Home  |  Contatti  |  Chi siamo  |  Newsletter  |  Mappa del sito  |  Archivio Cronologico Generale  |  Forum  | :   |



Il nuovo ente IRPA al posto dell’ APAT?

13 Giugno 2008 di Amministratore

A breve potrebbe esserci la scomparsa dell’ APAT (Agenzia per la protezione dell’ambiente), i cui compiti andrebbero ad un nuovo organo: l’ IRPA (Istituto per la ricerca e la protezione ambientale).

Tutto nasce da un emendamento (che è stato presentato dal Governo) al decreto sull’ emergenza rifiuti, attualmente in discussione alla Camera.
In pratica Apat (Agenzia per la protezione dell’ambiente), Infs (Istituto nazionale per la fauna selvatica) e Icram (Istituto centrale per la ricerca scientifica e tecnologica applicata al mare) andrebbero a confluire nell’ Irpa (Istituto per la ricerca e la protezione ambientale) dando così vita ad una ” super agenzia” con amplissimi compiti (sicurezza nucleare compresa).

Ecco una breve analisi dei tre enti in questione:
- L’ Apat è nata nel 1999 ed ha la sua sede principale a Roma. Ha oltre 700 dipendenti soltanto a Roma.
- L’ Infs è nato nel 1993 ed ha la sua sede a Ozzano Emilia, in provincia di Bologna. Ha circa 85 dipendenti.
- L’Icram è nato nel 1982 ed ha la sua sede centrale a Roma e due sedi decentrate a Palermo e a Chioggia. Ha circa 350 dipendenti.

La volontĂ  è creare un unico organismo per razionalizzare la spesa (come dichiarato dal Ministro dell’ Ambiente Stefania Prestigiacomo.

Alcune critiche negative tuttavia si sono levate contro questa decisione in quanto una riforma del genere andrebbe ben definita in un provvedimento specifico e non inserita in modo secondario all’ interno di un decreto sull’ emergenza rifiuti.



Articoli approssimativamente correlati

  • Il prefetto Grimaldi nominato Commissario Straordinario dell’ IRPA (ISPRA)
  • Le prioritĂ  dell’ ENEA per Giovanni Lelli
  • L’ Apat contesta la Sogin
  • ENEA - nuovo Vice Presidente e Direttore Generale
  • Giovanni Lelli nuovo Direttore Generale dell’ Enea
  • 1 Commento a “ Il nuovo ente IRPA al posto dell’ APAT?”

    1. Ing. Maurizio Pacini scrive:

      Non solo una riforma del genere andrebbe ben definita in un provvedimento specifico (e non inserita in modo secondario all’ interno di un decreto sull’ emergenza rifiuti), ma da questo nuovo Istituto (che, mi pare di capire, sarebbe sempre sotto la vigilanza del Ministero dell’Ambiente) andrebbe scorporato l’attuale Dipartimento nucleare dell’APAT, che, in quanto organo responsabile della sicurezza degli impianti nucleari, dovrebbe essere invece potenziato e posto sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo economico o della Presidenza del consiglio dei ministri.
      Se davvero si vuole far ripartire il nucleare.

    Scrivi un commento




    Avvertenza - i commenti sono sottoposti a un sistema automatico di moderazione e di solito sono pubblicati subito. ma se il tuo commento non dovesse apparire immediatamente, vuol dire che il commento richiede una moderazione manuale per essere visualizzato. Se dopo 2-3 giorni il tuo commento continua a non essere visualizzato, puoi provare a contattarci via mail per segnalare il problema. grazie.













    Archivio Nucleare rientra nel progetto Zona Nucleare

    Cerchiamo collaboratori che abbiano conoscenze in ambito "nucleare" e "radioprotezione" per motivi di studio o lavoro

    Hai una notizia che ritieni degna di attenzione? Contattaci










    Archivio Nucleare

    Commenti Recenti


    buy mba essay online ha scritto per ultimo un intervento in:
    Roma - Seminario internazionale sulla bonifica dei siti nucleari e la gestione dei rifiuti radioattivi

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Giappone - ripensamenti sull' abbandono del nucleare?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    I rifugi antiatomici (sesta parte)

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    “Striscia la Notizia” - querelle sul nucleare 2

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Gli "stranded costs" che pesano sulle bollette della luce e l' uscita dal nucleare

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Riva del Garda - Atomi Per La Pace - Costi energetivi ed ambiente, quale futuro per l'industria italiana?

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    Authority energia - Il costo dei combustibili e il peso degli oneri di sistema

    Renzo Riva ha scritto per ultimo un intervento in:
    GSE - mix energetico per gli anni 2011-2012

    Vincenzo Romanello ha scritto per ultimo un intervento in:
    Il caso di Oklo - Può la fissione nucleare essere un fenomeno naturale?

    Luigi Filippo von Mehlem ha scritto per ultimo un intervento in:
    Toshiba presenta robot per bonificare Fukushima



    Zona Nucleare
    Home | Glossario | Cerca









    online dal 9 Settembre 2005 :: Disclaimer - Copyleft :: Privacy :: visitatori totali