erano poche nascite ora pochi italiani.manca una cultura per extra comunitari, ci sono anche loro, ma siamo pronti psicologicamente farli entrare senza far confusione con l’economia e ottenere lavoro anche per italiani? oppure un caos come adesso, tutti pensano a se stessi il resto chi se ne frega? deve partire l’educazione dalle scuole ,un mondo globale.scusate ma lo dovevo dire questo.un paese non globale è chiuso in sè stesso, ma allora cosa fare ? non ho la risposta a tutte le domande il resto ci pensa dio, come ?non sò ,la soluzione arriverà uno più bravo di mè ,speriamo che non sia egoista .

    170. luca scrive:

      tempo fà ho parlato del motore a jet volevo dire che l’aria che viene davanti è importante per l’eqilibrio e anche per una parte per la combustione ,al cern hanno scoperto come produrre antimateria di idrogeno ,lo scontro tra materia e antimateria c’è stato annichilazione , se la corrente + e - si toccano si fà un buco , quindi se prendiamo del piombo con materia e antimateria dovrebbe risultare diverso da prima serve il materiale giusto ,del piombo senza elettroni usato dall’esperimento prima di questo, che avevano usato per accendere una stella al cern .credo che nello spazio esiste la materia e l’antimateria vivono con equilibrio, uno ha bisogno dell’altro, con il materiale giusto si capirà l’equilibrio delle cose là sù. i buchi neri dicono che sono antimateria, credo che siano la conseguenza di qualcosa creata dall’universo, una reazione di un qualche cosa .i MHz e GHz sono unità di misura la frequenza delle radio dei CiBi dei telefonini sintonizzando un ricevitore alla frequenza d’onda possiamo sentire con lo stesso ricevitore impostato a piacimento tutte le tre cose descritte in base alla frequenza abbiamo il dialogo ,anche la parabolica dialoga con un canale di frequenza GHz ,un numero una stazione ,e altro ancora nell’etere.

    171. luca scrive:

      un buco nero cos’è :penso che sia una stella che ha avuto un’implosione come nelle bombe, vedere implosione è più chiaro ,quindi al cern non ci sono problemi negli esperimenti .ciao a presto ,le scoperte sono di tutti nò per pochi la scienza e la fisica ha un solo linguaggio attenti con chi parlate e non tutti vi capiranno.

    172. luca scrive:

      tutti si domandano la materia nera da cosa è composto? credo che sia quel esperimento che hanno fatto al cern materia antimateria di idrogeno che si è annichilito ,si trova poche spiegazioni della materia nera ,non riesco concludere niente troppo poche spiegazioni . penso che gli aerei militari che hanno il motore sulla coda hanno meno stabilità di queli che c’è l’hanno sulle ali avendo l’entrata e l’uscita d’aria sulle ali stanno più in equilibrio sull’aria ,

    173. luca scrive:

      forse non mi sono spiegato bene ,15 ottobre ho spiegato le figure tredimensionali , come sono assemblate adesso, le figure vanno bene anche i colori, non và bene due figure parallele ,deve essere una figura sola come viene fatto adesso al cinema trateggiato come due occhi ,uniti vedono una figura sola ,bisogna vedere , per capire, a parole è una cosa, si è limitati ,vedere è più facile capire,

    174. luca scrive:

      caro rubbia mi dirai esci ,le dico no grazie, abbiamo detto che idrogeno e antidrogeno si annichilisce ed è quello che si trova nella materia oscura ,nella materia oscura ,non riesce esistere antimateria ,si sfuma ,rimane la materia ,un mondo parallelo fatto di antimateria non c’è per mè ,c’è stato un big beng tra materia e antimateria, come ? prendiamo la tavola periodica degli elementi e cerchiamo la combinazione ,per uno scienziato il big beng è fondamentale ,per la natura la scimmia è fondamentale ,per la religione è fondamentale adamo ed eva ,cosa credere ? chi sei tù di queste tre cose anche più di uno ,segui il tuo cuore rispettando il credo di altri ,non credere di saper tutto ,anche la particella di dio, scoprendo il big beng ,davanti a dio abbiamo scoperto una cosa sola ,davanti a dio siamo delle formiche .i raggi cosmici sono raggi gamma .

    175. luca scrive:

      negli aerei ci sono di quelli che il motore c’è l’anno dietro, io credo che abbiano più stabilità se il motore sia nelle ali, se il motore è dietro l’aereo viene usato come aliante, se è nelle ali è come se volasse a cavallo dell’aria meno rischioso .non credo molto nei motori ecologici per aerei hanno bisogno di ottani ,però credo nei motori a idrogeno per aerei, per la partenza della navicella spaziale che và nello spazio i motori per la spinta da terra sono di combustibile a idrogeno ,per quel tipo di uso l’idrogeno è essenziale .

    176. luca scrive:

      un motore per le navicelle spaziali :la spinta per partire viene usato idrogeno perchè ha molta potenza, i serbatoi vengono sganciati per poi proseguire ,il motore ha un getto di idrogeno che viene acceso fuori dal motore una fiamma sempre accesa fino alla fine dei serbatoi, tipo pilota di una cucina a gass, il motore è diverso da quello degli aerei .buona immacolata ,

    177. luca scrive:

      hanno scoperto che il problema della distrofia muscolare si trova tra il cervello e la gintura della colonna vertebrale in quel punto si infiamma e non c’è collegamento e l’infiammazione col tempo peggiora bisognerebbe trovare qualcosa che leva l’infiammo al momento del problema ,spero di essere utile .

    178. luca scrive:

      ho parlato di motori a idrogeno per mettere in orbita le navicelle spaziali , in questi motori c’è un guaio, lo scoppio potrebbe ritardare di un’attimo, invece di un scoppio abbiamo la potenza di due scoppi ,cosa succede ,si rompe il motore dallo scoppio ,e se succede in volo è un disastro, se costruiamo il motore in tungsteno ,o materiale durissimo, anche se ritarda lo scoppio il motore resta intatto ,nei motori per aerei ho detto di usare il tungsteno per lo stesso motivo potrebbe esserci un ritardo di scoppio se il motore è costruito bene non succede niente , rimane il problema dei volatili che rimane una cosa pericolosa .

    179. luca scrive:

      ho letto che in orbita si manda ,dei pannelli solari ,che trasforma l’elettricità in onde microonde ,arrivano sulla terra e si trasforma da microonde in elettricità ,se passa gente nel raggio non succede niente, un progetto che c’è anche la cina da 100 migliardi di euro bè se mettiamo dei pannelli solari nel deserto, con delle antenne a wireles, (da vedere se funziona ,io ho letto )si porta in italia le onde microonde ,come nello spazio ,si trasforma in elettricità le onde microonde ,viene usato, senza cavi ed ,a meno costo .non c’è tanta elettricità ma qualcosa servirà ,per caricare compiuter: la batteria ,vedere la televisione senza fili,caricare macchine elettriche in corsa ,e molte altre cose .potrebbe funzionare?da quello che ho letto si .

    180. luca scrive:

      tempo fà si cercava un materiale per contenere idrogeno dentro in un serbatoio, il palladio è un materiale che contiene 900 volte il suo volume di idrogeno , da verificare come tutte le teorie .

    181. luca scrive:

      si dice che si può ricavare idrogeno dalle microalghe ,in siberia nei laghi o fiumi ghiacciati ,c’è il permafrost e sotto il ghiaccio c’è il metano, se lo buchi e accendi una fiamma vedi il fuoco ,sono dei organismi foto sintetici fanno vita anaerobica ,sono cianobatteri ,prendono acqua fanno la biofotolisi = due protoni due elettroni li separano una scissione ed hai un atomo di idrogeno, grazie anche al sole , oppure i batteri rossi nell’immondizzia senza sole, scorporano il materiale ed esce metano ,scorporano gli atomi e li trasforma ,in gass, bisogna individuarli questi batteri .girando nel gigante gassoso giove che è fatto di liquidi e gass, un idrogeno, a pressione alta diventa metano liquido, a pressione bassa si scòrpora .il metano lo cercavo nel nucleo di un pianeta ,invece era negli organismi dell’acqua un nucleo c’è se nò non girerebbe e non avrebbe la sua forma ,ed orbita. non sono molto di aiuto ma voi lo siete per mè .

    182. luca scrive:

      caro carlo rubbia ,ho sentito che vai in germania ,sono contento per tè, la citttà di einstein, se tieni questo sito sai dove trovarmi, se nò scrivimi il nuovo sito ,lì farai molte cose importanti ,ormai tutto il mondo è paese ,o lì o quì ,farai quello che dovrai fare ,non è una fuga mà un costruire.
      prendendo un barattolo di vetro ci metti dell’acqua e dentro cloruro di sodio (mi sembra che sia del sale) quattro cucchiaini colmi ci metti un coperchio con due lame d’acciaio per idrolisi chiudi il tappo colleghi una batteria da macchina un tubicino in mezzo con idrolisi forma delle bolliccine quelle esce dal tubicino è idrogeno . buone feste

    183. Cher scrive:

      X Luca : Sei incredibile! Buon Natale!

    184. luca scrive:

      il silenzio fà rumore,e che rumore ,grazie di cuore e buon natale a tutti ,avete trovato il giorno migliore per farvi sentire .con tanto affetto.

    185. luca scrive:

      buon anno a tutti, sono stato in festa da amici .non sò se può servire io ve lo dico lo stesso : CO2 detto anche biossido di carbonio ,causa effetto buco dell’ozono se con delle racchettte nell’aria si cattura il CO2 lo si porta sotto terra si prende dei (chemioautotrofi) sono batteri che si trova anche dove c’è decomposizione di rifiuti allincirca , trasforma l’aria inquinata in carbone oppure in petrolio scompone chimicamente le mollecole e le trasforma in carbone o petrolio l’ho letto in qualche parte ,la fonte è buona ?mà !.

    186. luca scrive:

      due cosette :ci sono dei saggi, di persone famose come newton o einstein , quello che ha scritto lo si scrive come una enciclopedia multimediale, si fà copia e incolla in una memoria usb o ds card o quelle memorie per telefonini ,guarda quante copie puoi farne, di queste memorie, a un costo accessibile a tutti ,si ,mettere queste memorie nei libri elettronici quelli venuti fuori da poco ,fatti con uno schermo tipo da calcolatrici ad inchiostro così non fà male agli occhi ,così la scienza è accessibile a tutti anche non andando a scuola. il graffene è quello che si usa per il tuch screem sui telefonini, si possono fare (da provare) dei micro processori ,la graffite è un buon conduttore di corrente più veloce del silicio .ciao a presto.

    187. Cher scrive:

      corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/11_genna...

      L’unica cosa interessante è l’ammissione che i FV non rendono…… ora che glielo dice l’esperto del ID che sia la volta buona che lo “sputtanamento” a vicenda tra gli i vari metodi di ” Fregature- Verefaccia qualche breccia nelle testine degli eco-storditi? Dubito!

    188. Pietruccio scrive:

      Sì. Bisogna però tener conto che la radiazione infrarossa diffusa trasporta molta meno energia della radiazione solare.

      Un corpo nero, in assenza di illuminazione solare, in equilibrio termico, scambia con l’ambiente a 20 °C, per ogni metro quadrato, 418 W: nel senso che li riceve e li trasmette contemporaneamente, con un bilancio netto pari a zero.

      In questo momento, “a botta”, non ho criteri per dire quanto potrebbe trattenere. Vedrò se in laboratorio riesco a mettere a punto un qualche esperimento o se trovo qualche strumento e un po’ di documentazione, perchè a occhio e croce credo che non dovrebbe essere un gran che’ l’energia infrarossa realmente ricavabile: c’è il “giogo” del secondo principio della termodinamica che stende la sua ombra minacciosa sulla possibilità di produrre lavoro in condizioni di equilibrio termico.

      La scorrettezza insita nell’articolo è che lì si parla solo di rendimento delle celle e non di tutto il resto, che è la cosa di gran lunga più importante.

      Mah… questi elettronici…

    189. luca scrive:

      questi nanotubi hanno bisogno di calore per l’infrarosso sul terreno? bè io costruirei una serra di vetro come quelle per i fiori, di giorno e di notte hai calore dalla terra .se non fosse stato per il nucleare non ci sarebbe queste scoperte ,alternative .hanno inventato (su euronews.net su hi-tech )un motore per nave usano del disel, trasformato ricco di idrogeno, una bombola di di ossigeno ,una cella di combustione che trasforma, l’idrogeno e ossigeno in elettricità, basta per il bisogno della nave di elettricità, il motore nò. io farei due motori uno per il fà bisogno e l’altro per il motore dell’elica ,facile nò .hanno inventato (su euronews.net su futuris ) una tela, per le bombe in aereo, non si rompe la tela . sò che il metallo più duro è composto dà :palladio 90% argento 3% mi sembra che usano anche un pò di arsenio : da provare , fare un tessuto con questo materiale, il tessuto del video non dicono il composto .scusate se scrivo non molto bene ,

    190. Cher scrive:

      X Pietruccio:Vedrò se in laboratorio riesco a mettere a punto un qualche esperimento

      Domanda è possibile fare la seguente verifica:
      Se avviene un consumo di 201 w per 121 s il mitico contatore elettronico ENEL registrerà un consumo di………?
      Dato che il range minimo è 200w per 120 secondi, cosa succede se si supera questa soglia?
      In teoria: 400w per 4 minuti
      In Pratica: ?

    191. Pietruccio scrive:

      Potresti essere più preciso?
      Non ho capito bene a cosa ti riferisci.
      Hai qualche documentazione su quei 200W e 120 s?

    192. Cher scrive:

      I nuovi contatori elettronici ENEL ( Bianchi) registrano il consumo elettrico con range di 200w ogni 2 minuti.
      Quello che non sono mai riuscito a verificare( chiesto anche all’Enel e Vari amici elettrotecnici ) cosa registra il contatore quando si sforano questi parametri ( compresa la tolleranza).
      La verifica non è tanto finalizzata ai pochi w che arrotonderebbero il valore al livello minimo di consumo per la registrazione per l’unità di tempo.
      Ma al metodo di registrazione.
      Faccio un esempio di riferimento con i contatori elettrici vecchi ( neri) il consumo di energia veniva registrato con la rotazione dell’indicatore.
      In caso di picco, si assisteva ad un incremento di rotazione che cessava con il cessare del picco e solo al raggiungimento del N° di rotazioni scattava la registrazione, come con il conta KM ;)
      Ora cosa succede con quelli nuovi?
      Evito l’esempio “idiota” con il conta Km, ma sì…….. faccio 100 metri con la macchina e pago per un 1 Km? :)

      Poi c’è questa questione che mi lascia molto dubbioso in merito alla spiegazione in questo link…..
      http://www.letterealdirettore.it/contatori-elettronici-enel/

    193. luca scrive:

      se una casa consuma 4oo W, infrarossi ne produce 210 w, come fare? si usa 210 w normali, ed il restante nella linea normale di corrente ,in euro è metà soldi il 50% . hanno visto con infrarossi una stella lontanissima , e se proviamo con : le stelle emanano raggi gamma se mettiamo una lastra per raggi x ? . lo shuttle che và nello spazio ,è esploso per guarnizioni non buone , i razzi di idrogeno non vanno reciclati ,unica cosa che si potrebbe è quella di colare il metallo per un’altro razzo usando il metallo vecchio , due missioni non regge le guarnizioni e neanche i razzi l’unica e colarne aun’altra ,con guarnizioni nuove.

    194. Pietruccio scrive:

      x Cher

      Mi hai messo un po’ la pulce nell’orecchio. C’è in effetti qualcosa di strano da quando hanno messo i nuovi contatori. Anch’io mi trovo a spendere di più (mi hanno anche fatto pagare uno sproposito in conguagli), e la corrente elettrica salta molto più facilmente quando accendiamo i vari elettrodomestici.

      Non vorrei che quella storia della potenza reattiva fosse vera: sarebbe un vero e proprio furto! anche se bisogna precisare che la correte elettrica associata alla potenza reattiva circola comunque sulla rete per cui sarebbe giusto che venisse conteggiata in qualche modo relativamente a quelle perdite.

      Mi sono però accorto che (almeno a me, col tipo di contratti che fanno nella mia zona) il trasporto di energia lo pago salatissimo, e quando i fornitori (tipo l’ENEL) mi fanno i conguagli, quelli della rete (TERNA) ragionano come se in quel biimestre io avessi consumato quei kWh, e siccome loro applicano delle tariffe ingigantite (delle vere e proprie penali spropositate) quando i consumi superano una certa soglia, il trasporto dell’energia diventa la voce principale… “e io pagooooo” come direbbe Totò…

      Con questo volevo dire che se coi prezzi che fanno ci mettessero in conto anche il trasporto della potenza reattiva sarebbero veramente dei pitocchi! (non è che ci sarebbe però tanto da stupirsi - considerano le famiglie carne da macello, mica clienti).

      Purtroppo, però, non ho la possibilità di fare le misure che proponi, anche se, di per se, sarebbe molto facile: il problema è che non so come fare a procurarmi un contatore da portare in un laboratorio: non è che ne posso staccare uno e portarlo lì (per ovvi motivi di carattere commerciale).

      Gli strumenti che ho per misurare la corrente elettrica (un amperometro a pinza che ho preso proprio per fare il montoraggio dei consumi degli elettrodomestici in casa dopo che ho ricevuto le bollette pazze) non sono così sensibili da poter registrare quelo che succede e confrontarlo con quello che segna il contatore. In pratica quello che vedo è una corrente che continua a cambiare istante per istante e grossomodo è compatibile con la potenza istantanea (quella attiva) segnata dal contatore.

      Faccio anche notare che:

      - il valore dello “scatto” che hai fornito (non ho documenti sui contatori per verificare) pari a 200W*120s è una quantità molto piccola, pari a 0.2*1/30 = 0.00667 kWh , cioè un centocinquantesimo di kWh. Considerando che 1 kWh costa intorno ai 10-12 centesimi, si parla di una suddivisione dei consumi in grani da 0.067-0.080 centesimi di €, che mi pare accettabile;

      - nell’esempio che fai direi che se fosse come dici, cioè che hanno discretizzato sia la potenza che il tempo in frazioni da 200W e da 120s rispettivamente, è scontato che un consumo di 201W per 121s porterebbe il contatore a 4 “scatti” da 0.00667 kWh, pari a 0.27-.32 centesimi, a occhio e croce però la suddivisione della potenza mi sembra troppo grezza. In ogni caso l’incidenza sui consumi totali sarebbe abbastanza limitata.

      - il vero problema è che, anche se l’ente erogatore (che produce a 0.3-0.8 centesimi ogni kWh) ci vende il kWh a 10-12 c€, su quel prezzo ci fanno la cresta un po’ tutti, dai trasporti, alle tasse territoriali, alle sovvenzioni di vario genere e tipo, all’industria, alla dismissione del vecchio nucleare, alle famigerate rinnovabili ecc… per cui in media io ho visto che lo pago sui 22 centasimi al kWh, quando va bene, perchè quando mi fanno il conguaglio, causa prezzo folle del trasporto, mi trovo a pagare 1 kWh la assurda cifra di 34 centesimi di €.

    195. Pietruccio scrive:

      correggo…..

      “- il vero problema è che, anche se l’ente erogatore (che produce a 0.3-0.8 centesimi ogni kWh) ….”

      - il vero problema è che, anche se l’ente erogatore (che produce e vende sul mercato elettrico a 3-8 centesimi ogni kWh) ….

    196. Cher scrive:

      Ringrazio! Tornando al problema con il seguente ragionamento:
      1 scatto = 200w*120s ( base di registrazione contatore ENEL white )

      201w*120s = 2 scatti

      201w*121s = 4 scatti

      Il picco porterebbe la registrazione non tanto come accumulo di consumo per un conteggio basato sul consumo reale ( arrotondato con le tolleranze)
      Ma ad un incremento di scatti con non hanno nulla a che vedere con consumo reale e diventa di fatto un consumo ipotetico proiettato da un REALE in quanto è pagato dall’utente, ma in realtà inesistente.

      Regge questo mio ragionamento?

      PS : il mio OBOLO verso ” IciuciaCaVre” per ora è 0,18335 Kw
      Con la seguente contabilizzazione n° Kw : il totale ( onnicomprensivo)

    197. Renzo Riva scrive:

      Ieri sera ho partecipato ad un convegno tenutosi nella sala Muccin del Centro Congressi in Piazza Piloni prospicente la bella piazza Duomo, promosso dal circolo Liberal di Belluno dal titolo:

      PERCHÈ IL NUCLEARE
      IN ITALIA

      Relatori:
      Franco BATTAGLIA
      Professore di Chimica Ambientale presso l’Università di Modena
      Editorialista de “IL GIORNALE”
      e
      Ugo Spezia
      Ingegnere nucleare
      Segretario Generale dell’Associazione Italiana Nucleare (AIN)

      introdotto e moderato da
      Gianluca Vigne
      Past President Giovani Imprenditori Confindustria del Veneto

      Dagli elementi trattati, a me già noti, ho tratto una chicca detta dall’Ing. Spezia ovvero che l’Italia non comunica più all’Eurostat il costo dell’energia elettrica nazionale dall’anno 2008.

      camera.it/_dati/leg15/lavori/documentiparlamentari/indiceete...

      http://www.autorita.energia.it/allegati/relaz_ann/07/1_1.pdf

      Costi dell’energia elettrica degli anni 2009 e 2010?

      TOP SECRET

      Come noterete anche stavolta ho pescato bene.
      Se non ci fossi andato non avrei potuto darvi la presente notizia.

    198. Pietruccio scrive:

      Sì, la discretizzazione (come ad esempio quella che riporti tu sui 2 e 4 scatti) porta a conteggiare una quota di energia che in realtà non abbiamo consumato.

      Per avere la conferma bisognerebbe vedere (o meglio pretendere) un documento emesso dall’ente erogatore che chiarisca in dettaglio se la discretizzazione è veramente fatta sia sulle potenze (0-200-400-600-800 ecc…Watt) che sul tempo (0-120-240-360-480 ec… secondi): nella civiltà dell’informatica e dell’elettronica di precisione mi pare un po’ da grezzoni.

      Credo, però, che si tratti comunque poca cosa: è su altro che ci tartassano.

    199. luca scrive:

      hanno fatto scontrare protone con antiprotone, se facciamo scontrare un elettrone con un positrone (anti elettrone), su un accelleratore di particelle che energia avremo, un’energia per noi ?un maser potrebbe servire per ionizzare ,ionizziamo un gass ,con un( decadimento beta ,i neutroni in eccesso si trasformano in elettroni ) “in parentesi non sò se serva o se è giusta”, un neutrone con antimateria del neutrone, forse è stata fatta ,se abbiamo i neutroni elettroni protoni a piacimento creiamo quello che ci pare ,dipende dal numero e dal legame ,la materia oscura forse è fatta solo da protone ,vogliamo sapere troppo,anti materia di che tipo nello spazio ?,o possiamo crearla solo noi ?,una luce ,o una onda radio ha trasformato un elettrone in positrone ,la collisione nel trasformari ,abbiamo il big bang ,fantasie e quelle che scrivono in giro sono lo stesso ,parliamo di adamo ed eva ,(ogni virgola delle piccole frasi , così si capisce meglio ) scusatemi ma non studio molto qualcosina ogni tanto ,spero di essere utile ,utile a molti nò solo a qualcuno, creare delle buone idee ,i diritti d’autore a mè non interessa. mà rispetto gli alti che lo fanno .

    200. Cher scrive:

      Non conoscevo il termine discretizzazione, grazie!
      http://www.nuclearmeeting.com/forum/showthread.php?tid=178
      Ho aperto un new thread inserendo il PDF dell’libretto del contatore così le informazioni raccolte non si disperdano.

    201. Renzo Riva scrive:

      IMPORTANTE

      epp.eurostat.ec.europa.eu/tgm/table.do?tab=table&init=1&...

      2008, 2009 e 2010 Eurostat non riporta dati per l’Italia
      perché l’Italia non li comunica.

    202. Pietruccio scrive:

      x Cher

      Siccome il discorso non mi convinceva, mi sono messo a pensarci un po’ ieri, in macchina, durante un viaggio.

      Ecco l’errore: ho messo sullo stesso piano la discretizzazione del tempo e quella della potenza, arrivando a un risultato del tutto sbagliato: dicevo che lo “scatto” di una unità di energia (200W*120s) è poca cosa (1/150 di kWh), quindi, anche considerando la vergognosa cresta che ci fanno tutti fino ad arrivare a farci pagare 23 c€/kWh, se anche ce ne fanno pagare 4 al posto di 1 ci rimettiamo, in totale - compreso trasporto e tasse, solo 0.46 c€ (0.61 c€ al posto degli 0.15 c€ dovuti).

      Ma quanto ci “fregano” in un anno? E lì, come si dice, casca l’asino.

      La discretizzazione del tempo non ha praticamente nessuna influenza (il fatto che una lettura venga fatta adesso, oppure nel successivo intervallo temporale da 120 s semplicemente mi “sposta” quello che devo pagare ma alla fine dell’anno si compesa quasi).

      E’ la discretizzazione della potenza con intervalli di 200W che invece produrrebbe un vero e proprio disastro (e sinceramente stento a crederci: non è possibile che l’abbiano suddivisa in intervalli di queste dimensioni - sono pronto a scommettere che ci dev’essere un errore nella fonte). Supponiamo un andamento del tutto casuale della potenza durante l’anno: questo significa che a volte superiamo la soglia di pochissimo e a volte ci stiamo sotto per un pelo, ma in media staremo nel mezzo. Con l’arrotondamento verso l’alto (ammesso che sia così - ma non ci credo) in pratica ci farebbero pagare 100W costanti durante l’anno, che moltiplicati per le 8760 ore fanno ben 876 kWh che non consumiano, che a 23 centesimi al kWh fanno circa 200 € all’anno.

      Sarebbero a tutti gli effetti soldi rubati deliberatamente, perchè non possono certo avere problemi né a fare una misura più raffinata della potenza, né a arrotondare normalmente e non per eccesso, cosa che in un processo casuale porterebbe alla compensazione.

      Considerando che in Italia ci sono 11 milioni di edifici, se fosse vero quello che dici, questi signori si fregherebbero minimo 2.2 miliardi di € all’anno (metà ai produttori, un bel po’ alla rete e il resto alle tasse - tutto sulla nostra pelle).

      Direi che ci sarebbe da fare una class action o avvertire le associazioni dei consumatori: credo però che non sia possibile che le cose stiano così. Quest’estate, quando la casa resta vuota, farò delle misure.

    203. Cher scrive:

      x Pietruccio :………………………Welcome.…………………………….

      ……..mai notato che i profitti( della casa madre) spesso sbandierati come successo imprenditoriale…… e incrociati con un aspetto banale, riscontrato da tutti gli utenti, che l’onere (bolletta) è aumentato sensibilmente?
      Come si fà il profitto?

      La domanda è banale, ma solo chi sà cosa vuol dire fare profitto ne comprende la radice….. è da li che è nato il sospetto!
      ——————
      Come era possibile che la somma di Stand-by da NESSUNA deduzione finché non si è verificato di come avviene e dimostrato l’effettivo consumo e relativa registrazione.

    204. Cher scrive:

      si è perso un pezzo di spiegazione……… si comprende lo stesso il senso

    205. Cher scrive:

      Per completare il commento precedente:

      archiviostorico.corriere.it/2010/marzo/19/Enel_maxi_cedola_T...

      Interessanti da approfondimento :

      soldi-web.com/investire/azioni/conti-enel-andra-oltre-le-att...
      ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2010-07-29/primo-semes...

      2008

      ilgiornale.it/economia/enel_miliardo_profitti_piu_azienda_pr...

      …….

    206. Gio scrive:

      x cher.
      Essendo pratico del settore misuratori, volevo solo portare sul lato tecnico il tema.
      Un contatore di energia elettrica è uno strumento integratore.
      Quelli attuali, con molta maggiore precisione svolgono lo stesso compito dei vecchi meccanici che integravano su un numeratore la quantità di energia ( potenza nel tempo ) che transita nel punto ove sono inseriti.
      Quelli digitali sommano il valore della potenza rilevata al secondo (unita di misura di riferimento) (VIcosfi ) emettendo un impulso di conteggio al raggiungimento di “x” wattora a seconda del modello e tipo di contatore.
      Infatti il contatore lampeggia con frquenza proporzionale al consumo di e.e. .
      La mia esperienza mi porta a testimoniare che i vecchi contatori meccanici spessissimo regalavano tanto più erano vecchi per l’aumento degli attriti meccanici.
      Spero di essere stato utile.

    207. Pietruccio scrive:

      Sì, interessante, sopprattutto l’informazione sui vecchi contatori.

      La questione in discussione qui, però, non è “come fanno l’integrale”, ma “come leggono e discretizzano la potenza”.

      Faccio un esempio: se io sto consumando 250W il contatore, per fare l’integrale (nel tempo) quanti ne legge?

      Secondo le informazioni che ha avuto Cher il contatore ne legge, o meglio ne utilizzerebbe, comunque 400 di Watt, perchè gli hanno detto che va di 200W in 200W.

      Questo è vero o non è vero?
      Cioè, nel mio esempio, ne leggerebbe 250W o 400W?

      Se ne sai qualcosa… ti ringrazio.

    208. Don Peppone scrive:

      Se qualcuno puo’ effettuare una verifica su questa ricerca:

      202020assoc.wordpress.com/2011/01/15/video-dimostrazione-app...

    209. Pietruccio scrive:

      Ne abbiamo già parlato.

      Dicevo che a me sembra una bufala (per tutta una serie di motivi, diretti e indiretti.

      Dicamo che se dovessi scommettere 1 centesimo, opterei per la solita propaganda finalizzata ad ottimizzare prezzi e abbondante consumo delle fossili (gas metano in primis): come si sa, la fuga in avanti (proporre una soluzione che non si farà mai, ma che sembri “bella”) è una delle modalità più efficaci per abbindolare i soliti cogl…. che in sostanza, però, se lo meritano.

      Retropensiero:
      Quasi quasi mi viene voglia di dare man forte a questi fubetti, perchè non ne posso proprio più di gente che non si informa e sputa su chi gli parla onestamente…

    210. Cher scrive:

      Tre gli aspetti interessanti,della serie “se son rose fioriranno”:

      1# Hanno brevettato il processo e sono in contatto per l’industrializzazione.
      2# Hanno dimostrato che avviene ma non sanno “come”
      3# Hanno divulgato il tutto in modo “spartano” da lasciare un pò stupiti pochi e dubbiosi molti, i giornalisti non fanno testo.

      —————–
      Considerazioni mie personali sono irrilevanti, in quanto, come ha ricordato un intervistato parlando di Mr Watt , riuscii ad utilizzare la forza del vapore “semplicemente” inserendo una valvola nella pompa e da li partì l’era industriale.
      Personalmente non vedo la necessità di questa esposizione/ spiegazione, mi spiego: Se invento/brevetto qualcosa e mi interessa la sua monettizzazione industrializzata opero in certo modo( di sicuro non quello che ho visto)
      Contrariamente, come fece Albert Bruce Sabin ( scopri il vaccino per prevenire la poliomielite) fece dono della sua scoperta a tutti i bambini del mondo.
      Non prese un dollaro dalla sua scoperta ma ricevette
      La Medaglia presidenziale della libertà

      In pratica : la gloria o le palanche? :)

      ————–
      queste semplici info sul 59nichel, solo per approfondire.
      http://it.wikipedia.org/wiki/Nichel

      ….”Isotopi

      Gli isotopi stabili esistenti in natura sono 5: 58Ni, 60Ni, 61Ni, 62Ni e 64Ni. 58Ni è il più abbondante (68,077%).
      Del nichel sono stati inoltre identificati 18 isotopi radioattivi, dei quali il più stabile è 59Ni, con un’emivita di 76.000 anni, seguito da 63Ni (100,1 anni) e 56Ni (6,077 giorni). Tutti gli altri isotopi hanno un’emivita inferiore alle 60 ore e nella maggior parte di essi inferiore ai 30 secondi.
      56Ni viene prodotto in grandi quantità nelle supernove di tipo II; lo spettro della luce di queste supernove corrisponde a quello atteso dal decadimento di 56Ni in 56Co e successivamente in 56Fe.
      59Ni è un radionuclide di origine cosmica che a causa del tuo tempo di dimezzamento trova impiego in geologia per eseguire datazioni. È stato usato per datare l’età delle meteoriti e per stimare l’abbondanza di pulviscolo cosmico nei ghiacci e nei sedimenti terrestri.
      60Ni è il prodotto di decadimento dell’estinto radionuclide 60Fe (emivita: 1,5 milioni di anni). L’abbondanza di 60Ni presente in materiale di origine extra-terrestre può aiutare a far luce sull’origine e sulla storia del sistema solare.

    211. Giusto Buroni scrive:

      Chi è questo Luca che non sa l’Italiano? Per scremare un po’ questo (e gli altri) blog propongo di eliminare chi non sa l’Italiano (a meno che non sia uno straniero). Eliminerei anche l’anonimato, anche parziale o con pseudonimi. Si suppone che ai blog accedano solo persone oneste e coscienziose, oltre che con l’istruzione minima per partecipare alla discussione.
      Altrimenti non accetterò mai di partecipare (e direte: chi se ne importa?).
      Buona fortuna
      Giusto Buroni

    212. Pietruccio scrive:

      Luca dà il suo contributo, come tutti, ed è giusto che dica la sua sulle cose che lo appassionano.

      Sul nome credo tu abbia ragione: probabilmente sarebbe giusto riportarlo per intero.

      Comunque, sarà benvenuto ogni tuo commento sull’argomento nucleare.

      (Nel purtroppo poco tempo che ho) da parte mia sarò ben felice di confrontarmi con te e con chiunque altro.

    213. Cher scrive:

      Il codice fiscale può sopperire al problema? :)

      Luca si esprime come può, poco importa come lo scrive,importa cosa vuol dire e se quello che vuol dire è poco capibile la responsabilità è da ricercare nell’indifferenza di chi si indigna e non nella tolleranza di chi gli concede spazio per esprimersi.
      Non si preoccupi di Luca, che sa cavarsela benissimo su svariati argomenti, sempre in modo assolutamente originale e lette certe fesserie da autorevoli esperti nei vari articoli di diverse testate pseudo-scientifiche, Luca diventa una speranza come opinionista veramente originale.
      Ma il contatore ENEL come registra i consumi?
      Mi piacerebbe conoscere la sua opinione Sig. Giusto B.
      Ad Maiora

    214. Renzo Riva scrive:

      Caro ing. Buroni,
      Certamente Luca non può essere di madrelingua italiana e comunque la invito nel capo delle sue disponibilità temporali a seguire, anche saltuariamente questo forum.
      Lei come me del CIRN abbiamo degli obblighi, solo morali, a veicolare la corretta informazione tecnica ed a redarguire, se è il caso, chi scrive “stupidaggini”.
      Mandi

    215. Renzo Riva scrive:

      Cher,
      la risposta al quesito
      Ma il contatore ENEL come registra i consumi?
      Mi piacerebbe conoscere la sua opinione Sig. Giusto B.

      te l’ha già data Gio di Genova che li conosce molto bene.

    216. Cher scrive:

      @Gio:”Quelli digitali sommano il valore della potenza rilevata al secondo (unita di misura di riferimento) (VIcosfi ) emettendo un impulso di conteggio al raggiungimento di “x” wattora a seconda del modello e tipo di contatore.
      Infatti il contatore lampeggia con frquenza proporzionale al consumo di e.e. .

      @Pietruccio:La questione in discussione qui, però, non è “come fanno l’integrale”, ma “come leggono e discretizzano la potenza”.

      Faccio un esempio: se io sto consumando 250W il contatore, per fare l’integrale (nel tempo) quanti ne legge?

      Tratto dal Manuale contatore ENEL:
      Pag 5
      Conoscere in ogni momento l’effettiva
      potenza assorbita dalle tue lampadine,
      dai tuoi elettrodomestici e dagli
      apparati elettrici. Ogni due minuti,
      infatti, il contatore elettronico registra
      e aggiorna automaticamente i
      chilowatt (kW) assorbiti
      Pag 7
      5) Cosa  previsto
      per quanto riguarda
      il prelievo di potenza?
      Il nuovo contatore elettronico consente,
      per un tempo illimitato, il prelievo
      di una potenza fino al 10% in più di
      quella sottoscritta a livello contrattuale.
      Per esempio, per un contratto da 3 kW
      è possibile prelevare senza limiti
      di tempo fino a 3,3 kW. Inoltre,
      se si superano i 3,3 kW viene data
      la possibilità di prelevare fino
      a 4 kW per almeno tre ore. Se si
      preleva una potenza superiore ai 4 kW,
      l’interruttore scatta dopo due minuti
      Note 2 e 3
      2 La potenza istantanea.
      Il valore indicato sul display viene calcolato e aggiornato automaticamente ogni due minuti.
      3 La potenza massima del periodo di fatturazione corrente e precedente.
      Si tratta di un valore medio calcolato in un intervallo di 15 minuti e viene aggiornato ogni quarto d’ora se il valore è superiore al precedente.

      —————–
      Grazie Riva x la segnalazione.
      X Gio, esiste una verifica rapportata al consumo reale e comparata con la registrazione del contatore ENEL?
      Grazie.

      Ps il manuale contatore ENEL:
      http://www.nuclearmeeting.com/forum/showthread.php?tid=178

    217. Cher scrive:

      Caldamente consigliato:
      http://www.loccidentale.it/node/102002

      VEDERE BOLLETTE

    218. Pietruccio scrive:

      x Cher

      “2 La potenza istantanea.
      Il valore indicato sul display viene calcolato e aggiornato automaticamente ogni due minuti.
      3 La potenza massima del periodo di fatturazione corrente e precedente.
      Si tratta di un valore medio calcolato in un intervallo di 15 minuti e viene aggiornato ogni quarto d’ora se il valore è superiore al precedente.”

      Totalmente incomprensibile, direi.

      E sì che non è una cosa complicata: non potrebbero leggere semplicemente la potenza fino al decimo di W e poi fare l’integrale (che ricordo non è altro che una somma: moltiplico i W per i secondi e ottengo i Joule, li sommo, e ogni 3600000 J mi segno 1 kWh: siccome riesce a farlo anche un deficiente non vedo perchè hanno tanti problemi a farlo fare a un processore che sta dentro i contatori e che non fa altro che fare misure e conti).

    219. Cher scrive:

      x Pietruccio:Totalmente incomprensibile, direi.
      Sono “commosso” e umilmente ringrazio!
      ————–

      Pensiero da incompetente in riferimento all” Energy Catalyzer” , quando riferiscono di aver rilevato un picco di raggi Y all’accensione e poi il picco quando veniva spento questa apparecchiatura, il fatto mi ha lasciato dubbioso e pensieroso: emissioni di raggi gamma!?
      http://it.wikipedia.org/wiki/Raggi_gamma
      Un peccato che non abbiano postato l’intera conferenza ma solo pezzi per spiegare che cos’è una termocoppia………. !

    220. Renzo Riva scrive:

      Se anche il Corsera pubblica questi articoli significa che presto ripartirà il nucleare.

      www2.unitn.it/minirass/immagini/020211N/2011020231688.pdf

    221. Pietruccio scrive:

      x Cher

      “Sono “commosso” e umilmente ringrazio!”

      Cioè?

      Stiamo parlando di cose diverse?

      Io sto parlando del nuovo tipo di contatore che ci hanno messo in casa per vedere quanta energia elettrica consumiamo, e del relativo manuale che citavi: la mia conclusione è che se fanno discorsi complicati (definizioni e “medie” su tempi di minuti, di nessuna utilità visto che l’elettronica lavora con tempi di millisecondi e anche meno) su una cosa semplice (l’”integrale”), è probabile che ci stiano fregando.

    222. Cher scrive:

      xPietruccio: ringraziavo per la sua conferma al problema, questo non mi fa sentire “solo” in questa individuazione.

      La sua qualifica di Ingegnere Nucleare e Professore di Fisica mi “onora”, da qui la mia frase nel post precedente.

      Dato che esistono metodi più “semplici” per registrare i consumi ed è molto “strano” il metodo da loro utilizzato, questo apre le porte a molte domande.

      Forse c’è una motivazione che non conosco o che mi sfugge, resta il fatto che non è facilmente “capibile” la metodologia che applicano per registrare i consumi.

      Ora non resta che fare la verifica, dopo di che, se emergerà quello che si sospetta, ci inventeremo qualcosa per arginare il problema.

      Cher

    223. Pietruccio scrive:

      x Cher

      Concordo.

      Appena posso (ma il tempo, purtroppo lo misuro in mesi) faccio misure.

    224. luca scrive:

      cari amici per libera scelta preferisco un nome qualunque luca essere chiamato solo con il nome, scusatemi,non scrivo bene ma il concetto forse è più chiaro .in euronews .net gli inglesi hanno inventato la macchina per curare i tumori, il funzionamento può essere così :la bomba al cobalto è una fonte di raggi gamma, o altre fonti di raggi gamma, se il tumore si trova nel cervello, si comanda ad un compiuter di borbandare con uno scanner tredimensionale, da più angolazioni così tutti insieme si borbanda in un punto solo, così la radioterapia viene fatta da molte angolazioni contemporaneamente, il compiuter con lo scanner tredimensionale distrugge solo la parte malata .bè la macchina costa 6 milioni di euro ciao a presto .scusa se non ho scritto del contattore enel.

    225. luca scrive:

      se guardate su euronews.net giù sulla scienza sù innovation hanno inventato una luce indipendente altro che pannelli solari la fà la philips della germania non ho capito molto come funziona ma meglio di un led. si chiama oled. a presto

    226. Cher scrive:

      it.euronews.net/2011/02/09/energia-sotto-controllo-un-sistem...

      Quello che fà piacere è la direzione , le mie idee in proposito discostano da quello che stanno testando.
      Che le mie idee per ottimizzarei consumi non siano state individuate , mi lusinga.
      Attendo che qualcuno ci arrivi, così saprò se erano giuste.
      ——-

    227. Cher scrive:

      Grazie alla segnalazione dell’utente Luca:
      http://www.oled100.eu/homepage.asp

    228. Cher scrive:

      dev.electroportal.net/vis_resource.php?section=DomRisp&i...

      Sempre con lo spirito di comprendere come avviene la registrazione del consumo da parte del contatore ENEL.

    229. Cher scrive:

      ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2011-02-26/meno-incentiv...

      Questo è un buon inizio!

    230. Pietruccio scrive:

      Mi pare poco: ma che senso ha incentivare il PV su terreno agricolo. Che senso hanno le limitazioni che comunque consentono a dei “contadini” di fare, un po’, gli speculatori finanziari. I contadini devono fare i contadini e i campi coltivabili vanno coltivati: se ci sono problemi nel settore vanno affrontati. La soluzione non può certo essere quella di lasciarli speculare a danno dell’intera nazione.

      Diverso è il discorso del PV montato su superfici comunque “perse” tipo i tetti dei posteggi o quelli dei capannoni, ma solo a patto di dare delle facilitazioni in modo che uno si produca l’energia che consuma, non certo dando incentivi che possono far sembrare il PV una fonte energetica “seria”.

      Altra cosa che non capisco sono le limitazioni sul biogas. Quello che fastidio da? E’ incentivato in modo scandaloso e socialmente dannoso come il PV? Mi pare comunque che sia correlato con l’attività agricola: perchè limitarlo?

      ———

      La questione col nucleare (e forse chissa?, col biogas) sta tutta qui

      archiviostorico.corriere.it/2011/febbraio/25/sfida_Putin_vos...

      alla faccia dei discorsi “angelici” sull’ambiente che fanno gli antinucleari.

    231. luca scrive:

      cari amici in cina hanno inventato un foglio che và attaccato alle pareti o intorno agli alberi che sono pannelli solari molto economici ,però si ricava la metà di energia ,non sò se crederci la metà. rubbia è in germania? ho visto i suoi pannelli solari ,credo .

    232. Pietruccio scrive:

      x Luca

      Interessante

      Hai qualche link?

    233. Cher scrive:

      http://www.ies.upm.es/index.php?id=545

      Il solare concentrato è molto interessante, sapevo di progetto Israeliano di qualche anno fà, dove avevo autorizzato la realizzazione di due centrali nel loro deserto…..
      —————–
      Altri metodi per produrre energia alternativa sono in sviluppo in varie parti,

      Tempo fà ebbi una idea ne argomentai con alcuni imprenditori/ingegneri, il sorriso di compiacenza è ancora vivo nel mio ricordo.
      Con piacere trovo che questa idea è sviluppata ed è già entrata nella fase del prototipo :
      http://www.innowattech.co.il/

      Considerazione personale:

      http://www.innowattech.co.il/techInfo.aspx

      Dato che abbiamo delle arterie autostradali al collasso per densità di transito, due calcoli veloci e la cosa diventa particolarmente interessante per avviare uno studio di verifica…..dal CNR?
      O non gli ne può fregar de meno?
      Due conti:
      Secondo il modello matematico di Innowattech, IPEGs ™ hanno un potenziale di generare una media di 200 kWh per ora per la strada con un traffico di 600 veicoli pesanti / autobus all’ora in media. Questa energia costituisce una percentuale dell’energia totale consumata dal camion pesanti.
      http://www.autostrade.it/studi/studi2.html?initPos=3
      “….La rete aziendale continua ad essere caratterizzata da una distribuzione del traffico fortemente disomogenea, dagli oltre 101.000 VTMG dell’A4 Milano-Brescia ai 59.500 dell’A1 Milano-Napoli, fino ai 18.300 dell’A23 Udine-Tarvisio. Le arterie con livelli di traffico superiori alla media di rete (44.000 VTMG) sono, oltre ad A4 e A1, la A8/A9 Milano-Laghi, la Diramazione A8/26, la A10 Genova-Savona, la A12 Genova-Sestri Levante e la A11 Firenze-Pisa….

    234. luca scrive:

      cari amici, i pannelli a foglio l’ho letto nel numero di dicembre o gennaio o febbraio di focus mi sembra non dicevano molto sull’argomento ,a presto

    235. Renzo Riva scrive:

      Leggete Focus come le donne leggono Grand Hotel o Intimità o altre riviste equipollenti: per passare il tempo anche se poi c’è il serio pericolo che si ritrovino con il cervello formattato male per la delizia dei mariti che dovranno sopportare le loro “paturnie”.

      Avevo inviato a Focus circa sei anni fa una documentazione al riguardo della non sostenibilità del fotovoltaico con disegni e figure esplicative.
      Ovviamente mai pubblicato niente ma in compenso due mesi dopo un articolo intero sul fotovoltaico per il futuro e su quattro pagine.

      D’altronde se accettavano le inserzioni delle ditte di pannelli FV e proposte d’installazione che cosa potevi aspettarti?

    236. luca scrive:

      grazie di avermelo detto ,la peggior cosa è di credere ad una bugia ,altro che castelli in aria .

    237. Pietruccio scrive:

      Questi vogliono raggiungere il 25% dell’energia elettrica col fotovoltaico?

      corriere.it/politica/11_marzo_02/forza-sud-ritiro-decreto-ri...

      E vaaaiiiiiiii….

    238. Renzo Riva scrive:

      xxxxxx.
      Berlusconi è meglio faccia accordi coi comunisti dalemiani piuttosto per una “grosse koalition”.

    239. Amministratore scrive:
      Commento ufficiale dello Staff

      Renzo Riva,

      è stata cancellata parte dell’ intervento del
      2 Marzo 2011 alle 18:26.

      Per favore evitiamo di scrivere affermazioni che possono essere motivo di denuncia per diffamazione.
      Come diceva un vecchio spot “Prevenire è meglio che curare”.

      Grazie.

    240. Pietruccio scrive:

      Non so se avete fatto caso ai numeri.

      Qualche settimana fa i costruttori di pannelli PV citavano il GSE secondo il quale a febbraio 2011 erano installati 3200 MWp (saremmo a 7000 kWp a metà anno con le domande).

      corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/11_febbr...

      Adesso, per lamentarsi del decreto che (troppo morbidamente) introduce alcune limitazioni parlano di 7000 kWp proprio installati, che corrisponderebbero circa a 10 TWh prodotti all’anno dal PV, e senza limitazioni a fine anno ci arriviamo: loro dicono orgogliosi che è quello che produce una centrale atomica,

      corriere.it/politica/11_marzo_02/forza-sud-ritiro-decreto-ri...

      ma c’è poco da vantarsi.

      E spiego perchè.

      Quello che non si dice è che quei 10 TWh costeranno di incentivi qualcosa come 4.2 miliardi di € all’anno che andranno a pesare sulle spalle delle famiglie.

      Siccome chi monta i pannelli riceve questi immeritati privilegi per 20 anni, questo significa che con quei 7000 kWp che produrranno quei 10 TWh all’anno ci hanno praticamente già indebitato per 84 miliardi di € da pagare per i prossimi 20 anni a lorsignori (quelli che hanno montato i pannelli magari su un campo coltivabile) … e la corsa non accenna a fermarsi (il tutto per non produrre praticamente niente per il paese… il 3% dell’energia elettrica, pari a un risparmio dell’ 1% del fabbisogno energetico).

      Siccome io i soldi non li trovo sotto il pavimento, o nel giardino, mi chiedo come faremo ad andare avanti di questo passo, e anche cosa giri dentro le scatole craniche di quelli che fanno queste politiche…

      Ci hanno preso per un pozzo senza fondo o cosa?

      Ma si guardano in giro e vedono com’è la situazione?

      o sono talmente inebriati dal potere che non sono più in grado di intendere ma solo di volere?

    241. Cher scrive:

      @Pietruccio: da sommare
      http://www.loccidentale.it/node/102990
      …” Nel 2010, l’Eni ha pagato circa 1,24 miliardi di euro in penali take or pay con la Russia”.

      Per l a seguente domanda:” ….. anche cosa giri dentro le scatole craniche di quelli che fanno queste politiche…
      Dell’ idrogeno solforato o mercaptani?

    242. Pietruccio scrive:

      Molto interessante… e preoccupante.

    243. Renzo Riva scrive:

      Questa sera su RAI STORIA ore 20.19:

      Felice Ippolito e le centrali nucleari
      TG 2
      La vita e la vicenza giudiziaria di Felice Ippolito, che il 3 marzo del 1964 venne accusato di reati contro la pubblica amministrazione

    244. luca scrive:

      leggendo su wikipedia il progetto ITER e DEMO sulla fusione nucleare non sapevano che materiale usare perchè si arrivava a 600 c° e anche di più io ho letto che con del piombo e bismuto si arriva a contenere 1750 c° oppure nei reattori a fissione usano graffite rivestita di ceramica da verificare. nel sole si arriva alla fusione dell’idrogeno di due atomi si fondono e se ne creai uno, con questa reazione sprigiona un’enorme energia , l’idrogeno bruciando si trasforma in elio, l’elio essendo pesante và nel nocciolo e si fonde di due atomi di elio se ne crea uno solo e risulta la fusione nucleare, per la fusione ci vuole 20 kev ci vorrebbe una fissione nucleare e subito un’altra per arrivare alla temperatuta per la fusione , la fissione è l’inverso con irragiamento di neutroni il protone si sdoppia ,e abbiamo la fissione ,in questo modo si crea un’enorme energia l’uranio ha il protone più grande degli altri elementi ,ci vogliono molti studi ancora per ITER e DEMO ma vedo miglioramenti da l’estate scorsa .a presto

    245. luca scrive:

      cari amici ,hanno inventato il graffene usano la graffite e si usa anche per il tuch scream nei telefonini, lo si potrebbe usare anche per fare dei microprocessori, l’elettricità corre più veloce del silicio .un disco contiene dati 010001110100011 oppure elettricità uguale a 1 senza elettricità uguale a 0 e così anche la luce ,la luce uguale a 1 spenta uguale a 0 è il linguaggio del compiuter ci vuole un softwere per dialogare con l’uomo . scusate se mi dissocio ogni tanto.

    246. luca scrive:

      cari amici nel progetto ITER e DEMO si usa una ciambella detta tokamak essendo non molti gradi la fusione, lo si potrebbe lasciare acceso sempre , nò per minuti se lo si vuole alzare, se riesce fondere del piombo o ferro o litio o elio o idrogeno ,dovrebbe in teoria aumentare i gradi ma bisogna provare ,per sapere il fuoco deve correre a elica e le pareti un liquido freddo ,se viene usato del trizio o deuterio basta acqua .a presto i magneti sono indispensabili

    247. luca scrive:

      su www.euronews.net dalla parte delle scienze su innovation ci sono dei pannelli solari ultima generazione leggi la scritta, è più dettagliata e poi il video ,ecologici, durano di più .in due anni si hanno le spese (il cristallo e fatto con vetro con del piombo )

    248. luca scrive:

      il progetto ITER e DEMO si parla di criterio lawson (John D. Lawson ) parla dell’accensione del trizio e deuterio per la fusione : si prende un contenitore si forma un plasma irraggiato di neutroni dal trizio e deuterio ,si mette delle cariche esplosive intorno ,esplodono e si ha un’implosione cosi colassa e abbiamo la fusione ,in teoria è cosi ,mÃ

    249. luca scrive:

      una implosione vuole dire che fuori la pressione è più forte che dentro alla scatola, guardate su www.efda.org/ dicono che la fusione su iter in un tokamak se funziona si ha una energia ,per elettricita e per il riscaldamento , dell’acqua calda e ancora altra energia, la fusione dura 1 ora ,le radiazioni durano 12 anni , per le macchine :si prende dell’acqua si trita canna da zucchero si fà bollire si raffredda e si inserisce del lievito, con il 20 %mi sembra di gradi , non serve cambiare macchina, da fare come se doveste fare la birra,sostituendo il malto e cereali con la canna da zucchero , sarebbe il bioetanolo .di tutto questo non ho nessuna certezza ,a presto ,ma una base c’è l’ho .

    250. Renzo Riva scrive:

      Questo report nasce da una lettera di una signora pubblicata in “primo piano” sulla stampa del locale quotidiano del “Messaggro Veneto”.

      Lettera

      IN PRIMO PIANO
      Un’idea con il fotovoltaico per le autostrade

      È Cari sindaci dei Comuni friulani il cui territorio è attraversato dalle autostrade A4 e A23 vogliate leggere sul Messaggero Veneto la lettera che ho inviato alle due Regioni, alle quattro Province, alle Autovie venete, all’Enel. In essa non ho detto il mio dolore per la diffìcile “ripresa”, ma è proprio questo che mi ha spinto a scriverla. Ho soltanto esposto un’idea da verificare e perfezionare se sembrasse buona come appare a me.
      A destra e a sinistra di tutte le autostrade, tra la carreggiata e la rete di recinzione, esistono lunghe strisce di terreno-cuscinetto. Uno spazio apparentemente inutilizzato, ma forse attrezzabile per posizionare i moduli del fotovoltaico. Opportunamente inclinati per evitare riflessi, essi raccoglierebbero la più ampia luminosità. Uno spazio che, se sfruttato tutto, produrrebbe energia elettrica in modo industriale.
      Non ci sono vincoli paesaggistici dove già si è circondati da cemento, asfalto, presidi metallici, e dove gli ancoraggi avrebbero altezze insignificanti. I lavori di installazione, per come si presenta il sito, per la facilità di accesso e che tale rimane sempre, per la possibilità di usare gli elementi di vetro e silicio anche come barriere antirumore, potrebbero essere immediatamente eseguibili.
      Non più furti: sorveglianza gratis tutte le ventiquattr’ore.
      Mi sembra credibile che avviare una centrale nucleare costi trecento volte tanto, ma sarebbe il meno! Si pensi soltanto all’espropriazione dei terreni che con le autostrade è già avvenuta. Oggi, con una seconda alta giustificazione, si potrebbe consolare chi soffre ancora. Autovie venete, non vi arride l’idea di incassare l’affitto? E l’Enel, che implora i privati di produrre anche pochi kilowattora con i loro miserelli 4 metri quadrati di tetto, cosa sta aspettando? Non vorrebbe la vera centrale elettrica diffusa? Chi ricorda le sospensioni della fornitura, chi sente la dipendenza dagli altri come un’umiliazione, parli, faccia. Non servono bandi: lavoro ce n’è per tutte le microimprese del settore. Coopereranno. Non ho niente da aggiungere, adesso. Aspetterò
      Giuliana Banco
      Faedis

      Mia sollecitazione all’ing. Giampaolo Bottoni a scrivere la risposta; il perché sarà presto comprensibile.

      Il 07/04/2011 13:55, Renzo Riva ha scritto:
      Carissimi,
      Invio allegato dove potete evincere che il Messaggero Veneto si mette alla berlina e soprattutto espone alla berlina l’incauta donna della quale si allega la lettera con il risalto del primo piano.
      Invito il mio omologo per la Lombardia ing. Giampaolo Bottoni a scrivere una lettera a
      posta.lettori@messaggeroveneto.it
      chiedendo udienza nella rubrica delle lettere per una sua, a questo punto, doverosa rettifica di quanto riportato in primo piano.
      Con i calcoli che fece due anni orsono qualora si fossero messi sopra le autostrade per i km 1′000 della rete dei pannelli fotovoltaici si aveva una produzione di tot MW ad un costo di tot G€.
      Bisogna finirla con i “moderni” che ancora hanno la testa dei cavenicoli.
      Giampaolo invia un testo sull’argomento a L’Opinione!

      Mandi,
      Renzo Riva

      C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare
      e
      P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente

      Renzo Riva
      Partito Liberale Italiano
      Energia e Ambiente
      renzoslabar@yahoo.it
      http://renzoslabar.blogspot.com/
      +39.349.3464656

      Lettera dell’Ing. Giampaolo Bottoni

      Ho provato ad accedere senza successo (non pagando) al sito del Messaggero Veneto per leggere direttamente la lettera della signora Giuliana Banco Faedis e, soprattutto, altre lettere a commento della sua. Sfruttando quanto mi ha inviato l’amico Riva posso però commentarla… Prescindendo da altre considerazioni, trovo stimolante e “lodevole” come dimostrazione di atteggiamento “costruttivo” una proposta simile ma purtroppo la DURA MATEMATICA e la durissima FISICA ed ECONOMIA mi sembrano smontare questa volonterosa proposta che trovo moralmente criticabile solo là dove arriva ad attaccare la fondatezza economica della scelta del nucleare civile. Vorrei rassicurare la signora che il mondo non è pieno di delinquenti filonucleari che controllano le politiche a livello mondiale di Stati tra loro politicamente diversissimi e per certi versi in mal celato attrito come Cina, Giappone, Russia, Taiwan, Corea del Nord e del Sud, etc… La lobby nucleare non è così potente e tentacolare al punto da avere sostenitori in Stati antagonisti che stentano addirittura a risolvere pacificamente i loro attriti politici senza l’uso delle armi. Venendo ai numeri …. se immaginassimo di applicare la proposta non solo a livello regionale friulano ma sull’intera rete a pedaggio nazionale, ora di 3400 km ed avviata a raggiungere, fra vari anni, la cifra tonda di 5000 km ossia di 5 milioni di metri potremmo restare delusi constatando l’irrilevanza di una simile idea. La larghezza standard di una carreggiata è di circa 3,5 metri e dunque, volendo abbondare, se volessimo coprire di silicio una banda di ben 10 metri dovremmo mettere in cantiere la costruzione di ben 50 milioni di metri quadri di pannelli fotovoltaici distribuiti lungo tutte le autostrade a pedaggio italiane. Se ogni metro quadro producesse, come potenza di picco, 100 Watt e costasse, come e’ ragionevole ipotizzare 400 euro ( includendo tutti i costi di messa in opera, dunque 4 euro al Watt ) avremmo un investimento di 20 miliardi di Euro che produrrebbero, quando il Sole fosse a perpendicolo e il cielo limpido, 5000 milioni di Watt. Purtroppo il Sole sorge e tramonta e c’e’ la notte e le stagioni in alcune delle quali gli alberi perdono le foglie per mancanza di luce ed energia per cui per avere un dato medio su un intero anno e’ consuetudine consolidata dividere la potenza di picco per 5 per ottenere la potenza media. Dunque mediamente la “fotovoltaicizzazione” dell’intera rete autostradale produrrebbe una potenza media (su base annua) di 1000 MW. Sarebbe un po’ come costruire una centrale nucleare di taglia media … solo un po’ più potente della dismessa centrale di Caorso. Ipotizzando di dare la commessa ai francesi (che non fanno i prezzi piu’ bassi sul mercato e hanno perso qualche gara internazionale battuti da altri offerenti) potremmo ipotizzare… ESAGERANDO un costo di 4 Euro per Watt nucleare installato ossia potremmo assumere che l’EPR che i francesi stanno costruendo in Finlandia (della potenza di oltre 1500 MW) venga a costare 6 miliardi di Euro. Dunque mi sembra che i confronti sul piano economico parlino chiaro: 20 miliardi per la soluzione della signora e 4 miliardi (4 moltiplicato 1000 milioni) per la alternativa nucleare (e tutto questo per ottenere come risultato la produzione di UNA SOLA centrale nucleare non grossissima).
      A questo andrebbero aggiunte queste considerazioni. Di notte il Sole non c’è e quindi l’investimento di 20 miliardi di euro non eviterebbe la necessità di realizzare e gestire un impianto convenzionale a gas naturale, petrolio o carbone di uguale potenza media… 1 miliardo di Watt. Ed oltre a questo occorrerebbe assoldare e mantenere (aumentiamo i pedaggi?) un esercito di guardiani per evitare quello che succede lungo le ferrovie a causa dei ladri di rame. Trafugare un pannello solare che costa sui 400 euro al metroquadro sarebbe impresa lucrosissima e per evitarla occorrerebbe monitorare 5000 km di autostrade…. Per non parlare del costo della rete necessaria per asportare l’energia generata… La signora pensa di ricorre ad una rete di cavi superconduttori interrati ed opportunamente refrigerati per garantire la superconduttività???? Concludo questo mio intervento con un invito scherzoso all’eventuale marito della signora… Non si fidi a mandarla da sola a far compere al mercato… Rischia di andare in rovina o…. lo è già???
      Cordialmente
      Giampaolo Bottoni

    251. luca scrive:

      al cern hanno creato l’atomo intero ,antimateria se si scontra lo stesso atomo con materia cosa succede? o annichilazione ,svanisce , o una grande energia ,curiosità . al gran sasso ci sono stati degli esperimenti sui neutrini ,forse possono servire per far passare al di là della materia, non molto spessa la materia, e non molto lontano di distanza ,se nò si disperdono i neutrini ,diamo una numerazione e usamoli come dispositivo per alfabeto mors ,essendo senza massa nè elettricità ne energia ,ho poche idee .le idee stimolate escono ma ora non nè ho .nel progetto ITER quando è acceso vogliono alimentare il fuoco con del pellet di deuterio e trizio per avere altre reazioni di combustione ,una elettricità in mezzo per farlo girare a elica e mescolare il combustibile ,dicevano che i due combustibili si allontanano perchè ha lo stesso polo come due calamite si respingono ,una soluzione è usare dell’acqua pesante deuterio fatta da un’elettrolisi di deuterio con barre di elettricità formate anodo catodo di palladio e l’altra platino ne esce deuterio con polarità diversa ,da provare per vedere se funziona . enrico fermi ha preso un ciclotrone che và quasi la velocità della luce per fissare i neutroni nell’atomo con un irraggiamento ,quindi E=MC2 Energia si ricava dalla massa uguale protoni e neutroni con un’irragiamento di neutroni alla velocità della luce al quadrato che sarebbe una unità di misura della luce molto alta ,io la vedo così .la pila atomica fatta da enrico fermi era coperta da piombo e cemento ,se lo avesse messo prima nei reattori rotti in giappone le radiazioni non sarebbero stati problemi . ad esempio in costa d’avorio c’è un casino ma non ci ho capito niente del problema non spiegano bene i mass media dovrebbero essere più semplici nelle notizie .a presto

    252. Renzo Riva scrive:

      Ricevo e do conto della rettifica chiesta dal segretario C.I.R.N. al quotidiano “Messaggero Veneto” di cui al precedente commento
      archivionucleare.com/index.php/2005/09/23/carlo-rubbia-solar...

      Faccio presente a Codesta Spettabile Redazione che la lettera della lettrice Giuliana Banco, pubblicata lo scorso 23 marzo, è frutto di personali convinzioni non rispondenti al vero.
      Vi chiedo pertanto, nello spirito e nella lettera della norma della “Carte dei Doveri del Giornalista”, di volere pubblicare l’allegata precisazione/rettifica, che Vi invio a nome del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Cirn).
      Giorgio Prinzi
      06.7049.6222 e 339.12.67.704

      Spettabile Redazione,
      oggi più che mai la stampa, con il suo potere suasivo e di orientamento dell’opinione pubblica, si assume grandi responsabilità, nel bene come nel male, tale magari solo come “effetto collaterale” delle migliori intenzioni e predisposizioni.
      Nello specifico faccio riferimento alla lettera della lettrice Giuliana Banco, che ritengo del tutto incompetente in materia alla stregua del redattore che l’ha editata, pubblicata nell’edizione del 23 marzo 2011.
      Primo dato di fantasia. Il costo del fotovoltaico per unità di potenza installata è notevolmente superiore a quello del nucleare. L’affermazione che il nucleare costi trecento volte il fotovoltaico è una affermazione fideistica talebana non corrispondente al vero. Nel fotovoltaico non vengono inoltre portati in conto, quindi ammortizzati, gli elevatissimo costi di smantellamento, anzi di essi neppure se ne parla. L’opinione pubblica li ignora.
      La Signora Banco ha molta fantasia anche in merito alle soluzioni tecniche proposte, a cominciare dall’orientamento dei pannelli da cui dipende la lo resa, comunque scarsa già con orientamento ottimale, figuriamoci con orientamento “antiriflesso”. Il tipo di installazione proposto, lineare di elevata lunghezza, è funzionale ad esaltare le perdite che sono appunto funzione lineare del conduttore, il cavo. Non chiedo ne alla lettrice ne al redattore di precisare l’allocazione degli inverter, il voltaggio di allacciamento, le soluzioni adottate per l’armonizzazione alla rete, che vede questi erogatori come elementi di perturbazione a cui è possibile ovviare solo con potenza convenzionale (da centrali a combustibile) pronta notevolmente superiore, o con il distacco dei medesimi, quando la perturbazione eccede la capacità della rete di ammortizzarla.
      Grandi interessi speculano sull’argomento grazie all’incompetenza generalizzata, a cominciare da quella del normatore europeo a cui si deve rispondere con un assurdo “credere, obbedire, installare”, comunque meno oneroso sotto diversi approcci con piccoli impianti allacciati alla rete a bassa tensione, che con grandi impianti. Ecco perché, dopo la omologa negativa esperienza dell’eolico, si cerca di disincentivare i grandi impianti e accettare come male minori quelli di piccola taglia.
      ingegnere Giorgio Prinzi
      Segretario del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare

    253. Pietruccio scrive:

      Aggingo due calcoletti che mi sono fatto anch’io
      che danno risultati un po’ più pessimistici

      Calcoli miei su 5000 km
      b = 10 mt di larghezza totale (5m+5m)
      Stot = 50′000′000 = 50 km2
      1 kWp/8 m2 => 1 GWp/8 km2 => Pinstallata = 6.25 GWp
      Costo attuale (molto ottimistico) 4000 €/kWp = 25 G€
      in media 1300 h/anno => Eel = 6.25*1300 / 1000 = 8.1 TWh/anno
      Coprirebbe 2.5% del fabbisogno nazionale di energia elettrica (320 TWh)
      Dramma incentivi => 0.4 €/kWh pari a 0.5 G€/TWh
      Costo per le famiglie 0.4*8.1* = 3.24 G€/anno per 20 anni
      cioè 65 G€ regalati alle autostrade e pagati dalle famiglie

      Morale: se vogliono farsi il fotovoltaico che se lo facciano pure, ma non speculando sulle famiglie italiane.

      Se sono così convinti che sia tanto conveniente devono semplicemente farlo SENZA INCENTIVI

    254. Pietruccio scrive:

      Solita fretta maledetta….
      .
      .
      Costo attuale (molto ottimistico) 4000 €/kWp => Costo totale = 25 G€
      in media 1300 h/anno => Eel = 6.25*1300 / 1000 = 8.1 TWh/anno
      Coprirebbe 2.5% del fabbisogno nazionale di energia elettrica (320 TWh)
      Dramma incentivi => 0.4 €/kWh pari a 0.4 G€/TWh
      Costo per le famiglie 0.4*8.1 = 3.24 G€/anno per 20 anni
      .
      .

    255. Renzo Riva scrive:

      http://www.fotovoltaicoperte.com/l/preventivi/index7a.html

      Compila il modulo seguente e premi il tasto “Invia”.
      Grazie!
      Seleziona la tua regione: * Friuli Venezia Giulia

      Seleziona la tua provincia: * Udine

      Seleziona il tuo consumo annuale in kilowattora (kWh) * 1-3.000

      Solar Systems S.p.A.
      Maggiori informazioni >>
      Il tuo nome: * Renzo

      Il tuo cognome: *………………… Riva

      Il tuo indirizzo email: *…………. renzoslabar@yahoo.it

      Il tuo telefono e cellulare: * …… 346.2152568

      Tuoi commenti:
      (superficie disponibile, tipo di installazione,…)

      renzoslabar.blogspot.com/search?updated-min=2007-01-01T00%3A...

      Gli impianti fot(t)ovoltaici sono una chiavica per gli utenti del sistema elettrico che dovranno pagare per questa insensatezza 20 miliardi di Euri per non potere nemmeno spegnere poi nemmeno unba centrale tradizionale a carbone, nucleare o olio combustibile.
      Qualsiasi persona sensata capirebbe il “grande raggiro” finanziario che si sta perpetrando ai danni dei consumatori.
      .
      Una vera e propria truffa.
      .
      archivionucleare.com/index.php/2005/09/23/carlo-rubbia-solar...
      .
      archivionucleare.com/index.php/2005/09/23/carlo-rubbia-solar...
      .
      Ora sapete dove potete mettervi il vostro report speciale.
      .

      Si …..Acconsento al trattamento dei dati personali.

      Invia

    256. luca scrive:

      spero di essere utile, più gente possibile ,mi direte chi sei ,sono uno che ammira e piace la vita di giuseppe moscati, hanno fatto un film sulla vita ,l’attore è il fratello di fiorello .no profit

    257. luca scrive:

      se prendiamo un contenitore di tipo risonanza magnetica ci mettiamo dell’afnio ,è un metallo fatto prendendo dallo zirconio è sempre associato a questo ,ha la propietà di assorbire neutroni, anche nelle centrali nucleari viene usato. usando il 0,5 mg /m3 non più di 8 ore al giorno ristabilisce i neutroni quindi la radioattività, ne avrebbe bisogno in giappone sia alle persone che nell’acqua,immergendo con cilindri di afnio ,è una mia teoria, dovrebbe funzionare anche nell’uomo, ma non è mai stato provato. ho sentito della fusione fredda ,sono contento dei risultati ,non si sà come avviene ,si pensa che l’atomo non si sdoppia ne si fonde ma rimane energia trà atomo neutrone elettrone ,non sò se c’è radioattività ma in un atomo se viene stimolato emana energia , gli elementi sono pochi ,un giudizio non lo sò dare ,si prende dell’acqua di mare ,due elettrodi di tungsteno fai elettrolisi in un elettrodo hai bollicine di ossigeno per sommergibili ,nell’altro bollicine di idrogeno per carozzelle biciclette motorini e autobus ,vedi pila a idrogeno su wikipedia si fà scorrere in un metallo idrogeno, negativo, nell’altro metallo ossigeno ,positivo, esce acqua ma prima abbiamo elettricità ,prima l’acqua la trasformiamo, poi la ricomponiamo ,da vedere se veramente funziona , a presto, la fusione fredda se provono in essenza di gravità cosa succede ?

    258. luca scrive:

      gli esperimenti atomici non vanno fatti ,va bene non sarebbe esistito la bomba H non si sarebbe saputo dell’operazione triniti ,non sapremmo neanche cosa è implosione ,tutto aiuta ,e tante cose non servono ,da buttare impariamo dal passato cosa non và fatto per il futuro vivendo il presente .

    259. luca scrive:

      cari amici, se prendiamo una pentola d’acqua con acqua di mare ,la mettiamo nel fuoco, il vapore acqueo lo recuperiamo, abbiamo dell’acqua dolce ,se usiamo questo metodo con pannelli solari o elettrici o per scaldare l’acqua ,il deserto ha l’acqua salata sotto terra , non molto sotto ,usiamo questo metodo abbiamo il deserto fiorito, usando questo sistema l’acqua salata diventa dolce, non abbiamo più il problema dell’acqua nei paesi.sembra che funziona, io ho la teoria ,la pratica manca ,un pò come funziona l’oceano con il sole ,le nuvole e la pioggia .a presto

    260. luca scrive:

      cosa è successo in giappone ? si prende del plutonio si irraggia con decadimento alfa le barre diventano calde da fare evaporare l’acqua, il reattore si rompe, l’acqua cala ,le barre calde si fondono essendo tanto plutonio si fissiona solo con la quantità uranio è un’altra cosa .il plutonio è 400 volte peggio , gli è andata bene. a presto

    261. Renzo Riva scrive:

      @ Luca

      Forse dimentichi nelle profondità del deserto c’è tanta acqua docce fossile.

    262. luca scrive:

      con acqua salata funziona ,con idrocarburi o alcoli non funziona evaporano anche loro. a presto

    263. luca scrive:

      guardavo fusione fredda :elettrolisi di deuterio con anodo e catodo di platino e palladio ,una scarica di 300 v oppure una pressione di 50 atmosfere si incendia senza elettricità ,hai la fusione fredda ,due tre cosette prima : il platino a contatto di idrogeno e ossigeno si incendia da solo , tanto bene il deuterio con elettricità ,prendi del tungsteno come anodo e catodo li metti in un vasetto d’acqua di mare hai bollicine su uno ossigeno nell’altro idrogeno ,con l’idrogeno alimenti la fusione come il sole ,si sà che il deuterio non attrae il trizio ma se metti il deuterio in elettrolisi come detto sopra ,con il platino, risolvi il problema ,per avere una fusione hai bisogno del deuterio e trizio ,scaldato con neutroni, una implosione, con esplosioni fuori dal plasma ,la pressione si fà sentire e abbiamo la scintilla per la fusione ,penso che creiamo con deuterio e trizio ,dell’elio fuso che brucerà idrogeno per alimentarsi ,quindi nella fusione ci sono gli elementi della fusione fredda lo spegni quando vuoi ,invece la fusione va fatta nel tokamak su iter se funziona iter avremo acqua calda per ,riscaldamento, per acqua per lavarsi,ed elettricità, con poca spesa ,il trizio lo prendi bombardando il litio con neutroni, penso con un ciclotrone usando californio ,fà al nostro caso ,la fusione fredda va messa come caldaia ad ogn’uno o una decina di case ,il deuterio prende fuoco come detto sopra con platino abbiamo dell’elio perchè abbiamo gli elementi per l’innesco della fusione e se ci metti del trizio ,io non ci proverei, e non sò cosa succede, con pressione ,esplode tutto ,spero di nò . la teoria è questa la pratica la cerco negli altri .a presto se non avessi bisogno di voi non vi scriverei tutto grazie

    264. Cher scrive:

      Luca ——> Buona Pasqua!
      Guardati questo filmato ;) te lo meriti.
      http://www.hiper-laser.org/pressandpr/multilinvideo.asp

    265. luca scrive:

      grazie del video, molto bello, cher ,c’è da lavorare tra iter e hiper ,il confinamento, e non usare oro ,quando tingo dalla tavola degli elementi ,mi sembra di essere un dominatore degli elementi ,fuoco aria terra acqua ,come il film che era poco reale, io mi diverto al momento ,non tutto quello che dico è giusto ma ci si lavora sopra ,si dice cominciamo da quì ,leggendo in giro trovando appigli veri per scrivere quello di ieri ci ho messo tutta la sera, a volte ci metto un’ora ,per trovare le parole giuste sbagliare meno possibile ,ma lo faccio volentieri ,buona pasqua a tutti ,e a te cher

    266. rosario scrive:

      in un contatore di tre kw, entrando delle formiche possono causare una maggiore lettura di kw, facendo arrivare delle bollette enel molto elevate, senza che sia stata in effetti conzumata molta energia eletrica?

    267. Cher scrive:

      @ rosario: fai controllare l’impianto elettrico,che non ci siano dispersioni ( cioè consumi di energia senza utilizzo). Oppure rimuovi i cavi che vanno all’impianto e verifica se c’è consumo ( fai un test di almeno 10 ore), così sei più sicuro.

      @ Luca : usa le parole che ti vengono in mente e non ti preoccupare.
      Ho trovato questo link sulla concentrazione solare:
      konicaminolta.com/tech_info/technology/contents/topic15.html

    268. luca scrive:

      cari amici per hiper-laser.org nel filmato usano una capsula d’oro se vi dico per peso atomico numero atomico usato nelle diete per l’uomo fonde 1000 c° circa come l’oro vengono usati tutti e due assieme si lavora senza fondere il 40% viene reciclato, è il rame rosso ,da vedere se può esse sostituito all’oro e poi il confinamento al centro della bolla andrebbe bene in assenza di gravità ma come fare? ci verrà un’idea .

    269. luca scrive:

      per ricavare trizio,si bombarda il litio con neutroni ,il deuterio lo si trova anche delle bollicine in fondo al mare forse nei vulcani sottomarini in qualche crepa, per sentito dire .

    270. luca scrive:

      cari amici dicono che tra 5 miliardi di anni il sole si spegne ,ma se la terra e antri pianeti l’atmosfera emana idrogeno ,quindi se si crea idrogeno il sole non si spegne ,in teoria è così .

    271. luca scrive:

      se si prende il litio con la nanotecnologia, nel reticolo di litio, si confina nell’atomo una carica di elettrone di elettricità ,si ha una batteria come i telefonini usata per macchine e bici elettriche da provare

    272. luca scrive:

      tempo fà avevo detto se prendiamo dell’oro come investimento monetario per lo stato, l’investimento và sù di valore , e non viene svalutato, un’investimento sicuro , è diventato un bisness dell’ultimo tempo ,se prendiamo la moneta di un paese e la valutiamo in base all’oro ,abbiamo come si dice la moneta unica anche se sono tante monete di vari paesi ma l’oro diventa un metro da dar valore alla moneta è difficile una moneta unica per tutti i paesi ,faccendo così in un certo modo la creiamo . un saluto a tutti con affetto

    273. Renzo Riva scrive:

      @ Luca

      Santa polenta!
      Non scoprire l’acqua calda.
      La parità aurea (gold standard) è un lontano ricordo.
      prova ad informarti su cosa accadde con l’accordo di Bretton Wood.

    274. luca scrive:

      Per Renzo Riva
      grazie dell’avvertimento

    275. luca scrive:

      lo space shuttle ha una navicella affianco ai motori a idrogeno ,due tubi di carburante ,per il peso andrebbe messo un peso dove non c’è la navicella con un’aletta direzionale per andare nello spèazio quando partono pendono dalla parte della navicella . per i tubi per carburante vanno sciolti e fatti di nuovo, per le guarnizioni usate nuove , con la sollecitazioni della partenza non possono essere usati di nuovo ,la navicella è una buona invenzione per il volo fuori e il rientro ,in questo modo altro che pensione, è il primo volo !stò studiando, di novità non si è sempre pieni .

    276. Cher scrive:

      X Luca Qui è spiegato bene:

      youtube.com/watch?v=DUl0QP2ykhQ&feature=related

    277. luca scrive:

      per cher
      grazie del sito, interessante ,qualche cosa da ridire in certi punti ,ma bello .a presto

    278. luca scrive:

      ho visto voyager sulle bombe atomiche che sono state sganciate dal cielo per problemi dell’aereo , non sono state trovate ,uranio senza essere trattato corretamente è solo un sasso “diciamo così ,se non c’è un corretto innesco che dovrebbe esplodere prima di toccare terra la bomba non esplode se non c’è un corretto innesco prima, se tocca terra, si rompe e basta, non è come le bombe tradizionali che saltano ,il gas se non c’è una scintilla non brucia , così l’aria ,stò leggendo un bel libro che mi porta nel passato e nel futuro ,è di antonino zichichi ,dice che al centro della terra il nucleo che brucia è formato di atomi di piombo e oro ,questo non lo sò ,a presto

    279. luca scrive:

      una cazzata che ho sentito :in estate in italia dall’altra parte della terra inverno ,guardate le temperature su euronews telegiornale ,in russia in inverno -12in italia 0 in arabia saudita 23 ,in estate in russia 19 in italia 25 in arabia saudita 40 ,sono a scuola che ci hanno insegnato male il mondo è globale anche se la moneta non potrà esserlo ,e molte culture tra di noi ,in futuro esercito e polizia unica .la scienza gestira molte cose e cambierà il mondo, un saluto dalla laguna di venezia.

    280. luca scrive:

      cari amici si parla di E. coli il battere che si trova in europa , in germania e stà andando in russia ,lo si trova nell’intestino degli animali penso manzo ,e nei volatili ,lo si trova nelle feci che vengono usate in agricoltura , và bruciato tutto l’uomo viene contagiato ,non và mangiato la carne ,all’aperto ha poco tempo di vita il battere ,mi sembra .spero di essere utile .

    281. luca scrive:

      voi che sapete ww.iter.org è una cosa seria ? si può scambiare pensieri sull’energia nucleare tranquillamente ? o è meglio lasciare perdere è pericoloso !, mi sembra che aderisca molti paesi anche l’italia francia germania ,o è solo cina ,russia .vorrei un vostro parere .grazie

    282. Pietruccio scrive:

      Caro Luca

      l’Iter è un reattore sperimentale a fusione nucleare di tipo Tokamak (cioè si cerca di confinare i materiali che dovranno reagire fondendo i loro nuclei per mezzo di un campo magnetico potentissimo generato all’interno di una camera che ha la forma di un tubo chiuso - tecnicamente la figura geometrica si chiama “toro”).

      Non c’è niente di pericoloso in quel tipo di apparecchi. Un po’ di radioattività, come in tutti i reattori nucleari: tutto lì. Il problema è che per ora siamo ancora molto molto lontani dalla speranza di realizzare un generatore di energia con questo sistema: stanno facendo ricerca e prove per portare avanti questa tecnologia e l’Iter è una macchina di queste (costosissima).

    283. luca scrive:

      grazie mille per l’informazione ,a presto

    284. luca scrive:

      cari amici ,l’antimateria di elettrone è la carica opposta dell’elettrone di materia ,se prendiamo i pannelli solari ,gli elettroni cadono sul pannello e sono di una polarità ci vuole un convertitore di polarità per fare elettricità ,che elettroni sono? le stelle lontane emanano raggi gamma come luce ,e si sà che materia e antimateria annichilandosi diventa luce di raggi gamma con una lastra per raggi x puoi fare una radiografia del pianeta ,non hanno inventato un pannello come quelli solari per raggi gamma ,sulle televisioni il pennello per vedere le figure emanava raggi gamma a 5 cm erano pericolosi .a presto

    285. luca scrive:

      cari amici escherichia coli fà discutere ma se prendiamo dell’acqua ci versiamo del cloro quanto basta lo beviamo ,dovrebbe uccidere e.coli come fà con l’acqua impura ,è solo un’idea ,ciao a presto

    286. Renzo Riva scrive:

      Hai svolazzato troppo in alto e l’ha detta troppo grossa novello icaro.
      Oggi meriti di precipitare.

    287. giuseppe scrive:

      scriverò in seguito

    288. luca scrive:

      scusate ho letto male il ragionamento era questo: nelle piscine non si trova e. coli “invece si trova ” cosa si usa per i batteri nelle piscine? il cloro ,il resto lo sapete .si trova nelle acque che sono inquinate da spazzatura, per e. coli usano dei derivati dalla penicellina nei casi non complicati , oppure cefalosporine un derivato semi sintetico nei casi complicati funziona come chemioterapico o è un … porta diarrea nausea vomito ,si cura così ,non è che sò le cose ho guardato nella enciclopedia e valuto come sopra . ciao a presto

    289. luca scrive:

      cari amici guardate www.euronews.net sotto la pagina cliccate sù le bourget 2011 andate nel filmato dell’elicottero , bella invenzione, ma più pratico se si guida con un gioistic da video game come degli aerei moderni e i comandi intuitivi come un compiuter con comadi semplici, il volo deve essere un piacere a volare e non troppo veloci come i caccia ,non si deve essere troppo tesi . un mio parere . attento a questo. siamo fatti di atomi ,siamo fatti dà 2/3 idrogeno 1/3 ossigeno 10% carbonio , qualche % azoto qualche % calcio , il DNA è formato di atomi ,che crea RNA formato da proteine il RNA è vita , non è materiale innerte ,siamo formati così ,l’ho letto in qualche parte e condivido .a presto

    290. luca scrive:

      cari amici hanno trovato E. coli di nuovo in europa , ad esempio : dove ci sono rifiuti l’acqua filtra sul terreno ed abbiamo dei batteri nocivi nell’acqua che beviamo, anche nel terreno ,l’igene è alla base di tutto ,i topi giganti fanno le feci ,se l’uomo cammina sopra dove hanno camminato i topi o a contato delle feci ,abbiamo la peste o altro,quindi igene è alla base .a presto

    291. luca scrive:

      cari amici, napoli ha due possibilità o le immondizie per strada che portano malattie e odore o un inceneritore che ha odore e basta gli altri vicini dicono :nò grazie ne abbiamo anche troppa della nostra immondizia ,che ci resta ? napoli dice noi paghiamo ,ma con i soldi non si compra tutto ,appena appena un’inceneritore per non avere malattie ,sì è fatto di tutto, non chiedete l’impossibile , due possibilità o immondizie per strada o un’inceneritore altro non esiste è solo nella vostra testa, fantasie, la realtà è questa. quando esisterà un inceneritore a nuclei ad atomi allora l’aria sarà pulita ,al momento è così .ciao a presto .

    292. Renzo Riva scrive:

      @ Luca
      napoli dice noi paghiamo ,ma con i soldi non si compra tutto

      Luca,
      Cosa stai scrivendo?!

      Sai con quali soldi pagherebbero il servizio degli altri che dovrebbero incenerire/termovalorizzare i loro rifiuti?
      Con i soldi degli altri non con i loro.

      Talvolta penso che tu scrivi di cose che non conosci.

      limitati a scrivere di cose che sai altrimenti potrei pensare che tu non sia…

      …tutto nel melone.

    293. luca scrive:

      forse non mi sono spiegato bene , quello che dici è vero , ma da quello che dicevano molto tempo fà era che non volevano l’inceneritore perchè creava odore da per tutto volevano trasportare i rifiuti alla città vicina i vicini non erano daccordo ,allora lasciavano sulle strade le immondizie , se al telegiornale non riportano bene le cose spiegano una cosa ed è tutt’altro non sò che dire .il discorso dei soldi, siamo noi che paghiamo, nò loro , questo è vero ,ma nò che mettiamo l’inceneritore nella città vicina per loro . tutto quì . cerco di essere sincero con voi ,infallibile nò ,a volte parlandone esce cose che non sapevi da solo .a presto

    294. Renzo Riva scrive:

      alessandriaoggi.it/index.php?option=com_content&task=vie...

      alessandriaoggi.it/index.php?option=com_content&task=vie...

    295. luca scrive:

      cari amici ,un impianto da digitale terrestre ? facile, un’antenna da 15 euro colleghi un filo da parabolica ,ci metti gli spinotti da parabolica fino all’amplificatore che capta il segnale digitale ,lo amplifica e lo distribuisce in 4 vie d’uscita tutto in un unico pezzo ,costa 55 euro ,le uscite vanno attaccate al televisore ,ed il gioco è fatto .l’analogico da dimenticare ,siamo in europa ora con il compiuter si può vedere la televisione . i pannelli solari vedere www.euronews.net sotto alla pagina clicchi innovation , vai sù pannelli solari nuova generazione ,io li trovo migliori questi ,durano di più ,elettricità 18% pocò ? ne mettiamo due ,che uno costoso ,la gente preferisce così, per mè . sono fatti : sotto, un foglio d’alluminio ,lo si colora di antiriflesso ,sopra una rete metallica ,credo che del rame vada bene ,sopra alla rete del cristallo ,vetro fatto con un pò di piombo ,il gioco è fatto ,l’elettrone cade sul pannello ,viene catturato e diventa elettricità . guardate sù www.euronews.net sotto alla pagina clicca learning world , guardatevi qualche filmato ,sarebbe reinventare l’istruzione visto con gli occhi del mondo . andate www.euronews.net ,sotto alla pagina digita science e andate nel filmato nanotecnologia nelle vernici ,vi guardate il filmato , una buona idea per il mose a venezia e rii penso sia utile anche alle case situate in acqua ,anche a san marco dove sono le gondole ,briccole e altro .ciao a presto spero che sia interessante tutto questo , qualcosa avevo già detto tempo fà .

    296. luca scrive:

      cari amici ,nel mar tirreno ,se non sbaglio ,quindi in italia ci sono due vulcani sott’acqua che emanano acqua calda , se ci mettiamo delle eliche o turbine in cima ,abbiamo una fonte di elettricità ,come usano in america nei gaiser come fonte di energia ,nei gaiser sotto terra in profondità , il magma scalda la pietra che ricopre il magma dalla superfice ,a volte nella pietra si trova pozze di petrolio ,nò nei gaiser ,esiste uno strumento per sapere se abbiamo a che fare con petrolio o acqua senza bucare la pietra ,la pietra scalda l’acqua che si trova sopra ,l’acqua bolle ed esce ,ed abbiamo i gaiser ,una turbina o elica sopra abbiamo energia pulita,come si usava nelle locomotive a vapore il principio è lo stesso . a presto

    297. luca scrive:

      cari amici ,guardando sù www.euronews.net sotto la pagina scienze, nella voce di : aglio contro effetto serra , dice che i bovini e ovini, con quello che hanno in pancia mangiato, con dei batteri specifici, con materiale specifico, abbiamo il metano ,coltivato , si potrebbe crearlo in contenitori adatti ,il metano è importante per noi una volta lo coltivavamo con il carbone, bruciando emanava un gass ,ora è più semplice ,abbiamo addomesticato i batteri recentemente ,una conquista. cosa ne pensate della fusione fredda ?può cambiare i motori delle macchine? mettendo una batteria specifica per la situazione ? per il riscaldamento di casa, elettricità , acqua calda ,in ogni famiglia una caldaia a fusione fredda ,con manutenzione periodica ,con una scossa si spegne la corrente ,non esplode ,e anti sismico ,consumi 300watt. ne produci 4500 di energia vorrei un vostro parere .perchè è tutto fermo nella scoperta ?ciao a presto

    298. Pietruccio scrive:

      Caro luca

      - non è molto semplice recuperare a fini energetici il metano che hanno in pancia gli animali, casomai rappresenta un problema perchè viene rilasciato all’ambiente ed essendo il metano un potente gas serra (20-25 volte la CO2) potrebbe accentuare l’effetto del (presunto - ma sicuro almeno qui sulle alpi) riscaldamento globale;

      - la fusione fredda viene descritta come una fonte semplice, sicura e perfetta solo perchè è, in realtà, solo un sogno: non esiste nessuna fonte di energia sfruttabile a fusione fredda… esistono dei singoli “scienziati” (ma come ho detto tante volte il metodo scientifico è tutta un’altra cosa - quindi quelli che diocono “io riesco a fare questa cosa” non sono veramente scienziati, perchè, come minimo gli esperimenti proposti devono essere ripetibili, e ripetibili dagli altri, non da loro) che dicono di averla realizzata per sfruttare energia, ma non sono certo credibili… esistono degli indizi del fenomeno e in qualche caso è risuscito, ma siamo infinitamente lontani dalla comprensione e da un suo utilizzo

    299. luca scrive:

      cari amici , nel 1960 circa, si cercava la fusione fredda ,hanno messo deuterio ,con elettrolisi anodo catodo di palladio e platino ,è riuscito l’esperimento una sola volta , quindi non è scienzia ,nel 1990 ,venti anni di esperimenti ,sono riusciti a riffarlo in maniere diverse non dette scienza ,però : attento :anodo e catodo in tungsteno elettrolisi d’acqua salata esce bollicine in uno ossigeno e l’altro bastoncino di idrogeno ,la separazione dell’acqua H2 O come nei sommergibili non più atomici ,se arriviamo a 330 watt. di elettrolisi la distanza dell’anodo e catodo deve essere giusta la punta del bastoncino diventa incandescente c’è la fusione fredda da 330watt. diventa 4500 di energia al centro c’è atomi di elio 4 ,come nel sole , usare una schermatura di piombo per i raggi gamma emanati ,levi la corrente l’acqua non bolle e si spegne quindi anti sismico ,quello che sò ve lo detto .grazie della vostra e-mail ,a presto.

    300. luca scrive:

      cari amici ho guardato su youtube i filmati della fusione fredda ,anche quella fatta da rubbia enea , vi avevo parlato la reazione nucleare del sole ,due atomi di idrogeno diventa uno di elio con 200 miglioni di gradi ,(perchè in elio ?l’idrogeno si trasforma ,niente si distrugge ma si trasforma )due di elio diventa uno di elio 4 ,il nocciolo del sole , perchè questo ? idrogeno non ha neutroni , uno di protoni uno di elettroni quindi i raggi gamma non sono molto penetranti ,senza neutroni la reazione deve essere diversa dalla fissione , ad esempio il deuterio due protoni due elettroni e neutroni abbiamo radiazioni penetranti ,ma l’idrogeno non avendo neutroni deve essere un’altra reazione nucleare , perchè nò? al contrario ?, sapendo che bruciando un gass si trasforma in altro, sapendo anche in cosa ,l’acqua salata con elettrolisi anodo catodo di tungsteno a una certa distanza se nò non funziona ,quando le bollicine diventa in uno ossigeno nell’altro, idrogeno ,la corrente spezza il legame H2 O, a 330 watt. brucia l’idrogeno, che è dentro l’acqua, e l’ossigeno lo alimenta nel centro della fiamma elio 4 l’idrogeno e ossigeno si trasforma in una fiamma con aiuto di elettricità ,reazione nucleare nò chimica .dicono che è la scoperta del secolo ,a mè non interessa , l’ho trovata in una trasmissione sù rai news non sapendo neanche che valore aveva scientifico .spero di essere utile , del sole si è detto molto ma la sua simulazione mentale con bagaglio scentifico,le altre erano errate, questa sembra più credibile delle altre , non dà dubbi come le altre .a presto

    301. luca scrive:

      cari amici ,ho visto il filmato sù youtube parola fusione fredda nel nome del filmato renzo mondaini , con il guanto impermeabile a 330 watt. graduatamente con il bastoncino di tungsteno lo solleva in superficie ed abbiamo la fusione , penso che abbia bisogno di molto ossigeno per bruciare ,per accendersi, ma anche di acqua per la reazione ,l’acqua è un conduttore di corrente (tipo negli elettrodi per saldare, una fiamma simile) , a presto ,si faranno questi tipi di motori ? sicuri del suo funzionamento ? o ci sono ancora interrogativi ?

    302. Pietruccio scrive:

      No.
      E’ una bufala.
      Come tante, purtroppo.
      Ci stiamo addentrando in un medioevo finto-tecnologico governato da ignoranza e superstizioni pilotate il cui fine è chiaramente quello di sostenere alti i prezzi di certi materiali: normali pratiche commerciali per gente che in testa ha solo quello in barba a qualunque minimo senso morale (è una tipologia di persone che va di gran moda in questo periodo sfigato e passerà solo quando saranno tangibili i disastri che ne conseguono, ma ci vuole tempo…)

    303. luca scrive:

      grazie dell’e-mail e dell’informazione luca .

    304. Cher scrive:

      x Pietruccio:
      Torno sulla verifica di quanto registrano i contatori nuovi dell’enel:
      Il mio consumo di corrente di un anno, rapportato all’anno precedente dopo aver sospettato che la registrazione non avviene in base al consumo reale ma in base al consumo previsto ,usando la tecnica dello scatto ( multipli di 200w rilevati ogni due minuti)
      Per prova di comparazione tra un anno e l’altro è che nell’ultimo anno molti utilizzatori sono stati tenuti praticamente sempre accesi ed dopo aver elimitato lo stand-by di altri utilizzatori.
      Es: due PC con tre monitor di cui uno CRT sempre accesi da ore 7.00 am alle 22,00PM , lavatrice usata sempre alle ore 12.00 ( mezzogiorno) proprio con l’intento di consumare Frigo ( 8-10C°) e freezer ( -20 C°) nofrost ( ventole interne) , impianto stereo sempre acceso dalla 8 am alle 20 pm
      Tostiera tutti i giorni.
      Micro onde e fornetto tutti giorni.
      Tre ventole da soffitto + un ventilatore , una per notte sempre accesa ( sia per le giornate calde sia per allontanere le zanzare) di giorno due ventole e ventilatore.
      Forno elettrico ( pizza tutte le domeniche)
      Luce quanto basta….

      Tutto questo, solo per dire che non mi sono limitato, per non alterare la mia verifica:

      Ho risparmiato una media secca di 1 KWh al giorno su base di raffronto con l’anno precedente ( - 350 Kwh in anno risparmiati tedendo tutto esempre acceso)

      Prima era un accendi e spegni , lavatrice Tassativamente di notte , frigo regolato al minimo e forse meno.
      Mai fatta una pizza e niente tost ecc ecc.

      Non trovi tutto questo interessante e allo stesso tempo un pò inquietante?

      Resto sempre in attesa dei tuoi dati di verifica ( non c’è fretta) per l’ardua senteza sul come effetivamente registrano i consumi questi “strani” contatori ENEL.

    305. Pietruccio scrive:

      Molto interessante.

      Questo fine mese dovrei avere un weekend libero, così confrontiamo anche con le mie misure e ci ragioniamo un po’ sopra (magari chiedo anche al mio collega di elettrotecnica)

      Ciao Pietruccio

    306. Renzo Riva scrive:

      Al seguente collegamento si scaricheranno le 210 pagine
      degli atti del convegno.
      .
      giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/ripartenzaatti.pd...

      COMUNICATO STAMPA
      Il referendum ha giuridicamente sbloccato il Nucleare.
      Gli Atti del convegno per la sua prossima ripartenza.
      (LIBERAMENTE PUBBLICABILE - NON RISERVATA PROPRIETÁ)

      (Roma 18 agosto 2011 ) - Il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Cirn) comunica che gli Atti del convegno “Nucleare: la ripartenza dopo il referendum”, svoltosi lo scorso 27 luglio 2011 presso la Sede de “L’opinione delle Libertà” in Roma, sono scaricabili (25,25 mega) in formato pdf, selezionando la voce corrispondente alla pagina web (si apre correttamente solo con Explorer e non con altri browser) giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/energia.htm oppure, direttamente, digitando nell’apposita casella del browser (http://www.giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/ripartenzaatti.pdf) o premendo su di esso in questa pagina.
      La pubblicazione, oltre il saluto e le conclusioni del dottor Arturo Diaconale, Direttore Responsabile de “L’opinione delle Libertà”, contiene le relazioni sulle tematiche specifiche dell’ingegner Giorgio Prinzi, Segretario del Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Come e da dove ripartire dopo il referendum); dell’architetto Giuseppe Blasi, Presidente di ProgettAmbiente (La questione energetica, nella prospettiva nazionale e nel contesto geopolitico attuale); della dottoressa Diana Fotia, Ricercatrice Aiasu nel settore della criminologia sociologica e dell’intelligence (L’opinione pubblica ed il consenso, l’espressione violenta del dissenso ed il rischio terrorismo); dell’ingegner Massimo Sepielli, Responsabile Unità Tecnica Tecnologie ed impianti per la fissione nucleare e la gestione del materiale nucleare di Enea-Casaccia (La sicurezza nucleare e le lezioni di Fukushima); del professor Vincenzo Pepe, Presidente di Fare Ambiente (Analisi e strategia del dopo referendum. La solitudine dei “No”), che affronta l’argomento con un approccio di politica ambientale ad ampio respiro nell’ottica dell’azione di rilancio dell’opzione nucleare in Italia.

      Gli Atti, per complessive 210 pagine (comprese copertina e controcopertina) in formato rivista illustrata A4, contengono anche quindici memorie scritte su altrettanti temi specifici, pervenute al convegno, e gli interventi del pubblico nel corso del dibattito. In appendice il documento “Appello alla Ragione” promosso dal professor Angelo Renato Ricci, Presidente di “Galileo 2001”, a sostegno dell’opzione nucleare; un documento sull’effetto serra ed uno sul fatto se siano i cambiamenti climatici a venire influenzati dalla concentrazione di CO2, o viceversa.

      La pubblicazione verrà ufficialmente presentata in Roma martedì 20 settembre 2011, data scelta per il suo pregnante significato di vittoria su ogni forma di religiosità ideologica che si trasforma in potere temporale intollerante, quale l’attuale ecoambientalismo oltranzista e talebano, che considera cosa satanica il nucleare e degni della dannazione eterna coloro che lo sostengono.

      Nel corso della conferenza stampa pianificata per il prossimo 20 settembre FareAmbiente, il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare ed Altri Sodalizi, Enti, Organizzazioni impegnati in sinergia ed unità di intenti nella pronta ripartenza del nucleare in Italia illustreranno le iniziative già in atto e quelle di prossima realizzazione per conseguire il fine perseguito.

      Paradossalmente questa pronta ripartenza viene resa più agevole e possibile da subito dal risultato referendario. A questo aspetto specifico è dedicato poco spazio nella pubblicazione degli Atti, nello specifico un riquadro che riporta il testo delle norme oggetto di abrogazione referendaria a pagina 9 ed un esauriente articolo sull’argomento di “Alessandria Oggi”, integralmente ripreso a pagina 11. Alcuni cenni al riguardo in scritti di altri Autori.

      Lo diciamo anche per fugare i timori di chi ( greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=11514 ) erroneamente riteneva che per argomentare questa interpretazione fossero necessari tomi di disquisizione giuridica. Certo, il testo non era stato tradotto in molisano o altra lingua del politicamente imperante, ma si tratta di due comma di legge comprensibilissimi anche in un italiano da licenza elementare conseguita con il sei politico di gruppo. Semplicemente non li hanno letti, li hanno solo votati.

      Rimane il dubbio, se si sia trattato di un involontario paradosso all’italiana, o se siano stati, deliberatamente e selvaggiamente, presi per i fondelli da …………………. Non facciamo nomi; lasciamo la questione all’immaginazione degli interessati.

      PER SCARICARE DOCUMENTAZIONE TECNICA DEL CIRN

      collegarsi alla pagina web

      giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/energia.htm

      (visualizzazione completa della pagina solo con browser Explorer)

      RECAPITI CIRN

      Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare

      06.7049.6222 - 339.12.67.704

      com-nuc.segreteria@libero.it

    307. Cher scrive:

      Grazie per la celere risposta.
      Effetivamente, questo mio riscontro sui consumi , mi spinge con la mente a pensare di come realizzare un “ottimizzatore” in quanto il risparmio energetico casalingo non è dato dal “non consumo” ma da un consumo ottimizzato per sfruttare al massimo l’energia che si paga indipendentemente che la si consumi.

      Dopo la tua conferma , peneseremo come realizzare questo “marchingegno”! ;)

    308. Renzo Riva scrive:

      36° simposio annuale WNA

      events.world-nuclear.org/booking/booking.aspx?eid=428e2fca-3...

    309. luca scrive:

      avete qualche cosa sù fusione fredda ,anche video sù youtube ,anche cose ipotizanti ,grazie a presto

    310. luca scrive:

      cari amici , parlando di fusione fredda : l’acqua è formata di H2 0 l’elica di una barca girando velocemente nell’acqua si consuma consumando anche metallo :l’elica sfregando l’acqua incendia H2 0 la mollecola di idrogeno si fonde con quella mollecola dell’elica di due mollecole ne diventa una è abbiamo la fusione fredda ,ad una certa temperatura, per molto tempo di sollecitazione ,a mè risulta così ,posso anche sbagliare ,mà troppi incastri giusti per dire non è così , se prendiamo acqua di mare scaldiamo il catodo con elettricità ,anche di materiale diverso ,”da fondere con l’idrogeno” l’atomo si fonde con catodo di metallo ,abbiamo la fusione fredda il catodo si deve consumare per la reazione nucleare , una reazione , accentuata ,idrogeno ossigeno ,”diciamo rame mà non sò il materiale esatto” ,si fondono in uno diciamo di elio 4 , è la fusione fredda ,forse ci vuole del tempo per creare, non subito, la reazione nucleare ,da non confondere da reazione chimica , prendi una pentola d’acqua salata ,bolle prima da quella di solo acqua ,chimica . la soluzione c’è l’abbiamo davanti ,è facile, è dentro nelle prove fatte fino d’ora, ci vuole solo una simulazione mentale usando delle prove fatte realmente fino d’ora ,è lì mà non la vediamo ,confrontando la mia idea con delle altre forse si riesce a concludere qualcosa di positivo ,sono ottimista ,che ne pensate ? le carte degli esperimenti dicono che potrebbe funzionare .

    311. luca scrive:

      cari amici guardando enciclopedia wikipedia sembrerebbe che la fusione fredda : ci vuole un contenitore , con dell’acqua pesante, deuterio formato dà acqua demineralizzata con elettrolisi 2H 0 con del trizio diluito in acqua pesante 0 3H ,non sò se si può sciogliere del cloro per aiutare l’anodo catodo di platino un pò radioattivo “un derivato da pietre di nichel rame , a contatto di idrogeno si incendia ad una certa pressione e calore , ora ci vuole un plasma sul catodo con un elettrolisi con dei watt. accendi il deuterio e trizio essendo diluito con acqua si riesce domare il plasma con watt. per il plasma al centro abbiamo elio 3 . la teoria è questa ma sono ancora in cerca di studi approfonditi per la certezza ,ho buttato giù una mia ricerca veloce veloce spero che sia interessante essendoci anche teorie di fisica .ciao a presto

    312. Gio scrive:

      Da un po’ di tempo mi chiedo perché non sento parlare dell’utilizzo industriale del calore del sottosuolo.
      Mi spiego meglio: credo che nelle aree prossime ai vulcani, vi sia la presenza del materiale incandescente a profondità minori e pertanto sia possibile
      ( http://89.97.218.226/web1/laziale/vulcan/pag04.htm )

      intercettare del calore intorno ai 600 – 800 gradi utilizzabili come una caldaia di qualsiasi centrale elettrica senza eccessive difficoltà.
      Lo so la mia è un idea molto embrionale, le difficoltà possono essere diverse, che non sono in grado di valutare ma se queste non fossero
      impossibili da sormontare un pensiero penso che vada la spesa di farlo, in quanto le grandezze e la durata nel tempo di queste fonti energetiche è garantita 24 ore su 24.
      Come fare ?

      Realizzare un impianto dove far entrare acqua distillata, o sodio nel caso del modello super Phoenix a bassa temperatura e una volta riscaldata a 800 gradi sotto forma di vapore nel primo caso o sodio ad alta temperatura nel secondo caso ( con tutti i dispositivi necessari ) inviarla alle turbine per azionare i generatori di E.E.

      In pratica si utilizzerebbe sempre energia di origine nucleare senza problemi di scorie, di CO2 e quant’altre menate e disponibile sinché ci sarà la terra.

      I costi di realizzazione ?

      Mah, provo a fare un ragionamento, visto che si va a trivellare sino e oltre 3000 metri per estrarre combustibili da giacimenti che possono durare solo pochi decenni,
      credo che anche grazie alla robotizzazione sia possibile costruire questo tipo di impianto che poi anche dal punto di vista estetico, con le debite proporzioni ingombrerebbe
      meno il colpo d’occhio che miglia di pannelli solari e pale eoliche.
      Solo facendo un po’ di fantascienza proviamo ad immaginare l’utilizzo delle aree dell’Etna: basterebbe una galleria quasi orizzontale dove posizionare nel punto ottimale
      una caldaia e come detto riportare in superficie l’energia catturata.

      Potrebbe anche non essere possibile arrivare al alte temperature ma al limite il vapore prodotto potrebbe essere risurriscaldato con fonti tradizionali chiaramente
      con un apporto energetico molto inferiore a quella che occorre ad elevare da zero a quattro - cinquecento gradi l’acqua.

      Ovviamente quanto scrivo non è frutto, di una posizione ideologica, ma del tentativo di trovare comunque altre soluzioni che tacitino le cornacchie e nel contempo ci liberino dai costi delle materie prime che non abbiamo.

      Visto che mi sembrate persone molto competenti spero in una vostra critica costruttiva.

    313. Pietruccio scrive:

      x Gio

      Il geotermico è già una fonte di energia ben conosciuta e utilizzata.
      Dopo le bomasse (che coprono il 10% del fabbisogno mondiale di energia primaria, e l’idroelettrico che ne copre circa il 2.2%, viene il geotermico che col suo 0.5% circa si attesta come terza fonte rinnovabile per importanza, le altre sono briciole che servono sopprattutto a fare grosse speculazioni economiche e se tutto va bene fra qualche anno daranno un qualche %).

      Il geotermico serve per il riscaldamento (normalmente a bassa temperatura) e per la produzione di energia elettrica (solo alta temperatura).

      Il geotermico ad alta temperatura al mondo produce lo 0.3% dell’energia elettrica ed è la 4° in ordine di importanza fra le rinnovabili dopo idroelettrico, biocombustibili&termovalorizzatori e eolico).

      In Italia (Lardelrello) fornisce circa l’1.5 dell’energia elettrica e si pone dopo idroelettrico (11-15% a seconda degli anni), i biocombustibili e l’eolico. Difficile valutare adesso la produzione di PV a causa dei numeri ballerini che vengono dichiarati a seconda della bisogna per ciucciare risorse dalle nostre tasche. Probabilmente è in corso il sorpasso (almeno coi dati dichiarati - quelli reali come saranno? visto che per chiunque potrebbe non essere complicatissimo truffare sul PV, producendo energia elettrica con altri sistemi per poi pomparla nella rete ufficilmente con PV pagata dal GSE, cioè da noi, a peso d’oro: quanti sono i controlli che vengono fatti ogni anno?)

      Quindi, in pratica sul geotermico non c’è niente da inventare: c’è solo da investire, ma su questo punto pare che l’enel sia piuttosto restio, e così le altre compagnie, compresa sorgenia dove pare abbia una quota anche Legambiente.

      Perchè? Non lo so: bisognerebbe vedere costi e incognite in dettaglio: sicuramente lavori di ricerca nella favorevolissima area vicino a Napoli (campi Flegrei o giù di lì) erano già stati fatti e abbandonati. Ho anche (da qualche parte) un numero de Le Scienze che tratta in dettaglio profondità, temperature, dimensioni ecc…, molto interessante. Anche il Marsili (grande vulcano sottomarino) pere abbia caratteristiche interessanti.

      Quando il costo dei carburanti salirà non c’è dubbio che ricorreremo anche a quella fonte in maniera ben più marcata di oggi, anche perchè le rinnovabili intermittenti, tipo PV ed eolico, non sono certo in grado di seguire il carco, quindi vanno affiancate a qualcosa di modulabile e non può certo fare tutto l’idroelettrico a bacino, né potrà farlo (come succede oggi) il gas che avrà costi proibitivi.

      Il geotermico a basse temperature associato al riscaldamento domestico, viene usato parecchio in svizzera (anche perchè è associato alle pompe di calore che andando a elettrico richiedono prezzi bassi dell’energia elettrica che ha la svizzera perchè ha il nucleare e non ha l’italia che va a gas). E’ comunque una lavorazione costosa che richiede grossi investimenti iniziali per l’infissione di pali (tipicamente sui 100 mt) nel terreno circostante l’edificio e comunque è adatto solo per certi tipi di terreno, possibilemente se passa una falda.

    314. Renzo Riva scrive:

      RINNOVABILI: ANEV, CON TAGLI EOLICO A RISCHIO IL SETTORE

      RINNOVABILI: ANEV, CON TAGLI EOLICO A RISCHIO IL SETTORE

      INDUSTRIA NAZIONALE GIA’ ALLO STREMO, MINIMIZZARE PESO ONERI

      (ANSA) - ROMA, 24 AGO - I tagli all’energia eolica rischiano
      di far fallire un’industria nazionale gia’ allo stremo. Lo ha
      detto Simone Togni, presidente dell’Anev (Associazione nazionale
      energia del vento) al Meeting di Rimini, nell’ambito del
      convegno ‘’Il ruolo delle utilities nella nuova strategia
      europea per l’energia e l’ambiente'’.
      Secondo Togni, ‘’l'ennesimo tentativo di attacco
      inaccettabile all’energia da fonte rinnovabile eolica portato
      senza alcuna pianificazione o concertazione e a pochi giorni
      dall’emanazione dei provvedimenti di riordino del settore
      rischia di ritorcersi come un boomerang contro il Governo,
      bloccando anche la crescita di un settore che, invece, e’
      strategico per il rilancio dell’economia'’.
      Il settore eolico, si legge nella nota dell’Anev, ‘’e’ stato
      in questi ultimi anni oggetto indiscriminato di assalti e
      sgambetti continui che hanno determinato uno stop alle nuove
      iniziative che oramai perdura da oltre un anno a causa del
      taglio retroattivo dei ritorni di oltre il 35% che questa
      tecnologia ha gia’ subito'’.
      ‘’La grave situazione nazionale e internazionale che viviamo
      - aggiunge il presidente dell’Anev - ha inoltre portato non piu’
      di 6 mesi fa il comparto eolico ad accettare, responsabilmente,
      un ulteriore riduzione per cinque anni del 22% dei ritorni
      previsti introdotti con il Decreto di recepimento della
      Direttiva Comunitaria sulle Fonti Rinnovabili'’.
      ‘’Il Governo - conclude Togni - ha necessita’ di fare cassa e
      questo lo comprendiamo visto il momento critico che stiamo
      vivendo, ma le misure e la corretta ripartizione tra i vari
      settori deve essere equa. Sull’energia rinnovabile da fonte
      eolica non si puo’ pensare di applicare questa ulteriore tassa
      dopo i tagli drammatici e retroattivi gia’ fatti'’.(ANSA).

    315. Pietruccio scrive:

      Ma come !

      In questi anni non hanno fatto altro che festeggiare per i continui record che si sono sugguiti!

      Hanno anche detto che non servivano altre fonti di energia!

      Ogni 6 mesi dichiarano che hanno superato il nucleare in ogni parte del mondo!
      (ricordo che la cosa oltre che impossibile, visto che al massimo lo possono superare una volta, non è mai vera: giustificano l’affermazione perchè giocano sui numeri, sulle definizioni e a volte semplicemente hanno mentito spudoratamente)

      Adesso che c’è da pagare (come tutti) allora sono in crisi?

      Mi sembrano i calciatori (che vogliono che a pagare il contributo siano le società - e, considerando come sono sfruttati, fanno pure sciopero e sono convinti di avere ragione!!!).

    316. Renzo Riva scrive:

      Bravo Pietruccio.
      Come vedi però…
      nessuno più sordo di chi non vuole sentire.

    317. luca scrive:

      sono daccordo con voi su quello che dite ,cerco diversi tipi di energia per passione ,hi-tech scienze tecnologia fisica chimica cosmo cern ,medicina ,sapete che una siero positiva aids ,fà un figlio ,il figlio ha un vaccino per curare la malattia? ,la inietti ,come un siero ,le diffese immunitarie agiscono ,della gente guarisce e non c’è l’ha più la malattia .nei vulcani ,delle imprese costruiscono macchine per energia ,hanno paura di perderle se cola sopra qualche cosa ,e sono soldi quello che ho sentito . a presto grazie dell’e-mail , wikipedia è poco affidabile devo confrontare sempre con enciclopedie multimediali ,buona per intuizioni .

    318. luca scrive:

      cari amici ho guardato super quark ,sai perchè i sommergibili americani si chiamano U 235 ,è un isotopo dell’uranio , vorrebbero usare la fibra ottica per internet ma costa molto a metterla ,un’idea sentita molto tempo fà ,è di far passare la fibra ottica nel tubo del gass ,non si spacca le strade ,e veloce a metterla ,per tutte le famiglie , ci vorrebbe un accordo raggionevole con quelli del gass . a presto

    319. luca scrive:

      cari amici , la fusione fredda di fleischmann e pons ,l’acqua pesante si fà con acqua demineralizzata con elettrolisi ,abbiamo 2 H2 O = quattro atomi idrogeno e due di ossigeno ,più atomi di idrogeno dell’acqua e in più neutroni ,che sono penetranti di raggi gamma , del trizio = O 3H un atomo di ossigeno e tre atomi di idrogeno con neutroni sciolta nell’acqua pesante anodo catodo , la notte vanno a letto l’acqua evapora rimane solo gass trizio e deuterio 2H O , due atomi di idrogeno e due di ossigeno ,il catodo diventa incandescente e incendia il gass esplode con resti di elio e il soffitto un buco ,cosa è successo ,bòòò . giuliano preparata usò il nichel al posto del platino ,non mi stupisco ,perche prendi la tavola periodica degli elementi ,segui i numeri : nichel si trasforma in rame il rame in zinco , irridio diventa platino , il rodio diventa palladio e poi in argento ,il palladio ha qualcosa di platino , e si trovano nella stessa miniera uno vicino all’altro ,hanno qualcosa in comune si parla di fisica ,per non sentire il rumore del plasma si potrebbe usare nebolizzando l’acqua pesante ,ora costruisci il puzzle ,perchè galileo galilei e einstein diventarono dei genii , perchè sapevano vedere le cose non usando gli occhi essendo sempre molto semplici , spero che a qualcuno serva le mie ricerche ,la fusione fredda la voglio concreta da qualcuno ,ne abbiamo bisogno ciao a presto . in cucina prima si pensa il piatto e in base a quello che c’è in testa si costruisce il piatto, se non sai il piatto la pratica non serve , nelle reazioni di fisica deve esserci la pratica e la teoria, l’abbinamento è fodamentale se nò il piatto non riesce oppure non è scienza ,se provo quì la pratica mi arrestano , ci vuole un laboratorio confermato dalla legge ,io rimango quì nessuno sà che vi scrivo .l’annonimato per il quieto viveri. grazie di tutto ,è un anno che vi scrivo un anno intenso, dicono il 2011 non è ancora finito e ci sono ancora molte cose da sapere ,credo nei scambi etnici anche di scienza guardate sù www.euronews.net sotto la pagina learning world curiosate nei video .

    320. luca scrive:

      cari amici ,sù ww.euronews.net sotto la pagina clicca sù hi-tech sul filmato british liprary digitalizza i libri , lo dicevo un’anno fà , si potrebbe fare un cofanetto di dvd di libri di una biblioteca ,tipo come enciclopedia multimediale ,oppure prendere metterli à disposizione in rete in un sito come wikipedia ,quindi uno dà londra può vedere i libri della biblioteca di firenze e viceversa ,in molte lingue con link che dà la spiegazione di parole difficili o altro ,e così con una connessione sù ipad non serve molta memoria nè essere sofisticati, hai tutte le biblioteche con libri originali in tutto il mondo pagando internet e avendo nella linea l’antivirus così la tua scheda è sempre protetta con migliaia di libri sempre in mano ,sai quanti genii crescono nel mondo ? dalla cina all’america , anche la marciana biblioteca veneziana libri del 1700 possono essere reperibili sul web,comodamente da casa o al mare ,che da lì non sono mai stati spostati essendo antichi e preziosi ,unire in italia le nostre biblioteche nel web ,bella idea nò ? a presto ,io lancio l’idea poi mi fermo lì ,scusate ma non ho competenze da creare quello che dico .grazie della comprensione .

    321. luca scrive:

      cari amici ,ho visto qualche video su you tube ,della fusione fredda ,due cose vorrei dire la fissione e la fusione sono due procedimenti diversi quello che si usa in fissione non si usa in fusione per arrivare alla fusione ambiente calda devi usare una bomba poi un’altra dentro la stessa con materiale che innesca la cosa , la fissione per spezzare atomo di uranio essendo molto grando e molti neutroni lo si bombarda con neutroni e abbiamo la fissione quello che non funziona con la fusione fredda per innescare la fusione troppo bassa la temperatura ,e quella per la fissione non si usa sorgenti di neutroni ,e tutto un’altra cosa ,è fisica mà a basse temperature , mai ! fai da tè manomettendola con dell’esplosivo fai una bomba ma bisogna essere dei fisici , le centrali di fusione fredda và usata da esperti per la manutenzione . con acqua demineralizzata ,fai elettrolisi abbiamo deuterio in bollicine , acqua pesante ,prendi il deuterio lo metti in un accelleratore di particelle crei del trizio in teoria ,se aumenti la cosa avrai del deuterio ultra denso ,tutto stà legare l’idrogeno in maniera giusta con presenza di ossigeno minore ,dicono che è il plasma delle stelle il deuterio ultra denso , attenzione diluite con acqua pesante ,è il calore che fà unire un atomo con un’altro ,nel nocciolo può essere che un’atomo di deuterio si unisca con un atomo d’oro ,nel centro della stella sarà l’isotopo la trasformazione di quello che è al dì fuori .spero che ti serva ,scrivi quello che si può ,il resto censura .a presto

    322. luca scrive:

      cari amici ,vedendo youtube mi è venuta un’idea ,prendiamo un quasar stella con raggi gamma e non solo ,esplode ,la sua luce viaggia nello spazio alla velocità della luce ,sappiamo che la luce del sole ad arrivare alla terra ci vuole 8 minuti ,bè nella linea della luce del quasar molto più lontano c’è nè un’altra quasar che esplode la luce viaggia nello spazio , se le due luci in un tempo da definire c’è una collisione si presenta la stessa cosa che succede al cern con le particelle alla velocità della luce una energia immensa .booo a presto ciao

    323. luca scrive:

      cari amici ,prendi del litio lo bombardi di neutroni forse si può fare con il californio ,abbiamo il trizio ,con dell’acqua demineralizzata con elettrolisi anodo catodo , o con tungsteno o titanio formiamo deuterio bollicine e l’acqua diventa acqua pesante ,mescoli il trizio nell’acqua, formiamo un plasma con elettrolisi , essendoci acqua è controllabile il plasma ,fusione fredda su youtube digiti piezonucleare,sono dei video , c’è molta confusione ,la classica è questa altro sono solo idee forse servono anche , einstein ,fermi , pons ,curiè , parlavano di questo come fisica nucleare , einstein come scoprì l’atomo essendo sicuro della cosa? prendi un sasso lo spezzi in due tante volte diventa sempre più piccolo da arrivare l’essenza quello che non puoi spezzare ,l’essenza .saluti da venezia nella laguna di venezia

    324. luca scrive:

      cari amici ,guardando su youtube cliccando sù piezonucleare, sul filmato storia delle reazioni pezonucleari, da quello che mi è parso è :con suono ultrasonico mi sembra che si possa mirando un atomo cambiare, il peso, e numero atomico , quindi sciegliere, mirando con un tempo giusto , quanti protoni quanti elettroni quanti neutroni vogliamo , quindi in che materiale trasformarlo , una specie di pietra filosofale al suo tocco la trasforma in un qualcosa di diverso, noi siamo fatti di atomi ,l’atomo è fatto, con un calcolo di peso e numero atomico, vai sulla tavola periodica degli element,i calcoli un materiale e gli dai il numero giusto e la cosa si trasforma a mè risulta questo ,da lasciare a parte , la fissione ,la fusione calda ,la fusione fredda , questa è un’altra ancora , la scoperta dei neutrini più veloci della luce ,un qualche cosa usata per la telecomunicazione, per portare messaggi come il mors usato una volta al dì là della terra lo dicevo questo un’anno fà ,mi piacerebbe sapere la storia di come è nata la macchina piezonucleare l’inventore ,una curiosità . a presto

    325. Don Peppone scrive:

      Non ho letto tutti gli interventi ma esistono già applicazioni dove l’energia fotovoltaica viene utilizzata per generare idrogeno e quest’ultimo utilizzato per la produzione di energia elettrica e/o per le autovetture.

      date un’occhiata a questi link:

      http://www.actaenergy.it/default.asp

      oppure ricerca con google la parola hho

    326. Don Peppone scrive:

      guardate anche questo tipo:

      http://www.youtube.com/watch?v=2rDxeqqVtio

    327. Don Peppone scrive:

      sull’azienda sopra in particolare questo:
      http://www.actaenergy.it/pdf/HIDRO%20SELF%20POWER.pdf

    328. luca scrive:

      cari amici ,ne dicono molte sulla storia della fissione anche su youtube ,io la conosco così : diversi scienziati per unirsi, in europa, le loro scoperte e per tenersi in contatto tra loro usavano la rivista phisich il nome non ricordo bene fermi scoprì la radiazione artificiale lo scrisse ,una signora ,mi sembra curiè o altro prese l’uranio che era l’atomo più grande lo bombardò e scrisse sulla rivista che l’atomo di uranio si divise in due ,la fissione, fermi provò e vide un puff. einstein venne interrogato e disse che questa cosa libera una grande energia , andarono in america manhattam , ci volle qualche anno di studio per sapere come liberare questa energia fermi inventò la pila atomica ,poi un’altro italiano amico di fermi scoprì che il il plutonio c’era molto più energia 400 volte di più . nagasaki yroshima una al plutonio e l’altra all’uranio io la conosco così la storia . ciao a presto .interessanti i link , gli inglesi hanno preso la macchina piesonucleare ,è come aver detto all’america, sono alleati .

    329. luca scrive:

      cari amici ,ne dicono molte sulla storia della fissione anche su youtube ,io la conosco così : diversi scienziati per unirsi, in europa, le loro scoperte e per tenersi in contatto tra loro usavano la rivista phisich il nome non ricordo bene fermi scoprì la radiazione artificiale lo scrisse ,una signora ,mi sembra curiè o altro prese l’uranio che era l’atomo più grande lo bombardò e scrisse sulla rivista che l’atomo di uranio si divise in due ,la fissione, fermi provò e vide un puff. einstein venne interrogato e disse che questa cosa libera una grande energia , andarono in america manhattam , ci volle qualche anno di studio per sapere come liberare questa energia fermi inventò la pila atomica ,poi un’altro italiano amico di fermi scoprì che il il plutonio c’era molto più energia 400 volte di più . nagasaki yroshima una al plutonio e l’altra all’uranio io la conosco così la storia . ciao a presto .interessanti i link , gli inglesi hanno preso la macchina piesonucleare ,è come aver detto all’america, sono alleati .a volte ripeto perchè non si và a sfogliare e-mail di tempo indietro

    330. luca scrive:

      cari amici , un piccolo calcolo per completare e-mail 23 settembre , numero atomico la somma di protoni e elettroli numero atomico 8 …. 4 protoni 4 elettroni (peso atomico o detto numero massa uguale ) 10 peso atomico meno 4 protoni da prima uguale 6 neutroni atomo da 4 protoni 4 elettroni 6 neutroni

      numero atomico peso atomico
      numero massa

      1/2 elettroni
      1/2 protoni - protoni = neutroni

      spero che sia interessante all’estero si usa così ,a presto

    331. luca scrive:

      è venuto fuori male l’e-mail

      numero atomico……………….peso atomico

      ……………………………………numero massa

      1/2 elettroni
      1/2 protoni……………………..meno -protoni = neutroni

    332. luca scrive:

      cari amici ,ho guardato il filmato su youtube piezonucleare , è vero c’è una fissione a freddo dell’atomo esempio ferro 30 protoni 23 neutroni ultrasuoni ultrasoniche spezzi l’atomo in due ed abbiamo 15 protoni 13 neutroni quindi due atomi di alluminio ,puoi prendere altro esempio ferro fissione alluminio nichel ora non ricordo, il concetto è questo. una domanda che si facevano perchè un calore così forte , einstein diceva che quando spezzi un atomo liberi una grande energia. ciao a presto

    333. luca scrive:

      cari amici ,parlando di fusione fredda sembrerebbe che il plasma a volte si ferma per creare bollicine ,se da sotto un elettrolisi di 12 watt. per creare bollicine e sopra elettrolisi da 300 watt. dovrebbe essere continuo il plasma ,non credo che sia questione di elettricità ,non ho mai provato , vi occupate di molti campi di scienza siete ingamba ,a presto

    334. luca scrive:

      cari amici la mia e-mail non funzionava ecco quella nuova :ho sentito di umberto veronesi mi dispiace ,e poi l’italia quando sarà il momento vuole trovare tutto pronto, senza investire, quindi essere stupidi(uno che non sà )nella materia di nucleare ,non ho parole ,ci rimane solo l’oblio ,al momento non ho idee mi farò sentire .

    335. luca scrive:

      cari amici ora ho la mia e-mail di prima scrivetemi pure con questa.hanno detto che in 48 ore vogliono risolvere il problema della grecia ,due cose da dire una è che la grecia riceve soldi dalla germania la grecia deve dare indietro con una compensazione in lavori nelle ferrovie nei mobili nelle strade e altro al valore del debito, la germania che prende dalla grecia un valore in lavoro operaio con ditte statali ,come la russia con l’italia, l’italia compra gass e la russia compra manodopera al valore della fornitura ,si và a tavolino e se ne discute dei debiti dei paesi europei, con debiti dividendo la cosa con scambi tra unione di stati europei ,se nò non risolviamo niente .la mia opinione è questa .a presto

    336. Renzo Riva scrive:

      Oggi ho commentato una notizia sul forum del PLI ed in attesa di pubblicazione.

      rivoluzione-liberale.it/tutti-al-fresco-senza-edison/

      Ogni volta che la Francia lo vorrà acquisirà i “gioielli” del patrimonio italiano, forte del possedere un terzo del debito pubblico italiano come si può evincere dal seguente grafico
      http://renzoslabar.blogspot.com/2011_05_01_archive.html
      Fece così con Invernizzi, Galbani e Parmalat.
      Ora si è presa il petrolio libico e se vogliamo il gas Eni dovrà pagarlo a quanto vogliono loro.
      Fra poco vorranno Finmeccanica?
      .
      http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=69585144
      Qui chiediamo con il ministro Romani di non infierire su A2A.
      .
      Dopo una cena informale, avvenuta settimana scorsa a Roma, ieri è intercorsa la telefonata risolutiva tra il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, e il numero uno di Edf, Henri Proglio, che ha sancito, come rivelato dall`agenzia Radiocor, il via libera all`operazione sullo schema di marzo.
      Su questo punto, Romani ha lasciato autonomia negoziale a Edf e A2A, chiedendo ai francesi di assicurare alla cordata tricolore un`uscita onorevole (che sia in denaro, in asset o mista) e soprattutto accettabile in termini di minusvalenze potenziali per i Comuni di Milano e di Brescia, soci di maggioranza di A2A.
      .

      Altra notizia
      Inoltre per dire come siamo messi bene ecco cosa scrive l’Acquirente Unico:
      Di seguito la risposta dell’ Acquirente Unico ai reclami.
      .
      PROCEDURA DI PRESENTAZIONE RECLAMI, ISTANZE E SEGNALAZIONI ALLO SPORTELLO PER IL CONSUMATORE DI ENERGIA

      RECLAMI DEI PRODUTTORI
      Attualmente lo Sportello non valuta i reclami dei produttori di energia elettrica (ad esempio: connessioni di impianti fotovoltaici o simili, problematiche relative allo scambio sul posto o al conto energia).
      .
      Pertanto è inutile inviare reclami; non pagano!

      Mandi,
      Renzo Riva
      C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare
      e
      P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente
      renzoslabar@yahoo.it
      http://renzoslabar.blogspot.com/
      +39.349.3464656

    337. Renzo Riva scrive:

      Dimenticavo.
      La Francia EDF si sta pappando la Edison.

    338. luca scrive:

      non lo sapevo comunque, l’ europa è della germania e francia gli altri dicono solo di sì, per parlare in europa bisogna parlare con loro ,non ti preoccupare io sono apposto ,ascoltare pareri diversi aiuta ,ma che siano credibili, in giro ne senti di cazzate ,(scusa) in certi posti impongono la lingua la prima lingua quì per ora è italiano le mie ricerche le faccio in italiano ,analizzo anche la parola e il suo significato in latino se serve , nucleare deriva da nucleo riguardante lo studio del nucleo sembrerebbe una parolona mà ha il significato ,non parlo forbito non mi piace ma vado dentro all’essenza .a presto ,è domenica e mi hai risposto! grazie .

    339. luca scrive:

      cari amici sull’aids hanno trovato che i bambini dei siero positivi hanno difese immunitarie ,nò per distruggere il virus ma per convivere per molto tempo negli anni lo si inietta un pò di sangue ora non ricordo e si fanno dei anticorpi ai sieropositivi ,non tutti bambini sieropositivi hanno questo dono . un’altra cosa il tumore preso in tempo ,si fà la chemioterapia (un cocktel di farmaci )che dimezza il tumore ,pulisce il sangue ,un’esportazione di tumore chirurgica o bombardando con cobalto radioattivo ,il male è che prende delle cellule sane e fa male ,tredimensionalmente da compiuter si fà l’operazione chiamata mappa da diversi punti si concentra in un punto solo ,quindi l’energia è in un sol punto ,lo si brucia ,e si finisce con la chemioterapia mirata non tutti sono uguali ,persolalizzata .sono notizie che non tutti sanno ,scusate se non ho scritto ma ero impegnato

    340. Renzo Riva scrive:

      Dedicato a chi, erroneamente, pensa possa il fot(t)ovoltaico essere uno degli elementi per la soluzione del problema energetico di gran parte dei Paesi del Mondo.

      sma.de/en/news-information/pv-electricity-produced-in-german...

      Ora che è possibile avere anche il disegnino animato non ci sono più scusanti.

    341. luca scrive:

      cari amici ,ho guardato il video di fusione fredda su youtube ,sapete cosa è una pila idrogeno con elettrolisi d’acqua salata separi H2 dall’ O li fai scivolare in una piastra ,in una H2 in un’altra O cattura elettrone uno ha + l’altra piastra ha elettrone - quindi energia elettrica ed esce H2 O = acqua ed è un ciclo , alimenta un motore 50 km h vedere su wikipedia pila a combustibile levi l’idrogeno si spegne tutto , a presto , un materiale più duro dell’acciaio è composto da 90 % palladio 3% argento ed un pò di arsenico .spero che sia interessante

    342. luca scrive:

      cari amici ,andate sù www.euronews.net sotto la pagina, su scienze, cliccate e vi vedete due video uno sulla ,la pinna diventò nave, una invenzione interessante , l’altra sul tumore ,sarebbe che in giappone hanno trovato un liquido fluorescente per vedere il tumore per un minuto nella sua grandezza ,se si inietta del boro 10 come nel video youtube piezonucleare video recente ,lo bombardi con del californio ,un emettitore di neutroni lo si distrugge ,in teoria è così poi non ho mezzi per constatarlo ,a presto se trovate interessante la cosa ,nell’aids i figli dei sieropositivi hanno nel sangue un antidoto che fà allungare la vita dall’aids non tutti bambini sieropositivi hanno questo dono , l’ho letto da qualche parte, come tutto il resto che ho detto

    343. luca scrive:

      cari amici ,l’articolo su focus sù fusione fredda dice che c’è un’implosione nell’acqua,, non è propio così, implosione nel vocabolario, separando il significato anche in latino, vuol dire pressione esterna superiore a quella interna, per la fusione calda ci vuole una implosione del trizio e deuterio con cariche esterne di esplosivo così da freddo raggiungi in questa maniera il risultato come in una stella quando esplode ,nella fusione fredda le bollicine di deuterio quindi più concentrato dell’idrogeno con il plasma, il deuterio si incendia come in un gass ,un riferimento :ci sono gli atomi,poi ,le particelle,che sono formate da atomi quindi idrogeno 1 protone 1 elettrone ,il ferro da particelle ,anche noi siamo fatti di 2/3 idrogeno 1/3 di ossigeno 10% di carbonio qualche % di azoto qualche % di calcio ,queste particelle sono formate da atomi ,e un materiale è formato da particelle , l’elica di una barca gira, forma delle bollicine di idrogeno con l’atrito scalda l’idrogeno si incendia e consuma gli atomi del ferro , spero che si capisca il concetto ,ora sono stanco ci sentiamo a presto

    344. Don Peppone scrive:

      Ciao, buon Natale, qualcuno sa dirmi qualcosa in merito a questo brevetto italiano?

      ilsole24ore.com/art/tecnologie/2011-12-23/arriva-pannello-so...

    345. Renzo Riva scrive:

      È una buggeratura.
      Serve dire altro o basta ed avanza?

      Testo d’una mia lettera inviata oggi a

      marketing@estrima.com

      Oggetto: Notizie per gli ecodeficienti laureati in materie umanistiche

      Mica vorrete ancora menarcela con la CO2 degli ecodeficienti dei vari COP fino all’ultimo COP17 di Durban?

      http://www.estrima.com/scheda_tecnica.aspx

      CARATTERISTICHE ELETTRICHE
      2 motori elettrici Brushless 48V
      Potenza max 4 KW
      Caricabatterie 220V
      Tempi di ricarica max 9h
      Recupero energia in frenata
      Autonomia 50 km (fino a 70 km in condizioni ottimali)*
      Ciclo extraurbano pianeggiante, senza passeggero, a 20-25°C.
      Batterie al piombo gel (4×12V 100AH)
      Autonomia/Vita batterie:
      in cicli:
      250 cicli, se completamente scariche
      400 cicli, se scariche al 50%
      Assorbimento con caricabatterie di serie: ca. 850W

      Se va bene “vita batterie” due anni poi da sostituire al costo di?
      In Italia alimentate da energia elettrica prodotta per più del 50% col gas.|
      A questo punto meglio sarebbe utilizzare automobili a GPL o Metano che hanno il pregio di poter riscaldare l’automezzo con un bilancio energetico, per non dire economico, di gran lunga superiore (tasse permettendo; la vicenda ultima del prezzo del gasolio d’autotrazione insegna).

      La vostra vetturetta fa il paio con la bufala dell’automobile ad aria compressa che vide l’apertura di un’unità produttiva in territorio bolognese con delle maestranze assunte e dopo un mese poste in Cig con l’INPS che ha corrisposto la Cig e non so se attualmente continua a corrisponderla con la ladresca Cig in deroga.

      Non parliamo poi del presente governo dei tecnici che governa il tutto “not in my name” ma in nome di un napoletano di nome Napolitano che in tutta la sua vita ha sempre e solo presieduto sedute e che dopo 35 anni di governo comunista della sua città può annoverare solo il ladrocinio di soldi pubblici: ricordo che Bassolino nel suo “regno” ventennale ha dilapidato 20.000 mililardi di Lire degli italiani che producevano il PIL.

      Non serve dire altro.

      Mandi,
      Renzo Riva
      C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare
      e
      P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente
      renzoslabar@yahoo.it
      http://renzoslabar.blogspot.com/
      +39.349.3464656

    346. Renzo Riva scrive:

      Don Peppone,
      vai al seguente link e…
      …neraviglia delle nerfavikglie…

      sma.de/en/news-information/pv-electricity-produced-in-german...

    347. luca scrive:

      cari amici , buon natale a tutti ,grazie degli auguri , un anno e mezzo fà sù euronews ,in india e dintorni avevano inventato degli specchi che riflettevano la luce, la convogliava in un solo punto arrivava a 500 C° per cucine economiche sopra il tetto, il resto; della batteria l’ho saputo da voi ,ho un lavoro di mattina al pomeriggio per la famiglia ,non sono sposato ,alla sera leggo le notizie di scienza ,qualche e-mail ,non ho molte novità! se nò vi scrivevo e la sera non posso fare tardi, ascolto il telegiornale europeo sù euronews e sono stanco, datemi tempo ,se avete qualche domanda mi facilitate la cosa .in scienze , auguroni ancora .

    348. Renzo Riva scrive:

      facebook.com/permalink.php?story_fbid=144193299024798&id...

      Un calcolo estrapolato dal collegamento
      sma.de/en/news-information/pv-electricity-produced-in-german...
      con la pazienza di scaricare dal giorno 1 al giorno 25 dicembre 2011
      la potenza massima raggiunta in ogni giorno
      ricavando poi l’integrazione dell’energia prodotta nelle 8 ore
      ed alla fine fare la somma e scoprire che nei 25 giorni
      è come se avessimo avuto per i 25 giorni e per tutto l’arco delle 24 ore
      l’equivalente di un gruppo di produzione di: UDITE, UDITE,
      .
      della potenza di 380 MW.
      .
      Per chi si vuole sbizzarrire ecco i numeri:
      .
      Potenza Massima Raggiunta verso le ore 12
      GW dal giorno 1 al 25 Dicembre 2011
      .
      2,4
      2,9
      0,4
      1,6
      3,7
      2
      1,4
      3,8
      3
      3,1
      3,8
      1,3
      0,4
      1,5
      1,9
      0,6
      0,4
      0,4
      1,7
      0,8
      0,8
      0,4
      0,5
      1,5
      0,4
      .
      .
      Dicembre 2011
      .
      Energia Prodotta nelle 8 ore d’insolazione
      GWh
      .
      13,5744
      16,4024
      2,2624
      9,0496
      20,9272
      11,312
      7,9184
      21,4928
      16,968
      17,5336
      21,4928
      7,3528
      2,2624
      8,484
      10,7464
      3,3936
      2,2624
      2,2624
      9,6152
      4,5248
      4,5248
      2,2624
      2,828
      8,484
      2,2624
      .
      Equivalente ad un gruppo di produzione
      della potenza di 380 MW.
      .
      C’è qualcuno che vuole contestare questi numeri?
      Ebbene parli con i suoi numeri
      però “senza dare i numeri”.
      .
      sma.de/en/news-information/pv-electricity-produced-in-german...

      PV electricity produced in Germany. SMA Solar Technology AG
      www.sma.de
      The official website of SMA Solar Technology AG, the leading manufacturer of photovoltaic inverters and monitoring systems

    349. Renzo Riva scrive:

      TUTTO QUANTO SOPRASCRITTO
      PRODOTTO DA UNA POTENZA INSTALLATA DI FOT(T)OVOLTAICO

      DI 21 GW

      OVVERO DI 21′000 MW SE PIù VI AGGRADA.

    350. luca scrive:

      cari amici auguroni a tutti buon natale , negli specchi detto sopra penso che nel vetro ci mettono una lente d’ingrandimento, per aumentare la luce solare , su iter usano del pellet di trizio e deuterio nel plasma, e per tenere il plasma usano una bobina gigante,si comporta come una bobina elettrica piccola elettrica da casa , che fluttua il plasma, dei fili che passa corrente per formare un campo magnetico ,poi c’è una parete che raffredda il contatto con dell’elio a pressione che arriva - 195C° e oltre ,il campo magnetico ci vuole molta elettricità dove prenderla? questo è il tokamak ,è diventata una scuola di fusione, per avere tutto il necessario; per un domani chi sarà il creatore della fusione calda ,ci sono molti elementi, ma non tutti, per crearlo vengono da tutti i continenti sia la gente che i pezzi ,io guardo il loro giornalino settimanale ,www.iter.org a presto ,non sò se vi serve , ma per sapere sì .

    351. mike morgan scrive:

      saluti a tuti in custo foro

    352. luca scrive:

      cari amici ,per la batteria una batteria a polimero ione si carica 10.000 volte in un’ora per sentito dire anche 10 minuti 150 km autonomia di una ricarica , si usa come nelle batterie dei telefonini , si prende il litio con la nanotecnologia si fa delle cellette dove rinane chiuso l’elettrone, una specie di cotone , guardate www.sanfrancescodeldeserto.it/ vado al 30 31 1 dicembre gennaio l’ultimo dell’anno mi trovate lì ,si può andare quando si vuole 4 5 giorni si paga poco a venezia vicino burano interessante si mangia? quello che passa il convento . una cosa levata dal solito in un’isoletta .a presto

    353. Pietruccio scrive:

      x Don Peppone

      riguardo al pannello proposto al link

      ilsole24ore.com/art/tecnologie/2011-12-23/arriva-pannello-so...

      ho provato a dare un’occhiata. Pare si tratti di un pannello solare termico ad alta temperatura (dichiare 250 °C) che può così inescare una piccola turbina (immagino) per produrre, volendo, anche energia elettrica.

      Non si capisce. Non si capisce neanche come mai quasi tutti quelli che parlano di energia sembrino dei santoni che parlano di questioni esoteriche, metafisiche, teologiche ecc… anche sedicenti ingegneri… quell’articolo è quasi compeltamente privo di dati tecnici! Da quello che dicono è impossibile valutare alcunché. L’energia non è una cosa misteriosa, ma ci sono migliaia di libri e ricerche: quello che manca oggi è un sistema per immagazzinarla efficacemente (basta pensare alla rottura di balle a cui siamo sottoposti per la continua necessità di caricare i telefonini, fare il pieno alle macchine, avere le case attaccate ai tubi del gas, ecc…).

      Nell’articolo appaiono comunque evidenti ciofeche tipo
      “…Meglio ancora, avrà un sistema di immagazzinamento che renderà ogni impianto completamente autonomo. Un palazzo, una villetta, una piccola impresa quando monteranno questo sistema non avranno, in teoria, nemmeno bisogno di allacciarsi alla rete elettrica e potranno davvero fare tutto da sé…”

      come se bastasse produrre un po’ di energia elettrica per essere autonomi! Ma avete idea delle complicazioni per collegarsi alla rete (quando si vuole) e scollegasi e andare in autonomia (quando si vuole)?

      E usare un pannello a 250°C: se era così semplice e conveniente lo avevano già fatto gli altri. Il fatto è che il rendimento di un pannello decresce con la temperatura media del fluido, per cui, per l’uso domestico, va tenuta il più bassa possibile.

      Anche trovare un sistema “furbo” per ottimizzare la geometria al fine di raccogliere il più possibile i raggi del sole, non credo che ci sia molto da inventare: c’è da ottimizare in funzione dei parametri significativi per un certo prodotto e per il consumo e i costi dei materiali utilizzati.

      I 75 kWh immagazzinati in non meglio specificate “batterie termiche” (di cui non trovo traccia su internet), che corrisponde all’energia immagazzinata da 2 metri cubi di acqua scaldata di 32°C, non è che mi serve a tanto in casa: quello che mi servirebbe è poter immagazzinare il calore che mi dà fastidio in estate per sfruttarlo in inverno. I 75 kWh possono coprire il ciclo giorno-notte, ma d’inverno di energia da sfruttare per riscaldare l’appartamento il sole me ne dà ben poca, e comunque me la dà già di giorno, quindi non si capisce bene a cosa mi serva il calore immagazzinato per la notte (quando sono a letto e ho il riscaldamento chiuso - e poi ci sono i muri della casa che fanno da volano termico con costanti di tempo tipiche di decine di ore, per evitare di congelare). Se poi si parla di produzione di energia elettrica, allora è meglio immagazzinarla direttamente in una batteria elettrica, per quanto inquinanti e poco efficienti (durano poco e immagazzinano poco).

      Casomai l’accumulo di energia termica avrebbe senso per il raffrescamento estivo

      allianz.it/comunicazione/csr/knowledge/nuovo-fresco

      Ecc… ecc… (ne avrei da dire per una paginata, ma mi fermo qui)

      Insomma, l’idea dell’articolo del Sole24Ore pare la solita panzana di cui è impestato il settore energetico, dove, evidentemente, c’è molta trippa per gatti (furbi).

    354. Pietruccio scrive:

      Prova.
      Mi si bloccano i commenti.
      Quello sopra non lo vedo.

    355. luca scrive:

      cari amici auguri buon anno a tutti , il nostro è un scambio di idee, io non copio le cose, se non vuoi che si sappia una cosa, non raccontarmela è così facile ,abbiamo costruito assieme molte idee e cose insieme non rovinare tutto ,prendi dell’acqua con del sale da cucina ,fai elettrolisi con due bastoncini di tungsteno a 12 watt. un pannello solare ,forma nell’anodo catodo in uno ossigeno nell’altro idrogeno lo conservi in una bombola di palladio il gass ,se vuoi del deuterio “idrogeno più concentrato “usi dell’acqua demineralizzata il resto è compagno ,si mette i pannelli solari dove c’è sole e fai viaggiare le bombole di idrogeno dove non c’è sole ,non si lavora in questo modo con il letame ,nè con carbone , guardare sù wikipedia pila a combustibile ,per il fornello ,una fiamma unica al centro sopra la pentola ,un pannello solare : prendi un foglio di alluminio, lo colori di un colore antiriflesso ,sopra una retina di metallo che cattura quando cade l’elettrone, “cade l’atomo sopra il pannello si trattiene l’elettrone “, un cristallo sopra “vetro con del piombo”, un solo polo mi sembra + ,con un trasformatore di polo trasformi la metà di polo opposto,hai 12 watt. prendi un spinterogeno “come quelle delle macchine ” da 12 watt. lo trasformi in 220 watt. non mandate troppo materiale in una sola volta ,così va bene ,precise e dirette alla questione ,per motivi di tempo , per scrivere questo ci ho messo 1 ora e mezza , non sono cose buttate a caso ,mi fà piacere lavorare con voi ,se posso vi scrivo le risposte alle vostre domande nelle mie possibilità .ci si può lavorare sopra alle mie risposte per migliorarle ,a presto .

    356. luca scrive:

      cari amici ,spero nell’annonimato ,se nò stò male ,la gloria non fà per mè , fatemi pure domande se vi fà piacere ,anche nel nucleare ,tanto per sapere ,o altro ,l’orologio atomico come funziona? prendi il cesio trà una radiazione all’altra c’è un lasco di tempo usato come pendolo per i secondi di un orologio atomico ,ci vuole una tecnologia elettronica rapportare il pendolo del cesio ,con dei secondi di un orologio ,il principio è questo . a presto se è iteressante .

    357. luca scrive:

      cari amici andate sù www.euronews.net sotto la pagina voce sci-tech nel video celle solari rivoluzionarie ,interessante ,nel big bang siamo arrivati quasi all’inizio, ma sfugge qualcosa ,c’è l’ho nella punta della lingua ma non esce abbiamo quasi tutto teoricanente a tavolino ma manca una cosa ,cosa? nella fusione è stato risolta ma quì cosa mancà? a presto se vi vÃ

    358. luca scrive:

      cari amici ,stò studiando diverse cosette ,studiando mi dicevo ,se su un dvd mettiamo dei libri ebook, metti il disco e li leggi con un compiuter, comodità, e sè ci mettiamo dei libri originali antichi ,c’è li hai a portata di mano con pochi soldi basta fare copia dvd ,ne hai quanti ne vuoi con poca fatica basta fare con uno scanner la copia del foglio antico o riscrivendolo a mano ,qui a venezia si avrebbe i libri della marciana antichi, a casa, quanto vuoi,il tempo che vuoi, o tramite internet in una biblioteca virtuale, con molti libri da consultare il tempo di una connessione usando anche un ipad il minimo indispensabile di supporto .o anche leggere un romanzo con l’accesso con una password con consulto da qualsiasi compiuter , bella idea nò ,a presto

    359. luca scrive:

      andate sù www.euronews.net cliccate sotto la pagina sci-tech sul video ricariche solari per tutti ,interessante ,una cosa che ho letto ,ne dicono tante in giro : esiste il bosone w+ w- z° il bosone higgs non lo si trova : perchè ? dà sì il numero e la sostanza agli altri ma è anche a forma di colla ,ci stò lavorando per capirci, ma ci vuole tempo ,nò molto, ma costruire un puzzle anche non scritto, ma fatto di riccordi tra passato e aggiornamenti ,non è molto mà qualcosa .a presto

    360. Don Peppone scrive:

      Grazie a Renzo Riva e Pietruccio

    361. Don Peppone scrive:

      Anche se non c’entra questa è una mail che ho inviato senza successo a diverse autorità pubbliche. Un progetto di investimenti a costo zero che permetterebbe anche di creare molto lavoro.

      ****
      Buongiorno Sig. XXXXX, Le scrivo con la speranza che questa proposta possa essere condivisa da Lei ed applicata quindi concretamente.

      -Le case sono la nostra prima fonte di lavoro ed energetico
      Questa proposta a costo zero rimetterebbe in moto gran parte degli investimenti e potrebbero essere utilizzati

      gli investimenti bancari per i finanziamenti senza rischio.

      Il patrimonio abitativo dovrebbe aggirarsi sui 27.000.000 di case; il risparmio energetico che ne potrebbe scaturire

      applicando corrette metodologie di risparmio energetico e di energie verdi sul 20-25% (oltretutto ci sono già stime che riguardano il settore pubblico - la sola applicazione dei led nell’illuminazione pubblica darebbe un risparmio

      di almeno 800 milioni di euro/anno.

      IN COSA CONSISTEREBBE LA PROPOSTA?

      1.Obbligo di risparmio energetico per le abitazioni

      2.I possessori di abitazioni non devono tirare fuori un soldo

      3.Le aziende che si occupano di risparmio energetico faranno un PERFORMANCE ENERGY CONTRACT (guadagneranno sull’energia
      risparmiata).

      4.Il lavoro deve essere certificato dal proprietario dell’abitazione, l’eventuale possessore, dall’azienda che fa i lavori, dagli

      eventuali fornitori (per i materiali) e dalla banca.

      5.La banca finanzia i flussi di cassa dell’impresa per gli anticipi di materiale e lavoro (garanzia al netto quota perdite su crediti media)

      6.esiste la garanzia dello stato detratta una quota perdite su crediti

      Immaginiamo che in Italia ci sia uno stock di 25 milioni di case x un costo di intervento medio di 5.000 euro.

      Questo genererebbe un volano complessivo di 125 miliardi complessivi. Se si fa in 5 anni 25 miliardi all’anno.

      Ma 25 miliardi all’anno investiti quanto generano come moltiplicatore a livello economico? probabilmente è da moltiplicare

      per cinque o per sei.

      Saluti

    362. Renzo Riva scrive:

      Per ITALIOZIA vale il refrain sessantottardo
      .
      PAGHERETE CARO
      PAGHERETE TUTTO
      renzoslabar.blogspot.com/2012/02/il-salasso-delle-energie-ri...

      Don Peppone,
      non so per che cosa ringrazi me e Pietruccio;
      in ogni caso ed a naso, penso che il tuo ultimo intervento sia pregevole.
      Attendo un pronunciamento di Pietruccio
      che ha maggiori competenze in materia di costruzioni e ristrutturazioni.

      Ultimi articoli del prof. Franco Battaglia

      ilgiornale.it/interni/e_adesso_scaldatevi_e_accendete_luce_f...

      ilgiornale.it/esteri/obama_ora_rilancia_nucleare_fukushima_f...

    363. Cher scrive:

      @Peppone, mi permetto di ricordarti che in Italia la corrente la si paga a scatti
      200W ogni 2 minuti ( 120″)
      Non è stato ancora possibile avere la prova documentata di quanto segna un contatore a fronte di un consumo verificato 201W x 121″.

      Dasempre uso lampade a basso consumo dagli anni ottanta ed ora quelle a LED anche di ultimissima generazione non reperibili in Italia , ma sotto il piano
      di verifica non c’è nessun aprezzabile ( vedi contatore ENEL) nessun risparmio a parità di utilizziazione.
      L’ultima che mi è arivata è una lampada LED di nuova concezzione , consuma 7W e illumina una equivalante 100w a filamento….. Fantastica!!!

      Poi ci sono le altre sempre aLED ma rendono meno, cmq su base media di consumo registrato giornaliero al contatore è tutto uguale.
      Bello come quesito!

    364. Renzo Riva scrive:

      Cher scrive:
      L’ultima che mi è arivata è una lampada LED di nuova concezzione , consuma 7W e illumina una equivalante 100w a filamento….. Fantastica!!!

      Un link per favore e…
      quanto costa?

    365. Cher scrive:

      @R.Riva-ti rispondo in privato ;)

    366. luca scrive:

      cari amici ,ci sono le televisioni piatte a led ora hanno fatto le televisioni fini mezzi dito a oled consumano 10 watt. sono state esposte in america a una fiera come televisori nuovi ,cosa ne penso del nucleare? a fusione buona idea ,se nò dove c’è le mettiamo le scorie ,usata come aspirina alla mattina? degli scienziati in iran sono morti attenzioni a cosa studi potrebbe essere tossico ,gli esperti parlano 2014 - 2020 aprossimativo ,a presto se vi và i miei interventi ,moderateli al giornale vostro di internet ,aprossimativo con nomignolo ,quelli che possono essere pubblicati .

    367. Renzo Riva scrive:

      Ok Cher

    368. Pietruccio scrive:

      Per Don Peppone

      La cosa è già normata per quanto riguarda il riscaldamento col “contratto del servizio energia plus”.

      Il rifermento normativo è il DL 30/05/2008 n.115

      L’esigenza di risparmiare energia nel settore edilizio è particolarmente sentita e diventerà sempre più pesante negli anni sotto la spinta delle raccomandazioni europee: a fare sul serio si parte dalla legge 10 del 1991 (col decreto attuativo DPR n.412 del 1993) e i successivi, pesanti, DL 192/2005 (modificato dal DL 311/2006) con l’attuativo DPR 59/2009 e DM 26/06/2009 “Linee Guida”, e l’ultimo pesante (quasi inattuabile direi) DL 28 del 11/03/2011.

      Come vedi non mancano né la volontà né l’obbligo ad adeguare l’edilizia al necessario risparmio energetico. La questione è casomai legata al fatto che solo circa l’1% degli edifici viene rinnovato all’anno, quindi anche applicando le leggi prima di un secolo non si avranno veramente tutti i vantaggi: è dunque importantissimo soprattutto spingere la gente a intervenire sull’esistente (a me risulta che ci siano circa una decina di milioni di edifici - i 27 milioni che citi casomai sarebbero le unità abitative e su quelle non ho numeri).

      E come evidenzi tu il nocciolo della questione è l’investimento: io, ad esempio, vorrei ma non potrei permettermelo a casa mia perchè sono decine e decine di migliaia di euro da mettere lì sull’unghia… e poi quanto risparmio? Sarà davvero tutto da vedere: in teoria ci si rientra alla grande al punto che nella certificazione energetica bisogna proprio suggerire lavori fattibili e convenienti in quest’ottica… ma un conto è la teoria e un conto è tirare fuori una rata tutti i mesi che in teoria mi dovrebbe saltar fuori da quello che risparmio.

      Credo che per un fornitore di servizi l’esposizione finanziari sia, in pratica, ad alto rischio a meno che non conosca bene (ma molto bene) il dettaglio sulla situazione reale, non solo sulla teoria fisica e impiantistica, ma con misure dettagliate e sofisticate sulla situazione reale di quel particolare edificio. Dati che, se si vuole lavorare bene, richiedono anche una buona dose di strumenti costosi (ad esempio una buona termocamera va su qualche decina di migliaia di €, il blower door test consta un po’ meno ma giù di lì, poi il costo dei rilievi ecc…) che si può permettere solo qualche grosso studio. A questo va aggiunta una notevole esperienza perchè i margini sono molto stretti: ad esempio l’installazione di pannelli solari termici per l’acqua calda sanitaria (o per contribuire all’alimentazione di un impianto di riscaldamento a bassa temperatura) non si riesce ad ammortizzare coi prezzi correnti di mercato senza incentivi.

      Quest’ultima cosa che succede è ovviamente sconveniente per la politica energetica nazionale anche perchè hanno rendimento del 70% e più a differenza di quelli fotovoltaici (sul 12%), ma hanno deciso di coprire d’oro PV e eolici mentre per gli altri ci sono le briciole.

    369. luca scrive:

      grazie, cari amici due cosette la illuminazione a led ,interessante, un led solo con una lente di ingrandimento come vetro fà una luce forte, quanto consuma? pochissimo, ci vuole un trasformatore per il consumo piccolo, meno di una batteria a stilo , ma costano molto adesso! poi si vedrà, durata: 18 anni ,il fotovoltaico : una famiglia fà fatica ad arrivare a fine mese ,pensa tè se deve pagare una cosa nel tempo, cosa mangia in quei giorni transistor? per questo non interessa a molti tirare fuori soldi in anticipo ,materialmente non si può ,una famiglia normale ,ultimamente succede a molti questo, con i nuovi poveri .non sò se funziona la cosa : prendi amianto lo metti in microonde a 1000 C° diventa un’altra cosa, puoi utilizzarlo come componente per mattoni per le strade, guardare ww.euronews.net sotto sci-tech video innovazione : forni a microonde abattitori di pericoli dell’amianto . interessante a presto

    370. luca scrive:

      cari amici , sù youtube scrivendo fusione fredda ,c’è una domanda: perchè il palladio come anodo catodo, con questo funziona altri nò, perchè trattiene più atomi di deuterio di altri metalli, poi prende fuoco con pressione di deuterio e ossigeno ,un plasma ,funziona anche senza elettricità ,questo non sò ,prendiamo la fusione fredda, con acqua ,scaldiamo l’acqua da fare vapore ,il vapore fà girare una turbina a elica in un circuito chiuso, si crea elettricità per macchine auto , eliche per aerei ,eliche per barche o altro anche per le case elettricità .da lavorarci sopra questa è una idea ,se funziona è una nuova era .i led se vengono impiegati nelle strade come illuminazione, l’energia che non si adopera la useremo nelle città che ne hanno bisogno , un oled come televisore consumano 10 watt. a presto ,don peppone non era il sindaco del paese?

    371. luca scrive:

      cari amici ,i missili che vanno nello spazio sono incompleti ,ad esempio in america uno di questi invece di andare dritti nello spazio sono andati verso giù ,senza le alette direzionali potrebbero alzari il missile poi puntare verso giù ne bastano tre alette ,ma se funziona la fusione fredda a circuito chiuso andrebbero nello spazio con le eliche come un aereo ,a presto.

    372. Pietruccio scrive:

      x luca

      “…sù youtube scrivendo fusione fredda ,c’è una domanda: perchè il palladio come anodo catodo, con questo funziona altri nò…”

      Cosa ci sia dietro alla fusione fredda nessuno lo sa, non ci sono spiegazioni né ci sono teorie attendibili. Quello che si sa per ora è ogni tanto, e in modo non ripetibile, succede qualcosa. Vedremo quali sviluppi ci saranno nei prossimi anni. Per ora sembra più terreno per millantatori che esteso argomento di ricerca scientifica.

    373. luca scrive:

      se volete chiamatemi don peppone : nel piezonucleare il granito perchè si spezza con ultrasuoni?agisce nei atomi di ferro, cambiando in altro materiale ,si dice decadimento e crea una spaccatura, se prendi del litio ” mi sembra” lo butti in acqua prende fuoco, reazione chimica prendi il deuterio ,un isotopo di idrogeno quindi infiammabile un gass prendi palladio chimicamente reagente al deuterio nella punta formi un plasma diciamo del fuoco come il roveto di mosè , il fuoco acceso sulla punta del palladio alimentato dal deuterio chimicamente reagenti le due cose ,l’acqua tiene sotto controllo la cosa chimicamente molecolarmente in sintonia ,nella tabella degli elementi conosciamo solo poche cose il cloro utile chimicamente, il sodio ,sale da cucina , usato spesso , elettrolisi ,per cambiare la chimica ,i gass liquidi e pressione abbiamo un freddo che arriva anche a - 195 materiali usati per combinazione per leghe molto resistenti ad esempio la ghisa per temperie ,l’oro per lavorarlo viene combinato con rame argento se nò troppo molle ,alluminio inportantissimo per legerezza si recicla sempre, per temperie usato anche per aerei per rivestirlo ,e materiale radioattivo con decadimento abbiamo molti materiali sulla tavola periodica ci si gioca in poche maniere e sempre nello stesso modo. il bosoni w+ w- z° neutro, poi c’è bosone higgs detta particella di dio ,dà il numero e altro all’atomo, credo che sia una colla per questo non lo si trova io la vedo così poi vedete voi cosa vi interessa ,mi interessa la pratica avendo solo la teoria .a presto , dal big bang è uscito i bosoni higgs ma ci stò lavorando per altro lavoro, detta la genesi .

    374. luca scrive:

      cari amici ,mi dicevano degli amici che in italia non sanno come si fà trovare il petrolio ,due cosette: se vi interessa, sotto terra c’è la roccia,dentro la roccia ,con raggi x vedi se c’è del liquido o gass ,poi come un pippistrello delle onde sonore o altro vedi il giacimento sè è grande,se tocca la parete e ritorna indietro le onde sonore , come un sonar di un sottomarino .pressapoco il concetto è questo ,se pompi aria dentro nel buco esce il liquido nell’altro ,a presto

    375. luca scrive:

      cari amici per fare elettricità : ho visto sul giornale focus di marzo una invenzione , prendi un piatto ,molto più grande, lo agganci con una corda al piatto, un pò più giù ci metti un’elica tipo ventilatore e la corda la ganci sotto acqua nella terra, le correnti và sei ore a destra sei ore a sinistra, con la corrente d’acqua fà girare l’elica che fà elettricità , l’elica c’è l’ho messa io .a presto

    376. Renzo Riva scrive:

      Luca,
      fai girare le mie pale non eoliche.
      Perdindirindina frena la tua logorrea.
      Eventualmente di tuo mettici il silenzio.

    377. luca scrive:

      daccordo

    378. luca scrive:

      d’accordo voi fate le domande ,ascolto e se posso vi rispondo senza offese ,domande dirette, le mie non sono risposte campate in aria ma concrete anche se sono di mio hanno una logica ,se nò dii apertamente non scrivere più .

    379. Renzo Riva scrive:

      Chi ti ha chiesto niente se non di frenare i tuoi voli pindarici!

    380. luca scrive:

      avevo fraiteso ,a volte dire una verità puoi uccidere una persona .ascoltare è bello che parlare .a presto

    381. luca scrive:

      se vi interessa oppure cestinala : andate sù www.euronews.com ,sotto la pagina cliccate sù sci-tech andate sul video hi-tech la zurigo ingegnosa sposta un pezzo di storia , si seziona la parete pezzo per pezzo alla base ,viene immesso delle travi d’acciaio viene quindi sollevata l’edificio ,nei punti più importanti ci metti un( tavolo) diciamo ,con delle sfere circa 5 per trave portante un incavo per sfera , anche se sgola a 10 magnetudo ne senti una piccola scossa senza smaltellarla per rifare l’edificio interessante nò?

    382. luca scrive:

      se interessa tre cosette : il DNA è strutturato di atomi varii ,ho sentito che ci sono anche di genere che non sono formati di niente , ci vogliono anche quelli perchè è come una casa se levi un mattone cade giù tutto non stà in piedi ,un DNA è un pezzo che si codifica ma non si costruisce facilmente , ora hanno formato un DNA sintetico si chiama XNA .gli alieni non esistono inventata per sciacciare il pensiero di certi individui ,perchè nei telescopi ci vuole con la lente uno specchio? per non vedere colori fatti dalle lenti ,attenti a quello che vediamo, può esserci una spiegazione , chi non mi dice che l’alieno trovato non sia un esperimenti incrociati di anche animali (una supposizione ma interessante c’è nè di tutti i colori ) . la fusione fredda gli atomi si comportano in un modo ,se vedi gli atomi che tutto è formato da atomi non è da meravigliarsi, ora è come farla funzionare, in che modo, gli atomi stanno lì ,atomo atomico , le palline che forma l’atomo sono di energia o anche di luce in sè non sono niente ,l’atomo essendo indivisibile , prendi un sasso poi lo tagli , lo tagli fino diventare indivisibile , se lo spezzi hai una enorme energia E=m c2 la fissione due atomi ,spero di essere stato interessante non conoscendovi bene ancora .

    383. Renzo Riva scrive:

      Metto qui il collegamento che vi permetterà di vedere
      una mia intervista alla rete ammiraglia locale Telefriuli.
      .
      renzoslabar.blogspot.it/2012/06/cirn-f-vg-telefriuli.html
      .
      Renzo Riva: C.I.R.N. F-VG a Telefriuli

      2.bp.blogspot.com/-MLUNwxvnF_s/T8pi1fEcoZI/AAAAAAAAAUs/Cezrq...
      .
      1.bp.blogspot.com/-Z2r4u85dCZ4/T8pkBblTYnI/AAAAAAAAAU4/UwjRr...
      .
      A Fukushima sono morte almeno 22′000 persone
      di cui 3 nelle strutture delle centrali elettronucleari :
      1 per la conseguenza d’un infarto;
      le restanti 2 per essere state investite da un ponteggio provvisorio.
      .
      Nelle centrali elettronucleari colpite dal maremoto,
      il maremoto fu causa dell’emergenza e non il terremoto,
      e del conseguente incidente ai reattori,
      si sono salvati tutti i 200 operatori in servizio nelle centrali,
      mentre i loro colleghi che erano nelle loro case sono tutti morti.
      .
      È PROPRIO IL CASO DI DIRE CHE IL NUCLEARE HA SALVATO LORO LA VITA.
      .
      Le oltre mille persone invece, investite dalla massa soprastante di una diga per la produzione idroelettrica, non hanno avuto scampo, sono tutte morte.
      .
      Conseguenze sanitarie alla popolazione nei dintorni degli impianti? Trascurabili a parte l’allarme e l’evacuazione per un periodo limitato.

      Chi volesse sapere quali conseguenze radiologiche e sanitarie hanno provocato la fusione dei reattori legga l’ultima pubblicazione di :
      - 21mo secolo “Scienza e Tecnologia” - n° 2 del mese di giugno 2012.
      .
      Vogliamo ora parlare di sicurezza degli impianti industriali?
      Dell’ultimo terremoto dell’Emilia? Delle aziende soggette alla normativa Seveso e se sono garantite in caso di terremoto?
      .
      Siamo sempre alla pagliuzza del nucleare
      e nessuno guarda alla trave delle rinnovabili e altro.

      …e nonostante tutto il male che hanno detto
      gli irresponsabili VERDASTRI,
      sei giorni fa in Giappone, sono stati rimessi in servizio
      due reattori elettronucleari nella municipalità di Ohi
      dopo che hanno superato gli stress test.
      =============================================
      gazzettadelsud.it/news/Vibo%20Valentia/340/Italcementi-vuole...

      Commenti
      Postato da renzoslabar13/06/2012 23:38
      ITALCEMENTI VELEGGIA VERSO LA TURCHIA
      3.bp.blogspot.com/-kn0l_Vn9IpY/T1xAUf5nz1I/AAAAAAAAASA/7SSI4... In Turchia sono previsti la costruzione di 4 reattori elettronucleari. In Italia ci si trastulla con le pale eoliche e il fotovoltaico. 2.bp.blogspot.com/-MLUNwxvnF_s/T8pi1fEcoZI/AAAAAAAAAUs/Cezrq... . Eppoi ci raccontiamo addosso la balla del GW di origine antropica 1.bp.blogspot.com/-Z2r4u85dCZ4/T8pkBblTYnI/AAAAAAAAAU4/UwjRr... . Continuiamo così e fra poco saremo ricchi di disoccupazione. . Mandi, Renzo Riva C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare e P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente . renzoslabar@yahoo.ithttp://renzoslabar.blogspot.com/ Skype: renzoriva1949 +39.349.3464656
      =============================================
      3.bp.blogspot.com/-kn0l_Vn9IpY/T1xAUf5nz1I/AAAAAAAAASA/7SSI4...

      renzoslabar.blogspot.it/2012/06/cirn-f-vg-telefriuli.html
      .

      Renzo Riva: C.I.R.N. F-VG a Telefriuli
      renzoslabar.blogspot.com
      Mi piace · · Non seguire più il post · Condividi ·

      2.bp.blogspot.com/-MLUNwxvnF_s/T8pi1fEcoZI/AAAAAAAAAUs/Cezrq...

      1.bp.blogspot.com/-Z2r4u85dCZ4/T8pkBblTYnI/AAAAAAAAAU4/UwjRr...

      A Fukushima sono morte almeno 22′000 persone
      di cui 3 nelle strutture delle centrali elettronucleari :
      1 per la conseguenza d’un infarto;
      le restanti 2 per essere state investite da un ponteggio provvisorio.

      Nelle centrali elettronucleari colpite dal maremoto,
      il maremoto fu causa dell’emergenza e non il terremoto,
      e del conseguente incidente ai reattori,
      si sono salvati tutti i 200 operatori in servizio nelle centrali,
      mentre i loro colleghi che erano nelle loro case sono tutti morti.

      È PROPRIO IL CASO DI DIRE CHE IL NUCLEARE HA SALVATO LORO LA VITA.

      Le oltre mille persone invece, investite dalla massa soprastante di una diga per la produzione idroelettrica, non hanno avuto scampo, sono tutte morte.

      Conseguenze sanitarie alla popolazione nei dintorni degli impianti? Trascurabili a parte l’allarme e l’evacuazione per un periodo limitato.

      Chi volesse sapere quali conseguenze radiologiche e sanitarie hanno provocato la fusione dei reattori legga l’ultima pubblicazione di :
      - 21mo secolo “Scienza e Tecnologia” - n° 2 del mese di giugno 2012.

      Vogliamo ora parlare di sicurezza degli impianti industriali?
      Dell’ultimo terremoto dell’Emilia? Delle aziende soggette alla normativa Seveso e se sono garantite in caso di terremoto?

      Siamo sempre alla pagliuzza del nucleare
      e nessuno guarda alla trave delle rinnovabili e altro.

      …e nonostante tutto il male che hanno detto
      gli irresponsabili VERDASTRI,
      sei giorni fa in Giappone, sono stati rimessi in servizio
      due reattori elettronucleari nella municipalità di Ohi
      dopo che hanno superato gli stress test.
      =============================================
      gazzettadelsud.it/news/Vibo%20Valentia/340/Italcementi-vuole...

      Commenti
      Postato da renzoslabar13/06/2012 23:38
      ITALCEMENTI VELEGGIA VERSO LA TURCHIA
      3.bp.blogspot.com/-kn0l_Vn9IpY/T1xAUf5nz1I/AAAAAAAAASA/7SSI4... In Turchia sono previsti la costruzione di 4 reattori elettronucleari. In Italia ci si trastulla con le pale eoliche e il fotovoltaico. 2.bp.blogspot.com/-MLUNwxvnF_s/T8pi1fEcoZI/AAAAAAAAAUs/Cezrq... . Eppoi ci raccontiamo addosso la balla del GW di origine antropica 1.bp.blogspot.com/-Z2r4u85dCZ4/T8pkBblTYnI/AAAAAAAAAU4/UwjRr... . Continuiamo così e fra poco saremo ricchi di disoccupazione. . Mandi, Renzo Riva C.I.R.N. F-VG – Comitato Italiano Rilancio Nucleare e P.L.I. F-VG – Energia e Ambiente . renzoslabar@yahoo.ithttp://renzoslabar.blogspot.com/ Skype: renzoriva1949 +39.349.3464656
      =============================================
      3.bp.blogspot.com/-kn0l_Vn9IpY/T1xAUf5nz1I/AAAAAAAAASA/7SSI4...
      .

    384. luca scrive:

      una cosa che dura al calore grande per il nucleare è piastrelle di tungsteno berillio ora non sò la notizia sia speciale e il raffreddamento a criogenico -195 gass liquido , di elio o azoto mi sembra buono l’elio, per la fissione: buona un circuito chiuso d’acqua per far girare le turbine ,per tubi dentro al calore di niobio titanio spero che vi serva queste notizie che siano interessanti anche se credo di più all’elettrolisi di acqua e sale da cucina a 12 watt.anodo catodo di tungsteno uno bollicine di ossigeno l’altro idrogeno ,si può usare anche un pannello solare una piccola centrale per diverse famiglie che prendono l’idrogeno con tubi ta sotto terra tubicini sia per riscaldamento, gass, macchina, acqua calda, dove non arriva il sole bombole di palladio per trasportarlo il gass come ho visto in un filmato dalla germania che usavano l’idrogeno ,a presto stanno lavorando per la fusione ma molti problemi con la fusione , iter c’è lo jet in inghilterra e uno in america il nome mi sfugge

    385. luca scrive:

      cari amici ,una questione da tempo dibattuta perchè la fusione fredda funziona con nichel sciolto nell’acqua e elettrolisi acqua e sale non dà risultati ,come piace a voi ho letto , che acqua e sale respinge l’elettricità invece il ferro sciolto in acqua è un buon conduttore di elettricità , quindi il nichel .a presto

    386. luca scrive:

      cari amici una cosa che ho sentito dire : dopo la guerra mondiale nasce la borsa per bilanciare i soldi sia per nuove guerre sia per paesi ricchi che non si arricchiscano per poi fare guerre e aiutare paesi nel bisogno questo serviva la borsa altro che monti scusami ma in mano tutto questo lo ha qualcuno anzi due stati ,per sentito dire ,non rubo idee a nessuno e nemmeno mi intruffolo ma ascolto più di altri , sù superquark ho sentito parlare le bolle d’aria nell’acqua con ultrasuoni è una bella idea da lavorarci sopra ora non ho idea a cosa potrà servire ma idee buone al momento giusto uscirà un’idea a presto se vi và , se volete cancellare e-mail precedenti potete farlo ,lasciamo le ultime ,può essere che cambio e-mail si vedrà in seguito .ve lo farò sapere ,dopo la batosta presa non mi viene voglia di scrivere solo per gente senza testa è la colpa ,voi non centrate niente credo poco nel mio paese credo un paese migliore ,sò che non fate politica avevo un nodo alla gola

    387. Renzo Riva scrive:

      Luca,
      di quale Paese parli?

    388. luca scrive:

      del paese italiano parlavo detto nazione italiana ,ora stò meglio questo è importante ,a presto grazie

    389. luca scrive:

      cari amici , la crisi se io prendo del petrolio o gas dalla russia loro sono costretti a prendere in cambio manodopera da noi se nò niente contratto oppure contratti con aziende senza passare dalle banche ,o basare sul mangiare si è sicuri che molti non prendono altro ma il mangiare si è obbligatori se nò si muore altro che spreed abbiamo bisogno di lavoro i soldi non contano più, contratti di lavoro io prendo tu mi dai ,i soldi una velocità il lavoro un’altra velocità differente si prende poco al lavoro ma una goccia continua , o lavorare per macchine da lavoro costruire macchine per fabbriche che l’italia abbiamo il lavoro il bello il bene ed la meccanica ,una qualità invidiabile nò un usa e getta ma costante nel tempo , tu mi dai io ti dò , scusa ho detto la mia anche oggi ,anche se di tecnologia ne parleremo con calma , al momento l’europa è così poi ci sarà una unione di tutti quando il tempo è maturo ricordate i virtuosi devono dare .a presto

    390. luca scrive:

      cari amici :l’indagine fatta al capo dello stato ,non si deve preoccupare ,la merkel direbbe “non l’ha detta ma direbbe” se vuole stare con noi capi di stato di diverse nazioni deve stare anche lui a controlli come noi ,con i controlli prendono una cosa anche di una virtù la trasformano in un difetto da vegognarsi di averla fatta ma nò per scherzo, uno diceva è passato un tornado in casa per fortuna è già passato se stai ai controlli sei un nostro amico direbbero loro, lavora con noi , poi uno fà quello che vuole ,la mia oppinione è questa .il CO2 crea il buco dell’ozono : un esperimento fatto semplice prendi un bicchiere dentro ci metti una candela accesa brucia l’ossigeno poi si spegne , intorno ci metti dell’acqua due dita sopra il bordo alzi il bicchiere entrerà acqua il 20% il resto sarà azoto , se prendiamo il CO2 fai lo stesso con la candela brucia l’ossigeno e rimane il C carbonio utilizzabile in qualche modo usato anche per acqua gassata un esempio , spero che sia interessante ,a presto

    391. luca scrive:

      cari amici la borsa :abbiamo detto che due stati la gestiscono , quelli che lavorano gli dicono ricordati della tua patria per il bene del tuo paese nel paese che vivi nò di tutti i paesi che è formata la borsa, si direbbe campanellismo ma esiste ,a presto

    392. luca scrive:

      cari amici terrò questa e mail , sulle elezioni del capo dello stato da parte del popolo? ,io farei un’ altra domanda siamo pronti eleggerlo come in america? con i suoi ministri , un passo che si dovrà fare, ma quando siamo pronti a farlo ? non dò giudizi ma delle domande che porta altre domande . avete letto su focus di agosto , è banale ma per capire meglio :un tubo da gass ma più grando ci metti un proiettile o capsula che tiene 6 8 persone sparato a 660 km ora consuma come un frigorifero a capsula, sotto vuoto senza atrito come nello spazio e magneti per farlo galleggiare , da europa a cina è un attimo arrivarci ,lo testeranno in america ,a presto costa meno di un treno

    393. luca scrive:

      cari amici , 19 luglio ho scritto qualcosa, il settore che non mancherà è il cibo se non si mangia si muore ,la gente ha pochi soldi ,non viaggia, gli albergatori cosa fanno? alzano il prezzo , non è la soluzione ci sarà ancora meno gente che viaggia ,stiamo passando un brutto periodo ,io faccio lavori in cui non ho studiato mi adatto, non sarà per sempre ma momentaneamente così ,per la ricerca, che abbiano pazienza al momento si fà di tutto ma quando andrà meglio saranno indispensabili, in cassa non c’è moneta l’operaio che è la nostra fondamenta quando sarà messo bene ci sarà anche tutto il resto come la ricerca e altro, come si compete uno stato moderno ,ora siamo arrivati una economia del dopo guerra 1948 molti sono stati all’estero per lavoro ,quando andarono meglio le cose ritornarono ,è inutile fare debiti per mantenere cose che non possiamo permetterselo ,le cose cambieranno ,abbiate pazienza ,un’altra cosa volevo parlarvi ,leggete del 22 luglio , per introdurre ossigeno : fare elettrolisi acqua e sale anodo catodo 12 watt. un pannello solare può bastare per i 12 watt. una astina esce bollicine di ossigeno l’altra bollicine di idrogeno ,tassandolo come i pannelli solari ,o eoliche per far cassa , e in più fà ossigeno ed è ecologico , manca introdurre azoto ,ci penseremo ,o va bene così ?non lo sò . l’idrogeno usato per gas,macchine , riscaldamento , elettricità , in marocco fanno elettricità con il gas,pannelli solari ,poi parte il filo per elettricità ecologica venduta a paesi che ne hanno bisogno .a presto

    394. Renzo Riva scrive:

      Luca,
      calmati altrimenti chiedo per te un TSO.

    395. Renzo Riva scrive:

      Oppure sei già in trattamento!?

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    Help With Assignment Writing ha scritto per ultimo un intervento in:
    Sogin - inizio smantellamento della centrale nucleare di Trino

    i need an essay ha scritto per ultimo un intervento in:
    Francia - al via il secondo reattore EPR e forse anche un terzo EPR

    write my dissertation ha scritto per ultimo un intervento in:
    Atomi Per La Pace - Visita alla centrale nucleare di Gosgen (Svizzera)

    write my dissertation ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    men casual jackets ha scritto per ultimo un intervento in:
    Sogin e IFIN - collaborazione per l' innovazione nella gestione rifiuti radioattivi

    essay writing uk ha scritto per ultimo un intervento in:
    Impianto Plutonio (IPU) di Casaccia - smantellamento scatole a guanti contaminate da plutonio

    do my assignment ha scritto per ultimo un intervento in:
    Pubblicato decreto di autorizzazione per la realizzazione del complesso Cemex

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali